Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

L'arte del medioevo: romanico e gotico

No description
by

Mab BS

on 6 October 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of L'arte del medioevo: romanico e gotico

MINIATURA
Stretta connessione con l’architettura
: affreschi sulle pareti interne ed esterne delle chiese e sulle vele delle crociere; mosaici sui catini absidali.
Influsso bizantino
.
CARATTERISTICHE:
Affreschi e mosaici
raffiguranti le vicende della Bibbia.
Miniatura su pergamena
nei libri liturgici.
Italia Settentrionale
:
pittura murale
.
Italia Centro-Meridionale
:
mosaico e pittura murale
.
Toscana
:
tempera su tavola lignea
.
PITTURA
Caratteristiche

Stretto rapporto con l’architettura
.
Presente
negli elementi architettonici
: timpani, capitelli, architravi, lunette, strombature -all'esterno-, amboni e altari - all'interno.
Altorilievo
: anticipa il ritorno della scultura
Motivi: geometrici, stilizzazione di elementi naturali ed elementi simbolici; temi biblici e profani
Caratteristiche:
forme semplificate, narrazione chiara, prevalenza delle figure sull'ambiente
SCULTURA
Caratteristiche
Influssi
bizantini
(pianta centrale, ricche decorazioni musive lungo le pareti interne).
Romanico Veneziano
Influssi
bizantini
(pianta centrale, ricche decorazioni musive lungo le pareti interne);
arabi
(cupole rialzate, arco acuto e a forma di ferro di cavallo, decorazioni esterne ad archi intrecciati) e
normanni
(edifici a pianta basilicale con un accentuato sviluppo verticale e facciata chiusa da due torri).
Romanico Siciliano
Basilica di San Nicola – Bari
Influenza del
romanico lombardo-emiliano
(uso di archetti pensili ed arcate) e dell’
architettura normanna
(sviluppo verticale e facciata chiusa tra due torri).
Romanico Pugliese
Romanico Fiorentino
: ispirato alla tradizione classica (importanza della linea; decorazione a tarsie marmoree)
Romanico Pisano
: con influssi arabi e lombardo-emiliani (molti elementi decorativi che tolgono consistenza alla struttura muraria)
Romanico Toscano
Elementi caratteristici del Romanico senza influssi di altri stili.
Romanico Lombardo-Emiliano
Struttura della chiesa
ARCHITETTURA
Caratteristiche
URBANISTICA
Il pellegrinaggio

REGIONALISMO

Uso di materiali presenti nel luogo di costruzione
Adattamento alle caratteristiche di ogni luogo e alle attività principali della città
INTERNAZIONALISMO
Diffusione attraverso le vie del pellegrinaggio
Caratteri principali
Barbarico
: simbologia, impressione di solidità delle costruzioni

Bizantino
: uso della cupola e della pianta centrale in alcuni edifici

Romano
: elementi strutturali (arco a tutto sesto, volta)
Influssi principali
XI – XIII sec.
Cristo Pantocratore
Duomo di Cefalù, XII sec.
MOSAICO
MINIATURA
Facciata
Basilica di San Marco
San Miniato al Monte
(Firenze)
Piazza dei Miracoli - Pisa
San Zeno Maggiore - Verona
Cattedrale di Parma
URBANISTICA. San Gimignano (Siena)
Maestà del Signore Abate Desiderio offre a Cristo il modello della chiesa
S. Angelo in Formis, Basilica di S. Michele Arcangelo, XI sec.
AFFRESCO
Navata Centrale
S. Angelo in Formis, Basilica di S. Michele Arcangelo, XI sec.
AFFRESCO
Pala d'altare
Interno
Basilica di San Marco
Pianta
Basilica di San Marco
PARMA - Battistero
PAVIA – San Michele Maggiore
PAVIA - PARMA
Struttura della chiesa
Lucca e Monteriggioni (Siena)
URBANISTICA
Basilica di S. Marco, Venezia

Sull’abside delle chiese.
Influsso bizantino


Mosaico absidale Cattedrale di Cefalù
MOSAICO
Caratteristiche
Maestro Alberto, 1187. Duomo di Spoleto Maestro Guglielmo, 1138, Cattedrale di Sarzana (La Spezia)
TEMPERA SU TAVOLA
Il crocifisso: Cristo trionfante
Stanza padronale
Sala da pranzo e cucina
Navata laterale
Transetto
Duomo di Monreale
Absidi
Facciata
Duomo di Monreale
Interno
Quadriportico
Pianta e veduta dall’alto
Basilica di Sant’Ambrogio - Milano
Diffusione del Romanico in Italia
Torri Garisenda e degli Asinelli (Bologna)
Casa torre a Malfolle (Bologna)
I PALAZZI PRIVATI E LE TORRI
NOVARA. Arengo del Broletto
MASSA MARITTIMA. Palazzo Comunale
Il PALAZZO PUBBLICO
ARCHITETTURA CIVILE
Elementi architettonici
Monferrato, S. Lorenzo: pilastro
Bergamo, SMMaggiore: protiro
Milano, S. Ambrogio: matroneo

Pianta basilicale a tre/cinque navate divise da file di colonne
Abside coperta dal catino absidale
Scomparsa dell’atrio
Presenza del matroneo al di sopra delle navate laterali
Diffusione della cripta e del transetto
Volta a crociera in sostituzione delle capriate lignee
Pilastri affiancati o in sostituzione alla colonna
Arco a tutto sesto
Facciata a capanna o a salienti
Pesantezza strutturale: muri grossi, aperture ridotte e scarse, contrafforti
Prevalenza delle linee orizzontali su quelle verticali
Materiali: pietra, marmo, laterizio
Presenza di loggette ed archetti ciechi nelle facciate
Campanile con finestre monofore, bifore e trifore
campata
Elementi architettonici
3
2
1

1- Pianta a croce latina della basilica di San Francesco ad Assisi (XIII secolo)
2- Pianta a croce greca della chiesa di San Ciriaco ad Ancona (XI-XIII secolo)
3- Battistero di Parma a pianta poligonale (XII-XIII secolo)


CHIESA





BATTISTERO
ARCHITETTURA RELIGIOSA
Castelfranco Veneto (Treviso)
Stia (Arezzo)
Aversa (Caserta)
PIANTA DELLA CITTÀ:
A sviluppo lineare
A sviluppo ortogonale
A sviluppo radiocentrico
STRADE:
Strette e sinuose
Lastricate
URBANISTICA
ROMANICO PUGLIESE
ROMANICO TOSCANO
ROMANICO LOMBARDO-EMILIANO
Casa torre nella zona del Chianti
Basilica di San Marco
IL ROMANICO

Pianta basilicale a tre/cinque navate
Scomparsa delle colonne; uso del
pilastro polistilo o a fascio
Volta a ogiva con costoloni
Arco a sesto acuto
(ogivale); arco
trilobato
Arco rampante
in sostituzione o in aggiunta al contrafforte
Facciata in corrispondenza con la divisione interna
Leggerezza strutturale
: muri sottili, ampie finestre
Prevalenza delle linee verticali
su quelle orizzontali
Slancio verso l’alto
Elementi decorativi e strutturali: guglie, pinnacoli, porte e finestre strombate, grandi vetrate e rosoni vetrati
Decorazione attraverso la stilizzazione di elementi naturali (foglie, fiori)
ARCHITETTURA
Caratteristiche
XIII – XV sec.
IL GOTICO
Effetti del Cattivo Governo (particolare) affresco, Palazzo Pubblico, Siena.
Allegoria del Cattivo Governo (particolare) affresco, Palazzo Pubblico, Siena.
  Effetti del buon governo in città e in campagna

GIOTTO DI BONDONE (1266-1337)

Architetto, scultore, pittore della scuola fiorentina
Probabile allievo di Cimabue
Innovazione nella pittura
Luoghi di lavoro:
Firenze: Scene della vita di San Francesco nelle cappelle Bardi e Peruzzi (S. Croce)
Assisi: Le storie di San Francesco (Basilica Superiore di Assisi)
Padova: Cappella degli Scrovegni (37 riquadri rappresentanti la vita di Maria e di Cristo)

Abbandono progressivo dei motivi e delle tecniche bizantini.
Tecniche dell’affresco e della pittura su tavola.
Principali scuole:

SCUOLA FIORENTINA: realismo
SCUOLA SENESE: idealismo
SCUOLA ROMANA: classicismo
PITTURA
Caratteristiche

Indipendente dall’architettura.
Elementi caratteristici: pulpiti, fontane, porte, tombe, cibori.
Sviluppo in Toscana.
SCULTURA
Caratteristiche
PERUGIA
Basilica di S.Antonio (Padova)
Abbazia di San Galgano
Santa Maria della Spina - Pisa
Basilica di San Francesco - Assisi

Senza una netta separazione dal romanico
Prevalenza della linea orizzontale su quella verticale
Chiesa a tre navate con o senza transetto
Transetto dotato di cappelle
Ornamentazione più sobria
Scarsa presenza di archi rampanti
Scarsa presenza di torri e campanili
ARCHITETTURA
Caratteristiche del gotico italiano
Origine: FRANCIA, 1140 ca. nelle abbazie
cistercensi
Diffusione in Europa: ITALIA, SPAGNA, GERMANIA
Allegoria del Buon Governo (1338-1340), affresco, Palazzo Pubblico, Siena.
AMBROGIO LORENZETTI (1318-1348)

Grandiosa costruzione delle forme grazie alla gradazione di colore.
Lavoro a Siena: affreschi al Palazzo Pubblico: Allegoria ed effetti del Buon Governo, Allegoria ed effetti del Cattivo Governo
Siena – Palazzo Pubblico
SIMONE MARTINI – La maestà
SIMONE MARTINI - L’annunciazione
Guidoriccio da Fogliano – SIENA, Palazzo Pubblico
SIMONE MARTINI (1283-1344)

Pittore della scuola senese
Allievo di Duccio di Buoninsegna
Luoghi di lavoro:
Assisi: Affreschi nella Basilica Inferiore
Siena: Affreschi a Palazzo Pubblico ed altre opere
GIOTTO
Basilica Superiore di Assisi
La donazione del mantello

Predica davanti a Onofrio III
SCUOLA SENESE:
Duccio di
Buoninsegna
(1255-1317/19)


Maestà
Castel del Monte - Andria
FONTANE COMUNALI
Duomo di Milano
interno
Santa Croce- Firenze
interno
Santa Croce- Firenze
interno
Basilica di San Francesco - Assisi
Nascita della Vergine, Museo dell'Opera del Duomo, Siena.
PIETRO LORENZETTI (1285-1348)

Allievo di Duccio di Buoninsegna
Luoghi di lavoro:
Assisi: Affreschi nella Basilica Inferiore
Siena: tavole, trittici
GIOTTO
La rinuncia agli averi - Assisi
La predica agli uccelli- Assisi
Madonna di S. Trìnita
SCUOLA FIORENTINA: Cimabue (ca 1240- ca 1302)











Crocifisso,
S. Domenico, Arezzo
GIOVANNI PISANO (1245 ca-1314)
Battistero del Duomo di Pisa
Duomo di Milano
Particolari del pavimento
interno
Duomo di Siena
Duomo di Siena
Facciata
Interno
Duomo di Orvieto
Elementi architettonici
ASSISI – Basilica Superiore.
Storie di S. Francesco
PADOVA. Cappella degli Scrovegni
GIOTTO (ca1267-1337)
L’Annunciazione. S.M. in Trastevere
Presentazione al tempio.
S. M. in Trastevere
SCUOLA ROMANA: Pietro Cavallini (attivo tra 1273 e 1321)
Palazzo del Bargello - Firenze
Ca d’Oro - Venezia
I PALAZZI PRIVATI
FIRENZE. Palazzo Vecchio
Il PALAZZO COMUNALE
Interno e veste di S. Francesco
facciata
Santa Chiara - Assisi
GIOTTO – S. Croce (FIRENZE)
La morte di San Francesco –
S. Croce - Cappella Bardi
La conferma della regola francescana
La strage degli innocenti
Crocifissione
NICOLA PISANO (1206-1280)
Pulpito del Duomo di Siena
Palazzo Tolomei - Siena
Palazzo Chigi Saracini - Siena
Cortile del Podestà
SIENA. Palazzo Pubblico
ARCHITETTURA CIVILE
Il PALAZZO COMUNALE
GIOTTO
Cappella degli Scrovegni
Resurrezione di Lazzaro
Ingresso di Gesù in Gerusalemme
Giudizio universale - particolare
Vetrata
Arco trilobato
Arco acuto o ogivale
Elementi architettonici
FACCIATA
DEAMBULATORIO
ARCHI RAMPANTI
FINESTRE CON VETRATE
PINNACOLI
TETTO DI LEGNO
PILASTRI
CONTRAFFORTI
Struttura della cattedrale gotica
Principali artisti
BENEDETTO ANTELAMI
Deposizione dalla croce (Duomo di Parma)















Primavera (Battistero di Parma)
BENEDETTO ANTELAMI
Deposizione dalla croce (Duomo di Parma)













IL ROMANICO
Effetti del cattivo governo in città e in campagna
Schema delle mura medievali di Firenze
Archi ciechi
Contrafforti
ROMANICO VENEZIANO
ROMANICO SICILIANO
WILIGELMO DI MODENA–
Storie della Genesi
(Duomo di Modena)
Principali artisti
Cristo sofferente con storie della passione, Pisa, inizi XIII sec.
TEMPERA SU TAVOLA
Il crocifisso: Cristo sofferente
I principali elementi di stile sono:

- assenza di spazio e di volume
- zone di colore definite; contorni netti e marcati con segno scuro
- tratteggi circolari e lumeggiature in oro o più chiare
- fisionomie e atteggiamenti secondo formule fisse, astratte e convenzionali
- forte componente simbolica
Guglie
Fonte Branda, Siena
Fontana delle 99 cannelle, L'Aquila
Origine e diffusione
L'adorazione dei Magi
NICOLA
PISANO

Pulpito del Battistero di Pisa








Presentazione al Tempio
Allegoria dei mesi, Battistero di Parma
Primavera (Battistero di Parma)
La strage degli innocenti
LE CASE
Full transcript