Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Filosofia Politica

No description
by

Veronica Di Raimondo

on 2 May 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Filosofia Politica

Rawls
Una teoria sulla giustizia (1971)
Come si scelgono le regole del gioco?
Immaginiamo una "original position" in cui:
Neocontrattualismo
ha come fine quello di individuare un modello di società giusta
Nietzsche o Aristotele
Hayek
Neoliberalismo
Commento all'aforisma 335 de La gaia Scienza
Nietzsche smaschera l'illusione illuministica di fondare la morale sulla
ragione
universale oggettiva
afferma una nuova tavola dei valori fondati sulla
volontà
di potenza del soggetto (invito ad essere creatori e legislatori di sé)
ma la volontà e la soggettività sono i masimi mali della Modernità
a Nietzsche deve essere contrapposto Aristotele, con la sua nozione solidaristica e comunitaria di virtù
Virtù intesa non come espressione di individui separati ma come manifestazione di tradizioni collettive
"Lode alla fisica"
MacIntyre
After virtue: a study in moral theory (1981)
la crisi dei valori e della politica che stiamo attraversando è l'esito necessario della pretesa illuministica di innalzare la ragione umana individuale a legislatrice universale (Kant)
la coscienza moderna è soggettitivista, relativista, emotivista
bisogna ritornare ad Aristotele e al concetto di
phronesis
, di solidarietà all'interno della comunità
Filosofia Politica
le società devono essere giuste
se sono ingiuste, esse devono essere riformate, anche se complessivamente forniscono un certo grado di benessere ai cittadini (contro l'utilitarismo)
l'uguaglianza nel godimento delle libertà fondamentali è un diritto assoluto
i criteri dell'equa ripartizione dei beni essenziali devono essere raggiunti di comune accordo
Utilitarismo
è disposto a sacrificare gli interessi del singolo sull'altare della società
In che modo?
gli individui scelgono i principi di giustizia in condizione di assoluta uguaglianza
essi non sanno quale sarà la loro posizione futura nella società
effettuano la scelta dei principi sotto un
velo di ignoranza
i principi di giustizia che scaturiscono sono il risultato di un accordo equo proprio perchè conseguito in una condizione iniziale equa, tra persone libere e uguali
Etica dell'autonomia
I principi di giustizia individuati sono:
ogni persona ha diritto al numero maggiore possibile di libertà fondamentali compatibilmente con un sistema di libertà simile per tutti gli altri
le ineguaglianze economiche e sociali sono giuste solo se producono benefici compensativi per tutti
Ingiustizia = ineguaglianza che non va a beneficio di tutti
Una società giusta
deve praticare
un
principio di riparazione
in direzione dell'uguaglianza
Nozick
Liberalismo individualistico
sostiene la tesi utopica di una libertà quasi illimitata dell'individuo
i diritti sono i confini che limitano le sfere d'azione inviolabili dei singoli
sostiene una drastica riduzione dell'intervento dello Stato
uno Stato che persegua politiche di riparazione considera i singoli come mezzi in vista del bene della società
la proprietà è giusta se rispetta due condizioni (giustizia nell'acquisizione e giustizia nei trasferimenti)
Anarchia, Stato e Utopia (1974)
premio Nobel per l'economia (1974)
l'idea di giustizia sociale è pericolosa per la sopravvivenza della civiltà
La libertà
è una condizione che riguarda la persona in quanto individuo dotato di una sfera privata che gli altri non possono violare
è assenza di interferenze e di coercizioni esterne
è protezione mediante la legge contro ogni forma di coercizione
Lo Stato
deve intervenire il meno possibile
deve garantire attraverso le leggi il pieno dispiegarsi delle libertà individuali
Legge
ha carattere universale
non dipende dal governo
costituisce la norma che ogni governo deve rispettare per non divenare tirannide

Legislazione
riguarda singole norme e casi individuali
si compone dei provvedimenti legislativi voluti dalla maggioranza parlamentare
la legislazione in materia di giustizia sociale è una delle forme più diffuse di interferenza dello Stato
Anche lo Stato è soggetto alla legge
Platone e Aristotele
la virtù è un tipo di condotta radicato nella comunità a cui il singolo appartiene, nei valori della tradizione (amicizia, coraggio, giustizia...)
è assolutamente concreta, calata nella comunità
I moderni
la virtù è un ente di ragione, un'astrazione astorica a cui il singolo deve obbedire indipendentemente dalla sua identità personale
esito fallimentare di dare una giustificazione razionale pubblicamente condivisibile dell'etica
La Virtù
Aforisma 335 de "La Gaia Sienza"
Full transcript