Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

DEGAS E LA FOTOGRAFIA

No description
by

fabio .

on 29 January 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of DEGAS E LA FOTOGRAFIA

IMPRESSIONISMO
impressioni all' aria aperta
nuovi soggetti
paesaggi: pittura all' aria aperta "emplen air"
vita quotidiana: folla nelle strade
-grandi città
-interni cafè
-teatri e sale da ballo
-giardini
ritratti: anche di amici...
tocchi veloci,no precisione
vuole far cogliere il momento irripetibile
no disegno preparatorio
inizialmente i loro dipinti vennero valutati negativamente perchè privi di precisione e di prospettiva.
A questi artisti che poi divennero i più famosi del secolo, vennero chiamati dispregiativamente "IMPRESSIONISTI".il loro quartier generali erano i "cafè" ("bar" al tempo d' oggi).
NASCITA DELL' IMPRESSIONISMO
Claude Monet, impressioni col sole che sorge
movimento
l' immagine è fuggevole, cambia sempre:
devo cogliere la realtà come la vedo in quel momento cioè la prima
influenza della fotografia
taglio dell' inquadratura dall' alto, basso e diagonale
La fotografia è accolta con entusiasmo da impressionisti perchè offre la possibilità di trasferire in pittura anche in studio una scena .
EDGAR DEGAS amava raffigurare anche grazie alla fotografia ballerine, orchestrali e cavalli al galoppo,finchè divenne cieco e si dovette dedicare alla scultura.

continuità della scena
lo spazio va oltre i limiti della cornice del dipinto.
olio su tela, parigi Musée marmottan.
DEGAS E IL TAGLIO FOTOGRAFICO
"orchestrali" olio su tela
questo dipinto ricevette molti commenti negativi per via del punto di vista.
"cavallo in bronzo"
questa é una scultura che l' artista fece quando divenne cieco
i pittori impressionisti amano dipingere all' aria aperta, questo loro ideale fu abilitato dall' invenzione di nuovi colori in tubetto facili da trasportare e mischiare direttamente sulla tela.
la realtà delle cose appare sempre in modi diversi in base alla sensibilità del pittore:
-MONET, fenomeni della percezione visiva e variazioni della luce
-PISSARRO, puntinismo
Pissarro,"il gregge"
questo dipinto è stato effettuato con la tecnica del puntinismo
Pissarro raffigura uno strabiliante fascio di luce che rischiara le particelle di polvere sollevate dalle pecore.
Claude monet "ninfee"
Monet per realizzare quest' opera d' arte fece addirittura deviare il corso di un fiume per far arrivare acqua nel suo giardino dove crescere queste piante.
"la colazione dei canottieri"
studio di ottica
Pierre-Auguste
COLORE: pennellate rapide direttamente sulla tela, a macchie, a tocchi, a virgola, colori chiari e luminosissimi, abolizione del disegno preparativo (contro l' arte ufficiale), della prospettiva e del chiaroscuro
LUCE: cambia continuamente l' aspetto della natura e delle cose,abolizione del chiaroscuro e del nero (anche le ombre si colorano), acqua e riflessi-atmosfera e luce
eadward muybridge "cavalli al galoppo"
impressionismo
movimento artistico che durò circa 12 anni dal 1878-1890.
è caratterizzato dalla rappresentazione della realtà così come la si vede e la raffiguravano velocemente senza percisione e prospettiva per cogliere l' attimo eterno
Full transcript