Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Le mappe del pensiero

Mappe mentali, concettuali e altro ancora
by

Francesco Valentini

on 17 October 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Le mappe del pensiero

Le mappe del pensiero
Francesco Valentini e
Luigi Parisi

Mappe concettuali
Altri diagrammi
e reti semantiche

La tavola periodica dei Visuals
Occorre osservare alcune regole-base
Errori da evitare
Mappe mentali
Le mappe mentali sono una tecnica di visualizzazione per rappresentare stutture di pensiero complesse.
La mappa mentale è uno strumento votato
Si snodano da un argomento centrale, cui sono associati concetti, idee, immagini secondo una
Le mappe concettuali sono state proposte da
Gli errori più frequenti nella compilazione delle mappe
concettuali riguardano:
In ambito scolastico le mappe concettuali possono
essere utilizzati in diversi modi:
Gli organizzatori
grafici

si dividono
http://www.visual-literacy.org/periodic_table/periodic_table.html
Che cosa sono?
Sono state teorizzate dallo psicologo cognitivista
Tony Buzan
negli anni '70: seguirebbero il funzionamento del cervello, che immagazzina qualsiasi sensazione, pensiero, etc. in una serie di infinite
associazioni
che procedono a reticolo
e non in modo sequenziale
Come sono strutturate?
logica radiale
L'idea base
La struttura portante di una mappa mentale è
sempre gerarchica; le relazioni associative
aiutano ad aumentarne l'espressività,
evidenziando la presenza di legami trasversali
mediante
Le idee sono collegate senza
esplicitare il senso della
associazione, senza cioè le
Le connessioni possono essere
di due tipi:
I concetti, le idee vengono
aggiunti a partire da un primo

in alto, seguito in senso
orario
Parole-legame
che caratterizzano invece
le mappe concettuali
Ramo
gerarchiche
quando collegano ciascun
elemento a quello che lo precede
associative
quando collegano elementi
gerarchicamente disposti in
punti diversi della mappa
è ben posizionata al centro
frecce
Idea centrale
Elemento
di primo livello
Freccia che associa
liberamente due nodi
legame gerarchico
All'idea centrale sono quindi collegate
gli elementi di primo livello, che possono
essere collegati a
elementi di secondo livello
e così via
in modo potenzialmente infinito...
da altre connessioni
Elemento
di primo livello
Elemento
di primo livello
Elemento
di primo livello
Oltre alle idee in forma scritta, nelle mappe mentali, per massimizzare l'impatto
percettivo si possono usare ulteriori elementi:
Colori
Simboli
Immagini
Attraverso gli
è possibile aggiungere alla mappa
anche elementi multimediali come:
Video
Suoni
Link
strumenti digitali
http://en.wikipedia.org/wiki/Mind_map
Elemento
di primo livello
perchè si utilizzano?
alla
creatività
alla
memorizzazione
alla
raccolta e generazione
delle idee
mediante associazioni, composte anche da
più individui, in modo cooperativo.
e a scuola?
Costituiscono un modo efficace
di prendere appunti
Brainstorming
utilizzabile per mappare le preconoscenze degli alunni su un nuovo argomento
Aiutano la pianificazione di
un testo scritto
Stimolano lo svuluppo delle
facoltà del pensiero
creativo, della fantasia, dell'originalità
divergenti
sono invece meno efficaci nella rappresentazione della conoscenza, dove l'evocatività della mappa induce una minore efficacia comunicativa e maggiori margini di ambiguità
Le mappe mentali
che .
usare?
cosa
Per realizzare una mappa mentale
in digitale esistono numerosi
software:
I software proprietri della LIM presentano
ambienti grafici in cui si possono disegnare
"come su carta" le mappe
Ci sono poi numerosi programmi
dedicati alla realizzazione di
mappe mentali
Software free
installabili sul computer:
Software online
http://popplet.com/
che cosa sono?
Joseph D. Novak
sulla base delle teorie di
Ausubel
apprendimento significativo
sull'
La conoscenza è intesa come
combinazione
tra i e i che tra di essi
intercorrono e che le mappe permettono di rappresentare
graficamente favorendone la comprensione e la
memorizzazione
concetti
legami/relazioni
Una mappa concettuale rappresenta quindi una
rete di relazioni significative tra concetti nella
forma di proposizioni
I
concetti
sono inseriti in forme geometriche,
detti
"nodi"
*sempre* il tipo
di relazione,
attraverso
parole-legame
La sequenza
nodo-arco-nodo
forma
una
proposizione
come si costruiscono?
Concetto
Concetto
I nodi sono connessi
da linee o archi che
esprimono
parola-legame
Specificare bene la domanda
(ambito conoscitivo) da esplorare
La domanda focale rappresenta la chiave di interpretazione
della mappa.
Le domande focali possono essere molto specifiche o generiche: buona norma è utilizzare la regola delle 5W
arricchita dalla domanda How? Come?
Nell'esempio proposto, la domanda focale potrebbe essere:
"Quali sono le caratteristiche di una mappa concettuale"?
Ad esempio nella costruzione di una mappa sulla
cellula le aree di significato più importanti da esplorare
potrebbero riguardare il Cosa e il Come, e di
conseguenza la domanda focale potrebbe essere:
"Cos'è la cellula e quali sono le sue tipologie?"
Costruire e leggere la mappa
dall'alto verso il basso (modello
albero rovesciato)
Le linee che uniscono i concetti possono essere privi di frecce, dal momento che esiste un orientamento implicito.
La freccia dovrebbe essere un'eccezione da riservare per risolvere i problemi di ambiguità di lettura (quando ad
esempio un concetto si lega ad un altro collegato in alto)
1
2
freccia
individua un collegamento
dal basso verso l'alto
linee
tutti i collegamenti dall'alto
verso il basso sono individuati da
Definire i concetti e le loro etichette
I concetti devono essere inseriti dentro i
nodi,
mai nei collegamenti.
3
I concetti da inserire in una mappa concettuale possono essere di diverso tipo, esprimendo cioè
oggetti,

eventi,

luoghi,

definizioni,
etc.
Che cosa sono i concetti?
Dove vanno inseriti?
Cone vanno espressi?
I concetti vanno espressi con
pochi termini
,
come un sostantivo accompagnato da un aggettivo
Quante volte possono comparire?
Non bisogna inserire lo stesso concetto più volte
nella mappe, anche se con etichette diverse
4
Sviluppare i collegamenti
esprimendo le parole-legame in modo chiaro
e preferibilmente univoco
Diversamente che nelle mappe mentali, i collegamenti sono fondamentali nelle mappe concettuali.
Essi servono ad "affermare qualcosa", unendo i concetti in
proposizioni
dotate di senso.
Anche i collegamenti possono essere di diverso tipo, Tra i più utilizzati ci sono:
si divide
cellula
eucariote
procariote
Collegamenti inclusivi
aumento
demografico
aumento
demografico
urbanizzazione
determina
Collegamento causa-effetto
mappa concettuale
apprendimento
insegnamento
serve per
Collegamento di fine o scopo
La prima guerra mondiale
1914
Collegamento
temporale
scoppiò
5
Aggiungere esempi e altri elementi
Lo schema può essere integrato da altre informazioni e
riferimenti che completano, integrano e spiegano quanto
si desidera esporre.
Tali elementi possono essere:
esempi
giudizi di valore
fonti utilizzate
In questa categoria rientrano anche le immagini, i disegni, i collegamenti ipertestuali che possiamo aggiungere a una mappa concettuale realizzata con strumenti informatici.
Diversamente che nelle mappe mentali, l'utilizzo di tali elementi ha
un fine più limitato.
sensazioni
Gli esempi andrebbero inseriti come i concetti e introdotti da collegamenti di tipo esemplificatico.
Dovrebbero essere graficamente distinti dai concetti
veri e propri evitando di disegnare i contorni dei
nodi.
possono essere
ad esempio
LIEVITI
BATTERI
ORGANISMI VIVENTI
PLURICELLULARI
UNICELLULARI
L'organizzazione della mappa
Riproduzione della sequenza espositiva del testo
Errori nella disposizione gerarchica dei concetti
Il testo va "smontato" e "ricostruito", dopo aver individuato i concetti
chiave e i collegamenti tra essi. Non va semplicemente "trasposto" in una mappa
La collocazione dei concetti nella mappa non può avvenire né in senso lineare, né in senso radiale, ma solo, unicamente dall'alto verso il basso.
Individuazione dei concetti
Ripetizione dei concetti
Utilizzo di troppe parole nei nodi
I concetti vanno sintetizzati in etichette nominali semplici, composte da pochi termini
Un concetto non deve ripetersi più di una volta nella mappa
Errori di relazione
Omissione o eccesso delle parole-legame
Tutte le connessione devono essere esplicitate in modo sintetico
Troppi collegamenti uscenti dai nodi
Per evitare il rischio di eccessiva difficoltà di lettura della mappa occorre limitare il numero dei collegamenti (massimo 4 o 5) uscenti dai nodi
Collegamenti incrociati
Anche i collegamenti incrociati vanno limitati per rendere la mappa chiara e comprensibile
esempio 1
esempio 2
esempio 3
Alcune precauzioni
Come utilizzare le mappe concettuali?
Ricavare e organizzare
significati da un testo
Riflettere sulle modalità di
organizzazione delle conoscenze
Stimolare l'apprendimento
cooperativo e la condivisione
Pianificare una relazione o un'esposizione
Sintetizzare i contenuti principali di un
argomento o di un'unità didattica
Mappe in digitale
Anche in questo caso, due strade:
Software da installare
ue
http://ftp.ihmc.us/
http://vue.tufts.edu/
http://www.anastasis.it
Software on-line
https://bubbl.us/
Google Docs
Funzione Disegno
Diagrammi di transizione
Servono ad illustrare processi con andamento ricorsivo
Aumenta la
disoccupazione
Recessione
Diminuiscono
i consumi
Sitauzione iniziale
Svolgimento
Conclusione
Processi lineari
Grafi ad albero,
Iceberg, ecc..
Le cause della Prima
guerra mondiale
Attentato di Sarajevo
Politica imperialistica della Germania
guglielmina
Questione balcanica
Possono essere impiegati come
organizzatori di storie
o come schema preliminare per la
stesura di un testo scritto
La linea del tempo della Rivoluzione francese
Fase monarchico-costituzionale
1791-93
Fase repubblicano-moderata
Fase giacobina
1793-94
1794-99
1789-91
Fase repubblicano-conservatrice
Dalla convocazione degli Stati Generali alla Costituzione
Revanscismo francese
Linee del tempo
vediamone alcuni...
con quale programma?
Full transcript