Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Presentazione UDA concorso docenti

No description
by

Daria Minotti

on 17 July 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Presentazione UDA concorso docenti

L'uso del vocabolario.
Una parola, tanti usi diversi.

Obiettivi d'apprendimento
Effettuare semplici ricerche su parole ed espressioni presenti nei testi, per ampliare il lessico d'uso;
Usare in modo appropiato le parole man mano apprese;
Ampliare il patrimonio lessicale attraverso esperienze scolastiche ed extrascolastiche e attività di interazione orale e di lettura;
Comprendere in brevi testi il significato di parole non note basandosi sia sul contesto sia sulla conoscenza intuitiva delle famiglie di parole.
Competenze
L'alunno sviluppa atteggiamenti di curiosità e modi di guardare il mondo che lo stimolano a cercare spiegazioni di quello che vede succedere;
Esplora i fenomeni con un approccio scientifico: con l'aiuto dell'insegnante, dei compagni, in modo autonomo.
Metodologie
Problem solving
Learning by doing
Apprendimento cooperativo
Debriefing
Area disciplinare: Italiano
Aree trasversali: arte e immagine, musica, corpo e movimento, inglese
La classe
La classe è composta da 22 bambini, 10 maschi e 12 femmine.
3 alunni extracomunitari di seconda generazione;
1 alunno extracomunitario incluso nel gruppo classe in prima elementare;
1 alunno certificato DSA (disortografia);
1 alunno sospetto DSA (dislessia e disgrafia).

Il clima in classe è generalmente buono e cooperativo. Gli alunni hanno mostrato sin dai primi giorni di frequenza della classe prima un buon affiatamento (pur proveniendo da due scuole dell'infanzia differenti).
Il gruppo classe ha sempre risposto bene alle proposte formulate loro dalle insegnanti, dimostrando al contempo un buono spirito di iniziativa, curiosità ed interessi personali spiccati.
La presenza di alunni provenienti da famiglie di altra cultura e del bambino DSA è occasione di confronto ed aiuto reciproco.
La classe
3 C dell ' Istituto comprensivo Tadini di Cameri
Il territorio
Il territorio
Cameri è un paese di circa 10.000 abitanti situato alle porte di Novara.
Il paese, che fino a un decennio fa circa ospitava diverse imprese di piccole e medie dimensioni, con la chiusura o la forte riduzione del numero di occupati nelle stesse, è stato in questi anni investito da una forte crisi economico-sociale.
In questi anni si è inoltre registrato un forte flusso di immigrazione di famiglie provenienti sia da Paesi dell'area est europea che da paesi extraeuropei.
Questi due eventi hanno comportato l'inserimento a scuola di bambini con diverse difficoltà: linguistiche e socio-economiche.
La scuola, anche grazie ad una forte presenza di altre agenzie educative territoriali (biblioteca, oratorio, associazioni di volontariato e sportive), ha saputo e potuto rispondere ai bisogni ed alle richieste di socialità, responsabilizzazione civica ed educativa.
Prerequisiti
Tempi & strumenti
Tempi
Secondo quadrimestre - Maggio
Strumenti
Vocabolari, fogli, pastelli/pennarelli, quaderno, lavagna o L.I.M.
2° Lezione - Gli omonimi
Attività di recupero o consolidamento
Nei casi in cui sia carente la conoscenza delle regole d'uso del vocabolario e/o la padronanza dell'ordine alfabetico
Lezione 2 - gli omonimi
Lezione 2 - Gli omonimi
Conoscere l'ordine alfabetico;
Conoscere le regole d'uso del vocabolario;
Riconoscere le diverse parti in cui è strutturata ciascuna voce;
Saper classificare le parole in nome, verbo, e aggettivo;
Scrivere e comprendere proverbi e modi di dire, cogliendo i messaggi nascosti;
Stabilire relazioni tra forme e significati delle parole: sinonimi e contrari.
1 lezione da 2 ore
1 lezione da 4 ore
Verifica e valutazione
Attività di consolidamento
Italiano
Per consentire un apprendimento significativo è bene che le parole siano ancora sconosciute ai bambini ma che abbiano attinenza con la loro quotidianità al fine anche di ottenere un reale ampliamento lessicale.
Questa prima attività verrà svolta individualmente in modo da poter meglio valutare le competenze possedute da ciascun alunno ed ottenere importanti informazioni sulla formazione dei gruppi per la fase successiva.
1° Lezione - Valutazione diagnostica
Divisione ragionata in gruppi, ciascun gruppo con almeno 2 vocabolari;
Consegna di 4 biglietti a ogni gruppo, ciascun biglietto contiene una parola;
Spiegazione del lavoro da svolgere e dei criteri di valutazione.
In questa seconda fase le parole assegnate saranno nella quasi totalità dei casi già note ai bambini (nel lavoro di gruppo eventuali ignoranze si colmerebbero).
Scienze
venti - rosa - classe - pesca
cavallo - sale - capo - tuba
coda - volume - calcio - penna
abito - pianta - boa - botte
asta - arco - onda - ancora
A questo punto, per coinvolgere ancor più significativamente sia i bambini con DSA che i bambini con una preferenza per lo stile figurativo, si chiederà a ciascun gruppo di trasformare le frasi composte in vignette.
Debriefing
Che differenza c'è tra le parole
della prima scheda
e le parole della seconda attività?
sconosciute/conosciute
un significato/tanti significati
parole note con più significati di cui qualcuno anche ignoto, "nascosto"
Corpo e movimento
Affinare la propria capacità di comunicazione mimico-gestuale;
Organizzare e gestire il proprio corpo nello spazio e nel tempo;
Coordinare e usare schemi motori
Arte e immagine
Sintetizzare graficamente ambienti e oggetti nelle loro forme essenziali
Individuare gli elementi formali ed spressivi di un'immagine
Musica
Eseguire collettivamente e individualmente brani vocali/strumentali curando l'intonazione e l'espressività.
Musica
Ascolta, interpreta e descrive brani musicali di diverso genere
Arte e immagine
Utilizza le conoscenze e le abilità relative al linguaggio visivo per produrre varie tipologie di testi visivi (espressivi, narrativi, rappresentativi e comunicativi);
E' in grado di osservare, esplorare, descrivere e leggere immagini.
Inglese
Individua alcuni elementi culturali e coglie rapporti tra forme linguistiche e usi della lingua straniera.
Corpo e movimento
Acquisisce consapevolezza di sé attraverso la percezione del proprio corpo e la padronanza degli schemi motori e posturali nel continuo adattamento alle variabili spaziali e temporali contingenti.
Italiano
Ascolta e comprende testi orali cogliendone il senso, le informazioni principali e lo scopo;
Legge e comprende testi di vario tipo, ne individua il senso globale e le informazioni principali;
Acquisisce un primo nucleo di terminologia specifica;
Scrive testi corretti nell'ortografia;
Riflette sui testi propri e altrui per cogliere regolarità morfosintattiche e caratteristiche del lessico; riconosce che le diverse scelte linguistiche sono correlate alla varietà di situazioni comunicative.
Lancio
Ai bambini viene chiesto quali parole hanno trovato di difficile comprensione nei brani letti in classe nei giorni precedenti. I bambini, che avranno sottolineato, come norma, tali parole, inizieranno a rispondere liberamente.
Queste parole saranno man mano scritte alla lavagna (LIM) così da formare una sorta di elenco di parole sconosciute.
Completata la raccolta si chiederà se qualche bambino conosce il significato di qualcuna delle parole scritte. In caso affermativo il dubbio viene chiarito e la parola cancellata dall'elenco.
Rimarrà a questo punto un elenco minore da cui sceglierò alcune parole (non omonime) che saranno oggetto dell' indagine succesiva
A questo punto viene fatta ascoltare loro la "Canzone dell'alfabeto" che ben conoscono, avendola imparata in prima elementare e che ha rappresentato il leit motiv anche nell' l'introduzione all'uso del dizionario
La canzone servirà anche come ripasso veloce e divertente.

"Abbiamo delle parole, abbiamo ascoltato e cantato la canzone dell'alfabeto,
cosa farete ora, secondo voi?"
Le parole che si scrivono nello stesso modo ma che hanno significato diverso si chiamano
Omonimi
Uniamo ora tutti i pezzi e costruiamo assieme il "Vocabolario illustrato degli omonimi"
Questo lavoro potrebbe essere affiancato, da un simile dizionario per ciascuna delle categorie di parole che la classe pian piano analizzerà (o che ha già analizzato): sinonimi e contrari, primitivi e derivati, nomi collettivi etc....
Verifica & valutazione
Formativa;
di processo;
contenutistica;
autovalutazione
Corpo e movimento
Gioco-riscaldamento
La classe a cui viene detto di muoversi liberamente per la palestra, dovrà, in seguito all'indicazione dell'insegnante, arrestarsi e mimare uno dei significati della parola prononunciata.
Avranno così modo, nella varietà delle rappresentazioni di esperire la molteplicità degli usi.
Inglese
L'insegnante scriverà alla lavagna delle parole "apparentemente" in italiano. Si chiederà ai bambini il significato di ciascuna parola insinuando loro il dubbio che ci possa essere un significato nascosto, magari in un'altra lingua.
Es: due - sale - grave - male - tale - ape - brave
Grazie dell'attenzione
Raccordi interdisciplinari
Full transcript