Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

121218 Stato di Avanzamento - Urban Sprawl

presentazione per lo stato di avanzamento del mio progetto
by

Sofia Pagliarin

on 18 February 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of 121218 Stato di Avanzamento - Urban Sprawl

Dibattito consolidato Studente: Pagliarin Sofia . XXVI Ciclo . s.pagliarin@campus.unimib.it
Tutor: Prof. Matteo Colleoni (Università di Milano Bicocca)
Co-tutor: Prof. Frank Moulaert (KUL Katholieke Universiteit Leuven, Belgium) Dibattito recente Cornice teorica I "Lo spazio in cui viviamo (città e campagna) è prodotto dall'uomo perché è - per definizione - uno spazio sociale. Risulta da processi economici, da decisioni politiche, da fattori culturali, da linee di forza che si combinano variamente (...). Ogni società produce il suo spazio" (Settis 2010:51) Cornice teorica II (Davico et al. 2009; Lefebvre 1991; Martinotti 1993;
Mela 2002; Mignella Calvosa 2012; Settis 2010) Ipotesi processo Indicatori e scelta dei casi studio per l'analisi comparativa Mappe e interviste Disegno della
ricerca 1) Quali sono i fattori che producono lo sprawl urbano? Fattori Contributi Patterns of urban development between urban sprawl and city compaction. The factors behind the provision of residential areas in the cities of Barcelona and Milan. The combination of UMZ areas (orange line) and the LUZ area (in light blue), identifying all the areas occupied by discontinuous urban fabric for Barcelona and Milan. Source: EEA; Eurostat; Author’s elaboration in GIS. Perché è rilevante parlare della trasformazione delle forme urbane, di consumo di suolo e di urban sprawl in sociologia? Perché è legittimo parlare di sprawl urbano in sociologia? Grazie per l'attenzione. Commenti e suggerimenti. "Why are cities sprawling?" fattori macro-economici (crescita economica, globalizzazione);
mobilità (infrastrutture di trasporto su gomma);
fattori socio-demografici (numero di famiglie, calo demografico nelle città, preferenze abitative);
fattori micro-economici (prezzo del suolo, presenza di aree industriali e commerciali);
fattori politici e pratiche di pianificazione urbana; La letteratura individua i seguenti fattori: 1) Analisi delle funzioni urbane degli usi del suolo;
2) Processo di trasformazione delle
destinazioni d'uso del suolo; spazi aperti e
suolo agricolo spazio costruito urbano
con specifiche funzioni urbane
(residenziale, produttivo, mobilità, commerciale) = usi del territorio spazio sociale Il consumo di suolo è legato al dibattito sulla densificazione e sulla sostenibilità urbana (città compatta come città sostenibile): policy concern (EU e EEA)
Il consumo di suolo è una challenge per la sostenibilità urbana poiché il suolo è una risorsa limitata non rinnovabile (ecological economy) 2) Quali sono le dinamiche (processo, attori, politiche e practiche) che caratterizzano lo sviluppo urbano verso le aree disperse o verso la densificazione urbana? 1) Base dati Corine, cambi di destinazione d'uso 2000-2006, 514 casi;
2) Selezione delle aree con più di 500.000 abitanti;
3) Applicazione di condizioni sulla base degli indicatori utilizzati in letteratura, 170 casi;
4) Scomposizione della cross-tabulation (Ragin 2008) e selezione dei casi con determinate condizioni, 95 casi; Gerarchia urbana: presenza di un centro urbano attrattore (lo sprawl urbano è un fenomeno metropolitano);
Fattori di mobilità: le infrastrutture fungono da testa di ponte per lo sviluppo urbano, in particolare per lo sviluppo urbano disperso;
Fattori politici:
1) competizione tra comuni per la fornitura di quartieri dormitorio satelliti alla città centrale (pendolarismo);
2) assenza di coordinamento tra le entità: lo sprawl urbano è il risultato di scelte locali entro i confini comunali;
3) assenza di coordinamento di un'entità sovralocale: la città compatta (processo di densificazione urbana) può essere raggiunta se questa doppia logica viene meno, attraverso la presenza di un’entità forte di coordinamento a scala sovramunicipale. Domande di ricerca Attraverso lo studio comparato tra Milano e Barcellona, questo progetto di ricerca contribuisce al dibattito internazionale rispetto a:

l’analisi dei fattori dei processi di trasformazione (urbanizzazione) del territorio da aperto ed agricolo ad urbano, caratterizzato da specifiche funzioni, in specifico rispetto alla fornitura di aree residenziali discontinue a bassa densità;
le dinamiche sociali, politiche ed economiche come fattori che provocano processi di sviluppo urbano a scala metropolitana in cui il fenomeno dello sprawl urbano contestualmente si inserisce. Lo spazio è spazio sociale (come prodotto sociale);
La città come forma materiale di
processi immateriali;
Trasformazione delle forme del territorio (metacittà) (Gans 2002) (Antrop 2004) Il formarsi della città come spazio sociale avviene attraverso un processo di trasformazione di usi del suolo, che comporta la trasformazione del territorio. Questo processo viene identificato come problematico dalla letteratura internazionale nel momento in cui la crescita della città non risponde più a dei bisogni (funzioni sociali), ma lo sviluppo urbano dipende da altri fattori che la fanno "esplodere". Questo è il fenomeno del consumo di suolo; un suo sottoinsieme è costituito dallo sprawl urbano (tradizione anglosassone) o dall'espandersi della città nel periurbano (dibattito francese), ovvero dalla crescita di aree residenziali discontinue a bassa densità (funzione residenziale). Barcellona e Milano:
- demolizione delle mura (1850);
- le più grandi città per abitanti non capitali di stato;
- metropoli del Sud Europa;
- tradizione industriale e recente trasformazione della base economica al settore terziario (città postindustriali);
- funzione metropolitana (poli urbani macrocefali che esercitano una forte attrazione sul territorio circostante) Scelta dei casi attraverso specifici indicatori utilizzando la base dati CORINE Land Cover (EEA 2000-2006)
>>>> individuazione dei casi emblematici

Interviste a funzionari e pianificatori a vari livelli (comune, provincia, regione) e a testimoni privilegiati (docenti esperti sul tema)
>>>> analisi dei processo ed identificazione dei fattori

Analisi documentale
>>>> analisi dei casi studio e di precedenti ricerche a Barcellona (UB), contatto con Prof. García:
1) Terminare le interviste a Barcellona;
2) Terminare la sbobinatura delle interviste; Stato di avanzamento
sull’analisi empirica a Leuven (KUL), sotto la supervisione del Prof. Moulaert:
3) Lavorare sull’analisi comparativa dei case-studies;
4) Rielaborazione ed editing
del testo; Ipotesi Centralità urbana;
Mobilità come "testa di ponte";
Esistenza di una doppia logica territoriale tra la scala del comune e la scala più ampia in cui opera l’entità politica superiore, per cui gli attori agiscono sulla base di questa doppia logica territoriale;
Efficacia limitata dell'organismo di coordinamento.
Full transcript