Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

GLOBALIZZAZIONE

No description
by

Lucia Ulinici

on 9 May 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of GLOBALIZZAZIONE

GLOBALIZZAZIONE
Conoscersi per capirsi
e rispettarsi
I DIRITTI UMANI
I diritti umani svolgono un ruolo essenziale nella protezione dei migranti spesso vittime delle forti dinamiche sociali.

Diritto naturale:
come quello alla vita, nato dal uomo ed è un sentimento di cui l’uomo ha bisogno per non fare male alle altre persone.

Diritto positivo:
diritto vigente in uno stato in un certo momento; sono le norme giuridiche di uno stato.

Il diritto di essere liberi
da discriminazioni basate sul-la razza, sesso, lingua, religione, l’origine sociale o nazionale, o altra condizione”


Il diritto di essere protetti
da abusi e sfruttamento, di essere liberi dalla schiavitù, e dalla servitù involonta-ria, e di essere liberi dalla tortura e da trattamenti e pene crudeli, inumane e degradanti”.

Tutti questi diritti e altri sono riconosciuti come
dirit-ti umani
, spettano a tutte le persone, senza eccezio-ni. Nessuno può essere privato. Il principio dell’uni-versalità dei diritti umani è prezioso per i migranti.
La libertà religiosa è la «facoltà spettante all’individuo di credere quello che più gli piace, o di non credere, se più gli piace, a nulla». Si tratta di un concetto o principio non «filosofico», e neppure «teologico», ma «essenzialmente giuridico».


RELIGIONE
Fenomeno di unificazione dei mercati a livello mondia-le. Secondo la rivista The Economist nel 1962, il termi-ne g. si è diffuso solo a partire dalla metà degli anni Novanta del 20° secolo, e talvolta è inteso come sino-nimo di

liberalizzazione
, per indicare la progressiva ri-duzione degli ostacoli alla libera circolazione delle merci e dei capitali su scala planetaria. 
GLOBALIZZAZIONE
La globalizzazione è un processo storico di lunga durata.
Le esplorazioni geografiche e i regolari scambi commerciali, misero in contatto diretto l’Europa, l’Africa, l’Asia e l’America e da questi rapporti, si sviluppò una stabile interazione, oltre che l’avvio di una divisione del lavo-ro a livello mondiale legata al sistema del colonialismo.
ORIGINI DELLA GLOBALIZZAZIONE
Nella Conferenza di
Bretton Woods
del 1944 le potenze vincitrici si accor-darono sul principio di fornire un sistema di regole e procedure per regola-re la politica monetaria internazionale, al fine di impedire che i problemi economici venissero affrontati unilateralmente e di promuovere la coope-razione internazionale.
Furono create a questo scopo istituzioni:

Banca internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo (
Banca mondiale
)

Fondo monetario internazionale, al 
GATT
.

Dal 1960 al 1980 ebbe luogo una seconda fase della globalizzazione. Le esportazioni come percentuale del PIL crebbero nei Paesi già industrializ-zati, ma anche in molti Paesi in via di sviluppo (PVS).
Le economie di nuova industrializzazione dell’Asia (NIC) aumentarono i propri legami con l’economia mondiale, e tale processo riguardò anche le economie del Secondo mondo.
Nella terza fase della globalizzazione, il rapporto fra flussi di esportazioni e importazioni e PIL è aumentato: si sono estesi notevolmente sia il commer-cio intraindustriale fra Paesi con uno stesso livello di sviluppo sia gli scambi fra Paesi in fasi di sviluppo diverse, e soprattutto è avanzata la liberalizza-zione degli scambi
deregulation

neoliberismo
Una serie di riforme economiche in Paesi emergenti come Cina e India ha indotto un forte aumento del prodotto mondiale, del commercio e dei flussi di investimenti diretti.





A partire dai primi anni Novanta:
Si è accelerata anche la globalizzazione finanziaria.
Sono aumentati gli investimenti diretti.
Molte imprese dei Paesi industriali hanno delocalizzato in Paesi a basso costo del lavoro.
LA GLOBALIZZAZIONE ALLA FINE DEL 20° SECOLO
z
La Globalizzazione comprende vari campi ad esempio:
ECONOMIA
mercato globale
TECNOLOGIA
innovazione tecnologica (nuove tecnologie)
Tra la metà del 18° e la fine del 19° sec. intensi rapporti economici su scala mondiale.
Fra il 1870 e il 1914, imponente crescita dei flussi di capitali e dei flussi migratori, e dal raddoppio del commercio mondiale.
D’altra parte, lo sviluppo delle economie emergenti è stato impressionante, prendiamo come esempio la Cina:
La diffusione delle tecnologie ha avuto effetti sui costi di trasporto e comunicazione. Le aziende multinazionali sono diventate il principale motore della globalizzazione. Nuove tecnologie hanno facilitato il coordinamento di attività distanti tra loro.

La corsa al ribasso nelle condizioni dei lavoratori.
La crescente tendenza al predominio sull’economia mondiale da parte delle grandi multinazionali.
La crescente influenza delle imprese e delle istituzioni finanziarie internazionali.



Hanno provocato un aggravarsi degli squilibri economici e sociali interni ai singoli Stati e nei rapporti tra Paesi e aree economiche.

La globalizzazione è stata quindi accompagnata da un complessivo aumento delle
disuguaglianze.

QUESTIONI APERTE
Problemi globali legati all’ambienteai mutamenti climatici hanno fatto sor-gere critici e avversari a partire dal movimento 
no global
 che esordì a Seattle nel 1999 in occasione di un vertice della WTO.









Critica dei no global:
Il libero scambio e le organizzazioni che lo regolano rappresentano una minaccia ai diritti sociali e al rispetto dell’ambiente. In partico-lare, il libero scambio rischia di non essere equo.

Molti dei critici ritengono necessario mettere in atto misure correttive in grado di garantire un commercio equo . Il movimento si trasormò poi in
"New global"
, che si occupa di adoperare i vantaggi dall’integrazione economica mondiale e portarli a disposizione degli interessi dell’umanità.
der Gewinner der Herausforderung der Globalisierung? Es ist Deutschland. Das behauptet ist die Unternehmensberatung McKinsey, wonach Berlin, der größte Nutznießer war.
Die Deutschland präsentiert den besten Index aller Länder, noch größer als die USA und China.
Arbeit, Kommunikation, Entwicklung: Dank dieser drei Faktoren, hat Deutschland seine Führungsrolle auf gebaut, nach den Ergebnissen des McKinsey Global Institute
Dies machte die deutsche Wirtschaft nicht nur reich, sonder auf fähig, in die anderen Kontinente einzudringen.
Der Think Tank verein argumentiert, dass Berlin besser als andere mit anderen Länder austauschen und häufiger kommunizieren. Darüber hinaus hat dieser Austausch Deutschland zunehmend solider gemacht, vor allem in den Beziehungen mit dem Ausland.


TEDESCO
The first industrial Country has been England and all others have  protected the creation of their own industrial system.
At that time nobody said that this protection was dreadful thing. It was necessary and it was beneficent.
England  has become the  first industrial power thanks to the wealth from raw materials, the shortage of manpower and the massive exploitation of its colonies. it is true that England and the other countries "have protected the creation of  their own industrial  system", but it is necessary to consider two things: 
1) they have done it to increase  their military  and economic  power of the state, not to raise  the level of life of the citizens (that in fact remained the lowest for many ages). 
2) The industrial revolution emerged  in its whole stateliness in England only with the deadline of the patent that was protecting the  Watt's vapour machine and  was spread in the continent thanks to the machines planned by the Belgian engineers, shamelessly copied from the English originals.
INGLESE
MISERIE DEL NOSTRO TEMPO
 
Mani incagliate nel filo sottile dell'ipocrisia
teso in silenzio
mani ruvide dal lavoro bagnate di tristezza
che cercano altre mani
che arrivano con un verme nella mela
...solo una scheggia di luce
su ombre di mani calpestate
 
e il domani deve ancora arrivare
con pensieri di pietra
di chi non ha bevuto mai il sapore d'un dolore
 
ma quali aiuti
per chi indossa la miseria
che non vuol essere sfamata
 
quali aiuti per quelle mani
stanche di battere i loro petti
 
quali aiuti per quei pensieri di corolle
che non riescono a sbocciare
 
per ora solo i raggi del sole
arrivano ovunque
-BALDO BRUNO.

ITALIANO
PASSATO
PRESENTE
Micheal Jordan
è un autentico totem dell'unità nazionale, e il suo ritorno sui campi di gioco è stato vissuto dagli americani come uno dei primi momenti di rinascita dopo la tragedia delle Twin Towers.
MOTORIA
Un altro nero come
Tiger Woods
è diventato il più amato campione di golf.
Anche in altri paesi ci sono esempi luminosi:
in Sudafrica, se un tempo il regby apparteneva
ai bianchi e il calcio ai neri, ora le rispettive
nazionali sono chiaramente miste.
 
CHISSA’ SE VEDRO’ IL MIRACOLO
 
Chissà se vedrò il miracolo,
un mondo con una sola bandiera!
Ma or tutto sembra un inganno,
non c’è nemmeno il cielo azzurro di vetro
ed una margherita bianca da sfogliare.
Che fa l’uomo?
Si è perso nel progresso dell’illusione
ove i sentimenti non potranno cercarci.

-Baldo Bruno.
Full transcript