Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

GABRIELE D'ANNUNZIO

No description
by

camilla fregonese

on 7 December 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of GABRIELE D'ANNUNZIO

GABRIELE
D'ANNUNZIO

pag. 426 - 461
testo pag. 436
VITA

1 _ Giovane esteta decadente
2_ Il superuomo
3_ Sogni di attivismo: > politico
> teatrale
>militare
4_ I rapporti col fascismo

Pescara, 1863 - Gardone, 1938
FASI DELLA POETICA DANNUNZIANA
influenze carducciane e veriste
decadentismo estetizzante
fase della "bontà"
superonismo
fase notturna
IL PIACERE
Andrea Sperelli come "doppio" dell'autore
fragilità dell'esteta
le due figure femminili: Elena Muti e Maria Ferres
la voce narrante critica l'autore
influenza realista e verista
l'obbiettivo di un romanzo psicologico
sottile trama di allusioni simboliche
Una fantasia "in bianco maggiore"
IL TRIONFO DELLA MORTE
fase di transizione
l'esteta Giorgio Aurispa, malato interiormente, va alla ricerca di un nuovo senso della vita
nevrosi della vita familiare e conflitto con padre
ricerca delle origini della sua stirpe
la delusione
il messaggio "dionisiaco" di Nietzsche
LE VERGINI DELLE ROCCE
il manifesto politico del superuomo
Claudio Cantelmo vuole impersonare il mito del superuomo avendo come stimolo alla vita e all'azione eroica la "putredine" in cui cerca cole che dovrà essere la sua compagna.
i propositi vitalistici e l'attrazione verso la morte.
Violante, la donna fatale.
il progetto di un ciclo "del giglio"
IL FUOCO
manifesto artistico del "superuomo"
Stelio Effrena medita sulla creazione di un nuovo teatro mediante una grande opera artistica ma è ostacolato da forze oscure.
Foscarina, la femme fatale
il progetto di un ciclo "del melograno"
FORSE CHE Sì FORSE CHE NO
Paolo Tarsis realizza la sua volontà eroica nel volo.
la celebrazione della macchina
Isabella, la "Nemica"
"un finale inaspettato"
LE OPERE DRAMMATICHE
_ 1896 la Città Morta
_ ragioni di tale scelta:
> teatro inteso come strumento di diffusione del verbo superomistico
> Eleonora Duse
_ rifiuto del teatro borghese per un teatro "di poesia"
_ obiettivo: recuperare il tragico anche nel mondo borghese moderno (argomenti storici, mito classico e i climi poetici)
_ i superuomini sconfitti da famme fatale o dalla meschina realtà borghese
_ la tragedia pastorale
La figlia di Iorio:
il gusto decadente del primitivo
agiata famiglia borghese
Collegio Cicognini (Prato)
Primo vere - 1879
l'esperienza universitaria a Roma
vita scandalosa
copiosa produzione

crisi alla svolta degli anni Novanta
mito di bellezza, energia eroica e attivistica
il "vivere inimitabile" nella villa della Capponcina
elevate esigenze economiche
una vita contraddittoria

avventura POLITICA:
- 1897 tra le file della destra
- 1900 passa alla sinistra
feconda attività TEATRALE (1897-1915)
- il pubblico di massa
- l'incontro con Eleonora Duse
[dopo la fuga in Francia nel 1910
per motivi economici]
imprese BELLICHE
- intensa campagna interventista
- la "beffa di Buccari" e il volo su Vienna
- l'impresa di Fiume

enfatizzato il suo eroismo italiano ma visto anche con sospetto
il "Vittoriale degli Italiani"
Cento e cento e cento e cento pagine del libro segreto di Gabriele D'Annunzio tentato di morire
la morte nel 1938

Primo vere e Canto novo --> Odi barbare
- metrica
- panismo
- spunti sociali
> visioni cupe e mortuarie

Terra vergine (Novelle della Pescara)--> Vita dei campi
- ambientazione regionalistica
- realismo descrittivo
> lontani dall'impersonalità verghiana
(passioni primordiali e violenza sanguinaria)
> mondo idillico
OPERE POETICHE
_ "il Verso è tutto"
_ raffinatezza stilistica
_ temi di sensualità perversa, femminilità fatale e distruttrice

TEATRO
_ ricerca dell'esotico
_ drammi di ambientazione storica

PRODUZIONE LETTERARIA
_ mito del "vivere inimitabile"
_ la nuova figura dell'intellettuale
Andrea, mentre aspetta Elena, guardando il candore della neve, fantastica su Maria in un monologo-sogno
menzogna dell'estetismo
l'alternarsi della prospettiva di narratore e personaggio
ambiguità dell'autore nei confronti dell'eroe
i simboli: - alternanza di rosso e bianco
- l'importanza dei nomi
- gusto della profanazione delle cose sacre (capelli di Maria)
- gusto estetizzante e perverso
novità narrative: la psiche del personaggio; trama materiale + trama simbolica
- fase di incerte sperimentazioni: avvicinamento al romanzo russo e influenze dell'ambiente decadente francese
- desiderio di aspirazione alla purezza e alla rigenerazione morale, ritorno al semplice e agli affetti familiari
- approvato dai Crepuscolari

Giovanni Episcopo
L'innocente
il
Poema paradisiaco


- forzatura del pensiero di Nietzsche
- il vacheggiamento di una nuova aristocrazia
- ideali nazionalistici e la promozione di una politica aggressiva e imperialista
- il dominio dell'esteta sulla realtà borghese
- l'artista-superuomo diventa un "vate" con una missione politica
- il riscatto dell'artista dalla declassazione
- carattere più intimo e autobiografico
- stile frammentario e impressionistico
- il discorso procede per associazioni di idee
- paratassi

Notturno
romanzo psicologico e soggettivo con una trama ricca di simbolismi
clima mitico e favoloso
analisi psicologica e simbologie
intreccio drammatico e la dimensione simbolica
le opere
POESIA
influenza di Carducci
Primo vere
(1876)
gusto decadente ed estetizzante
Canto novo
(1882)
Intermezzo di rime
(1883)
Elegie romane
(1887-1892)
aspirazione ad un'originaria purezza
Poema paradisiaco
(1893)
musicalità e panismo
Laudi del cielo, della terra, del mare e degli eroi
(1904-1920)
NARRATIVA
influenza verista
Terra vergine
(1882)
Novelle della Pescara
(1902)
estetismo e ricerca della purezza
il piacere
(1889)
Giovanni Episcopo
(1891)
L'innocente
(1892)
superonismo
Trionfo della morte
(1894)
Le vergini delle rocce (1895)
Il fuoco
(1900)
Forse che sì, forse che no
(1910)
fase notturna
Contemplazione della morte
(1912)
Faville al maglio
(1911-1914)
Notturno
(1916)
Cento e cento e cento e cento pagine del libro segreto...
(1935)
TEATRO
ambientazioni storiche ed esotiche
La città morta
(1899)
Gioconda
(1899)
La nave
(1907)
Le martyre de Saint Sebastien
(1911)
La Pisanella
(1913)
influenza verista
Francesca da Rimini
(1902)
La figlia di Iorio
(1904)
simbolismo
estetismo
società e ideali
estetismo
società e ideali
romanzieri russi
verismo
verismo
Full transcript