Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Arte

An exclusive business pitch prezi for our fans!
by

Clara Luthier

on 13 February 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Arte

Arte romana
Architettura paleocristiana
l' arte a Ravenna
l' arte della tarda romanità
il Romanico
Architettura paleocristiana è il termine che designa la produzione architettonica dei primi secoli dell' era cristiana, compresa in genere nei III-IV secolo. L'arte paleocristiana comunque si situa nell' orbita di Roma imperiale, e ha il suo momento di massimo splendore fra i primi decenni del IV secolo e gli inizi del VI secolo.

I seguaci del cristianesimo i mettevano spesso a disposizione le loro abitazioni per le riunioni. Dal greco ecclesia, assemblea, nacquero le domus ecclesiae (case dell'assemblea), in seguito alla libertà di culto sancita dall'Editto di Costantino (313) vi furono costruite sopra basiliche.
Nel III secolo Roma era già completamente organizzata per il culto cristiano.
basilica di santa maria maggiore (432-440)
stile classico divisa in 3 navate
colonne ioniche architravate
pareti delle navata centrale forate da finestre e coperte da mosaici


in onore di costantina figli dell' imperatore
pianta circolare spazio centrale occupato da una cupola che poggia su archi posti al di sopra di un doppio anello di colonne raggiali


mausoleo di santa costanza ( 350 )
teodorico si impossessa di ravenna nel 493
ravenna che allora ricopriva il ruolo di capitale dell' impero d' occidente
nel 540 ravenna venne conquistata da belisario.

divista i 3 periodi principali :
periodo imperiale ( 402-476 )
periodo ostrogotico ( 476-540 )
periodo giustinianeo ( 540 565 )

mausoleo di galla placidia
spoglio all' esterno decorato da mattoni a vista e archi ciechi
all' iterno decorato da molteplici mosici
all' intero troviamo una volta a crociera formata dall' incontro di due volte a botte decorata da mosaici raffiguranti un cielo stellato
vi sono altre molteplici raffigurazioni m

basilica di sant' apollinare nuovo
divisa in 3 navate separate da colonne corinzie dotate di pulvini reggenti archi a tutto sesto
le pareti della navata principale sono finestrate e decorate da mosaici
tra quali sono raffigurati il palazzo di teodorico, i santi martiri e le sante vergini
basilica di san vitale
pianta ottagonale esternamente secorata solo da mattoni e archi ciechi
l' interno é costituito da un doppio ottagono
i lati dell' ottagono interno si aprono a petali di fiore formati da esedre

il duomo di pisa
-venne iniziato nel 1064 da Buscheto e venne consacrato nel 1118 però venne finita nel XII secolo;
-Buschto riuscì a fondere molte culture essendo lui bizantino e essendo pisa il più importante porto in quel momento;
- stuttura maestosa a croce latina formata da cinque navate e nel transetto da 3;
-cupola in laterizio a forma ellittica che si erge su un tamburo ottagonale;
-la copertura lignea non richiede l'uso di pilastri ma vengono utilizzate colonne di granito vengono sormontate da archi atutto sesto e da matronei accessibili al pubblico;
-nei pilastri e nelle arcate è presente una decorazione a fasce bicromica;
-la parte esterna appare movimentata dal succerdersi di losanche incassate;
-la facciata è composta da 4 ordini di loggette sovrapposte,
- nei primi due ordini l'asse passainterno alla campetella mentre negli altri due passa sopra una colonnina;
-le colonnine hanno altezza decrescente, seconda e quarta, nella seconda viene svolto per la trabeazione inclinata mentre nella quarta vengono utilizzati archi zoppi;

basilica san miniato
-costruita sopra antica chiesa carolingia
venne consacrata nel 1018 ma fu' finita nel XII secolo;
-componente artistica(tarsio marmoreo bianco e verde) ha il sopravvento rispetto a quella strutturale;
-le semicollone presenti sulla facciata fanno credere ci sia un porticato che però di fatto è del tutto assente;
-ordine superiore XII/XIII secolo è il più complesso con l'architrave che forma un angolo di 90 gradi con i capitelli;
-le due porzioni laterali presentano disegni ricordanti l'opus cementizio;
-chiesa composta da tre navate;
-è presente una cripta seminterrata, il presbitereio appena rialzato, c'è solo un unico abside e ci sono capriate lignee;
-assenza di volte a crociera rende utile la costruzione di pilastri compositi, 4, vi sono anche 12 colonne;
decorazione interna divisa a fasce;
la basilica di san Nicola
-venne iniziata nel 1087 e consacratasolennemente nel 1197( già dalla prima consacrazione meta per pellegrini);
-la costruione, divisa in 3 fasi differenti, ha una forma a croce latina e divisa in tre navate ;
-la copertura della navata centrale, anticamente formata da semplici capriate, è un di legno dorata, 1661 periodo di pittura, la continuità della navata centrale è data da tre arconi trasversali;
-i primi due arconi sono sovrastanti alle coppie di colonne binate, che sono all' entrata; mentre il terzo è sovrastante a due pilastri compositi collocati quasi a metà della navata;
-il transetto è di tipo continuo poco sporgente dalle fiancate, sottostante al transetto è presente la cripta;
-alla cripta si può accedere dalle navate laterali costituita da 36 mini volte a crociera sostenute da colonne con capitelli di ordine misti, bizantni e romanici;
-esternamente si trovano due contraffonti sopra le due colonne che sottlineanole tre navate;
-due "torri" stringono la facciata( nel progetto dovevano essere posti nello stesso modo all'altezza dell'abside);
-tutto intorno alla struttura sono presenti archi semicircolari, a mole di questi archi viene alleggerito dal loggiato sovrastante;

duomo di monreale
-è un edificio che esprime in modo significativo
la versatilà fra tradizione e nuove esperienze artistiche;
-anticamente faceva parte di un vasto complesso, fra cui era presente anche il palazzo reale e un importante monastero benedettino;
-la costruzione venne iniziata nel 1172 e il duomo venne consacrato già nel 1185;
-la pianta è a croce latina divisa in tre navate, quella centrale (larga il doppio delle altre) è ritmata da 9 colonne per lato;
-le colonne hanno capitelli di spoglio e peziosi pulvini, interamente rivestiti in mosaico, dai quali si impostano archi a tutto sesto;
-mancanza di volte crociera e pilastri;
-le pareti laterali vengono interrotte dal doppio transetto dal quale si aprono 3 absidi;
-la facciata principale, con l'aggiunta di un portico, e' stretta tra due torrioni quadrangolari;
-la decorazione, della parte superiore della facciata, presenta un intreccio di archetti ciechi a tutto sesto, mentre le pareti esterne conservano intatta la decorazione formata da archi a sesto acuto impreziosita dalla policromia dei materiali.
Santiago De Compostela
Lo stile nato nei monasteri
- XI secolo periodo di carestie e paura
- Neppure la chiesa sembra più un luogo sicuro -> ampliamento cripte
- I monasteri diventano un punto di riferimento
Cluny= centro religioso e politico
- Rimane un ordine "puro"
- All' intero delle abbazie costruiscono scuole e biblioteche
- Costruzione di parte dei Xenodochi nelle vie di pellegrinaggio
-Fondazione X secolo
- Modificata più volte
- più cappelle con più altari -> svolte contemporaneamente più messe
-Portico d’ingresso e un’ abside circolare
-campanile
Cluny I
Cluny III
- ampliamento
- migliramento acustica
-alcune parti demolite e scomparse
-ulteriore ampliamento
- 5 navate
-doppio transetto più basso delle navate
-deambulatorio

-Numerosi saccheggi
- Durante la rivoluzione francese (fine XIII secolo) :soppressione degli ordini monastici e confisca dei beni
-Costruzione XI secolo
- Custodisce la reliquia di San Giacomo

Per la sua venerazione i pellegrini si recano al santuario percorrendo il "Cammino di Compostela"
-aggiunti numerosi elementi in seguito
- Fondamentale per: stile romanico
notevoli dimensioni
innovazioni archittetoniche
Esterno
- Facciata barocca aggiunta successivamente affiancata da due torri romaniche decorate da statue
-croce latina
- 3 navate
- Nartece= Portico della Gloria
-Tre campate a crociera,
-Il portale centrale è architravato e diviso al centro da una colonna, dove troviamo la statua dell'apostolo Giacomo.
Interno
-In contrasto con la facciata
- soffitti= volte a botte
- numerose cappelle
- Capela maior (presbitaerio), vi si trova l' altare barocco
San Michel
- Francia
- Leggenda = l'Arcangelo Michele apparve al Vescovo
- E' il risultato di una serie di ingrandimenti di abbazie precedenti
Sainte trinitè
- 3 navate molto allungate

Centrale con copertura lignea
Laterali con volte a crociera
- abside del presbiterio a gradoni con due crociere quadrate

- facciata a 2 torri
Sant' Abbondio
- XI secolo
- Como
-Risente delle influenze nordiche
Esterno
Facciata
Capitelli
Fianco
Torri
Archi
-preannuncia la struttura a 5 navate
- raffigurazioni tipiche dello stile
- raffigurazione tipiche dello stile romanico
-Sobrio
- Tetti sovrapposti = originale
- influenza nordica
-superfice continua
Interno
Navata centrale
Navate laterali
Capitelli
Finestre
Abside
-Sorretta da colonne
- Il coro, grazie allaluce delle numerose finestre, contrasta col buio del resto della chiesa
-colonne molto più piccole
- raffiugrazioni diverse a seconda della posizione
terminano in absidi racchiuse nel transetto
conservano la decorazione pittorica del XIV secolo
- ricoperta da affreschi del 1300
Sant' Ambrogio
- XI / XII secolo
- Costruita dal santo omonimo
- Sono state fatte aggiunte in un secondo temp
Esterno
Portico
Capitelli
Portale
Loggia
Tiburio
- arcate cieche
- inserire conci chiari ( tipico dell'arte lombarda)
-varie decorazioni
- affiancato da due pilastrii
-presenza di architrave
- ampia loggia
- unica nel romano italiano
- 2 serie di logge
- cornici ripristinate
Interno
Navata centrale
- ogni navata ha un abside semicilindrica

- navata centrale = il doppio delle laterali

- 4 campate quadrate (3 a crociera costolonate, 1 con una cupola ottagonale)
Navate laterali
- ognuna 8 campate minori ( 1/4 di quella centrale)
- copertura= volte a crociera
- presenza matroneo
Capitelli
varie decorazioni
per arte tardo-antica si intendono le forme artisiche dei secoli II - V
nonostante l' incombente declino dell' impero romano le architetture all' interno dell' impero continuavano a crescere di numero e di splendore
l' arco di costantino
L'arco di Costantino è un arco trionfale a tre fornici

L'arco è costruito in opera quadrata di marmo nei piloni, mentre l'attico, che ospita uno spazio accessibile, è realizzato in muratura e in cementizio rivestita all'esterno di blocchi marmorei.

L'arco fu dedicato dal senato per commemorare la vittoria di Costantino I contro Massenzio nella battaglia di Ponte Milvio (312) . La collocazione, era sull'antico percorso dei trionfi.

arco di trionfo è una costruzione con la forma di una monumentale porta ad arco, solitamente costruita per celebrare una vittoria in guerra
basilica di san lorenzo
milano capitale dell' impero occidentale (379-402)
pianta centrale
preceduta da un' ampio quadriportico
ampio vano centrale coperto dalla cupola
ai lati troviamo ampie esedre
il battistero di Firenze
-venne costruito fra il XI e il XII ha pianta ottagonale;
-ha una doppia copertura, con all'apice una piccola lanterna;
-la decorazione esterna è divisa in tre fascie;
-otto pareti interne composte da intarsi di marmo che sorregge una trabeazione;
il portale di mossaic
- venne costruito intorno al 1120 e il 1135 è composto da due massicci stipiti e al centro un ampio divisore;
-i due stipiti esterni hanno una serie di creste mentre nel divisore è presente la figura di san paolo e geremia all'esterno mentre al centro mostri e dragoni;
- il timpano è composto da un alto rilievo di cristo con intorno apostoli e vegliardi
la creazione di adamo ed eva(cattedrale di modena)
-è un bassorilievo diviso in tre/quattro parti che narrano la ceazione di adamo, poi quella di eva e infine il peccato originale;
-viene raffigurato dio all' interno di una mandorla, poi che modella adamo, da adamo crea eva e infine adamo che mangia il frutto proibito mentre satana ed eva guardavano;
l morte di caina e l'arca di noe(cattedrale di modena)
-anche esso è diviso in sequenze: 1 morte caino, 2 rappresentazione arca e 3 i familiari di noe dopo il diluvio;
-è posto dalla parte opposta della facciata;
-tutte le scene vengono riprodotte con naturalezza e con sfondi scarni
San Marco
-Inizio XI secolo
- Sostituì la basilica precedente
- In seguito programma di abbellimento e rinnovamento (periodo gotico)

Esterno
-cupole sferiche modeste
-murature spoglie
- atrio porticato costituito da campatelle quadrate, quindi suddiviso in piccole cupole
Interno
-Pianta greco/latina
- corpo longitudinale > transetto (non centrato)
- ogni braccio = 3 navate

Centrali=
coperture a cupola o a botte
Laterali= volte a botte massicce (delimitate da colonne sorreggenti un matroneo)
Cluny II
Cluny
Full transcript