Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

TESINA SULL'AFRICA

No description
by

michela tottoli

on 25 June 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of TESINA SULL'AFRICA

Il continente africano ha forma compatta e triangolare orientata su un asse nord-sud.
E' completamente circondato dal mare: Mar Mediterraneo, a nord, Mar Rosso e Oceano Indiano, a est, Oceano Atlantico, a ovest, Oceano Antartico, a sud.
La penisola del Sinai lo collega all’Asia, anche se il canale di Suez separa i due continenti.
Lo stretto di Gibilterra e il canale di Sicilia lo separano dall'Europa.
Lo stato più grande del continente è l’Algeria mentre quello più piccolo è il Gambia.
Deserti
Il
Sahara
: è il deserto più vasto del mondo. Si estende nella parte settentrionale del continente, dall'Oceano Atlantico fino al Mar Rosso. E' delimitato dalla catena dell'Atlante, a nord-ovest, e da un altopiano roccioso, a nord-est, che lo separa dal Mediterraneo. La superficie è pianeggiante, ma vi si trovano anche rilievi che raggiungono i 3.000 m. Alterna sabbia e rocce, ciottoli e ghiaia. Al suo interno si possono trovare delle oasi. A meridione il Sahara sfuma nel
Sahel
.
Il
Kalahari
: è caratterizzato da sabbie rossicce e picchi rocciosi.
Non vi sono oasi.
Come si trasmette
Il virus HIV vive nei liquidi biologici ed è presente in grandi quantità nei liquido seminale, nelle secrezioni vaginali e nel sangue degli individui infetti.
Nell’ambiente esterno è molto poco resistente e può essere ucciso con i comuni disinfettanti.
L' HIV può infettare una persona soltanto se :
• c’è un contatto diretto con il sangue di un
portatore del virus;
• c’è un rapporto sessuale con un portatore;
• c’è un particolare rapporto madre-figlio,
ARTE AFRICANA
L'arte africana conobbe nel corso dei primi anni del Novecento una grande fortuna e diffusione soprattutto grazie all'impulso di Picasso, Braque e Matisse che collezionarono e studiarono con passione le maschere e le sculture del "continente nero".
Morfologia
Il territorio è costituito da tavolati e altopiani.
Le principali catene montuose si trovano a nord-ovest (Atlante) a sud-est (Monti dei Draghi) e lungo l’asse della Rift Valley.
Le cime più elevate della Rift Valley sono: Ruwenzori (5119 m), Kilimangiaro (5895 m) e Monte Kenya (5199 m).
Kilimangiaro, Monte Kenya e Camerun sono vulcani spenti.
Le pianure sono limitate a strette fasce costiere o al bacino dei fiumi.
GEOGRAFIA
Idrografia
Vi sono vaste zone areiche, come il Sahara e altre endoreiche, come il deserto del Kalahari.
La fascia centrale è una zona esoreica con corsi d'acqua che sfociano principalmente nell'Oceano Atlantico (es. i fiumi Niger e Congo).
I fiumi hanno origine nella regione equatoriale e sono alimentati dalle piogge.
Il fiume principale è il
Nilo
, col suo affluente Kagera.
Il
Congo
nasce dai monti Mitumba e sfocia nell'Oceano Atlantico, dando il nome a due repubbliche che si affacciano sulle sue rive. E' il secondo fiume al mondo per portata d'acqua e ampiezza bacino.
Nella parte più meridionale scorrono l'
Orange,
che sfocia nell'Oceano Atlantico, e lo
Zambesi,
unico grande fiume che sfocia nell'Oceano Indiano.
I laghi più importanti, V
ittoria
e
Tanganica,
si trovano lungo la Rift Valley.
Nilo
E' il fiume più lungo del mondo (6671 km).
Nasce dal Lago Vittoria, attraversa l'Africa nord-orientale e si getta nel Mar Mediterraneo con un'ampia foce a delta.
E' conosciuto per il limo (terra che rendeva fertile il Sahara e che consentì lo sviluppo della civiltà egizia). Per questo motivo l'Egitto veniva chiamato "dono del Nilo".
Clima
E' condizionato dalla vicinanza all’Equatore e dall’altitudine.
La fascia equatoriale presenta clima caldo umido, con piogge abbondanti distribuite lungo tutto l’anno.
Ai Tropici il clima diventa arido, con differenze stagionali e notevole escursione termica giornaliera.
Sul Mediterraneo e a sud il clima è mediterraneo.
Ambienti naturali
L'Africa presenta una grande varietà di ambienti ed ecosistemi:
La parte settentrionale è occupata in gran parte dal Sahara, mentre, a sud di questo, predomina la savana.
Nella zona equatoriale, in particolare nel bacino del Congo, vi sono le grandi foreste pluviali.
Un' estesa foresta tropicale occupa la parte orientale del Madagascar, per il resto ricoperto da savane.
Paesaggi montani si trovano nell'altopiano etiopico.
L'estrema parte nord-ovest e la punta meridionale del continente presentano ambienti tipicamente mediterranei.
Fauna
In Africa vivono molte specie di felini, leone, leopardo, serval, ghepardo e varie specie di gatti selvatici).
Sono presenti anche specie di canidi, licaoni e sciacalli).
Molto diffuse nelle foreste sono le scimmie antropomorfe scimpanzé e gorilla.
Le savane sono il regno dei grandi erbivori (giraffe, elefanti, rinoceronti) e delle mandrie di bufali, gnu, zebre, gazzelle, impala e antilopi di varie specie. Sono percorse inoltre dagli struzzi e sorvolate da varie specie di avvoltoi.
Presso i grandi fiumi vivono ippopotami e coccodrilli.
In Africa esiste un vastissimo ecosistema unico al mondo con un numero impressionante di volatili, soprattutto per quanto riguarda il Madagascar.

Fauna
SCIENZE:
AIDS
Che cos'è
AIDS (Acquired Immune Deficiency Syndrome o sindrome da immunodeficienza acquisita) è una malattia causata dal virus HIV.
È caratterizzata da una estrema “debolezza” del sistema immunitario, il quale diventa incapace di reagire a molti agenti infettivi e anche allo sviluppo del cancro.
Quando si manifesta
Quando il virus HIV viene a contatto con il sangue di una persona, vengono prodotti anticorpi di difesa; questi restano in circolo e per un certo tempo riescono a tenere il virus sotto controllo.
In questo periodo l’individuo infettato ha dentro di sé il virus HIV, ma non manifesta i sintomi della malattia; si dice che è sieropositivo. Il periodo di sieropositività può durare anche molti anni e viene chiamato periodo di latenza.
Un semplice test permette di sapere se si è sieropositivi, evidenziando la presenza di anticorpi nel sangue.
LA MIA AFRICA
Come si previene
Oggi non esiste ancora un vaccino per l' AIDS.
Per evitare il contagio basta:
• non scambiarsi siringhe;
• avere rapporti sessuali protetti con l’uso
del preservativo;
• non scambiarsi oggetti (es. forbicine,
lamette, rasoio, spazzolini da denti) che
possono venire a contatto con il sangue;
• accettarsi che certi strumenti siano
sterilizzati e/o disinfettati.
Come si cura
Esistono dei farmaci antivirali che non riescono ad eliminare l’infezione, ma almeno la controllano. Essi sono in grado di bloccare la riproduzione del virus e di trasformare la malattia da mortale a cronica.
Con la malattia si può convivere a lungo con una discreta qualità di vita, purché ci si sottoponga ai dovuti controlli e si assumano i farmaci regolarmente.
Isole
In Africa si trova la quarta isola più gran-de del mondo:
Madagascar
Lungo la costa africana, sorgono anche isole di piccole dimensioni come
Zanzibar
,

a largo della costa della Tanzania, e arcipelaghi sia sul versante atlantico, Madeira, Canarie e Capo Verde, che su quello indiano, Comore e Seychelles.
Questa straordinaria fauna ha ispirato numerose opere letterarie e cinematografiche e ha attirato nella storia migliaia di cacciatori che hanno partecipato a battute della "caccia grossa".
Fra i partecipanti più famosi ricordiamo Roosevelt e Hemingway.
La caccia è stata una concausa del progressivo depauperamento della biodiversità africana, soprattutto dopo l'avvento degli Europei.
Esistono ora grandi parchi naturali e aree protette per preservare le specie a rischio, ma anche queste riserve hanno difficoltà a opporsi al bracconaggio.
Origine
Secondo gli studi più recenti, è l'Africa degli anni Venti la culla del virus HIV, originato dall'adattamento alla specie umana del virus dell'immunodeficienza delle scimmie . La trasmissione del virus dalla scimmia all'uomo è avvenuta a seguito dello stretto contatto che l'uomo aveva con il sangue di tali animali (pratiche alimentari, sacrificali ecc).
L'infezione si sarebbe poi diffusa al continente europeo ed agli Stati Uniti soprattutto per mezzo dei flussi migratori.
Distribuzione
Arte africana
La scultura e le maschere
La scultura è la forma d'arte figurativa più diffusa nei territori sub-sahariani.
Le opere sono generalmente in legno, lavorate senza disegni preparatori.
Oggetto delle raffigurazioni è spesso la figura umana, che può rappresentare un antenato o una divinità tutelare, quasi sempre isolata a eccezione dei gruppi dedicati alla maternità .
Particolarmente importanti sono poi le maschere, sia di uomo che di animale, fortemente stilizzate ed espressive,
Esse sono indossate durante la danza rituale, incarnano la stessa divinità che simboleggiano.
Vengono impiegate anche in manifestazioni collettive, come funerali e riti agrari.
STORIA
STRUMENTI MUSICALI AFRICANI
APARTHEID
I paesi a maggiore endemia di HIV sono quelli africani soprattutto nell'Africa subsahariana.
In tali paesi l'AIDS rappresenta la prima causa di morte,
La diffusione dell’HIV presenta tassi elevati anche in America Centrale, nei Caraibi, in Europa orientale e in India, dove la trasmissione del virus avviene principalmente attraverso rapporti sessuali.
In Africa le persone sieropositive o già in fase di malattia conclamata sono 40 milioni che rappresentano il 70% per gli adulti e l'80% per i bambini del totale degli abitanti del pianeta affetti da HIV.
UNGARETTI
PETROLIO
RUGBY
Kora
Diffuso in buona parte dell’Africa occidentale.
Ha una cassa di risonanza realizzata con una mezza zucca ricoperta di pelle di animale.
Le sue 21 corde vengono pizzicate dall’indice e dal pollice di entrambe le mani, ottenendo un suono simile a quello dell’arpa.
DARABOUKA
E' un tamburo a forma di calice.
E' diffusissimo in tutto il Nord Africa.
Il fusto è in genere d’argilla, ma esistono anche modelli in metallo.
La pelle è quella di pesce e viene tesa riscaldando lo strumento sul fuoco o con le mani.
E’ il più importante tamburo dell’Africa centro - occidentale.
E' impiegato sia in cerimonie religiose, sia in situazioni ricreative.
Il suo fusto (a forma di calice) è ricavato da un tronco scavato.
Si dice che un djembè contenga tre spiriti: quello dell’albero da cui è tratto, quello dell’animale di cui è fatta la pelle e quello della persona che lo ha costruito.
Djembè
E' costituito da alcune lamelle di metallo fissate a una tavoletta cava di legno.
Si suona pizzicando con i due pollici le estremità libere delle lamelle: l’altezza delle note è determinata dalla lunghezza delle lamelle stesse.
Il suo uso è spesso legato al culto degli antenati e al ciclo delle stagioni.
Mbira
Rommel,
dem Wüstenfuchs
Giuseppe Ungaretti nacque ad Alessandria d'Egitto nel 1888 e morì a Milano nel 1970.
Figlio di genitori toscani, trascorse l'infanzia in Egitto, per poi trasferirsi nel 1912 a Parigi.
Prese poi parte come volontario alla Prima Guerra Mondiale e combatté come soldato di fanteria sul Carso.
Finita la guerra, andò a vivere alcuni anni in Brasile, dove perse il figlio Antonello di nove anni.
Ritornato in Italia nel 1942 insegnò letteratura italiana all'università di Roma.
Prima di morire raccolse tutti i suoi versi in un unico volume intitolato “Vita di un uomo”.
Fu definito il rappresentante più significativo della poesia ermetica: una poesia dal linguaggio difficile, a volte misterioso, perché concentra in poche parole molti significati.
E' lo sport nazionale del Sudafrica.
Nel 1995 si sono svolti i Mondiali di rugby, vinti proprio dal Sudafrica.
Il Sudafrica si dedica soprattutto al rugby a 7, Le sue origini risalgono al 1883, quando, nella cittadina scozzese di Melrose, i primi giocatori iniziarono a dedicarsi a questa variante durante una Festa annuale dello Sport. Dalla Scozia il rugby a 7 si è diffuso in tutto il mondo.

Esame di Stato 2014/2015
Scuola secondaria di primo grado
"Il Guercino"
Licenza di terza media
Michela Tottoli

E' una miscela naturale di idrocarburi, soprattutto carbonio e idrogeno, estratta dai giacimenti che si trovano nella crosta terrestre.
Viene prodotto da resti di piante e animali morti centinaia di miliardi di anni fa, i quali hanno accumulato l’energia proveniente dal Sole e, dopo la morte, sono rimasti sepolti fino a trasformarsi in petrolio o altri combustibili.
Petrolio in Africa
I primi due paesi africani produttori di petrolio sono la Nigeria e l'Angola.
Un'altra zona dove si concentrano i giacimenti di petrolio è il Maghreb che comprende Marocco, Algeria, Tunisia, Libia e Mauritania.
Nelson Mandela
Mandela was a lawyer who wanted black people to have same rights and opportunities as white people in SA. In the 1970s and 1980s there were anti-Apartheid protests in SA and in the rest of the world. In the end, SA had to change its Apartheid laws.
After 27 years in prison, on 11th February 1990, Mandela was released from prison.
Mandela has received more than one hundred awards over four decades, most notably the Nobel Peace Prize in 1993.
In 1994 he was elected President of South Africa in a fully representative democratic election.
Deutschland intervenierte in Afrika auch im Laufe des zweiten Weltkrieges. Hitler schickte General Erwin Rommel, um die Italienische Armee im Kampf gegen die Britischen zu unterstützen. Die Schlauheit und die militärische Strategie von Rommel, dem Wüstenfuchs, erlaubten den Deutschen Sieg über die Britischen in vielen Konflikten. In 1942 Rommel verlor gegen die Engländer in der Schlacht von El Alamein. Die Engländer gewonnen nur darum, sie mehr als die Deutschen waren.
Architettura
L'architettura africana è in argilla e legno, materiali poveri e delicati ma facilmente reperibili sul territorio.
Con essi sono stati eretti anche edifici di notevoli dimensioni, come la grande moschea di Djenné, in Mali,
INGLESE
ITALIANO
TECNICA
TEDESCO
EDUCAZIONE FISICA
Colonialismo
• Dalla fine del XV secolo, lungo le coste africane furono insediate diverse basi commerciali da parte dei Portoghesi.
• Dalla seconda metà dell’Ottocento assistiamo alla quasi totale colonizzazione del continente africano ad opere degli stati europei.
• L’economia africana fu destinata a monocolture per l’esportazione e alla produzione di materie prime a basso costo.
Il poeta ha accanto un soldato morto, con le mani congelate e la bocca digrignante volta verso la luce della luna.
Nonostante questa situazione penosa e terrificante, il poeta scrive una lettera d’amore, volendo dimostrare il suo attaccamento alla vita.
Veglia
La madre
E' una delle liriche più famose di Ungaretti: è un dialogo con la madre morta e anche una preghiera.
La poesia esprime la concezione cristiana di Ungaretti e scolpisce con le parole una figura di madre sacra e solenne, che si fa strumento di grazia per il figlio.
Decolonizzazione
La Seconda Guerra Mondiale ebbe un ruolo fondamentale nel processo di decolonizzazione in quanto rappresentò la scintilla che portò all'indipendenza della maggior parte delle colonie.
In alcuni casi la decolonizzazione fu indolore, in altri casi costò numerose vittime
Il campo del rugby a 7 è grande quanto quello del rugby tradizionale.
In campo scendono 7 giocatori per squadra, mentre altri 5 restano in panchina.
Ogni partita è costituita, nelle finali dei tornei, da 2 tempi di 10 minuti con un intervallo di 2 minuti; mentre le partite normali sono costituite da due tempi da 7 minuti con un intervallo di un minuto. Se finisce in parità, la partita continua finché una squadra non riesce a segnare i punti vincenti.
Durante una partita si possono effettuare al massimo 3 cambi.
La meta vale sempre 5 punti e la trasformazione 2, che però va effettuata obbligatoriamente in drop (calcio di rimbalzo).
Durante una giornata si possono giocate più partite ed i tornei,
Apartheid is a system which was introduced in 1948 by white people to legalise racial discrimination in SA.
Under Apartheid schools, hospitals, public transports, beaches and all public place were segregated. Places that were reserved for white people had sings saying: ‘ WHITES ONLY’. As a result of Apartheid, white people in SA became richer and had privileged lifestyles, but the non-whites were exploited and become poorer and poorer. In the 1950s, the non-whites began to fight Apartheid and it’s laws.
The most famous leader of the anti-Apartheid movement is Nelson Mandela.
Come si forma
A mano a mano che i sedimenti si accumulano sul fondo degli oceani, la pressione di quelli che si trovano sotto aumenta e la temperatura si alza di centinaia di gradi.
Il fango e la sabbia si induriscono e si trasformano in argillite e arenaria, mentre i resti degli organismi morti si trasformano in sostanze composte da carbonio e idrogeno, gli idrocarburi, dando così origine al petrolio e al gas naturale.
Estrazione
Si scavano dei pozzi che perforano la roccia fino a incontrare il giacimento.
Sopra i giacimenti si installano allora le caratteristiche torri che servono ad eseguire le perforazioni (pozzi petroliferi) attraverso le quali il petrolio arriverà in superficie.
Il petrolio estratto dai pozzi (detto petrolio greggio o, semplicemente greggio) viene poi trasportato, attraverso lunghe condutture (oleodotti) e mediante navi cisterna (petroliere) di enormi dimensioni, fino alla raffineria dove sarà lavorato.
Foudia
Vanga azzurro
Tetraka
Ghiandaia marina pitta
Martin pescatore
pigmeo
Falsa nettarinia
ventregiallo
Full transcript