Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Scuola Secondaria di I grado

No description
by

Paola Gobbi

on 2 June 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Scuola Secondaria di I grado

Unità di Apprendimento
"Mangiamo, ma pensiamo all'ambiente!"
ALIMENTAZIONE
=
assunzione di sostanze nutritive
variabile nel tempo e nello spazio
con
capacità di scelta
per
FASE 1: riflettere sulla filiera di un prodotto
ALIMENTAZIONE E PUBBLICITA'

FASE 1: analizzare una pubblicità alimentare
Unità di Apprendimento
"Ma cosa mangi?"
Scuola Secondaria di I grado
bis

OBIETTIVO FORMATIVO:
formare un consumatore consapevole e critico per la tutela della propria salute e dll'ambiente
FASE 2: diventare consapevole dell'iter produttivo di un cibo
La classe viene divisa in tre gruppi e ad ognuno viene chiesto di approfondire i seguenti punti:
McDonald's chi è?
dove sono allevati i bovini utilizzati per gli hamburger?
come fanno le foglie di insalata a restare fresche nei panini?
Video "Allevamento intensivo di polli"
cibo
bisogni indotti
commercializzazione
sostanze nutritive
consumi
vendita e distribuzione
con impatto su
SALUTE - AMBIENTE - DIRITTI
FASE 0: rilevare le conoscenze spontanee sulle scelte di consumatori attraverso la CONVERSAZIONE CLINICA
Che cosa ti fa venire in mente la parola alimentazione?
A cosa serve alimentarsi?
Quando compri o chiedi di acquistare un cibo quali criteri segui?
Come mai?
Quando compri una merendina quali informazioni cerchi?
Da dove proviene quello che mangiamo?
Chi o che cosa è stato prima di essere cibo?
Come è stato allevato o coltivato?
Come è arrivato fino a te?
Quali effetti ha sul tuo corpo o sulla tua salute?
E sull'ambiente?
E sui diritti?
Dalle risposte degli alunni emerge la MAPPA MENTALE della classe:
i ragazzi ammettono di non conoscere la motivazione alla base delle loro scelte alimentari e di non interrogarsi sulla provenienza e qualità dei prodotti che assumono giornalmente.
MATRICE COGNITIVA (ciò che gli alunni sanno)
l'alimentazione garantisce la sopravvivenza
il cibo fornisce energia e la ricostruzione delle cellule
il cibo somministra vitamine
COMPITO DI APPRENDIMENTO (ciò che gli alunni non sanno)

RETE CONCETTUALE
su cui lavorare con la classe
ALIMENTAZIONE
=
assunzione di sostanze nutritive
con
revisione del proprio stile di vita
per maggior salubrità
per un minor impatto ambientale
a garanzia dei diritti di tutti
CARTELLONE DI SINTESI
McDonald's è una Multinazionale che ha come scopo l'aumento vertiginoso del profitto con la costruzione di catene di negozi in tutto il mondo
McDonald's distrugge le foreste pluviali che producono la maggior parte di ossigeno per il pianeta per creare pascoli per il bestiame che poi sarà rivenduto sotto forma di hamburger
L'alimentazione fornita da McDonald's è elevata in grassi e zuccheri ed è legata ad un alto rischio di malattie
L'utilizzo di allevamenti da parte delle multinazionali spinge gli abitanti di quelle zone ad andarsene in altre aree con conseguente indebolimento economico delle comunità locali
FASE 3: prendere coscienza dei costi sociali e ambientali delle trasformazioni legate alla commercializzazione e vendita delle multinazionali alimentari
La classe viene divisa in due gruppi e si trasforma in uno studio televisivo. Gli alunni pro e contro il fast-food interpretano un talk-show
FASE 4: ripercorrere l'itinerario didattico e autovalutare il proprio incremento affettivo, relazionale e cognitivo. Realizzazione di cartelloni.
FASE 5: rappresentare i concetti-chiave dell'Unità di Apprendimento attraverso una nuova mappa
SALUTE per TUTTI
legata a
ALIMENTAZIONE
garantita da
CIBI NON INQUINATI
con

TUTELA DELLA NATURA
RISPETTO DEI DIRITTI UMANI
lavoro, autosufficinza alimentare
FASE 6: verificare la competenza acquisita circa il consumo critico e responsabile
Lettura critica delle etichette dei cibi con focus sulla composizione e provenienza. Approfondimento sugli additivi e loro effetti (http://www.leziosa.com)
una maggiore
salubrità
un minor impatto
ambientale
OBIETTIVO FORMATIVO: sviluppare una consapevolezza di nessi causali esistenti tra lo stile di vita, le scelte di consumo alimentare e l'ambiente
FASE 0: rilevare le conoscenze spontanee degli alunni attraverso la CONVERSAZIONE CLINICA
Che cosa ti fa venire in mente la parola alimentazione?
Di fronte a un cibo ti chiedi da dove proviene?
Come è stato allevato un pollo?
Quando si fa la spesa cosa è importante considerare?
Come si possono orientare i propri acquisti per una maggiore salubrità e un minor impatto ambientale?
Dalle risposte degli alunni emerge la MAPPA MENTALE della classe:
i ragazzi dichiarano di non sapere dove si allevano i polli ad eccezione di quei ragazzi il cui nonno fa il contadino. I ragazzi si affidano ai genitori e ai negozi di fiducia per avere un'alimentazione sana.
MATRICE COGNITIVA (ciò che gli alunni sanno)
l'alimentazione incide sul grado di benessere della persona
nell'alimentazione sono importanti le componenti nutrizionali
esiste una piramide del benessere
alcuni alimenti fanno male alla salute
COMPITO DI APPRENDIMENTO (ciò che gli alunni non sanno)
la produzione di cibo attravera un processo le cui modalità incidono sia sulla salute che sull'ambiente
la conoscenza del processo di produzione del cibo rende il consumatore responsabile e critico
RETE CONCETTUALE
su cui lavorare con la classe
ALIMENTAZIONE
=
CONSUMATORE CRITICO E RESPONSABILE
attraverso
la CONOSCENZA
del
CICLO DI PRODUZIONE
etichetta, trasparenza,
modalità di produzione...
EFFETTI
salute/ambiente
FASE 2: rendersi conto di come l'alimentazione umana è stata presa in carico dal paradigma nutrizionista
Domande-stimolo:
Vi siete mai chiesti come viene prodotta la carne che trovate al supermercato ben impacchettata e ordinatamente disposta sugli scaffali?
Vi siete mai chiesti come vengono allevati gli animali? E i danni ambientali che derivano dalla produzione della carne, uova, latte, formaggi che quotidianamente mangiamo??
Lettura critica delle carte tratte dal sito www.eat-ing.net
FASE 3: ripercorrere l'itinerario didattico attraverso le riflessioni dei ragazzi
Non si possono trattare così solo i polli...ma tutti gli animali!
Inoltre le cose che noi normalmente mangiamo sono queste e noi umani pensiamo per lo più a soddisfare i nostri bisogni e non pensiamo alle condizioni alle quali sono sottoposti i polli che noi mangiamo.
Dopo aver guardato il video si riesce a capire che non solo noi mangiamo prodotti con una filiera molto inquinante, ma anche che tutti questi polli, alla fine, sono pieni di conservanti e sono prodotti che fanno male alla salute. In più il video ci fa riflettere sulle cose che mangiamo e ci spinge a controllare i cibi prima di comprarli.
Il video faceva un po' schifo ma guardarlo è stato utile....perchè io non ho mai pensato a queste cose e ora ho più chiarezza su quali sono le conseguenze di ciò che mangio e ho più chiarezza su come viene prodotto ciò che mangio.
FASE 4: verificare le competenze acquisite
La classe viene divisa in quattro gruppi ed ognuno elabora un MANIFESTO per diffondere, in qualità di consumatori, come scegliere prodotti meno dannosi per l'ambiente e per la propria salute-
Unità di Apprendimento
"Caffè corretto?
Sì, grazie"
classi 3^
COMMERCIO del CAFFE'
=
ATTIVITA' DI SCAMBIO
variabile nel tempo e nello spazio
con
EFFETTI
su
PERSONE
ECONOMIA
NATURA
OBIETTIVO FORMATIVO: conoscere le caratteristiche del mercato del caffè per diventare un consumatore critico e consapevole a difesa dei diritti umani e del rispetto della natura.
FASE 0: rilevare le conoscenze spontanee degli alunni attraverso la CONVERSAZIONE CLINICA
Che cosa ti fa pensare il commercio del caffè?
Dove si coltiva il caffè?
Chi lo lavora?
In quali condizioni?
Chi consuma caffè?
Chi produce caffè?
In quale modo? con quali tecniche?
Qual è il viaggio di un chicco di caffè dal produttore al consumatore?
La coltivazione del caffè quali effetti ha sull'ambiente?
Come mai?
Dalle risposte degli alunni emerge la MAPPA MENTALE della classe:
gli alunni dimostrano di avere una conoscenza approssimativa della coltivazione-produzione-commercio del caffè, si rendono conto del valore economico ma non delle implicazioni sull'ambiente e sui diritti umani
MATRICE COGNITIVA (ciò che gli alunni sanno)
il caffè è una pianta
il commercio del caffè è un modo per guadagnare
il caffè attraversa diverse fasi dalla raccolta alla produzione alla vendita
glieffetti positivi del caffè
COMPITO DI APPRENDIMENTO ( ciò che gli alunni non sanno)

RETE CONCETTUALE
su cui far lavorare la classe

Lyfe Cycle Analysis (LCA)
Effetti su
salute, ambiente, diritti
commercio del caffè
FASE 1: prendere consapevolezza, attraverso il coinvolgimento emotivo, del mercato internazionale del caffè.
Gioco di ruolo: "Il mercato del caffè"
tratto dal libro "L'Economia giocata" ed EMI.









La consegna dei materiali e delle istruzioni di gioco
I PROTAGONISTI DEL GIOCO
La Borsa
del Caffè
Il coyote
Gli USA
La Costa d'Avorio
il Brasile
l'Indonesia
La separazione dei frutti del caffè dai rami e foglie
Il caffè viene macinato.....
con mezzi
rudimentali
con mezzi semplici
grazie alla tecnologia più avanzata
E poi venduto al coyote ( colui che acquista il caffè per le Multinazionali con la complicità della Borsa che abbassa i prezzi quando sul mercato c'è abbondanza di caffè)
COME FINISCE IL GIOCO?

Vincono gli STATI UNITI che, pur non producendo caffè ma avendo a disposizione il capitale e la tecnologia, hanno potuto comprare caffè a prezzi bassissimi, produrlo e impacchettarlo.
E gli altri paesi?
Pur avendo a disposizione la materia prima, sono stati schiacciati dalle leggi del mercato. Hanno investito tanta madodopera ma in cambio non hanno guadagnato pressochè nulla.
CONCLUSIONE
Il mercato del caffè è profondamente ingiusto e non rispetta i diritti dei produttori
FASE 2: conoscere la pianta del caffè
Video "Francesco Illy. Storia di un chicco di caffè
Costruzione tramite un cartellone di classe di uno schema di sntesi del video
FASE 3: prendere consapevolezza del ciclo produttivo del caffè e della sua coltivazione su scala mondiale attraverso la lettura di testi di approfondimenti studio delle carte.
FASE 4: scoprire il forte impatto ambientale che deriva dalla coltivazione estensiva della pianta del caffè
La classe viene divisa in due gruppi ed ognuno ha il compito di analizzare un testo di approfondimento tratto dal sito Bioscience e poi riferire in plenaria ai compagni
FASE 5: approfondire il commercio del caffè attraverso cifre e fatti
Testo tratto dal sito www.solidar.ch
"Dopo il petrolio il caffè iè il secondo prodotto più importante al mondo.... Circa 100 milioni dipersone vivono d caffè......
Lo sfruttamento, i salari bassissimi e il lavoro minorile sono all'ordine del giorno....
Soprattutto il commercio delle materie prime permette di guadagnare tano con il caffè. Alcune multinazionali detengono quasi la metà del mercato mondiale e il tutto si gioca alla Borda di New-Yorko di Londra...
FASE 6: scoprire il mondo pubblicitario dietro il mercato del caffè attraverso la visione del video "Nespresso" tratto da www.solidar.ch
FASE 7: approfondire le conoscenze acquisite attraverso la testimonianza di un esperto (coyote) del mondo equo e solidale (lezione-intervista a scuola)
La salubrità dell'alimentazione dipende dal ciclo di vita del prodotto che si mangia,
l'alimentazione richiede rispetto della natura,
l'alimentazione chiama in causa i diritti dei lavoratori e dei soggetti malnutriti,
il consumatore critico e consapevole controlla il cibo e rivede il proprio stile di vita.
I giocatori vengono divisi in 4 gruppi che rappresentano 4 Stati diversi (USA, Costa D'Avorio, Brasile, Indonesia) con lo scopo di produrre e vendere caffè sul mercato mondiale. I paesi più poveri avranno a disposizione scarsa tecnologia e poco capitale... i più ricchi invece alta tecnologia, forte capitale ma non la materia prima.
FASE 5: prendere consapevolezza del commercio del caffè in cifre e fatti.
FASE 9: ripercorrere l'itinerario didattico
FASE 8: il commercio equo e solidale: l'esperienza guatemalteca di El Bosque
i produttori di caffè equo-solidale
i guadagni del loro caffè
Full transcript