Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

PNSD Corso Avanzato 2

Lavorare con dispositivi personali di fruizione destinati ad essere usati dai singoli partecipanti al processo di apprendimento
by

Claudia Torretta

on 25 March 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of PNSD Corso Avanzato 2

Piano Nazionale Scuola Digitale
Lavorare con dispositivi personali di fruizione destinati ad essere usati dai singoli partecipanti al processo di apprendimento
Prof.ssa Claudia Torretta


si riferisce alla pratica di utilizzare a scuola

il proprio pc, notebook, tablet o smartphone

riducendo i costi per attrezzare delle aule multimediali.
Ma prima di fare questo passo la scuola dovrà interrogarsi:


Siamo pronti per questo?

Siamo attrezzati alla gestione di questi device?
La scelta di un approccio BYOD è meglio averla
chiara fin da subito così da poter progettare una rete
informatica della scuola che sia in grado di rispondere anche a questa esigenza.
5 aspetti da tenere a mente:

1. Accesso alla rete
Ossia come studenti e insegnanti potranno connettersi: via cavo, via wireless
2. Sicurezza della rete
Questo è sicuramente l’aspetto più importante e critico in un approccio di BYOD e le modalità di gestione della sicurezza della rete vanno progettate e chiarite nel dettaglio
3. Controllo degli accessi alla rete
4. Gestione della rete
Affinchè tutto funzioni nel miglior modo possibile e guasti o problemi vengano rilevati e risolti velocemente la scuola deve poter accedere in qualsiasi momento alla salute della propria rete ossia avere uno strumento che le mostri in tempo reale lo stato di utilizzo della rete: dispositivi connessi, disturbi, uso della banda, inefficienze, attacchi.
5. Gestione di app e device

In una scuola dove più alunni seguono la stessa lezione e quindi hanno bisogno di utilizzare gli stessi materiali deve essere pensata anche la gestione degli strumenti per la didattica a livello centralizzato per un discorso di licenze, aggiornamenti e conformità dello strumento stesso. Quindi in un approccio di BYOD la scuola deve considerare anche come gestire e rendere accessibili i materiali agli studenti/insegnanti che si registrano alla rete scolastica e devono poter vedere e usare le app abilitate al loro profilo.

Elementi essenziali per l'attivazione del modello BYOD

• La scelta va
condivisa
con le famiglie
(un esempio di patto tra famiglia, studenti e scuola)

• È importante che ci sia un
progetto didattico
per l'utilizzo attivo e costruttivo dei dispositivi

• Occorre
definire
una policy condivisa sull'utilizzo della connettività alla Rete (quando presente)

http://primariainbyod.blogspot.it/2014/03/le-nostre-regole.html
Benefici del BYOD

• Si supera la scarsità di
dotazione tecnologica
di alcune scuole, molto spesso motivo che rallenta l'innovazione didattica

• Nessuno escluso
: il BYOD permette a tutti i bambini e ragazzi di poter utilizzare i dispositivi digitali poiché le dotazioni della scuola, raramente disponibili 1:1, saranno a disposizione di chi non può portare il proprio device

• Si accelerano i processi di
innovazione didattica

• Aumenta il senso di
responsabilità
dei ragazzi

Difficoltà nella realizzazione del BYOD

A volte c'è resistenza:

• da parte dei
docenti
ad applicare il modello per la percezione dell'aumentata responsabilità rispetto alla gestione di dispositivi;

• da parte dei
genitori
a consegnare computer e tablet ai propri figli, senza poter esercitare un controllo diretto.

Come organizzarsi nella didattica BYOD
Usiamo il tablet per...
Usiamo lo Smartphone per...
Preferiamo il notebook per...
...le attività più lunghe e impegnative.
Che cosa dire sulla LIM?
Con il BYOD, la LIM passa in secondo piano:

I ragazzi lavorano sui propri dispositivi

vanno alla LIM per mostrare presentazioni


Si sente spesso parlare del termine BYOD

per quanto riguarda l’uso delle tecnologie.
Ma cosa significa?




Bring Your Own Device

(“Porta il tuo device”)


San Benedetto del Tronto, 18 e 25 novembre 2015
creare video presentazioni
utilizzare varie applicazioni
creare video
registrare audio
salvare file
vedere i lavori di insegnanti e alunni
condividere i nostri lavori
Ma prima di progettare un insegnamento con utilizzo del proprio DEVICE o organizzare una CLASSE CAPOVOLTA,
è bene che il docente si ponga una serie di
domande
utili al fine di
comprendere
se sia realmente
realizzabile
questo nuovo tipo di intervento didattico.




Quale può essere una lezione che secondo te si presta meglio per l'insegnamento con DEVICE?

• Sei disposto a rinunciare a parte del controllo della classe? Questa è una cosa che spaventa molti insegnanti che amano controllare costantemente i propri alunni.

• Come gestirai il tempo in classe?

• Pensi di avere necessità di maggiore tempo e di maggiori spunti per le attività?

• Pensi di cambiare l'assetto fisico della tua classe?

• Pensi di attuare un
insegnamento capovolto
?
• Vuoi capovolgere completamente la classe, o semplicemente fare una serie di lezioni su un determinato segmento curricolare?
• Come pensi di informarti circa l'insegnamento capovolto?
• Quanto tempo ti servirebbe prima di iniziare a capovolgere l'insegnamento?
• Come faranno gli studenti per accedere ai tuoi video?
• Tutte le classi si prestano a un insegnamento di tipo flipped?



• Quale software utilizzerai per creare i tuoi video?

• Avrai bisogno di alcuni componenti hardware come un microfono migliore o un tablet per scrivere?

• Dove intendi pubblicare i tuoi video? (YouTube?)






• Come pensi di monitorare l'uso delle risorse da parte degli studenti?
• Come pensi di valutare l'attività con DEVICE?

• Che cosa hai intenzione di fare quando uno studente non rispetta le regole sull'uso del DEVICE? Prevedi un regolamento?

• Come pensi di cambiare la valutazione in un contesto di flipped learning?
• Come intendi render noto alla dirigenza che nella tua classe stai attivando dei percorsi di insegnamento capovolto?
• Come vuoi comunicare agli studenti ciò che intendi effettuare?




• Come vuoi comunicare ai genitori ciò che intendi effettuare?

DOMANDE GENERALI
DOMANDE DI GESTIONE
Cosa farai se non c'è la connessione ad internet?
DOMANDE TECNICHE
e quando non abbiamo una linea ad internet veloce e disponibile
Full transcript