Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

didattica per scenari

No description
by

Anna Scola

on 6 April 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of didattica per scenari

LA SFIDA PER I DOCENTI

RIPENSARE AL PROPRIO MODO DI FARE
DIDATTICA
RIVISITARE LE MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DEI CONTENUTI
RIORGANIZZARE IL TEMPO DELLA LEZIONE
COSTRUIRE UN PIANO DI LAVORO DIDATTICO ‘NARRATIVO’
DESCRIVERE ‘LEARNING ACTIVITY’ IN TERMINI CONCRETI

OUR LEARNING STORY

LEARNING SCENARIOS
for innovative use of ICT


COSA FA IL DOCENTE…
PROPONE UNO SCENARIO
OFFRE OCCASIONI DI APPRENDIMENTO
CREA ATTIVITA’ SIGNIFICATIVE
GUIDA, ORIENTA I GRUPPI DI LAVORO
PROMUOVE L’AUTONOMIA DEGLI STUDENTI
INCORAGGIA L’USO DELLE ICT PER VEICOLARE I CONTENUTI
COSA FA LO STUDENTE…
COLLABORA IN MANIERA ATTIVA
CONDIVIDE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO E VALUTAZIONE
SVILUPPA IL PENSIERO CRITICO
DA’ LIBERO SFOGO ALLA SUA CREATIVITA’


AMBIENTI DI APPRENDIMENTO
INNOVATIVI

…..PER GLI STUDENTI

OPERARE ALL’INTERNO DI LEARNING ACTIVITIES VUOL DIRE:
PUNTARE SUL PROTAGONISMO DEGLI STUDENTI
REALIZZARE ATTIVITA IN PICCOLI GRUPPI
SAPERSI OPPORTUNAMENTE DOCUMENTARE
PROGETTARE E COSTRUIRE PRODOTTI ARTICOLATI ATTINENTI TEMATICHE DISCIPLINARI
USCIRE ‘FUORI’ DALLA TRADIZIONALE AULA

DIDATTICA PER SCENARI
DA DOVE SIAMO PARTITI…..
OCCASIONI DI APPRENDIMENTO INNOVATIVI IN FORMA DI
LEARNING STORY
CON IL SUPPORTO DELLE TECNOLOGIE
A REVOLUTION
IN THE CLASSROOM
POPPLET, PER RICHIAMARE CONCETTI CHIAVE
CREATELY PER AMPLIARE LA MAPPA CONCETTUALE
STEP 1: PROGETTAZIONETHE MAGICAL CELTIC WORLD
DENTRO E VIRTUALMENTE FUORI LA SCUOLA
BRAINSTORMING IN CLASSE

PRESENTAZIONE DELLE POTENZIALITA’ DI UNA PIATTAFORMA ONLINE: EDMODO
https://www.edmodo.com/home

PRESENTAZIONE DI CONTENUTI
MEDIANTE UN DESIGN INNOVATIVO: INFOGRAFICA (PIKTOCHART)

https://magic.piktochart.com/output/9089460-the-magical-celtic-world

LEARNING ACTIVITIES
STATO DELL’ARTE
COOL CARTOON….. PER INIZIARE A RACCONTARE

LA NOSTRA LEARNING STORY è ‘QUASI’ TERMINATA SIAMO SULLA DIRITTURA DI ARRIVO

STIMOLO: BAMBUSER LANCIO LEZIONE
https://bambuser.com/v/5960257
http://bambuser.com/v/5960223

GRUPPO SU WHATSAPP COSTITUITO

CREAZIONE REPOSITORY (GOOGLE DRIVE) IN GRADO DI RACCOGLIERE, ORGANIZZARE E CONDIVIDERE RISORSE
https://drive.google.com/folderview?id=0BxvUMutY31FLTHYzV1JRMnJfRkk&usp=sharing


PADLET: IL MURO VIRTUALE
http://padlet.com/annascola/blsfwf14t6aa

WORDLE: PER UN BUON RIPASSO…
STRENGHTS

WEAKNESSES

Sperimentazione attiva
Imparare attraverso il fare
Coinvolgimento degli alunni
Osservazione riflessiva e possibilità di rimodulare il piano di lavoro
Attenzione alle competenze chiave e trasversali
Costruzione di comunità di pratica
Attivazione di dinamiche di inclusione
Personalizzazione dell’apprendimento
Rapidità di azione nel prendere decisioni
Libertà nella scelta delle strumentazioni
Promozione dei rapporti interpersonali
Riflessione sull’autovalutazione
Capacità di raccontarsi


Disorientamento iniziale degli studenti
Difficoltà del docente a gestire tutte le
'learning activities'
Difficoltà del docente nel pianificare la
progettazione del segmento didattico
Strumenti tecnologici non sempre affidabili
ed efficienti
Il docente poco attrezzato a valutare le
competenze da rilevare durante le prestazioni
degli alunni
Difficoltà del docente a seguire i
momenti di snodo delle attività degli
studenti
Incapacità di attivare efficaci feedback del
docente (uso di griglie, note sul campo,
registrazione di momenti critici…)
Difficoltà di organizzare spazi di
apprendimento adeguati

OPPORTUNITIES

THREATS

Trasferibilità dell’esperienza
Riusabilità dei materiali
Rilancio di un nuovo processo di Problem Setting
Metariflessione sul proprio modo di operare
Esigenza di interrogarsi sui punti di forza e di debolezza
Possibilità di affrontare compiti in vari modi
Promozione della narrazione e della creatività
Allargare la didattica per scenari in maniera trasversale al consiglio di classe, per classi parallele e per aree disciplinari


I problemi tecnici possono disperdere forme di collaborazione e rendono difficile l’approccio BYOD Tempi troppo ridotti per mobilitare efficacemente le competenze richieste
Rischio per una 'learning story' di risultare superficiale per alcune discipline e alcuni livelli di scuola

I.I.S.Liceo Sc. 'BACHELET' IPA di Spezzano Alb. CS
by Anna Scola

Full transcript