Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

LA LUNA

No description
by

lucia piazza

on 15 June 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of LA LUNA

LA LUNA
LE MAREE.....
IL PRIMO UOMO ANDATO SULLA LUNA
LA LUNA
LA LUNA
Ho scelto la Luna perchè è un elemento della natura che mi affascina molto :
i suoi colori e la sua forma la rendono infatti indescrivibile.
Così come me molti autori,artisti e uomini importanti nel corso della storia ne sono rimasti incantati, e per anni è stata oggetto di molti studi e opere.
CIAULA SCOPRE LA LUNA
Lo sbarco è avvenuto il 21 luglio 1969: non fu tutto così semplice come apparve agli spettatori dell'epoca.Si verificarono infatti vari momenti di tensione.Uno dei primi intoppi per cui si pensò di annullare la missione fu per via della velocità dell’Apollo 11,che correva il rischio di passare oltre la Luna; fortunatamente però dalla base di Houston un tecnico,Steve Bales 25 anni, si accorse del problema.All’interno della navicella,i due astronauti videro la terra in lontananza e pensarono che se fosse accaduto qualcosa nessuno sarebbe stato in grado di salvarli.Successivamente si verificò un nuovo problema:ad accorgersene questa volta fu un comandante di volo. Il problema riguardava il computer che forniva dati di lontananza maggiore rispetto al radar; allora l’astronauta decise di dare precedenza ai dati del radar che però bloccarono il computer senza dare più informazioni. Alla base di controllo diedero l’ok per proseguire la spedizione, anche se la Luna era a soli 300m di distanza e l’Apollo 11 viaggiava ancora troppo veloce.Allora Amstromg decise di disinserire il pilota automatico e di governare lui stesso la navicella, pur avendo solo pochi secondi di carburante.L’astronauta tuttavia riuscì nell'impresa e l'atterraggio fu vittorioso.
LAIKA IL PRIMO CANE ANDATO SULLA LUNA
Le maree sono dei movimenti periodici dei mari e degli oceani.
Esistono due tipologie di movimento:
- alta marea (sollevamento delle acque)
- bassa marea (abbassamento delle acque)
Nell'arco di 24 ore si verificano due basse maree e due alte maree, in quanto la marea cambia ogni sei ore. Le maree sono dovute all'attrazione che il Sole e la Luna esercitano sulla Terra. La Luna, essendo più vicina, ha una maggiore attrazione rispetto al Sole, la cui funzione è di potenziamento o di indebolimento del fenomeno in rapporto alla posizione relativa Terra - Luna. La forza di attrazione si fa sentire su tutto il nostro pianeta, ma soprattutto sulle parti liquide, che potendo muoversi più facilmente di quelle solide risentono maggiormente in modo evidente della distanza della Luna.Nei punti rivolti verso la Luna si ha dunque un rigonfiamento delle acque e, contemporaneamente, si verifica un fenomeno simile anche dalla parte opposta del pianeta.Per la legge della gravitazione universale due corpi presenti nell'universo si attraggono con una forza direttamente proporzionale al prodotto delle loro masse e inversamente proporzionale al quadrato della loro distanza.
LUIGI PIRANDELLO
E' l'unico satellite naturale della Terra, ossia un corpo celeste,di dimensioni minori,che orbita attorno alla Terra.La Luna non brilla di luce propria ma riflette quella del Sole.Tra la Terra e la Luna si esercita un'importante forza d'attrazione definita forza di attrazione gravitazionale.L'atmosfera della Luna è assente perché avendo una forza di gravità pari a 1/6 di quella terreste non è sufficente a trattenere le particelle di gas.
Laika (1954 – 3 novembre 1957) è il nome del cane femmina che il 3 novembre 1957 fu imbarcata a bordo della capsula spaziale sovietica Sputnik 2. Il suo vero nome era Kudrjavka, "ricciolina", anche se in ambito anglosassone venne spesso chiamata Muttnik (da mutt che in inglese significa bastardino e dal nome della capsula Sputnik).La capsula Sputnik 2 era attrezzata per il supporto vitale e portava cibo e acqua, ma non prevedeva il rientro, quindi la sorte di Laika era segnata fin dall'inizio della missione. La capsula era inoltre attrezzata con sensori tali da permettere il monitoraggio dei segnali vitali del passeggero,come la pressione sanguigna,i battiti cardiaci e la frequenza respiratoria.La versione ufficiale è che Laika sopravvisse per "oltre quattro giorni"e che sarebbe morta a causa degli sbalzi termici a bordo della navicella.Secondo una versione più recente, la causa della morte fu invece per asfissia a causa di un guasto all'impianto di aerazione. Secondo informazioni mai confermate infine si era pensato di sopprimere l'animale dopo dieci giorni con un boccone avvelenato per evitarle una lunga agonia.

MARC CHAGALL
Il sabato del villaggio
Il pittore della Luna
Il violinista
sul tetto
Gli sposi della Tour Eifel
Chagall e il mediterraneo palazzo blu di pisa
LE OPERE PIU' IMPORTANTI
Marc Chagall nasce a Vitebsk, in Bielorussia. È il maggiore di nove fratelli. Iniziò a studiare pittura nel 1906 con il maestro Yehuda Pen, il solo pittore di Vitebsk, ma l'anno successivo si trasferì a San Pietroburgo. Qui frequentò le Belle Arti, con il maestro Nikolai e conobbe artisti di ogni scuola e stile. Nel 1909 incontrò la sua futura moglie, Bella Rosenfeld conosciuta ai tempi in cui si accompagnava con il maestro Nikolai. Nel 1917 prese parte alla rivoluzione russa: il ministro sovietico della cultura lo nominò Commissario dell'arte nella regione di Vitebsk, dove fondò una scuola d'arte. Non ebbe tuttavia successo in politica nel governo soviet, e per di più entrò in contrasto con la sua stessa scuola, che per motivi politici era conforme al suprematismo. Chagall nei suoi lavori si ispirava alla vita popolare della Russia europea e ritrasse numerosi episodi biblici che rispecchiano la sua cultura giudaica.Negli anni sessanta e settanta, si occupò di progetti su larga scala che coinvolgevano aree pubbliche e importanti edifici religiosi e civili.I suoi dipinti sono ricchi di riferimenti alla sua infanzia, anche se spesso preferì tralasciare i periodi più difficili. Riuscì a comunicare felicità e ottimismo tramite la scelta di colori vivaci e brillanti. Il mondo di Chagall era colorato, come se fosse visto attraverso una vetrata di una chiesa. Nel 1929 Marc accettò l’ incarico di decorare la sala del teatro ebraico con una serie di allegrie preposte alla rappresentazioni :la musica, la danza, il teatro e la letteratura. L'incarico gli fu assegnato nel clima della nuova attenzione verso la cultura ebraica scaturito dalla rivoluzione. La presentazione al Teatro ebraico è la più grande delle scene allegoriche dipinte da Chagall per la sala del Teatro ebraico di Mosca. Chagall stesso si ritrae in braccio al critico d’arte e committente Abram Efros, ispirandosi al tema della presentazione di Gesù al tempio. La composizione è suddivisa da lunghe strisce luminose e lo sfondo è organizzato in forme geometriche dalle quali emergono i numerosi personaggi. Chagall infatti era favorevole a una integrazione delle differenti tradizioni, occidentali ed ebraica, in una nuova sintesi espressiva.
Les Caraïbes
"La scala era così erta, che Ciàula, con la testa protesa e schiacciata sotto il carico, pervenuto all'ultima svoltata, per quanto spingesse gli occhi a guardare in su, non poteva veder la buca che vaneggiava in alto.Curvo, quasi toccando con la fronte lo scalino che gli stava di sopra, e sula cui lubricità la lumierina vacillante rifletteva appena un fioco lume sanguigno, egli veniva su, su, su, dal ventre della montagna, senza piacere, anzi pauroso della prossima liberazione. E non vedeva ancora la buca, che lassù lassù si apriva come un occhio chiaro, d'una deliziosa chiarità d'argento.Se ne accorse solo quando fu agli ultimi scalini. Dapprima, quantunque gli paresse strano, pensò che fossero gli estremi barlumi del giorno. Ma la chiaria cresceva, cresceva sempre più, come se il sole, che egli aveva pur visto tramontare, fosse rispuntato.
Possibile?
Restò - appena sbucato all'aperto - sbalordito. Il carico gli cadde dalle spalle. Sollevò un poco le braccia; aprì le mani nere in quella chiarità d'argento.
Grande, placida, come in un fresco luminoso oceano di silenzio, gli stava di faccia laLuna.Sì, egli sapeva, sapeva che cos'era; ma come tante cose si sanno, a cui non si è dato mai importanza. E che poteva importare a Ciàula, che in cielo ci fosse la Luna.
Ora, ora soltanto, così sbucato, di notte, dal ventre della terra, egli la scopriva.
Estatico, cadde a sedere sul suo carico, davanti alla buca. Eccola, eccola là, eccola là, la Luna... C'era la Luna! la Luna!
E Ciàula si mise a piangere, senza saperlo, senza volerlo, dal gran conforto, dalla grande dolcezza che sentiva, nell'averla scoperta, là, mentr'ella saliva pel cielo, la Luna, col suo ampio velo di luce, ignara dei monti, dei piani, delle valli che rischiarava, ignara di lui, che pure per lei non aveva più paura, né si sentiva più stanco, nella notte ora piena del suo stupore".
LE FASI LUNARI
FOTO
GIACOMO LEOPARDI
MUSICA
GENERAZIONI SULLA LUNA?
DI COSA SI ALIMENTERANNO?
Cosa si sta progettando ?
L'ORIGINE
FELDSPATO CAMPIONE LUNARE.....
USI NELL'EDILIZIA
Feldspato è il nome di un importante gruppo di minerali che costituiscono il 60% della crosta terrestre. I feldspati si cristallizzano dal magma sia nelle rocce intrusive sia in quelle effusive; sono anche presenti in molti tipi di rocce metamorfiche e sedimentarie. Il nome deriva dal tedesco Feld (campo) e Spath (termine che indica in modo generico un minerale a struttura laminare).
- feldspati di bario
- feldspati di calcio
- feldspati di sodio
- feldspati di potassio
Questo gruppo di minerali è diviso in quattro gruppi:

CI SIAMO ANDATI VERAMENTE?!
LA GUERRA FREDDA SI COMBATTE ANCHE SULLA LUNA!
L'ALIMENTAZIONE
I feldspati vengono utilizzati miscelati con quarzo e caolino per realizzare porcellane e refrattari.
Altri feldspati vengono utilizzati in gioielleria e per rivestimenti.
Sono anche usati come ceramica in particolare dentale.
HIDROLAB
"La Malédiction de la primierè Lune "
Full transcript