Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

GENERE HOMO

History lesson
by

Cecilia M

on 13 May 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of GENERE HOMO

L'evoluzione della specie umana Genere HOMO Scimmie antropomorfe
cioè simili all'uomo ( ANTROPOS uomo MORFHE forma) Homo Sapiens
Uomo moderno In Africa,15 milioni di anni fa,comparve un gruppo di scimmie che vivevano sugli alberi.
Erano piccole,magre e si nutrivano di frutta,radici ed insetti.
Sapevano afferrare pietre e bastoni grazie al pollice opponibile.
Questo gruppo di scimmie sono considerate le antenate dell' uomo moderno. Lucy Australopitecus afarensis L'Homo Habilis,cioè abile,è stato il primo ominide a saper scheggiare la pietra.
Fabbricava utensili chiamati CHOPPERS scheggiati da un solo lato,che servivano per scuoiare le pelli degli animali morti,estrarre radici dal terreno e tagliare la carne. Homo Habilis L'Homo Erectus,cioè che sta in posizione eretta,sapeva fabbricare utensili scheggiati da entrambi i lati.

Era capace di procurarsi il fuoco da incendi causati da fulmini tramite tizzoni ardenti. Era capace di manterlo e conservarlo.
I vantaggi che si sono tratti con l'uso del fuoco hanno permesso all'umanità di evolversi e migliorare qualità della vita.

Il fuoco permetteva di difendersi, allontanando gli animali selvaggi, e di aggredire, se usato come arma , permetteva di scaldarsi, riuscendo a sopravvivere anche a temperature molto rigide, di illuminare l'ambiente di notte, permetteva di cuocere il cibo, con il fuoco si possono sterilizzare gli strumenti di lavoro o di caccia, si può creare un fumo di avvistamento se ci si perde o se si vuole comunicare con altri posti a distanza, senza contare che ha permesso di dare il via alle evoluzioni stesse dell'umanità permettendo di lavorare i metalli.

Insomma il fuoco è oggi per noi una cosa tanto semplice e normale che non ci immaginiamo nemmeno come poteva essere la vita senza possederlo Homo Erectus Homo sapiens
che sa ,sapiente. 1974 Etiopia
Venne scoperto lo scheletro quasi completo di un ominide. La chiamarono Lucy perchè durante il ritrovamento ascoltavano alla radio la nota canzone dei Beatles "Lucy in the sky with diamonds".

Vissuta circa 3 milioni e mezzo di anni fa era alta 1,20 cm e pesava circa 25-30 Kg.
Si nutriva di bacche,frutti e radici.
Era bravissima ad arrampicarsi e talvolta si spostava in posizione eretta. Le impronte di Laetoli in Tanzania Da qui comincia il lungo " cammino dell'uomo" Una sequenza di impronte fossili di ominidi, scoperte nel 1976 si è conservata nelle cenere che si è depositata in seguito all'eruzione di un vulcano.
La pioggia immediatamente successiva all'eruzione ha cementato lo strato di cenere, spesso 15 cm, trasformandolo in tufo.
Le impronte sono state lasciate da due individui;due ominidi. Poiché le tracce vanno tutte nella stessa direzione, è stato ipotizzato che i due individui appartenessero ad uno stesso gruppo familiare. Perchè l'hanno chiamata Lucy? CHOPPERS AMIGDALA Circa 125.000 anni fa, in Africa e in Europa, comparve l' homo sapiens,un nostro antenato più evoluto dei precedenti.
Era molto intelligente e sapeva adattarsi ai cambiamenti del clima e dell'ambiente.
Viveva in gruppi organizzati dove ognuno aveva un ruolo.
Sapeva accendere il fuoco, fabbricare un gran numero di utensili e sapeva esprimersi con sculture e pitture rupestri.
L'homo sapiens era nomade;si spostava per cercare cibo e a seconda del clima.

L'homo sapiens seppelliva i propri morti, e si atteneva a riti tali che fanno presumere che credesse in una vita dopo la morte. Deponeva il corpo del morto in posizione rannicchiata all'interno di una fossa e deponeva ossa, denti di animali, fiori o altri oggetti che probabilmente volevano celebrare il morto. Le donne usavano i raschiatoi per pulire le pelli degli animali. Gli uomini si dedicavano alle pitture e incisioni di scene di caccia. All'interno delle tribù ognuno aveva il proprio ruolo e tutti insieme contribuivano alla sopravvivenza. IL FUOCO
una rivoluzione nella vita quotidiana PRIME FORME DI ARTE Proviamo a scheggiare le pietre del nostro giardino... IL CAMMINO DELL'UOMO CONTINUA...
Full transcript