Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

La Shoah

Contributo multimediale EAS Shoah
by

Mariachiara Frigerio

on 3 February 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of La Shoah

La Shoah
Voi che vivete sicuri

nelle vostre tiepide case,

voi che trovate tornando a sera

il cibo caldo e visi amici:

Considerate se questo è un uomo

che lavora nel fango

che non conosce pace

che lotta per mezzo pane

che muore per un si o un no.

Considerate se questa è una donna,

senza capelli e senza nome

senza più forza di ricordare

vuoti gli occhi e freddo il grembo

come una rana d'inverno.

Meditate che questo è stato:

vi comando queste parole.

Scolpitele nel vostro cuore

stando in casa andando per via,

coricandovi, alzandovi.

Ripetetele ai vostri figli.

O vi si sfaccia la casa,

la malattia vi impedisca,

i vostri nati torcano il viso da voi.

- Primo Levi -
Filmato liberazione Auschwitz
Breve intruduzione alla SHOAH
In lingua ebraica: HaShoah significa "catastrofe", "distruzione" ed indica lo sterminio di oltre sei milioni di Ebrei da parte dei nazisti.
Affrontare il tema della Shoah, non significa solo conoscere questo evento in quanto sterminio di massa, elaborato dalla crudeltà nazista, ma è soprattutto una storia che parla di uomini, donne, bambini e anziani.







Lo scopo è quello di riuscire a far comprendere quanto questo "avvenimento" abbia violato la libertà e la vita dell'essere umano.





Saper collacare nei luoghi e nel tempo gli avvenimenti accaduti e i protagonisti coinvolti.






Non dimenticare per far si che coloro che hanno permesso al mondo di avere la possibilità di essere migliore non siano avvolti nell'oblio. I giovani dovrebbero utilizzare l'evento per rivolgere lo sguardo in loro stessi e trarre insegnamenti dalla storia anche se passata perchè "il germe dell'antisemitismo e della paura dell'altro, del diverso " sono ancora vivi.
Deportati
Uccisi
Full transcript