Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Il Medioevo: età di mezzo?

No description
by

nicola parzian

on 12 October 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Il Medioevo: età di mezzo?

inzio, arabi, Sacro Romano impero, feudalesimo, comuni, Chiesa, crociate, eresie
allegorismo
Concetti chiave
La mentalità medievale
I centri della cultura medievale
TEOCENTRISMO

la mentalità fu profondamente permeata di fede religiosa.

Per teocentrismo si intende la consapevolezza che tutto parte da Dio, tutto parla di Dio, tutto è da interpretare in funzione di Dio (tempo, società, economia, arte, divertimento)
SIMBOLISMO

Idea che ogni aspetto del mondo visibile rimandi ad altro.
MONACHESIMO BENEDETTINO

La Chiesa rimase unico punto di riferimento sia dal punto di vista religioso sia politico.

I monasteri promossero la cultura e difesero le popolazioni dalle guerre e dalle carestie.
$1.25
Friday, October 9, 2015
Vol XCIII, No. 311
Idea di Medioevo
Quadro storico
La figura del letterato
- Medioevo come età di mezzo tra la classicità greco-latina e la nuova classicità rinascimentale

- interpretazione negativa

- molte proposte di datazione (tra le invasioni barbariche e la caduta dell'Impero Romano d'Oriente per mano dei turchi)

- Alto Medioevo fino all'anno mille, Basso Medioevo per l'epoca che segue (fino all'Umanesimo)


LA CULTURA DEL CLERICUS

per tutto il M. l'uomo di cultura per eccellenza fu il chierico: era litteratus (cioè conosceva il latino). Era di fatto sinonimo di "studioso" e aveva compiuto una scelta religiosa o come sacerdote o come monaco (tonsura)

LA CULTURA DEL LAICUS

La cultura dei laici era legata soprattutto all'oralità (ciò che veniva raccontato o recitato da giullari o che si tramandava di generazione in generazione). Erano soprattutto le immagini a diventare strumento di cultura per gli "illetterati", secondo le indicazioni di Gregorio Magno. Verso il XII secolo aumentò il numero dei laici capaci di leggere e scrivere
Il Medioevo: età di mezzo?
nasce da Platone (V-IV a.C.), il mondo visibile è copia del mondo invisibile (divino).
Agostino scriveva che il mondo si compone di "signa" e "res" (le cose restano nascoste, filtrate dai "signa")
l'interpretazione simbolica veniva applicata anche ai libri: senso letterale, allegorico, morale, anagogico
Full transcript