Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

storia

No description
by

CVD Carmelo,Daniele, Valeria

on 18 February 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of storia

La foto, scattata all'inizio degli anni '20, ritrae la famiglia a Ivrea (TO): in piedi, da sinistra, Massimo, Laura, Elena, Adriano; seduti, Dino, Luisa Revel, Camillo e Silvia. Camillo Olivetti (1868-1943) nel 1899 sposa a Ivrea Luisa Revel (1877-1944); dal matrimonio nascono sei figli: Elena (1900-1978), Adriano (1901-1960), Massimo (1902-1949), Silvia (1904-1990), Laura (1905-1934) e Dino (1912-1976). Discorso di Benito Mussolini a Trieste 18 settembre 1938 http://www.archphoto.it/2009/06/09/architetture-olivettiane-abbandonate-il-laboratorio-marxer/ Il prof. Antoine Marxer con il prof Segre - 1962 La famiglia Olivetti, intorno al 1919, nel salotto della casa del "convento di San Bernardino", antico convento poi usato come abitazione vicino alla prima fabbrica (da sinistra, in piedi: Adriano, Elena, Massimo; seduti: Luisa Revel, Dino, Camillo, Silvia, Laura).
Adriano qui indossa la divisa degli alpini avendo deciso nell'aprile 1918, appena terminati gli studi all'Istituto Tecnico di Cuneo, di arruolarsi come volontario, pur non riuscendo ad andare al fronte per la fine della guerra. Il 27 febbraio 1970 a Ivrea, al Teatro Giacosa, viene ricordato Adriano olivetti, scomparso il 27 febbraio 1960. Nella foto, Angelo Alfieri, sindaco di Ivrea, Massimo Fichera, segretario generale della Fondazione Adriano Olivetti, Silvia Olivetti, presidente della Fondazione, Bruno Visentini, presidente Olivetti e Renzo Zorzi che legge il suo discorso. Adriano Olivetti (1901-1960) immerso nella lettura davanti alla ricca libreria nella sua casa di Ivrea a Villa Belliboschi. http://www.storiaolivetti.it/percorso.asp?idPercorso=607 http://siusa.archivi.beniculturali.it/cgi-bin/pagina.pl?RicSez=complessi&RicFrmRicSemplice=adriano%20olivetti&RicVM=ricercasemplice http://siusa.archivi.beniculturali.it/cgi-bin/pagina.pl?ChiaveAlbero=350066&ApriNodo=0&TipoPag=comparc&Chiave=350065&ChiaveRadice=337630&RicFrmRicSemplice=silvia%20olivetti&RicVM=ricercasemplice&RicSez=complessi&RicTipoScheda=ca http://siusa.archivi.beniculturali.it/cgi-bin/pagina.pl?RicSez=complessi&RicFrmRicSemplice=antoine%20marxer&RicVM=ricercasemplice Da sinistra: il prof. Marxer, il prof Segre, il prof. Ragazzi e Alberto Galardi nel giorno di inaugurazione dello stabilimento Marxer a Loranzè (1962) Il prof. Antoine Marxer http://issuu.com/cvd_architettura/docs/construccion http://issuu.com/cvd_architettura/docs/concrete http://issuu.com/cvd_architettura/docs/baumeister http://issuu.com/cvd_architettura/docs/habitat http://www.fondazioneadrianolivetti.it http://www.comune.loranze.to.it/upload/documents/attiamministrativi/SCAN0368_000.pdf http://issuu.com/cvd_architettura/docs/baumeister http://issuu.com/cvd_architettura/docs/construccion http://issuu.com/cvd_architettura/docs/comunita http://issuu.com/cvd_architettura/docs/industria_cemento http://issuu.com/cvd_architettura/docs/design
Full transcript