Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

La Costituzione Italiana: i Principi Fondamentali

No description
by

l s

on 24 March 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of La Costituzione Italiana: i Principi Fondamentali

...parleremo dei...
Principi Fondamentali
La Costituzione: cenni storici e caratteristiche
Articolo 1
L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
Articolo 2
La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.
Articolo 3
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.


Articolo 4
La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.
La Costituzione Italiana
I Principi Fondamentali

La Costituzione è composta da 139 articoli e relativi commi (5 articoli sono stati abrogati: 115; 124; 128; 129; 130), suddivisi in quattro sezioni:
Principi fondamentali (articoli 1-12)
;
Parte prima: "Diritti e Doveri dei cittadini" (articoli 13-54)
;
Parte seconda: "Ordinamento della Repubblica" (articoli 55-139)
;
Disposizioni transitorie e finali (disposizioni I-XVIII)
.
È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.
La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio decentramento amministrativo; adegua i principi ed i metodi della sua legislazione alle esigenze dell'autonomia e del decentramento.
Articolo 5
La Repubblica tutela
con apposite norme
le minoranze linguistiche.
Articolo 6
Articolo 7
Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.

I loro rapporti sono regolati dai
Patti Lateranensi
. Le modificazioni dei Patti accettate dalle due parti, non richiedono procedimento di revisione costituzionale.
Patti Lateranensi
è il nome con cui sono noti gli accordi di mutuo riconoscimento tra il Regno d'Italia e la Santa Sede sottoscritti l'11 febbraio 1929, grazie ai quali per la prima volta dall'Unità d'Italia furono stabilite regolari relazioni bilaterali tra Italia e Santa Sede.
I Patti Lateranensi
Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere
davanti alla legge.

Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l'ordinamento giuridico italiano.

I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze.
Articolo 8
La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.

Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.
Articolo 9
Articolo 10
L'ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute.

La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali.
L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.
Articolo 11
La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.
Articolo 12
E' la legge fondamentale
dello Stato italiano.
Approvata dall'Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947 e promulgata dal capo provvisorio dello Stato Enrico De Nicola il 27 dicembre 1947, fu pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 298, edizione straordinaria, del 27 dicembre 1947 ed
entrò in vigore il 1º gennaio 1948
.
Emblema della
Repubblica Italiana
L'emblema della Repubblica Italiana (comunemente chiamato Stellone) è l'emblema identificativo dell'Italia repubblicana. È stato adottato ufficialmente il
5 maggio del 1948
, col decreto legislativo nº 535.
La
stella
bianca a cinque punte, detta anche Stella d'Italia, è stata la tradizionale rappresentazione simbolica dell'Italia sin dall'epoca risorgimentale e rimanda alla tradizionale iconografia che vuole l'Italia, rappresentata come un'avvenente donna, cinta di corona turrita (
Italia turrita
) e sovrastata da un astro luminoso (cfr. Iconologia, di Cesare Ripa, sec. XVI); la stella rimanda anche alla Divina Commedia dantesca. Nell'emblema repubblicano essa è sovrapposta a una
ruota dentata d'acciaio, simbolo del lavoro
su cui si basa la Repubblica (Articolo 1 della Costituzione italiana) e del progresso. L'insieme è racchiuso da un
ramo di quercia
, che simboleggia
la forza e la dignità del popolo italiano
, e da
uno di olivo
, che rappresenta
la volontà di pace della nazione
.
http://www.reggioemilia150.it/index.jsp
http://www.ohchr.org/EN/UDHR/Documents/UDHR_Translations/itn.pdf
http://www.tuttitalia.it/province/per-regione/
http://it.wikipedia.org/wiki/Minoranze_linguistiche_d'Italia
http://it.wikipedia.org/wiki/Religioni_in_Italia
http://www.musei.it/
Full transcript