Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

L' impressionismo

STORIA DELL' ARTE
by

peretti alessia

on 6 October 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of L' impressionismo

Dove nasce..
L’impressionismo nasce in Francia intorno agli anni 60 dell’800 dall’incontro di giovani artisti accomunati dal desiderio di rifiutare la tecnica Accademica.
L' anno canonico di esposizione dell’Impressionismo fu il 1874 in cui gli artisti decidono di esporre le loro opere presso lo studio di un fotografo. La fotografia infatti è un elemento essenziale per gli impressionisti per la sua capacità di catturare l’istante in una realtà.
Cos' è......
A differenza dei realisti che vogliono rappresentare obbiettivamente la realtà, gli impressionisti la vogliono rappresentare soggettivamente , cioè nel modo in cui io la vedo in quell’istante, quindi non cosa vedo ma come lo vedo.
La fotografia ha cambiato il ruolo dell’arte di rappresentare in maniera più verosimile la realtà, l’arte non ha più un ruolo sociale e liberata da questo compito può diventare un mezzo espressivo di ciò che tu hai dentro nella realtà.
Il termine IMPRESSIONISMO è stato usato negativamente dal critico Leroy che pensò che questi artisti non riuscissero neanche a rappresentare la realtà.
Preferibilmente si rifiutano il bianco e il nero perché considerati “non colori”, i quadri impressionisti sono invece un ‘esplosione di colori.
Gli artisti...
Nella riflessione artistica ottocentesca realista il “moderno” diventava sempre più importante e gli impressionisti ne furono decisamente influenzati:

Degas cominciò ad ispirarsi a temi contemporanei: i caffè di notte, le ballerine e i musicisti dei teatri, il fumo in un’infinità di variazioni legate ai tempi moderni .
Monet dipingeva la folla dei Boulevards parigini e i luoghi di campagna, inoltre dedicò una serie di dipinti alla stazione parigina di Saint-Lazare.
Dal punto di vista pittorico le basi del linguaggio impressionista si riconoscono dal modo di riprodurre gli effetti della luce e delle ombre sulla tela.
Ciò condusse al tentativo di rendere la terza dimensione, la profondità, abolendo l’impiego del nero.
Le fonti dell’impressionismo: arte giapponese, romanticismo, fotografia.
Gli artisti impressionisti continuavano ad incontrare grandi difficoltà a essere accettati al Salon , si fa perciò strada l’idea di una mostra collettiva organizzata autonomamente dal gruppo. Alla manifestazione, che ebbe luogo nel 1874 nello studio del fotografo Nadar, presero parte anche Cézanne e l’italiano De Nittis.
L' impressionismo
FINE!!! ALESSIA PERETTI
Full transcript