Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Movimenti di popoli e grandi imperi

No description
by

Federico Deidda

on 31 March 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Movimenti di popoli e grandi imperi

1500-1300 a.C.
900-600 a.C.
3000 a.C.
600 a.C.
2000 a.C.
Migrazioni degli
indoeuropei
Le migrazioni di popoli nomadi o seminomadi interessano l'area del Mediterrano Orientale e il vicino Oriente.

Questi popoli si erano gia messi
in movimento dal
terzo millennio a.C.
Non siamo in grado di ricostruire con precisione il loro luogo di provenienza, in alcuni casi nemmeno di identificare con esattezza questi popoli che sono accomunati dalle lingue parlate, erano detti :


Indoeuropei
Lo studio comparato di queste lingue iniziò in Europa alla fine del 1800 a.C.
Si ipotizzò che l'indoeuropeo fosse una lingua parlata un tempo da una popolazione stanziata tra Asia e Europa :

Gli Ariani
La maggior parte delle lingue oggi parlate in Europa e una parte di quelle parlate in Asia appartengono alla famiglia di quelle indoeuropee che ne comprende quelle moderne e antiche.Viene chiamata cosi perchè comprende lingue dell'India antica.
Gli Ariani erano un popolo:
Guerriero
Conquistatore
Razzialmente superiore agli altri

Gli hittiti
Intorno al 1500 a.C. tra i popoli indoeuropei che comparvero nel vicino Oriente troviamo gli hittiti,detti "
popoli del

mare
".
Questi popoli avevano un
basso livello di sviluppo
,praticavano un'agricoltura "elementare",si basavano sulla pastorizia e la caccia e non erano organizzati in città.
Il loro "asso nella manica"era quello di essere dei guerrieri temibili per via dell'utilizzo del
cavallo
durante il tiro con l'arco.
Verso il 2000 a.C. si stanziarono in
Anatolia
e nell'arco di 3 secoli diedero vita a un'evoluta civiltà urbana ,con capitale
Hattusa
, guidata da un re affiancato da un'assemblea dove sedeva l'
aristocrazia guerriera
.
Avevano un'economia basata sull'agricoltura e sullo sfruttamento delle risorse minerarie.Il nome "hittiti"è legato all'abile
lavorazione

del ferro
che modellato e immerso nell'acqua diveniva resistentissimo,questo vantaggio fece la loro forza.
Dall'Anatolia gli hittiti iniziarono un movimento di espansione che li portò a costruire un vero e proprio impero grazie al micidiale carro da guerra trainato dai cavalli!
Gli hittiti fecero delle popolazioni vinte degli alleati,non ridotti in schiavitù,e venivano imposti dei trattati di
subordinazione,
ciò significa che i sovrani locali dovevano giurare fedeltà al re hittita.

Nel 1595 a.C. gli hittiti saccheggiarono Babilonia.Da qui nacque un vero e proprio
impero
,che ebbe la sua massima espansione sotto il comando di Shuppiluliuma e Murshili II quando comprese la Mesopotamia settentrionale.

Successivamente,sotto il comando di Muwatalli, ebbe lugo la
battaglia di Kadesh
contro gli egizi.Dopo l'impero crollò per via dell'attacco dei
frigi
.

Gli assiri e i cassiti
Intorno alla metà del secondo millennio a.C. troviamo in mesopotamia 2 principali entità politiche:
Regno babilonese dei cassiti
Regno babilonese degli assiri
Gli assiri
Il loro nome fonda le sue radici nel dio "Assur".Essi avevano grandi abilità nell'uso della cavalleria e del carro da guerra.Dopo una lunga sottomissione ai Mitanni la potenza del Regno nella Mesopotamia settentrionale emerse.
I cassiti
Essi erano un popolo bellicoso che proveniva dalle montagne iraniche (da est)

Successivamente avenne un grande scontro tra assiri e cassiti con la vittoria degli assiri e con la conquista del Regno di Babilonia.
Gli assiri sotto il controllo dei re
Assurnasirpal II
e
Salmanassar III
crearono un vasto impero.
Entrarono nei domini assiri :
La Palestina
La Fenicia
La Siria
Successivamente il re
Esarhaddon
conquistò il
Basso Egitto
.
L'ultima fase di
grandezza
dell'impero assiro,si ebbe sotto il comando di
Assurbanipal
dove la capitale
Ninive
raggiunse lo splendore di Babilonia.
In pochi anni però l'
Egitto
si liberò dalla dominazione assira e una forte crisi scoppiò su Babilonia,dove il fratello di Assurbanipal gli si rivotò contro.
I babilonesi chiesero
aiuto militare
da parte dei
medi
,una popolazione che viveva a nord-est della
Mesopotamia
,che fecero crollare l'impero degli assiri.

Con la caduta degli assiri,Babilonia e i sovrani riacquisirono il potere.Essi conobbero un'ultima fase di espansione e di splendore è il cosidetto:
periodo neobabilonese.
Sotto il comando dei sovrani Nabopolassar e Nabucodonosor II l'impero si estese fino alla Siria e alla Palestina dove venne sacheggiata Gerusalemme.


Babilonia divenne una
metropoli cosmopolita
,dove molte etnie e culture si mescolavano.Dopo la morte di Nabucodonosor,si aprì una crisi dinastica e una fase di lotte interne che aprirono la strada ai
Persiani
.
I Persiani
Fin dal II millennio i Persiani si insediarono nella regione a
sud-est
della Mesopotamia che si affaccia sul
golfo Persico
.
In quest'area si svilupparono un gruppo di famiglie
aristocratiche
sotto il comando di un
re
.
Più tardi riuscirono a creare un regno unitario sottomettendo i
medi
e conquistando l'
altopiano iranico
a nord della Persia.
Sotto la guida di
Ciro

il

Grande
si volsero prima verso il
Mediterraneo
poi verso la
Mesopotamia
dove occuparono
Babilonia
nel 539 a.C.,successivamente verso ovest con l'occupazione della
Siria
,della
Palestina
e della
Fenicia
.
Cambise II
si rivolse contro l
'Egitto
che sconfisse grazie alla flotta fenicia.Dopo la morte di Cambise il trono andò a
Dario I
.Egli fece espandere l'impero persiano fino all'
Indo
.Dario e suo figlio non tralasciarono la parte
occidentale
dell'impero e riuscirono a respingere le invasioni
greche
.
L' impero Persiano era costituito da molti popoli,e il "
Gran Re
" cerca di guadagnare il loro consenso tramite atteggiamenti di
tolleranza
.Dal punto di vista
amministrativo
l'impero fu diviso da Dario in 20
province
affidate ad un persiano di alto
rango.
Dario avviò anche la costruzione di una
rete stradale
comprendente arterie lunghe oltre 2500 km.La pacificazione e l'unità politica favorirono la crescita degli
scambi commerciali
e della ricchezza prodotta.Il flusso dei tributi dalle province finaziava
opere pubbliche
e un
esercito poderoso
.
I persiani rispettavano
divinità e culti diversi
.Il re aveva un potere
assoluto
e al suo cospetto tutti dovevano
prostrarsi fino a terra
.
La religione dei persiani era
monoteista
,predicata dal profeta
Zarathustra
.Su queta base nacque nel VI secolo a.C. lo
zoroastrismo
detto anche
mazdeismo
,una religione incentrata sul
principio del male e del bene
.
Lo sviluppo della civiltà in India e in Cina
Nella loro espansione i persiani arrivarono a comprendere una zona di civilizzazione
agricola
e
urbana
avanzata:
la regione indiana
.
Ancora più a est esisteva la
civiltà cinese
.I più antichi nuclei di società agricole li troviamo vicino all
'Indo
e al
Fiume Giallo
.
La vasta
pianura

alluvionale
formata dall'Indo e dai suoi affluenti,fu una delle zone del mondo in cui avenne
la rivoluzione agricola
.In quest'area sono state trovate tracce della
civiltà dell'Indo
.
I due centri urbani principali erano
Mohenjo-Daro
e
Harappa
,distanti tra loro circa 600km e collegati dall 'Indo.
Le città indiane erano fiorenti poli
artigianali
e
commerciali
.I traffici interni sfruttavano sporattuto la rete dei
fiumi
,mentre via mare avvenivano scambi conla
Mesopotamia
.I prodotti artigianali ci parlano di una civiltà
evoluta
che usava una scrittura
pittografica
.

Gli arii
Arrivarono intorno al 1500 a.C. per una presunta

migrazione pacifica
,occuparono il
nord
dell'India.Erano
arretrati
rispetto alle civiltà che ci vivevano.
Essi non usavano la
scrittura
, con loro
scomparve
la civiltà urbana e si ritornò alla società
agricola di villaggio
.Però portarono anche delle novità,si ebe la diffusione della loro lingua (il
sanscrito
), la coltivazione del
riso
, e dal punto di vista religioso e della struttura sociale, l'
induismo
e il
sistema delle caste
.
La divisione della società in caste prevedeva gruppi
gerarchici
e
chiusi
.Col tempo le caste si moltiplicarono,erano:
I
sacerdoti
I
guerrireri
I
commercianti
I
contadini
I
servi
Gli
intoccabili
erano collocati fuori dalla gerchia.
L'
induismo
riuscì a far mantenere questo sistema così rigido. Esso si basava sulla
reincarnazione
quindi, chi apparteneva ad una determinata casta in base al
comportamento
prestato, nella vita successiva veniva o
retrocesso
o
promosso
di casta.
Intorno al 500 a.C. in India stavano sorgendo
regni

unitari
, ricchi ed ecconomicamente
sviluppati
;nell'area del Gange si formò la prima dinastia di sovrani indiani : i
Magdha
.In questo periodo Alessandro Magno conquistò i territori dei persiani (in India) e li abbattè.Dopo la morte di Alessandro una
ribellione
costrinse i greco-macedoni ad andarsene via.La guidava il fondatore della dinastia
Maurya
che diede ampia diffusione al
buddhismo
.
La fine dell'impero Maurya aprì una lunga fase di invasioni dei greci, degli sciti e dei
kushan
un popolo proveniente dall'Asia centrale.Essi dominarono la parte
settentrionale
del continente indiano e quella
sud-orientale
la occupò l'impero degli
Andhra
.
Lungo la vallata del fiume
Giallo
nel
V
millennio si cominciò a coltivare il
miglio
e il
riso
, nacquero così
culture agricole
.Vennero fatte anche in India opere di
canalizzazione
.
Intorno al 1500 a.C. si formò un ampio stato governato dalla dinastia
Shang
;essi usavano il
cavallo
e il
carro da

guerra
, le armi e gli utensili in
bronzo
.Fecero sorgere le prime
città
,diffondere la
scrittura ideografica
.Circa nel 1000 a.C. i
Chou
determinarono la caduta della dinastia.La
Cina
si divise in
stati locali autonomi
.
Intorno al
III
secolo a.C. si mise in luce il regno
Chin
nel
nord-ovest
del paese, che riuscì a far nascere in Cina uno
stato unitario e centralizzato.

Successivamente i Chin vennero travolti e si affermò una nuova dinastia, quella
Han
.Essi fecero molte cose importanti tra la quale avviare una politica
espansiva
.Una delle basi della richezza cinese è il
commercio della seta
.Quella cinese era una civiltà
evoluta
.

Anche dal punto di vista amministrativo i cinesi si differenziavano.I
funzionari
imperiali venivano selezionati secondo
esami
rigidissimi. Essi erano detti
mandarini
.In cina inoltre si diffuse il
confucianesimo
.
Full transcript