Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

L' HOMO ZAPPIENS

No description
by

iris hardolli

on 8 June 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of L' HOMO ZAPPIENS

L'EVOLUZIONE TECNOLOGICA
L' HOMO "ZAPPIENS"
LE CITTA PIU TECNOLOGICAMENTE AVANZATE
Elettromagnetismo
(tecnica)
Elettromagnetismo
(scienze)
LA
POP
-
ART

presentazione
di
me stesso

il mio compute
r
il mio brano
LA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE
l influenza dei videogiochi sui giovani
here is what are the components of the PC of my dreams:
CPU: a powerful processor intel core i7 4790k to 4.00gHz, good for everything.
GPU: uses 2 graphics cards gtx980, currently the fastest in the world. msi brand
RAM: 32 GB of RAM made up of four pieces of 8 gb l 'a. brand hyperX
MOTHERBOARD: motherboard MSI z97gaming edition, the best you could want from msi.
POWER: 750w powerful, but also a monster and eats ... current brand kingston
SSD: for a quick start and fast program and play the kingston 256 gb SSD and the best choice.
COOLING: liquid, passes through the motherboard to cool CPU, GPU, RAM, SOUND CARDS. He approaches to power supply to cool.
HARD DISCK: 3TB 2600MHz frequency. nothing to say, just perfect.
CASE: CM Storm striker, beautiful and breezy
MONITOR: 3 monitor EZIO, full hd, 144hz frequency, response time of 1 millisecond and board fine, just 4.3 millimeters. WOW.
KEYBOARD: keyboard razer black window ULTIMATE, for extreme gaming.
MOUSE: RAT 7 Gaming Mouse, 8000dpi settable to 1.
Bonjour, aujourd'hui, je vais avoir l'iris et la présentation de moi-même, je suis un grand bavard et mes amis le trouvent très drôle. quelques jours "si je me réveille sur le mauvais côté du lit" sont tout à fait odieux, fermé et grincheux. heureusement, ne se produit que quelques fois! Je voudrais jeux vidéo, les ordinateurs, les composants techniques de l'ordinateur, sortir avec des amis et avoir du plaisir avec eux. Je aime les animaux, en particulier des aigles, sont si majestueux! Je aime particulièrement mon côté compétitif! ce côté de moi quand il sort pendant que je joue à un jeu très concurrentiel (par exemple champ de bataille 4). je ne l'aime la fumée, les cigarettes, les gens qui fument, et les gens stupides.
La Pop Art è una delle più importanti correnti artistiche del dopoguerra. Esordisce in Gran Bretagna alla fine degli anni '50, ma si sviluppa soprattutto negli USA a partire dagli anni '60, estendendo la sua influenza in tutto il mondo occidentale. Non è da intendersi come arte del popolo o per il popolo ma, più puntualmente, come arte di massa, cioè prodotta in serie. E poiché la massa non ha volto, l’arte che la esprime deve essere il più possibile anonima: solo così potrà essere compresa e accettata dal maggior numero possibile di persone. In un mondo dominato dal consumo, la Pop art respinge l'espressione dell'interiorità e guarda, invece, al mondo esterno, al complesso di stimoli visivi che circondano l'uomo contemporaneo: il cosiddetto "folclore urbano". Accomunò gli artisti della corrente Pop l'attenzione per l'oggetto banale, per l'immagine scontata, per la situazione comune, considerati ormai come parte integrante della vita e dell'immaginario collettivo.
La Pop Art attinge quindi i propri soggetti dall’universo del quotidiano – in specie della società americana – e fonda la propria comprensibilità sul fatto che quei soggetti sono per tutti assolutamente noti e riconoscibili. Con sfumature diverse, gli artisti riprendono le immagini dei mezzi di comunicazione di massa, del mondo del cinema e dell'intrattenimento, della pubblicità.
Gli artisti principali sono:
Roy Lichtenstein (1923-1997)
Claes Oldenburg (1929)
Andy Warhol (1928-1987)
George Segal (1925)
La tecnologia sta facendo passi da gigante e sempre di più entra nella nostra vita quotidiana, nell'ufficio e nelle città. Se solo poco tempo fa per fare una ricerca sfogliavamo un'enciclopedia, ora cerchiamo le risposte in Rete. E nell'ultimo periodo è esploso il fenomeno mobile, grazie alla diffusione delle reti 3G e Wi-Fi nelle città industrializzate.
L'elettricità prodotta dall'attrazione o la repulsione tra corpi dotati di carica elettrica, corrispondente ai due stati di elettrizzazione della materia, positivo e negativo: corpi elettrizzati entrambi positivamente o entrambi negativamente si respingono, mentre corpi elettrizzati in modo opposto si attraggono.
La rivoluzione industriale, iniziata in Inghilterra sul finire del XVIII sec., non tardò a manifestarsi anche in Europa. Il fenomeno non fu generalizzato, ma riguardò solo alcune regioni del continente: Francia, Prussia, poche aree dell'Impero Asburgico e zone isolate dell'Italia settentrionale; nelle Americhe si verificò nel nord degli Stati Uniti. Il “decollo” dell'industria fu legato da un lato a un aumento della produttività agricola, dall'altro a importanti innovazioni tecnologiche, all'impennata dei commerci con conseguente accumulo di capitali e alla crescita demografica. Su queste basi si sviluppò il capitalismo, sistema economico basato sulla proprietà privata dei mezzi di produzione e dei capitali e sulla centralità dei mercati nel determinare i rapporti di scambio. La ripresa dell'agricoltura. La rivoluzione industriale avvenne in corrispondenza di una forte ripresa dell'agricoltura (particolarmente nei paesi più avanzati del continente). Seguendo l'esempio inglese nelle aziende agricole vennero introdotte nuove tecniche (sia di coltivazione sia di allevamento) e moderne tecnologie (macchine agricole quali: seminatrici, trebbiatrici meccaniche ecc.), tali da incrementare notevolmente i raccolti. Le condizioni di lavoro. Nei paesi industrializzati i lavoratori che trovarono impiego nelle fabbriche delle città si trasferirono spesso nelle periferie urbane con le famiglie. Costretti a vivere in abitazioni malsane, e a lavorare sopportando ritmi massacranti (13-15 ore quotidiane), presto maturarono l'esigenza di vedere salvaguardati i propri interessi. Gli operai salariati iniziarono così a riunirsi in associazioni di mestiere. In Inghilterra, furono istituite le Trade Unions (Unioni di mestiere), nate nella seconda metà del XVIII sec. e riconosciute dal governo nel 1824. Nel 1834 fu istituita la Grand National Consolidated Trade Union che le comprendeva tutte. Non ottenendo successi nella legislazione del lavoro, esse si orientarono all'attività politica. Nel 1838 redassero la Carta del popolo per la democratizzazione del sistema politico inglese.


Tel Aviv, la capitale culturale di Israele, una città giovane dove Microsoft ha aperto un centro di ricerca per l'innovazione. Monaco di Baviera, la città tedesca più evoluta per quanto riguarda banda larga e reti wireless, con oltre il 65% della popolazione (la percentuale più alta in Europa) che utilizza reti broadband per navigare. Bangalore, in India, grazie al fatto che il 35% dei talenti informatici indiani vive e lavora lì, avendo studiato nelle migliori scuole indiane. la capitale della Finlandia, Helsinki. Grazie a Nokia e alla Helsinki University of Technology è considerata la seconda area urbana in Europa in termini di crescita tecnologica. Seattle negli U.S.A., sede di aziende come Microsoft, Amazon, T-Mobile e Starbucks, città del nord-ovest americano letteralmente esplosa negli anni '90 con oltre cinquantamila persone che si sono trasferite per lavorare in aziende legate ad internet. Ora, chi vuole essere connesso senza fili, giorno e notte, magari sorseggiando un caffè, basta che accenda il proprio computer. Silicon Valley, sede delle maggiori compagnie tecnologiche del mondo come Apple, Intel, Google, Hewlett-Packard e tante altre aziende. Hong Kong, un luogo in cui è possibile ordinare al ristorante parlando con un robot e che ha recentemente inaugurato Cyberport, un'area high-tech con appartamenti e negozi dotati di ogni comfort e servizio. Ogni angolo della città si puo connettere ad internet ed il servizio è gratuito per tutti. Aggiungici servizi come il Digital Media Center, iResource Center, Wireless Development Center...poi entro il 2012 si prevede che il collegamento ad internet offerto sarà di un gigabit al secondo! Seoul, capitale della Corea del Sud e sede di Samsung e LG, due delle più grandi multinazionali sul settore elettronica. Seoul è il centro mondiale dell'online gaming, tanto da avere avviato corsi universitari ad hoc. Le reti wireless sono ovviamente disponibili ovunque, anche nella metropolitana. Quindi la gente si puo guardare la TV e internet contemporaneamente con la migliore qualità possibile durante il viaggio. Tokyo in Giappone. La capitale giapponese è la città che permette di avere i gadget elettronici più nuovi, più avanzati, più piccoli e più potenti. Persino le toilette sono elettroniche.

elettromagnetismo:
effetti sulla salute
I campi magnetici naturali, i campi elettromagnetici e, soprattutto, le loro interferenze in corrispondenza delle camere da letto, vengono considerati particolarmente dannosi ed amplificano i propri effetti negativi se, sulla perpendicolare, è presente un corso d’acqua naturale o una anomalia geologica (gas naturale, faglie, ecc.).
È possibile ipotizzare una relazione fra l’intensità delle perturbazioni ed i fattori di induzione prodotti nell’organismo umano, in funzione della frequenza di oscillazione dei campi, delle caratteristiche dielettriche dei tessuti organici e della morfologia e dimensioni degli organismi esposti.
Definiamo alcuni termini che, proposti quotidianamente dai mezzi di informazione, sono entrati nell’uso comune.
Con il termine di elettrosensibilità o maggior sensibilità elettromagnetica, si indica un fenomeno per cui alcuni individui, più di altri, accusano alterazioni dello stato fisico e psichico derivanti principalmente da esposizione più o meno prolungata verso fonti di natura elettromagnetica; all’origine di questa alterazione è il cosiddetto inquinamento elettromagnetico e stress elettromagnetico, ovvero l’insieme delle anomalie artificiali derivanti da un accumulo di energie irradiate in misura superiore a quella tollerabile, dove si è soliti permanere più a lungo.
Full transcript