Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

IL SISTEMA COSTI - RICAVI - REDDITO

No description
by

calogero napoli

on 18 February 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of IL SISTEMA COSTI - RICAVI - REDDITO

IL SISTEMA COSTI - RICAVI - REDDITO
GESTIONE ECONOMICA DELL'AZIENDA
HOSTARIA
COSTI DI ESERCIZIO
costi di competenza di un determinato esercizio
COSTI E RICAVI CON
PAGAMENTO POSTICIPATO
ACCANTONAMENTI PER RISCHI E ONERI
FATTURE DA RICEVERE
RATEI PASSIVI
RATEI ATTIVI
SITUAZIONE ECONOMICA
COSTI E RICAVI
COSTI:
rappresentano il valore dei fattori produttivi acquisiti nella fase degli investimenti e impiegati nella produzione
IL PRINCIPIO DI COMPETENZA ECONOMICA
COSTI E RICAVI D'ESERCIZIO
I CICLI AZIENDALI
il ciclo produttivo crea un flusso continuo di entrate e uscite di denaro
REDDITO GLOBALE
è IL RISULTATO ECONOMICO DELLA GESTIONE
è l'insieme delle operazioni di finanziamento-investimento- produzione- disinvestimento
FINANZIAMENTO
ciclo produttivo
INVESTIMENTO
ciclo produttivo
PRODUZIONE
ciclo produttivo
DISINVESTIMENTO
LA GESTIONE DELL'IMPRESA
è l'insieme delle operazioni compiute per raggiungere i risultati prefissati
tali operazioni danno luogo al SISTEMA COSTI RICAVI REDDITO
OBIETTIVO PRINCIPALE:
PRODURRE UN
REDDITO POSITIVO

(RICAVI> COSTI)
Lo svolgimento della attività di gestione da luogo al
CICLO PRODUTTIVO
CICLO PRODUTTIVO
operazioni che permettono all'impresa di reperire i mezzi finanziari necessari allo svolgimento dell'attività
operazioni di acquisto dei fattori produttivi
generano i
COSTI
sono processi interni, senza rapporti con i terzi
è la fase finale del processo produttivo che comprende la
vendita dei beni e servizi
genera i
RICAVI
obiettivo principale dell'impresa è ottenere un reddito positivo (ricavi>costi)
è
l'incremento (se positivo) o decremento (se negativo) di ricchezza subito dal capitale iniziale per effetto della gestione
per calcolare il risultato della gestione l'impresa suddivide la propria attività in
PERIODI AMMINISTRATIVI

(di solito l'anno solare)
ESERCIZIO AMMINISTRATIVO
è l'insieme delle operazioni svolte nel periodo amministrativo
REDDITO D'ESERCIZIO
risultato economico della gestione
in un periodo amministrativo
PROCEDIMENTO SINTETICO
patrimonio netto finale -
patrimonio netto iniziale
PROCEDIMENTO ANALITICO
di determinazione del reddito globale
di determinazione del reddito globale
il reddito globale è datto dalla differenza tra patrimonio netto al termine della gestione e quello al momento della costituzione
il reddito globale è dato dalla
differenza tra Ricavi e Costi
Ricavi=
valore dei beni e servizi venduti
Costi=
valore dei fattori produttivi impiegati
UTILE:
ricavi >costi
PERDITA
: ricavi < costi
che possono anche non coincidere nel tempo con le operazioni che le hanno generate
ciclo produttivo
: svolgimento delle attività di gestione (finanziamento, investimento, produzione, disinvestimento)
COSTI
uscite immediate
uscite future
RICAVI
entrate immediate
entrate future
ciò determina sfasamenti nelle attività di gestione
CICLO TECNICO
CICLO ECONOMICO
periodo di tempo
compreso tra
CICLO MONETARIO
periodo di tempo
compreso tra
CICLI AZIENDALI
per questo si individuano diversi tipi di CICLI
CICLO TECNICO
CICLO ECONOMICO
CICLO MONETARIO
periodo di tempo tra inizio lavorazione e ottenimento prodotti e servizi
se devo fornire un servizio di catering il ciclo tecnico è dato dalle ore o giorni impiegati dall'inizio della lavorazione fino alla somministrazione finale
acquisto dei fattori produttivi
sostenimento dei
costi
vendita dei beni e servizi ottenuti
conseguimento dei
ricavi
nel nostro catering: è il periodo di tempo che va
dal giorno in cui ordiniamo gli ingredienti ( acquisto) al giorno in cui facciamo il banchetto (vendita)
pagamento dei fattori produttivi
riscossione dei ricavi di vendita
uscita monetaria
entrata monetaria
nel nostro catering è il periodo compreso tra il pagamento degli ingredienti e l'incasso
DETERMINARE IL REDDITO
un esempio di gestione
RICAVI:
rappresentano il valore delle vendite dei beni e servizi ceduti nella fase del disinvestimento
valore dei costi:
uscite monetarie
debiti di regolamento
in caso di pagamento immediato
in caso di pagamento differito
valore dei ricavi
con riscossione immediata
con riscossione differita
entrate monetarie
crediti commerciali
per calcolare il reddito di un esercizio, i costi e i ricavi (che ne rappresentano le componenti) devono essere considerati solo per la parte maturata in un dato periodo e correlata all'effettiva produzione di quel periodo
dobbiamo confrontare solo i costi e i ricavi correlati tra loro
se a novembre compro e pago subito l'olio d'oliva per tutto l'anno
il costo sostenuto non può essere riferito solo all'anno in corso
che si riferiscono alla produzione svolta in un determinato esercizio amministrativo
perchè il valore dell'olio da attribuire a tale periodo amministrativo (2 mesi) è solo una parte (è quello consumato entro il 31 dicembre) e il resto del suo valore dovrà essere riferito al periodo successivo in cui sarà consumato
il calcolo del reddito di esercizio segue il PRINCIPIO DI COMPETENZA ECONOMICA
RICAVI DI ESERCIZIO
ricavi di competenza di un determinato esercizio
sono i valori dei fattori produttivi utilizzati per
produrre beni e servizi venduti nello stesso periodo
sono i valori delle vendite dei beni e servizi maturati economicamente nello stesso periodo
per calcolare il reddito di un esercizio, i costi e i ricavi (che ne rappresentano le componenti) devono essere considerati solo per la parte maturata in un dato periodo e correlata all'effettiva produzione di quel periodo
REDDITO D'ESERCIZIO
COSTI E RICAVI CON
PAGAMENTO ANTICIPATO
RISCONTI ATTIVI
RISCONTI PASSIVI
COLLEGAMENTO TRA SITUAZIONE ECONOMICA E PATRIMONIALE
possibili costi di una impresa turistica
per materie prime
(derrate alimentari, bevande, materiali di pulizia)
per servizi
(lavanderia, vigilanza, telefoniche, assicurazioni)
per godimento di beni di terzi
(affitti, noleggi, canoni di leasing)
personale
(retribuzioni, contributi previdenziali e assistenziali, TFR)
commerciali
(pubblicità, commissioni per agenzie e tour operator)
amministrativi
(consulenza fiscale e per il lavoro)
finanziari
( interessi passivi su prestiti)
quote d'ammortamento
(sulle immobilizzazioni materiali e immateriali)
accantonamenti per rischi e oneri
(rischi su crediti, per R.C, etc)
costi fiscali
(imposte sul reddito e altri tributi)
costi straordinari
, che si verificano solo in alcuni esercizi come le: -
sopravvenienze passive
(es: maggiori imposte accertate dagli uffici fiscali), le
insussistenze passive
(es: furto in cassa),
minusvalenze
(derivano dalla vendita di una immobilizzazione strumentale ad un valore inferiore rispetto al suo valore contabile)
possibili ricavi di un'impresa turistica
ricavi tipici
:
vendita servizi di alloggio, ristorante, bar, servizi congressuali, altri servizi
ricavi accessori
:
vendita di beni o servizi non strettamente attinenti l'attività ricettiva (cartoline, souvenir, affitto di locali in esubero ad attività commerciali come boutique)
ricavi finanziari:
interessi attivi bancari, interessi su titoli, dividendi;
ricavi straordinari:
che si verificano solo in alcuni esercizi:
sopravvenienze attive
(vincite di premi);
insussistenze attive
(estinzione dell'obbligo di pagare una multa;
plusvalenze
(derivano dalla vendita di una immobilizzazionestrumentale ad un prezzo superiore al suo valore contabile)
la MANIFESTAZIONE FINANZIARIA DEI COSTI E RICAVI
la manifestazione finanziaria consiste in un esborso o incasso di denaro o
nel sorgere di un debito/credito
ogni anno l'imprenditore al 31 dicembre chiude l'esercizio amministrativo
ma ci possono essere
costi o ricavi ancora non registrati in contabilità
perchè non hanno avuto la loro
MANIFESTAZIONE FINANZIARIA
valore dei costi
in caso di pagamento immediato
in caso di pagamento differito
uscite monetarie
valore dei ricavi
debiti di regolamento
in casi di riscossione immediata
entrata monetaria
in casi di riscossione differita
crediti commerciali
COSTI E RICAVI CON PAGAMENTO POSTICIPATO
accantonamenti per rischi e oneri
fatture da ricevere
fatture da emettere
RATEI PASSIVI
RATEI ATTIVI
COSTI E RICAVI CON PAGAMENTO POSTICIPATO
ACCANTONAMENTI PER RISCHI E ONERI
sono costi d'esercizio cd. "non monetari"
le fatture da ricevere
gli acquisti di beni e servizi compiuti negli ultimi giorni dell'anno
le fatture da emettere
le vendite di beni e servizi effettuate negli ultimi giorni dell'anno
i RATEI PASSIVI
sono
quote di costi
di competenza dell'esercizio, maturati in proporzione al tempo,
che
verranno pagati nell'esercizio successivo
i RATEI ATTIVI
sono
quote di ricavi
di competenza dell'esercizio
maturati in proporzione al tempo,
che verranno
riscossi posticipatamente nell'esercizio successivo
infatti, pur se maturati alla fine di un esercizio, e quindi di competenza
saranno pagati in futuro, se e quando si verificherà l'evento dannoso
anche che se i beni sono stati utilizzati
la fattura di acquisto non è stata registrata perchè non è ancora stata ricevuta
non sono state ancora registrate in contabilità
perchè non è stata emessa la relativa fattura (fatturazione differita)
esempio di rateo passivo
in data 01 nov 2015 l'imprenditore stipula un contratto di affitto per un immobile uso magazzino
si concorda un canone semestrale con pagamento posticipato di € 5760
quale è il costo di competenza dell'esercizio 2015?
01 nov 15
31 dic 15
01 mag 16
€ 5760
5760:6=960x2=
1920
rateo
passivo
esempio di rateo passivo
un albergatore in data 1 ottobre ottiene un finanziamento dalla banca di € 35.000
il tasso di interesse previsto è del 8%
deve restituirlo il 1 luglio 2016
1 ottobre 15
31 dic 15
1 lug 16
rateo
passivo
quale è il costo di competenza dell'esercizio 2015?
I=Cxrxt
1200
I= 35000x8x3
1200
€ 700
=
esempio di rateo attivo
un albergatore compra titoli di stato per € 10.000
esempio di rateo attivo
Un albergatore concede in data 18/11/15 una dilazione di pagamento di 2 mesi ad un tour operator
il tasso annuo è del 3%
riscuote gli interessi ogni 6 mesi in data 1 ottobre e 1 aprile
01/04
01/10
01/04
31/12
rateo
attivo
I=10.000x3x3
1200
= € 75 rateo attivo
quota di ricavo maturato nell'esercizio
per un importo di 9000 €
il pagamento sarà posticipato con interessi del 5%
18 nov 15
31 dic 15
18 gen 16
rateo
attivo
I= 9000 x 5 x 43
36500
= 53 rateo attivo
quota di ricavo maturato nell'esercizio
quota di costo per interessi passivi maturati nell'esercizio
quota di costo maturata nell'esercizio
COSTI E RICAVI CON PAGAMENTO ANTICIPATO
LE
RIMANENZE FINALI
di materie prime, semilavorati, merci, etc
che risultano in magazzino al 31/12
sono costi sostenuti nell'esercizio per l'acquisto di beni non utilizzati nell'esercizio
al 31/12 le rimanenze finali devono essere sottratte dai costi di acquisto e rinviate all'esercizio successivo come
COSTI SOSPESI
esempio rimanenze finali
un albergatore acquista nel 2015 materie prime per 12.500€.
in data 01/01/2015 le scorte in magazzino erano di 900 €
esitenze iniziali
al 31/12/2015 restano in magazzino scorte per 1400 €
rimanenze finali
Costi d'esercizio: esistenze iniziali + acquisti
- rimanenze finali
acquisti
= 12.000 € merci consumate nel 2015
RISCONTO ATTIVO
è una quota di costo di competenza dell'esercizio futuro che è già stata pagata anticipatamente
costi sospesi: voci di costo la cui manifestazione finanziaria anticipata rispetto alla utilizzazione economica
RISCONTO PASSIVO
è una quota di ricavo di competenza dell'esercizio futuro che è già stato riscosso anticipatamente
i costi sono pagati anticipatamente rispetto al periodo di maturazione; ciò comporta la necessità di rettificare il valore di competenza dell'esercizio calcolando una quota (risconto attivo) da rinviare all'esercizio futuro.
i ricavi sono riscossi anticipatamente rispetto al periodo di maturazione; ciò comporta la necessità di rettificare il valore di competenza dell'esercizio, calcolando una quota (risconto passivo) da rinviare all'esercizio futuro
risconto attivo
il titolare di un hotel stipula in data 01 giugno 2015 un contratto di assicurazione
risconto passivo
in data 01/09/15 l'albergatore cede in affitto un negozio al canone mensile di 1400 € da pagare anticipatamente ogni 6 mesi
paga anticipatamente il premio annuo di 2500 €
al 31/12 come dovrà registrare il costo dell'assicurazione?
01/06/15
31/12/15
01/06/16
risconto
attivo
€ 2400 :12 x 5
= 1000
risconto attivo
2400-1000=
1400 costo al 31/12
al 31/12 come dovrà comportarsi?
01/09/15
31/12/15
01/03/16
risconto
passivo
1400 € x 6= 8400 €
4 mesi
2 mesi
1400 x2 mesi = 2800 risconto passivo
ricavo d'esercizio: 8400 - 2800 = 5600 €
Full transcript