Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

etichette alimentari

No description
by

daniele filippi

on 28 April 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of etichette alimentari

nome e ubicazione dell'azienda data di confezionamento e di
scadenza del prodotto(la spiegazione della differenza tra scadenza del prodotto e termine minimo di conservazione la vedremo fra poco) elementi presenti in un'etichetta alimentare prezzo del prodotto quantità di prodotto,
espressa in peso o
in volume (ad esempio:
peso netto, peso lordo,
peso sgocciolato,
volume in litri) simboli di riconoscimento dei prodotti alimentari "period after opening"indica il tempo di durata di un alimento confezionato dopo l'apertura la legge ci protegge elementi obbligatori un'etichetta alimentare denominazione di vendita elenco degli ingredienti quantità netta stabilimento di produzione lotto di produzione Modalità di conservazione
(temperatura e esposizione
al calore) se necessario le istruzioni
per l'uso. acquistare informati Marchi di qualità degli alimenti questa è un'etichetta biologica, che certifica che gli alimenti(frutta e verdura) siano stati coltivati e conservati naturalmente. il Regolamento prevede che la tabella nutrizionale possa
essere più completa e quindi riportare nel seguente ordine
la quantità di:
grassi, di cui acidi grassi saturi, monoinsaturi, polinsaturi,
carboidrati, di cui, zuccheri, polioli, amido, fibre, proteine,
sale, vitamine e sali minerali, valori di energia (kcal o kj).
Questi valori dovranno essere riferiti a 100 g/ml e a discrezione del produttore, riferiti ad una singola porzione. cos'e un'etichetta alimentare? Le etichette alimentari il codice a barre(o codice EAN) è formato da 13
posizioni numeriche (flags):
i primi due flags identificano l’autorità nazionale
di codifica (per l’Italia, INDICOD, n. 80; per la
Norvegia, n. 70; ecc.), i successivi 5 flags il Codice
Produttore assegnato dall’INDICOD al proprietario del marchio, i successivi 5 flags rappresentano il CodiceProdotto assegnato dal Produttore, ed infine l’ultimo flag che serve solo come codice di controllo. Il codice QR (= Quick Response), leggibile
tramite smartphone, sta facendo sempre più spesso
capolino sulle confezioni dei prodotti alimentari.
Basta inquadrare il codice con un telefonino abilitato
a tale funzione per essere immediatamente inviati a
specifiche informazioni sul web riguardanti quel
prodotto, con piena e immediata interattività tra
aziende e consumatori. La pubblicità è il complesso
delle tecniche con cui si
inducono gli individui a
preferire un prodotto piuttosto
che un altro.
Non fatevi suggestionare! $ Le etichette alimentari:imparare a cosa servono e cosa sono termine minimo di conservazione 1l/200g "Denominazione di origine protetta"
(Dop) - utilizzato per i prodotti
fabbricati, trasformati e preparati in una
determinata zona, ad esempio
Parmigiano Reggiano, Shetland Agnello,
Feta, e Roquefort. "Indicazione geografica protetta" (Igp) - utilizzato per i prodotti per i quali almeno una fase della
produzione avviene nella
regione determinata. "Specialità tradizionale
garantita" (Stg) - produttori
che utilizzano un metodo
riconosciuto tradizionale. La DOC (Denominazione di Origine Controllata) è un marchio che viene attribuito ai vini prodotti in zone delimitate, di solito di piccole e medie dimensioni, con indicazione del loro nome geografico. Gli OGM vengono ottenuti attraverso l'uso di tecniche di ingegneria genetica che permettono di inserire, all'interno del genoma di un organismo, frammenti di DNA provenienti anche da altri organismi. Il DNA così ottenuto è definito DNA ricombinante.Un prodotto OGM è poco salutare per il nostro organismo,quindi è meglio mangiarne in quantità molto discrete. -etichette ricche di indicazioni alimentari sono sinonimo di qualità;
-non fare troppo affidamento all'immagine riportata sulla confezione;
-attenzione agli slogan "senza zucchero","senza grassi""senza calorie";
-occhio al prezzo! (mentre la data di scadenza con scritto "da consumarsi entro" indica che il prodotto dopo quella data non si puo' piu' mangiare, il termine minimo di conservazione indica che le caratteristiche del prodotto rimangono inalterate fino alla data indicata, dopodiché lo si può comunque consumare ma non se ne assicura l’integrità e viene indicato con "da consumarsi preferibilmente entro ") (L'indicazione della sede dello stabilimento
di fabbricazione o di confezionamento) (Insieme di unità di vendita prodotte, fabbricate
o confezionate in circostanze praticamente
identiche. Va indicata con una sigla preceduta
dalla lettera L che identifica una partita di merce.) (La denominazione di vendita di un
prodotto alimentare è il nome del
prodotto come previsto dalla legge:
un prodotto, infatti, può avere nomi
commerciali di fantasia, ma è necessario
che l'etichetta specifichi la
denominazione di vendita) Il simbolo di stima è un simbolo che si trova posposto alle masse nominali o ai volumi stampati sulle confezioni dei prodotti in vendita nell'Unione europea. Il simbolo certifica che il contenuto della confezione rispetta i criteri specifici per la stima,per esempio:
-la quantità media del prodotto non dev'essere inferiore a quella riportata sull'etichetta di Daniele e Daniele
Full transcript