Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Content is king!? Perugia 18 maggio 2011

No description
by

Daniele Barca

on 16 December 2011

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Content is king!? Perugia 18 maggio 2011

Content is King?! Ruolo “contraddittorio” del web (che implica anche una nuova considerazione dei browser non più come software interscambiabili ma come portatori di servizi specifici proprio per l’impiego del digital content):
a) espansione: diventa fondamentale la “lunga catena dei link”http://www.quickbookmarks.com/LoginPage2.aspx?lang=it
b) aggregazione: il ruolo della playlist (on demand, Medialibraryonline) e degli strumenti (sw e hw, social o proprietari) di aggregazione
c) recinzione: la nascita delle App (e lo sviluppo dell’HTML5), walled garden del web, che coprono come digital content al tempo stesso l’impiego off line, on line, in espansione verso la realtà ed in contatto con la realtà (GPS)
d) integrazione: nuovo rapporto con la realtà osmotico e di annullamento reale-virtuale (realtà aumentata, ubiquitous learning, ecc.) QR CODE Ruolo dei device di nuova generazione:
a) diffusione del mobile
b) strumenti sempre più “produttori” di contenuti (la filosofia della black box di Jenkins)
c) strumenti sempre più vocati al delivery (come la LIM tendono ad includere un gruppo nell’esperienza digitale) Ruolo del cloud computing (e tendenza al superamento delle piattaforme tradizionali):
a) differenziazione degli spazi di comunicazione (problema dell’identità)
b) moltiplicazione degli spazi di produzione (ambienti on line di nuova generazione dove costruire contenuti, non solo assemblarli)http://www.aviaryeducation.com
c) seamless (superamento di brick e click)
d) sincronizzazione grazie dell'attenzione!!!
daniele.barca@alice.it Riflessioni... All is content???
1) formare al passaggio dalla considerazione dei digital content come prodotto alla considerazione degli stessi come processo. Anche OER (Open Educational Resources) sta avviando attualmente un’ampia riflessione su questi aspetti, virando verso l’Open Educational Practices http://www.icleen.museum/web/guest/elenco
2) quanto spazio dare all’autoproduzione dei contenuti? ed alla cocostruzione?
3) come formare all’impiego in chiave didattica della realtà aumentata (per esempio partendo da cose molto semplici come il QR code)?
4) tempi della scuola (apprendimento in presenza) e annullamento della separazione tra brick e click che nasce dall’impiego di nuovi digital content (flexible, hybrid learning, ecc)
5) centralità dei tool (tutto il mondo dei generative learning object) e delle app: come formare in questa direzione?
6) centralità del ruolo del video come strumento di formazione e documentazione dell’attività didattica (OER e video sociale)
7) il ruolo dei serious games nella scuola
8) il ruolo della simulazione al di là del 3D (holodeck, second learning, ecc)
9) riscoperta dell’integrazione e della didattica della conversazione: come formare all’impiego in quest’ottica della nuova generazione di digital content? http://www.squrl.com http://www.youtube.com/watch?v=Fj15Bwzmvy0 http://mw.concord.org/modeler http://asset.asu.edu http://www.innovascuola.gov.it
Full transcript