Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

La Lombardia

Qui posiamo conocere più di questa bellisima regione italiana
by

Camilo A Lopez

on 25 October 2012

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of La Lombardia

la regione molto amministrativa dell' Italia La Lombardia Generalitá Il nome è una derivazione del nome della popolazione 'Longobardi', quella di origine germanica che nel 568 invase l'Italia e fece di Pavia la capitale del suo regno (Regno d'Italia) di estensione, a suo tempo, ben più vasta di quella attuale della Lombardia. Geografia La superficie della Lombardia si divide quasi equamente tra pianura (che rappresenta circa il 47% del territorio) e le zone montuose (che ne rappresentano il 41%). Il restante 12% della regione è collinare.

La regione si divide in quattro parti:
una strettamente alpina, una montuosa, una poco mossa suddivisa in Alta e Bassa pianura ed infine la zona a sud del fiume Po. Storia Le prime civiltà che si svilupparono furono quella Camuna (nel Neolitico) e la cultura di Golasecca (Età del bronzo).

Negli ultimi secoli dell'Impero, Milano (Mediolanum) accrebbe notevolmente la sua importanza di centro politico e religioso (con l'episcopato di Sant'Ambrogio) tanto che divenne una delle sedi dei tetrarchi al tempo di Costantino che, nel 313 d.C., emanò un editto, chiamato Editto di Costantino o Editto di Milano, nel quale concedeva a tutti la libertà di professare la propria religione. Cultura lombarda Lingue localli

Oltre all'italiano, in Lombardia si parla il lombardo occidentale nelle province di Varese, Como, Lecco, Sondrio, Monza e della Brianza, Milano, Lodi e Pavia, il lombardo orientale nelle province di Bergamo e Brescia, nel Cremasco e nell'alto Mantovano e il lombardo meridionale di transizione con l'emiliano nella provincia di Cremona, mentre a Mantova e nel Casalasco (zona sud-est della Provincia di Cremona) si parla già un dialetto emiliano. Feste e tradizione La fiera Oh Bej! Oh Bej!
Questa fiera si tiene a Milano il 7 e l'8 dicembre di ogni anno e ricorda la nomina di Sant'Ambrogio a vescovo della città.

Il carnevale ambrosiano
Questo lungo carnevale si celebra a Milano e dura fino al primo sabato di quaresima. Università Politecnico di Milano
Università degli Studi di Milano
Università degli Studi di Milano-Bicocca
Università Bocconi
Università Cattolica del Sacro Cuore
Università Vita-Salute San Raffaele
Università degli Studi di Pavia
Università degli Studi di Brescia
Università Cattolica del Sacro Cuore(Brescia)Università degli Studi di Bergamo
Fondazione dell'Università di Mantova
Università Cattolica del Sacro Cuore (Piacenza-Cremona)Università degli Studi dell'Insubria (Varese-Como) Economia La Lombardia è la prima regione d'Italia per importanza economica, contribuendo a circa un quarto (24,1% nel 2006) del prodotto interno lordo nazionale. Inoltre ospita molte delle maggiori attività industriali, commerciali e finanziarie del Paese, e il suo reddito pro capite supera del 35 per cento la media europea. Bibliografia it.wikipedia.org/wiki/Lombardia
http://it.wikipedia.org/wiki/Oltrep%C3%B2_pavese
http://it.wikipedia.org/wiki/Pianura_Padana
http://it.wikipedia.org/wiki/Brianza
http://it.wikipedia.org/wiki/Alpi_Orobie
http://it.wikipedia.org/wiki/Alpi_Retiche_occidentali
http://it.wikipedia.org/wiki/Alpi_e_Prealpi_Bergamasche
http://it.wikipedia.org/wiki/Prealpi_Lombarde
http://it.wikipedia.org/wiki/Alpi_Lepontine
http://it.wikipedia.org/wiki/Prealpi_Luganesi
http://it.wikipedia.org/wiki/Appennino_Ligure
http://it.wikipedia.org/wiki/Croce_di_Agilulfo
http://it.wikipedia.org/wiki/Croce_di_Desiderio
http://it.wikipedia.org/wiki/Evangeliario_di_Teodolinda
http://it.wikipedia.org/wiki/Rosa_Camuna
http://it.wikipedia.org/wiki/Oh_Bej!_Oh_Bej!
http://it.wikipedia.org/wiki/Sagra_del_Carroccio
http://it.wikipedia.org/wiki/Palio_di_Legnano Il simbolo ufficiale della Regione Lombardia, ed ispirato alla rosa camuna, è la stilizzazione di un'incisione rupestre ritrovata sulle rocce della Valcamonica, lasciata dalla civiltà dei Camuni, che testimonia la storia millenaria e la cultura antica della regione L'utilizzo e le caratteristiche del simbolo e del logo "Regione Lombardia" sono regolamentati da un'apposita legge regionale. Orografia I laghi · Il Lago di Garda o Benaco
· Il Lago Maggiore o Verbano
· Il Lago de Como o Lario
· Il Lago d'Iseo o Sebino
· Il Lago di Lugano O Ceresio · Il Lago d'Idro o Edirio
· Il Lago di Endine
· Il Lago di Piano I Fiumi Geologia La Lombardia ha una formazione geologica simile a quella del Piemonte e della Valle d'Aosta. La formazione delle Alpi Orobie ha inizio nel Miocene circa 20 milioni di anni fa, durante il processo orogenico di sollevamento delle Alpi l'Orogenesi Alpina
La struttura geologica della Lombardia deriva dall'orogenesi delle Alpi dovuta alla collisione tra la zolla ellenica e quella europea. La pianura Padana invece è di origine più recente; formatasi dal deposito di materiale proveniente dalla catena alpina e da quella appenninica sulla piattaforma continentale Pianura Padana Colline Oltrepo Lago di Annone - Brianza Alpi Orobie Alpi Retiche occidentali Alpi e Prealpi Bergamasche Prealpi lombarde Alpi Lepontine Prealpi Luganesi Appennino ligure Il re Alboino,che fece di Pavia la capitale della Lombardia Alla caduta dell'Impero d'occidente sono i barbari a dominare la Lombardia: prima arrivano gli Eruli di Odoacre (476-493), poi gli Ostrogoti di Teodorico il Grande (493-553). La Lombardia ritornò poi a far parte dell'Impero romano (questa volta d'Oriente o bizantino) dopo la Guerra gotica, che durò 30 anni e flagellò tutta l'Italia. In seguito alla conquista del Meridione italiano da parte dei Normanni all'inizio dell'XI secolo, la Longobardia minor venne a perdere la sua identità longobarda, e il nome Lombardia rimase limitato alla parte settentrionale dell'Italia, e in particolare all'area padana Qui nel Basso Medioevo iniziò a diffondersi un modello politico nuovo: il comune medievale. A partire dal XII secolo il modello comunale entrerà in crisi e verrà presto soppiantato dalle nascenti Signorie: i Gonzaga a Mantova, i Visconti e poi gli Sforza a Milano. Nel Tardo Medioevo in quella che veniva chiamata Lombardia vennero a differenziarsi la parte meridionale (Toscana) e quella orientale (Marca Trevigiana, Marca Veronese), sicché in quel periodo il termine Lombardia identificava ormai solo la parte pianura padana ad ovest del Mincio, e in particolare i territori soggetti al dominio Visconteo/Sforzesco. Arte Dalla Preistoria all'epoca classica Le prime testimonianze artistiche in Lombardia risalgono al periodo Mesolitico, quando successivamente alla conclusione della glaciazione Würmiana ha inizio il ciclo istoriativo delle Incisioni rupestri della Val Camonica, che proseguirà e si amplierà successivamente nel Neolitico e nell'Età del rame per concludersi solo in epoca romana e medievale.

A seguito della conquista romana l'evoluzione artistica della regione succedono gli stilemi dei conquistatori dal periodo tardo repubblicano all'impero, resti monumentali di quest'epoca si possono vedere a Brescia (Brixia) e Milano (Mediolanum). Tarda antichità e alto Medioevo Nel periodo tardo antico il territorio lombardo acquisì importanza, con Milano capitale dell'Impero d'Occidente, e di conseguenza aumentò anche la produzione artistica di cui restano testimonianze soprattutto nell'architettura sacra con la costruzione di chiese paleocristiane, in particolare a Milano. Il successivo periodo altomedievale, successivo alle Invasioni barbariche, sarà di capitale importanza per lo sviluppo dell'arte regionale: gli stilemi dell'arte barbarica introdotti dalle nuove popolazioni portarono infatti un apporto decisivo, fondendosi con modelli tardo antichi (che vengono mantenuti con continuità) L'apporto più importante tra il VI e l'VIII secolo venne dai Longobardi che, colonizzando buona parte dell'Italia, fecero della Lombardia il fulcro del loro territorio[32] portando con loro la propria arte, di cui restano sia testimonianze significative (in particolare a Brescia, a Monza e a Castelseprio) sia una sostanziale influenza per gli sviluppi artistici successivi. Nell'area lombarda il periodo carolingio vede una sostanziale continuità artistica con il precedente periodo longobardo. Alla minore produzione di edifici monumentali propria di questi secoli fanno da contraltare numerosi manufatti minori di grande valore: Croce di Agilulfo Croce di Desiderio Evangeliario di Teodolinda La gara delle bisse
Si celebra a Gargnano, in provincia di Brescia. Durante il carnevale si tiene una gara fra le tradizionali barche del Lago di Garda (le Bisse) alla quale partecipano tutti i paesi del lago stesso.

Il «vecchio»
Si celebra a Germignaga, in provincia di Varese, il 31 dicembre. La festa consiste nel bruciare un vecchio di stracci e legna per simboleggiare la morte dell'anno appena passato. La festa della Gubiana
Si tiene a Guanzate, in provincia di Como. L'ultimo giovedì di gennaio si festeggia la fine dell'inverno e l'avvicinamento della bella stagione.

La tenzone di Pandino
Si celebra a Pandino, in provincia di Cremona, l'ultima domenica di agosto. È una gara in costume che prevede il lancio del giavellotto da cavallo, il combattimento con la mazza ferrata e un corteo storico. La sagra del Carroccio ed il palio di Legnano
Si tiene a Legnano, in provincia di Milano. L'ultima domenica di maggio si celebra la rievocazione storica della battaglia combattuta dai comuni lombardi nel 1176 contro Federico Barbarossa. La rievocazione storica del giuramento di Pontida
Si tiene a Pontida, in provincia di Bergamo, il 7 marzo e si ricorda la vittoriosa guerra dei comuni lombardi contro il Barbarossa.

La processione del venerdì santo
Si tiene a Vertova, in provincia di Bergamo, il venerdì santo. È una delle più suggestive via crucis di tutta la Lombardia ed è stata rappresentata per la prima volta nel 1580. Cucina tipicale Ogni paese lombardo ha sviluppato, nel corso del tempo, piatti tradizionali, legati soprattutto alla vita contadina e al frutto dei campi. Prodotti tipici e ricette tradizionali vengono oggi riscoperti e valorizzati sia dai singoli paesi che dai più noti cuochi contemporanei Milano Cremona Bergamo Pavia Mantova Varese Lodi Brescia Sondrio Como e Lecco Milano Brescia Monza Bergamo Como Busto Arsizio Sesto San Giovani Varese Cinisello Balsamo Cremona Pavia Vigevano Legnano Gallarate Rho Mantova Lecco Cologno Monzese Paderno Dugnano Lodi Seregno Lissone Rozzano Desio (cc) photo by medhead on Flickr Macro-settori economici L'economia della Lombardia è caratterizzata da una grande varietà di settori in cui essa è sviluppata. Si va dai settori tradizionali, come l'agricoltura e l'allevamento, all'industria pesante e leggera, ma anche il terziario ha avuto un forte sviluppo negli ultimi decenni L'agricoltura lombarda è stata la base dello sviluppo economico della regione. Per prima è stata investita dal processo di meccanizzazione e ristrutturazione. L'agricoltura della regione verte principalmente sulla produzione di cereali (mais, soia, frumento), ortaggi, frutta (pere e meloni) e vino. Molto sviluppata è la produzione di foraggi, usati per l'allevamento di bovini e suini. L'industria è dominata da imprese di piccole e medie dimensioni, perlopiù a conduzione familiare, ma anche da grandi aziende. È fiorente in molti settori, particolarmente in quelli meccanico, elettronico, metallurgico, tessile, chimico e petrolchimico, farmaceutico, alimentare, editoriale, calzaturiero e del mobile Nel terziario, rilevante è il peso del commercio e della finanza. A Milano hanno sede anche la Borsa Italiana, tra le principali piazze finanziarie europee, e la Fiera di Milano, che ad oggi (2007) è il più grande spazio espositivo d'Europa. Principali località di interesse Bergamo Brescia Como Cremona Lecco Lodi Mantova Milano Monza Pavia Chiesa san Bassiano Basilica di Sant'Ambrogio Certosa di Pavia Villa Reale Sirmione la città dal lago di mezzo Santa Maria Maggiore e Cappella Colleoni l'Isola Comacina Varenna Castello di Soncino Varese Angera: la Rocca vista dal lago Camilo Andrés Puerta López
Full transcript