Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

DIONISALESSANDRO

No description
by

Chiara Maccario

on 13 May 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of DIONISALESSANDRO

Trama.
La storia è ambientata in uno sfondo mitico-reale. Sulle pendici del Monte Ida vicino Troia il giovane pastore Alessandro Paride riceve la visita di quattro Dei: Ermes (Mercurio) il messaggero e le tre signore più splendenti dell'Olimpo: Atena (Minerva), Afrodite (Venere) ed Era (Giunone) le quali chiedono al villano di giudicare chi tra di loro fosse la più bella. Così Ermes porgendo a Paride il pomo della discordia, gli intima di decidere in fretta. Tuttavia Paride non riesce in tempo a formulare un concetto perché immediatamente sul posto giunge il dio Dioniso con il suo corteo di Menadi baccanti che gli strappa di mano la mela d'oro per consegnarla ad Afrodite, vera Dea dello splendore, dato che ne era anche segretamente innamorato. Facendo ciò il dio come se non bastasse si reca a Sparta e rapisce Elena per farla sua. A questo punto accade che scoppia l'ira del marito tradito Menelao il quale vorrebbe dichiarare guerra a Troia e partire immediatamente con l'esercito acheo. Intento Dioniso da gran codardo si è trasformato in capra, facendo assumere una metamorfosi anche ad Elena convertendola in oca per non essere scoperti. Tuttavia ben presto Alessandro scova entrambi, cacciando via Dioniso a calci e prendendosi per sé Elena che ne frattempo riacquista le sue vere sembianze.
L'autore
Cratino è stato un drammaturgo greco antico, uno dei principali esponenti della commedia antica nsieme ad Aristofane.

Le date della nascita e della morte sono congetturali e si basano sulla notizia che non sopravvisse a lungo alla sua ultima vittoria con la commedia Pytine, del 423, e che alla sua morte aveva 97 anni.
Gli sono attribuite trentun commedie, di cui nove ottennero vittorie nei concorsi.
Si narra che Cratino sarebbe morto di crepacuore per la rottura di una giara di vino ad opera degli spartani durante un'invasione dell'Attica.

Secondo gli autori antichi lo stile di Cratino, pur ancora molto legato al passato, ricorreva all'ingiuria diretta e spesso pesante nei confronti dei propri avversari, per la qual cosa viene considerato il fondatore della commedia politica .

Le sue commedie affrontavano argomenti politici, filosofici, letterari oppure parodie dei miti. Soltanto pochi frammenti delle sue opere a noi note sono giunte sino a noi.
Il significato della commedia
Durante il periodo di composizione della commedia nel 431 a.C. era appena scoppiata la guerra del Peloponneso tra Atene e Sparta. Nell'Attica era stato eletto stratega dell'esercito ateniese Pericle il quale aveva il compito di risollevare moralmente le truppe dallo sconforto per la peste e dalle numerose sconfitte da parte degli spartani. Per questo si spiega la guerra incombente tra Grecia e Troia nella commedia. Riguardo ai protagonisti Paride è Pericle il quale aveva un grande amore di nome Aspasia di Mileto, ovvero Elena di Troia e il "capro espiatorio" era il dio cialtrone Dioniso il quale dopo la cacciata da Troia da parte di Paride se ne torna a divertirsi col suo corteo di satiri e baccanti.
La commedia.
La nascita della commedia è legata ai canti in onore di Dioniso.
ll termine commedia indicava il canto che i fedeli per un rito che doveva propiziare la fertilità.
All'origine della commedia vi erano le battute scherzose che il coro di fedeli si scambiavano con coloro che assistevano alla processione.
Commediografi importanti sono Aristofane, Menandro e Cratino.
DIONISALESSANDRO
La commedia racconta una storia che parte da una situazione di infelicità e arriva, attraverso lo schema della peripezia, ad una di felicità.


I personaggi sono di modesta condizione sociale, devono rappresentare dei tipi (la fanciulla, l'avaro...)
le vicende si basano su schemi ricorrenti (amore contrastato, scambio di persona, equivoci...)
vi sono momenti ricorrenti quali il riconoscimento e il lieto fine.
stile e lessico sono quotidiani e realistici.
lo scopo è usare il divertimento come scopo di educazione delle masse.


Vi sono diverse forme di rappresentazione:
commedia antica: ha una struttura fissa, è divisa in due parti dalla parabasi, dove il coro dialogava con il pubblico riguardo temi d'attualità.
commedia cinquecentesca: è divisa in cinque atti, rispetta le unità di luogo e tempo, ma non quella d'azione per non limitare l'intreccio.
commedia dell'arte: si basa su un canovaccio, cioè un testo minimo che contiene la trama. gli attori mettono in scena la commedia improvvisando.
fonti:
wikipedia
google immagini.
creato da:
Maccario Chiara
Vitella Andrea
Zen Alessia.
Full transcript