Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

La Fondazione di Roma

No description
by

Simone Scarpino

on 4 February 2017

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of La Fondazione di Roma

La Fondazione di Roma
Da dove ha origine la leggenda?
La leggenda della fondazione di Roma è riportata dallo storico romano Tito Livio nel libro I della sua Storia di Roma.
Quali sono le origini di Roma?
Enea, approdato nel Lazio, decide di fondare una nuova città, dandole il nome di Lavinium, in onore della moglie Lavinia.
In seguito il figlio di Enea, Ascanio, fonda una nuova città di nome Alba Longa, sulla quale regnano i suoi discendenti per numerose generazioni (dal XII all'VIII secolo a.C.), fino a quando si arriva al regno di Amulio, che ha usurpato il trono al fratello Numitore.[1]
Amulio costringe l'unica figlia femmina del fratello, Rea Silvia, a diventare vestale e a fare quindi voto di castità, togliendole la speranza di diventare madre.Tuttavia il dio Marte s'invaghisce della fanciulla e la rende madre dei gemelli Romolo e Remo.
Conclusione
Cosa fa, questo Amulio?
Come reagisce Amulio?
Il re Amulio, in seguito, affida i bambini a due schiavi con l'ordine di metterli in una cesta, portarli nella parte più alta del fiume, e affidarli alla corrente. Per le piogge recenti il fiume era straripato ed aveva allagato i campi nella zona del Velabro; quando le acque del fiume si ritirano, la cesta rimane all'asciutto ai piedi di un albero di fico.
La lupa e Faustolo
Una lupa, scesa dai monti al fiume per abbeverarsi, è attirata dai vagiti dei due bambini, li raggiunge e si mette ad allattarli.In seguito sono trovati da un pastore di nome Faustolo (porcaro di Amulio), il quale decide di crescerli come suoi figli.
Il Rapimento
Il destino si compie con il rapimento di Remo ad opera delle bande di razziatori. Remo viene condotto dinnanzi allo zio Amulio e quindi condannato a morte. Radunati i pastori, Romolo riesce a liberare il fratello e a uccidere il re Amulio. Un intervento che ufficializza la nascente potenza della comunità di Romolo e Remo sui villaggi circostanti.
I successi e la notorietà inducono Romolo e Remo a trasformare la comunità di pastori in una vera e propria città. Purtroppo la scelta del colle su cui fondare la città o un diverbio tra i due si conclude con un violento litigio e con l'uccisione di Remo per mano del fratello Romolo.
Full transcript