Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

TESINA ESAME

No description
by

alessandro addabbo

on 23 June 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of TESINA ESAME

NIKE


Se potessi guardare
la bianca luna e le stelle.
Se potessi gustare
sole mirtilli e bosco.
Incamminarmi
lungo una strada che non finisce mai.
Se potessi non essere qui
adesso
rannicchiato sotto le coperte
come un burattino senza fili.
Se potessi non vedere
la falsa compassione
e l’indifferenza.
Non c’è posto per me
nei loro cuori.
Come un giocattolo rotto
mi hanno buttato via

SE POTESSI

Tra il 1873 e il 1895 a causa della grande quantità di beni prodotti rispetto alla capacità di assorbimento dei mercati incominciò a generarsi in Europa una grande crisi economica.
CRISI ECONOMICA E SOVRAPPRODUZIONE
Dopo il 1895 l’economia europea diede segni di ripresa.
Le merci prodotte dalle industrie del vecchio continente trovarono sbocchi commerciali su nuovi mercati (America e Australia), la conseguenza di ciò fu che il nuovo incremento della produzione contribuì a migliorare le condizioni di vita dei lavoratori.
Questo permise inoltre alla popolazione di aumentare i consumi, favorendo di conseguenza lo sviluppo della produzione e la nascita di nuove industrie.

LA RIPRESA ECONOMICA DOPO IL 1895
In Italia nel 1899 Nacque la FIAT, mentre a Detroit (USA) nel 1903 Henry Ford fondò la Ford Motor Company, divenuta poi, nel giro di pochi decenni, la maggiore industria automobilistica al mondo.
Anche la situazione di relativa stabilità politica di molti stati favorì lo sviluppo industriale, tecnologico e scientifico, reso possibile dallo sfruttamento di una nuova fonte di energia, il petrolio, e dall’impiego massiccio dell’elettricità nei processi di produzione.

Tra gli ultimi anni del XIX secolo e i primi di quello successivo l’Europa visse un clima di grande ottimismo, quegli anni vennero per l'appunto chiamati Belle èpoque (in italiano bella epoca).
GLI ALBORI DI UNA NUOVA EPOCA
La società borgese era inoltre convinta di avere di fronte un futuro pieno di ricchezza e benessere, e che le disgrazie come la fame e le malattie che avevano colpito l‘umanità fino ad allora sarebbero scomparse.
UN CLIMA DI OTTIMISMO
In questo periodo furono importanti le scoperte e le invenzioni che rivoluzionarono il modo di vivere e di pensare di milioni di persone: la fotografia, il cinema, le automobili, gli aeroplani, il telefono, il telegrafo e l’uso dell’energia elettrica.
INVENZIONI E SCOPERTE RIVOLUZIONARIE
In Italia Guglielmo Marconi cominciava i suoi primi esperimenti di trasmissione del suono via radio (la radiofonia), invece i francesi Pierre e Marie Curie si dedicavano allo studio della radioattività e negli Stati Uniti i fratelli Wright costruirono il primo aeroplano in grado di volare.
Anche nel campo medico si ebbero numerosi e importanti successi, come la scoperta di nuovi vaccini contro malattie che appena pochi decenni prima non era possibile curare.

NOVA FONTE DI ENERGIA E NUOVE COMPAGNIE
LA CRESCITA DEI CONSUMI
Nella belle èpoque ci fu un’importante diffusione di grandi magazzini, dove era possibile acquistare varie tipologie di merci prodotte industrialmente.
Proprio tra la fine dell’Ottocento e inizio Novecento prese avvio la cosiddetta produzione di massa, che immise sul mercato prodotti diversificati come quelli artigianali di una volta, ma a prezzi accessibili, per un numero sempre maggiore di acquirenti.

Secondo la legge ogni bambino è una persona proprio come gli adulti, quindi possiede diritti e doveri ben precisi.
I diritti di tutti coloro che hanno tra gli 0 e 18 anni oggi sono riconosciuti a livello internazionale.
Esiste per l'appunto una Convenzione internazionale sui diritti dell’infanzia, approvata dalle Nazioni Unite nel 1898, essa è un trattato internazionale, il cui rispetto è obbligatorio per gli Stati che l’anno firmata. Nonostante ciò i dati affermano che circa 250 milioni di bambini nel mondo (specialmente Asia e Africa) tra i 5 e i 14 anni, sono costretti a lavorare per molte ore al giorno in attività sporche e pericolose.

I DIRITTI DEI MINORI
Una delle più grandi accuse sulla NIKE è quella di avere per anni sfruttato bambini (in Vietnam, Cambogia e indonesia) a partire da 5 anni di età, costringendoli a lavorare (cucire palloni, produrre scarpe ecc..) dalla 14 alle 16 ore al giorno trovandosi in condizioni igieniche pessime e in fabbriche buie e malsane. Nel luglio 2002 la Nike annuncia che i suoi stabilimenti saranno controllati dall'Organizzazione Internazionale del Lavoro per salvaguardare e impedire lo sfruttamento minorile. Nell'aprile 2007 in 20.000 sfilano contro la multinazionale nel più grosso sciopero della storia del Vietnam. Gli operai denunciano uno stipendio inferiore al valore di un paio di scarpe.
COSA SI NASCONDE DIETRO UN SEMPLICE PAIO DI SCARPE

ENGLISH IN THE WORLD
Globalization is a term which describes the growing network of connection between individuals, groups, companies and countries.
English is the language of globalization. It is used in international business, politics and diplomacy. It is the language of technology and research.
The English speaking countries are the UK and the Republic of Ireland, in North America the USA, Canada and some countries of the Caribbean Islands, Australia and New Zealand moreover English is considered an official language in the ex-British colonies, like India or South Africa, and over countries in Africa and Asia, there are about 1 billion English speakers, infect English is considered the world top language.
There are a lot of differencies in world between American English and British English, for example in north America people don’t go on holiday, they go on vacation. They don’t use a lift but they use an elevator. They don’t eat biscuits, but cookies. They don’t watch films but they watch movies. And they don’t drive a people mover but they drive a minivan.
There are two type of English mix, Spanglish and Hinglish, Spanglish is a mix of Spanish and English and Hinglish is a mix of Hindi and English.
English has more words than any other language, because new words are invented every day and old words take on new meanings.

LA LINGUA INGLESE NEL MONDO
la globalizzazione è un termine che descrive la crescente connessione delle reti tra individui, gruppi, aziende e stati.
l’inglese è la lingua della globalizzazione. è usata nel commercio internazionale, in politica, e nella diplomazia. inoltre è la lingua della tecnologia e della ricerca scientifica.
i paesi in cui si parla inglese sono uk e l’irlanda, nel nord america viene parlato in canada e usa anche in molti paesi delle isole caraibiche in australia e in nuova zelanda inoltre è la lingua ufficiale delle ex colonie britanniche quali india e sud africa e altri paesi in africa e asia. ci sono circa un miliardo di persone che parlano l’inglese infatti essa è considerata la lingua del mondo.
ci sono molte differenze tra l’inglese americano e quello britannico per quanto riguarda parole di uso comune quali vacanza ascensore biscotti ecc…
ci sono due varianti della lingua inglese spanglish and hinglish, il primo è un mix di spagnolo e inglese, il secondo di hindi e inglese.
l’inglese ha molte più parole rispetto ad ogni altra lingua del mondo perché parole nuove vengono inventate tutti i giorni e le parole vecchie prendono nuovi significati
NIKE, LE ORIGINI
La Nike Inc. nasce il 25 gennaio 1967, quando Bill Bowerman (allenatore della Oregon University) e Phil Knight (studente della facoltà di Economia) creano un marchio per importare scarpe sportive dal Giappone. Scelsero il nome "Nike" fra le tante proposte fatte dai 45 collaboratori dell'epoca, perché nella mitologia greca l'omonima dea simboleggiava la vittoria. Il nome venne consigliato da Jeff Johnson, uno dei collaboratori di Knight. Il logo dell'azienda è invece da sempre il cosiddetto Swoosh (creato nel 1971 e costato 35$ in sole 17 ore di ideazione).
Negli anni la Nike è diventata una importante multinazionale ed è la prima produttrice mondiale di accessori e abbigliamento sportivo, soprattutto per il calcio, la pallacanestro, il tennis e molte altre discipline sportive.
È anche diventata sponsor di squadre e giocatori
Alla fine degli anni 80 del novecento, il mondo ha sperimentato una crescita senza precedenti nella storia umana dei flussi commerciali (risorse, prodotti finiti e denaro)
E di informazione tra i paesi del mondo.
Il fenomeno nel suo insieme è stato definito globalizzazione e ha due presupposti fondamentali:
• La crescita economica dei paesi emergenti (Cina, India, Sud-Est asiatico, Brasile, Russia);
•La diffusione a livello capillare di Internet e delle reti di informazione a esso connesse.

Sebbene esistano alcuni protagonisti della globalizzazione (in primo luogo le multinazionali, le grandi banche d’affari e i paesi emergenti), tuttavia non si può affermare che esista un unico centro di potere economico o politico che controlla tutta la globalizzazione a proprio esclusivo vantaggio.
La globalizzazione è caratterizzato da molti centri, ognuno specializzato su una particolare risorsa o merce attualmente possiamo affermare che Stati Uniti, Gran Bretagna e Giappone hanno un importante ruolo finanziario perché ospitano le maggiori Borse valori del mondo e le loro banche controllano i grandi movimenti di denaro e i flussi di investimento.

LA GLOBALIZZAZIONE ECONOMICA
Una multinazionale, in economia, è un'impresa che organizza la sua attività in almeno due paesi diversi (per esempio la Nike ha la sede storica e organizzativa a Oregon mentre presenta i suoi stabilimenti di lavorazione e commercializzazione del prodotto nei paesi asiatici).
La multinazionalità riguarda un aspetto molto importante, la dispersione geografica delle attività dell'impresa. Le imprese multinazionali svolgono attività, anche molto varie tra loro (lavorazione, assemblaggio, commercializzazione) in paesi diversi.
I più importanti e comuni fattori che determinano la scelta della localizzazione delle multinazionali sono:
• l'accesso ai mercati esteri
• la distanza geografica tra le diverse parti delle attività di un'impresa
• la disponibilità di fattori di produzione a basso costo (materie prime e costo del lavoro).

Le aziende multinazionali possono essere divise in due gruppi principali, in base al tipo di caratteristiche produttive:


Le aziende multinazionali orizzontali
gestiscono stabilimenti produttivi, situati in diversi paesi, con lo scopo di produrre merci simili o uguali. (esempio: McDonald's).

Le aziende multinazionali verticali
gestiscono stabilimenti produttivi in diversi paesi, con lo scopo di produrre merci che servono come materie prime per altri stabilimenti in altri paesi (esempio: Adidas o Nike).


COS'È UNA MULTINAZIONALE
DI ADDABBO ALESSANDRO
PERCHÈ LA NIKE
Ho scelto di parlare della Nike perchè è un'argomento a mio parere interessante. La Nike è un'azienda che a me piace molto, mi piacciono i prodotti che commercia e la sua origine.
ARTICOLO COSTITUZIONE
ART.4:
La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.
Full transcript