Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Ugo Foscolo

No description
by

lucrezia maracchini

on 1 March 2017

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Ugo Foscolo

Ugo Foscolo
L'ultimo dei Neoclassici ed
il primo dei Romantici

Ugo Foscolo
Niccolò Ugo Foscolo nacque il 6 febbraio del 1778 a Zacinto, un'isola greca sotto il dominio della Repubblica di Venezia. Nel 1797, con il Trattato di Campoformio, Napoleone cedette Venezia agli Austriaci e questo cambiò profondamente il poeta. Egli infatti aveva sostenuto Napoleone ed in seguito a questo trattato si sentì tradito. Successivamente intraprese la carriera militare. Nel 1815, dopo la sconfitta di Napoleone egli avrebbe dovuto prestare giuramento ma decise di andare in esilio prima in Svizzera, poi Germania ed infine in Inghilterra. Morì il 10 settembre a Londra dopo una malattia e con problemi finanziari che lo costrinsero a vivere sotto falso nome. I suoi resti dal 1871 si trovano a Firenze a S. Croce
Neoclassicismo
Per Neoclassicismo si intende quel movimento artistico dal 1748 (pace di Aquisgrana) al 1815 (congresso di Vienna). Questo movimento tende a riprendere l'arte classica (da qui il nome NEOclassicismo). E' un'arte
razionale
che si concentra sullo studio delle proporzioni, su regole matematiche, sull'armonia e sulla bellezza ideale. Tutto richiama all'armonia, alla raffinatezza, alla grazia e alla semplicità. Si è consapevoli però, che essendo una ripresa dei modelli classici, è un'arte nostalgica quasi malinconica. In questo momento ci si rende conto che c'è una lontananza con il mondo classico, che si può imitare ma non eguagliare. Per questo si legge una leggera punta di malinconia ed inquietudine in quest'arte. I più grandi esponenti sono lo scultore Antonio Canova (1757-1822), il pittore Jacques-Louis David (1748-1825) e lo stesso Foscolo.
Romanticismo Nell'Arte...
Foscolo, Neoclassicismo & Romanticismo
Foscolo può essere definito un poeta di passaggio tra il Neoclassicismo e il Romanticismo. Questi due movimenti sembrano rappresentare un dissidio interiore dello stesso poeta. Uno scontro tra ragione e sentimento, questa ricerca di equilibrio e pace che egli non riuscirà mai ad avere. Tutto ciò si riversa nella poesia di Foscolo, che rimarca l'attenzione su questo dissidio.
Foscolo nel Neoclassicismo
Nell'ultima parte della sua attività letteraria, Foscolo si concentra su opere prettamente neoclassiche, che richiamano a modelli classici, di tono e stile elevato. Come se la parte giovanile e sentimentale di Foscolo che si abbandona ai sentimenti si fosse affievolita con gli anni, dando vita ad un Foscolo più maturo e in un certo senso ad un innalzamento della sua poesia. Il Neoclassicismo di Foscolo lo si riscontra:
nelle Grazie
Fabre: Ritratto di Ugo Foscolo, 1813
Le Opere
Le Ultime lettere di Jacopo Ortis , romanzo epistolare (1778 -1827)
12 sonetti (1798- 1803)
2 odi (1799-10802)
Dei Sepolcri , carme (1806)
Le Grazie , poema incompiuto(1812-1813)
Didimo Chierico, traduzione del Sentimental Journey di Laurence Sterne (1813)
Razionalità
Semplicità
Armonia
Grazia
Raffinatezza
Nostalgia
Inquietudine
Malinconia
Parole Chiave
Antonio Canova
Jacques-Louis David
Nasce a Possagno, 1757
E' stato uno scultore e pittore italiano
Ritenuto il massimo esponente del Neoclassicismo e soprannominato per questo "il nuovo Fidia".
13 ottobre 1822
Wickelmann
Orfeo & Euridice (1775 - 1776), Museo Correr a Venezia
Dedalo & Icaro (1779) Museo Correr di Venezia.
Teseo sul Minotauro, 1781-1783 Victoria and Albert Museum, Londra.
Ritorno di Telemaco a Itaca e incontro con Penelope, 1787-1792
Amore & Psiche (1787-1783), Museo del Louvre
Adone & Venere (1789-1794), Musée d'Art et d'Histoire, Ginevra.
Maddalena penitente (1793-1796), Musei di Strada Nuova Genova.
Ercole e Lica (1795-1815) Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea, Roma.
Ebe (1795-1799) Nationalgalerie, Berlino.
Perseo con la testa di Medusa (1797-1801) Museo Pio Clementino, Musei Vaticani, Roma.
Paolina Borghese Bonaparte (1804-1808) Galleria Borghese, Roma.
Venere italica (1804-1811) Galleria Palatina, Palazzo Pitti, Firenze.
Danzatrice con cembali (1809-1814) Staatliche Museen, Berlino.
Maria Luisa d'Asburgo-Lorena come la Concordia (1811-1814) Galleria Nazionale, Parma.
Venere (1810-1811) Residenzmuseum, Monaco.
Le tre Grazie (1812–1816) Museo dell'Ermitage, San Pietroburgo.
Ballerina avente le dita sul suo mento (1809-1823) National
Gallery of Art, Washington)
Naiade (1815-1823) National Gallery of Art, Washington.
Nato a Parigi nel 1748
E' stato un pittore e politico francese
Uno dei maggiori esponenti del Neoclassicismo
E' morto a Bruxelles 1825
Belisario (1781), Musée de Beaux Arts, Lilla
Andromaca con Ettore (1783), Musée du Louvre, Parigi
La morte di Socrate (1787), Metropolitan Museum of Art, New York
Ritratto di Monsieur Lavoisier e sua moglie (1788), Metropolitan Museum of Art, New York
Paride ed Elena di Troia (1788), Musée du Louvre, Parigi
I littori riportano a Bruto i corpi dei suoi figli (1789), Musée du Louvre, Parigi

Madame Récamier (1800), Musée du Louvre, Parigi
Napoleone I attraversa il Passo del San Bernardo (1801)
Incoronazione di Napoleone I, (1806), Musée du Louvre, Parigi

Pio VII (1805), Musée du Louvre, Parigi
Étienne Maurice Gérard (1816), Metropolitan Museum of Art, New York
Johann Joachim Winckelmann (1717- 1768) fu uno storico dell'arte tedesco. Egli, in particolare, sosteneva che il Neoclassicismo non fosse un'imitazione del passato ma fosse comunque un'arte moderna. Per Wickelmann il bello artistico non è la riproduzione del bello naturale, ma una rappresentazione superiore dei singoli aspetti belli in natura. La stessa consapevolezza della distanza tra i classici e i neoclassici costituirebbe, secondo lo storico, un'ulteriore conferma della modernità del Neoclassicismo.
dipinto da Anton Raphael Mengs ( 1755)
Il Romanticismo è un movimento artistico che si sviluppa dal 1815 (congresso di Vienna) al 1861 (l'unità d'Italia) successivo al Neoclassicismo. Se nel Neoclassicismo si prediligeva l'uso delle proporzioni, l'armonia, l'equilibrio, l'eleganza e la razionalità, il Romanticismo è compleatamente l'opposto. Questo movimento predilige i sentimenti, la passione, l'irrazionalità, la disarmonia. Con il Romanticismo, l'artista vuole esprimere su tela ogni sua emozione, come se il dipinto fosse uno sfogo, un lasciarsi andare alle passioni
Parole Chiave
sentimenti
passione
irrazionalità
disarmonia
Ritratto dipinto da
Gerhard von Kügelgen
Caspar David
Friedrich
E' nato a Greifswald 1774
E' stato un pittore tedesco,
Grande esponente dell'arte romantica
E' morto a Dresdanel 1840
Viandante sul mare di nebbia (1818) Hamburger Kunsthalle, Amburgo
Kreidefelsen auf Rügen (Scogliera di
gesso a Rügen) 1818 Museum Oskar Reinhart am Stadtgarten,Winterthur.
Le tappe della vita (1835), Museum der bildenden Kuenste, Lipsia
Il Giuramento degli Orazi (1784), Museo del Louvre, Parigi
L'uomo e la donna che contemplano la luna (1819), Dresda, Gemäldegalerie
Donna alla finestra (1822) Berlino, Nationalgalerie
Abbazia nel querceto (1810) Berlino, Alte Nationalgalerie
La grande riserva (1832) Dresda, Gemäldegalerie
Il mare di ghiaccio (1824) Amburgo, Kunsthalle
Ferdinand Victor Eugène Delacroix
E' nato a Saint-Maurice nel 1798
Fu un artista e pittore francese
E' considerato fin dall'inizio della sua carriera il principale esponente del movimento romantico del suo paese
Muore a Parigi nel 1863
1858 in una fotografia di Nadar
La Libertà che guida il popolo (1830), Museo del Louvre
La morte di Sardanapalo (1827), Museo del Louvre
La Grecia morente sulle rovine di Missolungi (1826), Musée des Beaux-Arts, Bordeaux
“Cristo sul Lago di Gennesaret (1853) Metropolitan Museum of Art, New York
Il massacro di Scio (1824), Museo del Louvre
Il Sultano del Marocco, (1845), Musée des Augustins, Tolosa.
E' nato a Rouen nel 1791
Fu stato un pittore francese esponente dell'arte romantica
E' morto a Parigi nel 1824
Jean-Louis André Théodore Géricault
Théodore Géricault, di Alexandre-Marie Colin (1816).
La zattera della Medusa (1818-1819) Museo del Louvre.
1817 , Musée des Beaux-Arts, Rouen,
Laure Bro (1818), Collezione privata
Passaggio Serale con acquedotto (1819)
La corsa dei cavalli selvaggi (1817), Museo del Louvre
Le Ultime Lettere
di Jacopo Ortis
12 Sonetti
2 Odi
Dei Sepolcri
Le Grazie
Didimo Chierico
E' un romanzo epistolare. Jacopo invia delle lettere all'amico Lorenzo Alderani, dove descrive la storia d'amore tra lui e Teresa. I due si amano ma Teresa è promessa sposa ad un altro uomo. Jacopo quindi,decide di viaggiare per l'Italia; allontanandosi dai Colli Euganei, e da Teresa. Egli vi ritornerà solo in seguito, quando teresa ormai si era già sposata. I due si rincontrano e Jacopo strappa un bacio a Teresa. Questo provoca ancora più dolore nel giovane che decide di togliersi la vita.
Non son chi fui, perì di noi gran parte
Che stai?già il secol l'orma ultima lascia
Te nudrice alle Muse
E tu ne' carmi avrai perenne vita
Perché taccia il rumor di mia catena
Così gl'interi giorni in luogo incerto
Meritamente, però ch'io potei
Solcata ho la fronte
Alla sera
A Zacinto
Alla Musa
In morte del fratello Giovanni
A Luigia Pallavicini caduta da cavallo
All'amica risanata
Sono 295 endecasillabi sciolti dedicati ad Ippolito Pindemonte. Lopera venne scritta a seguito dell'editto di Saint Cloud, che stabiliva che le tombe venissero poste al di fuori delle mura cittadine e che fossero tutte uguali. Si volevano così evitare discriminazioni tra i morti. La struttura del carme si può così dividere:
I (vv. I-90)
II (91-150)
III (151-212)
IV (213-295).
Poemetto incompiuto composto nel 1812 da Ugo Foscolo e dedicato allo scultore Antonio Canova, che in quel momento lavorava al gruppo marmoreo delle Grazie. Il componimento riguarda le figure della mitologia greca delle Grazie :Venere, Vesta e Pallade. Loro sono le divinità che stanno tra il cielo e la terra e hanno il compito di dare al mondo l'armonia per mezzo di quelle arti che rendono l'animo degli uomini più nobile predisponendoli alla civiltà.

E' la traduzione del Viaggio sentimentale attraverso la Francia e l'Italia (nel titolo inglese: Sentimental Journey through France and Italy, 1768) di Laurence Sterne (1713-1768).La figura di Didimo Chierico, che è una controfigura pseudoautobiografica di Foscolo.
Romanticismo...
Romanticismo è un movimento letterario, artistico e culturale, sorto in Germania nel 19° secolo.Esso rivaluta la sfera del sentimento, della passione ed anche della irrazionalità.E' un movimento che si oppone completamente all'equilibrio del Neoclassicismo prediligendo valori tradizionali.



Il bacio di Francesca Hayez 1859, Pinacoteca di Brera
Le Grazie
Dei Sepolcri
Foscolo nel
Romanticismo

Le "Grazie" è l'opera più neoclassica di Foscolo. Egli la dedica a Canova, grande esponente del Neoclassicismo. Il poema viene diviso in tre parti dedicate ognuno di esse ad una divinità: Venere (che ha generato tutto), Vesta (il focolare domestico) e Pallade (l'ingegno) . Il poeta intendeva esaltare figure della mitologia classica . Alle Grazie, simbolo della bellezza, viene attribuita una funzione civilizzatrice: la loro apparizione permette ai primitivi uomini feroci, schiavi della passione e degli istinti, di ingentilirsi.
il tema della divinità
la presenza del mito
la dedica a Canova(grande esponente del Neoclassicismo)
esaltazione delle arti
celebrazione della bellezza, se pur malinconica rispetto al presente
illusione di un'utopia estetica
Gli elementi neoclassici
Le Ultime Lettere di Jacopo Ortis
Il carme dei Sepolcri può essere definita l'opera di passaggio fra il Romanticismo foscoliano dell'età giovanile e il Neoclassicismo dell'età senile. Foscolo infatti durante la giovinezza è governato da passioni e sentimenti tormentati, quasi volte all'irrazionalità e alla mancanza di equilibrio. Nella seconda parte della sua vita, egli si concentra più sulla sobrietà e sulla ricerca di un equilibrio (sebbene non lo raggiungerà mai). L'opera Dei Sepolcri è il punto d'incontro di queste due età, anime del poeta. Nel componimento, Foscolo esprime la propria concezione materialistica e atea della morte : non c'è alcuna forma di sopravvivenza dell'anima oltre la morte, si cancella ogni traccia delle persone scomparse. Perciò i sepolcri sembrano una riflessione razionale. Ma al tempo stesso egli sostiene che attraverso la vicinanza delle persone ai propri cari defunti, in qualche modo l'uomo sopravvive alla morte, continuando a vivere nel ricordo e nell'affetto dei vivi. .
Elementi Neoclassici
Elementi Romantici
concezione laico-materialista del mondo
concezione della storia
riferimenti ad Omero e alla battaglia di Maratona
tono solenne ed elevato
Durante la giovinezza Foscolo è governato da passioni e sentimenti tormentati, quasi volto all'irrazionalità e alla mancanza di equilibrio. Egli esprime nella sua poesia tutto il suo tormento e sconforto dovuto ad una delusione profonda e una mancanza di equilibrio che lo rende tormentato ed irrequieto. Il Romanticismo del poeta lo si riscontra:
nelle Ultime lettere di Jacopo Ortis
E' proprio in questo poema che è presente il forte Romanticismo del poeta dovuto ad una delusione politica e amorosa. Il personaggio principale è un alter ego dello stesso Foscolo che descrive la sua storia d'amore tormentata per Teresa.E' presente il tema forte del sentimento e della passione. Teresa diventa per Jacopo l'unico motivo per vivere e quando egli si rende conto che non può stare con lei decide di togliersi la vita.
Elementi Romantici
passione e sentimento
sofferenza
amore come unica ragione di vita
delusione amorosa e politica
mancanza di equilibrio
disarmonia
tormento interiore
tombe,cimiteri, sepolcri
sentimento patriottico
forza del sentimento che provoca vicinanza con il defunto
Full transcript