Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

EMT- SLOWTOURISM

No description
by

ROSSELLA PARTICCO

on 11 March 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of EMT- SLOWTOURISM

SLOW-TOURISM il progetto SLOW TOURISM coinvolge 30 partner:
Agenzie di Sviluppo locale e
Gruppi di Azione Locale,
Enti istituzionali quali Province,
Comuni,
Enti Parco,
Dipartimento di Scienze dell'Università di Trieste
Enti specializzati nel settore del marketing turistico PARTNER ITALIANI
• LP DELTA 2000
• PP1 Provincia Ferrara
• PP2 Provincia Ravenna
• PP3 Provincia Rovigo
• PP4 GAL Polesine Delta Po
• PP5 GAL Venezia Orientale, VEGAL
• PP6 Consorzio del Parco Regionale del
Delta del Po Emilia-Romagna
• PP7 Ente Parco Regionale Veneto Delta Po
• PP8 Dipartimento di Scienze politiche e
sociali, Università di Trieste
• PP9 GAL Alta Marca Trevigiana
• PP10 GAL Terre di Marca
• PP25 Provincia di Venezia
• PP26 Provincia di Udine
• PP27 Comune di Ravenna
• PP28 Regione Emilia-Romagna
• PP29 Associazione Nautica Nautisette PARTNER SLOVENI
• PP11 BSC poslovno podporni center d.o.o.
Kranj
• PP12 Turizem Bohinj, javni zavod za
pospeševanje turizma
• PP13 Zavod za turizem in kulturo Žirovnica
• PP14 Center za trajnostni razvoj podeželja
Kranj, razvojni zavod
• PP15 Triglavski Narodni Park
• PP16 Slovenska Turistična Organizacija
• PP17 Občina Bled
• PP18 Občina Bohinj
• PP19 Občina Gorenja vas-Poljane
• PP20 Občina Jesenice
• PP21 Občina Kobarid
• PP22 Občina Kranjska Gora
• PP23 Občina Radovljica
• PP24 Občina Žiri 1.OBIETTIVI MARKETING - STRATEGICI :
• Potenziare l'offerta turistica dell'area mettendo in rete le risorse ambientali e rurali
• Posizionare l'area interessata a livello internazionale sviluppando una strategia comune di mercato
• Introdurre la filosofia del viaggio slow strutturando l'offerta su prodotti turistici di nicchia ecosostenibili 2.OBIETTIVI ECONOMICI - SOCIALI :
• Creare nuove opportunità occupazionali per la popolazione residente
• Migliorare l’accessibilità e la fruizione delle risorse turistiche in un'ottica ecosostenibile
• Promuovere forme di mobilità sostenibile
• Diffusione territoriale dei benefici turistici 3. OBIETTIVI TURISTICI:
• Destagionalizzazione della domanda turistica
• Fidelizzazione dei turisti E' una nuova "filosofia" di viaggio... Che cos'è lo
slow-tourism? Il turista slow, un turista “speciale” Workpackages:
1. Coordinamento e gestione
2. Pianificazione strategica
3. Sviluppo congiunto con azioni pilota
4. Marketing congiunto
5. Informazione
6. Attività preparatorie
7. Piano di comunicazione PROGETTI PILOTA 1. Recupero ambientale dell’isola degli “Spinaroni” in Pialassa Baiona in Provincia di Ravenna
2. Il Parco giochi per bambini a Pristava – Javorniski Rovtu
3. Cicloturismo: i flussi cicloturistici nella provincia di Ferrara
4. Laguna Sunset Tour
5. Il ponte pedonale Neškova splende di nuovo
6. La citta di Ziri, lungo il fiume Sora APPROCCIO
AL
MARKETING PARTECIPAZIONI
A
FIERE EVENTI
SLOW ATTIVITA` ANIMAZIONE
STAKEHOLDERS PROCESSO
DI
COSTRUZIONE
DI UN CdP DEFINIZIONE
DELLE REGOLE
DI
GOVERNANCE DEFINIZIONE
DEL
DISCIPLINARE STESURA
DEL
PIANO DI
AZIONE CLUB
DI
PRODOTTO Costituisce un’ aggregazione di operatori che agisce per la promozione e commercializzazione non del turismo in generale, ma di un prodotto specifico rivolto a un segmento/nicchia di clientela o verso un mercato/bacino di domanda specifico La DMO è il soggetto che si occupa della gestione della destinazione Il CdP è uno strumento di aggregazione degli operatori RISULTATI ATTESI Tre tipologie di turista slow:
A. Slow tourism come motivazione principale
B. Attività “slow” in prodotti turistici tradizionali
C. Escursionisti “slow”: residenti nelle zone limitrofe Stima dei flussi potenziali
per tipologia di turista slow Stime delle quote di turisti potenzialmente attratti dal prodotto “slow” , per tipologia:
A = 11%
B = 17,3%
C = 7,5% (1 ora di auto) e 3,75% (1-2 ore di auto)
Applicazione delle quote agli arrivi turistici delle aree partner FLUSSI PREVISTI Slow tourism può generare un flusso di circa 3,7 milioni di persone all’anno. CHE IMPATTI PRODUCONO ? Oltre 200 mil impatto economico
Full transcript