Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

eBook, editoria digitale e diritto - Milano, Università Statale - 24 maggio 2013

No description
by

Marco Giacomello

on 15 July 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of eBook, editoria digitale e diritto - Milano, Università Statale - 24 maggio 2013

SOCIAL READING
COME TI CREO L'EBOOK
Strumenti per l'utilizzo
di eBook nella didattica
D.R.M.
L'occhio del giurista
Nel classico libro di carta, il giurista vede due beni distinti:

- l’opera letteraria in quanto tale, è un bene immateriale che gli studiosi del diritto d’autore definiscono “corpus mysticum”;


I diritti di proprietà intellettuale su tale bene nascono originariamente in capo all’autore nel momento stesso della sua creazione, anche se possono successivamente essere trasferiti ad altri soggetti (solitamente l'editore)
- l’opera letteraria circola tuttavia normalmente incorporata in un bene fisico, il volume, che per la sua materialità viene definito “corpus mechanicum”.

Questo bene è sottoposto alle tradizionali norme in materia di proprietà sui beni materiali, le stesse applicabili, ad esempio, a una bicicletta.


Chi acquista un libro diviene il proprietario del volume e ha pertanto il diritto di usarne (per esempio leggendolo) o di disporne (per esempio regalandolo o rivendendolo) nel modo più ampio possibile.

Chi acquista un libro non diviene però titolare del diritto di proprietà intellettuale sul bene immateriale costituito dall’opera letteraria incorporata nel volume.
eReader, Tablet & eBook
Formati aperti
vs
Formati chiusi

Aspetti tecnici di creazione di eBook
eReader & Privacy
?
QUALCHE DATO
E-Book Buyer’s Guide to Privacy BY
Quanti di voi
leggono eBook?
eReader, Tablet o Smartphone?
eReader: Kindle, Kobo o Sony?
Tablet: IOS o Android?
eReader vs Tablet
CARATTERISTICHE EREADER
1. durata batteria fino a 8/10 settimane (con 30 minuti di lettura al giorno e WI-Fi disattivato);
2. possibilità di leggere in esterno con luce diretta;
3. peso device max 2/300 grammi;
4. tecnologia eInk non stanca la vista;
5. dimensione media 6° pollici;
6. costo 79/189 euro;
7. possibili problemi di compatibilità con i formati degli eBook.
Spesso si associano le parole “inchiostro elettronico” a quelle di “E Ink”;
La prima azienda a creare uno schermo non retro illuminato è stata la E Ink Corporation, il suo E Ink è stato commercializzato per la prima volta nel 2004;
L’E Ink è diventato talmente famoso che è diventato sinonimo di inchiostro elettronico.
INCHIOSTRO ELETTRONICO
COME FUNZIONA?
Funzionamento

particelle di biossido di titanio, bianche e nere, si spostano dalla parte inferiore a quella superiore di una capsula, o fanno il percorso inverso, a seconda della carica elettrica cui sono sottoposte;
questo comporta che l’unica spesa energetica è quella del passaggio delle particelle da uno stato all’altro, cosa che si verifica solo nel cambiamento di pagina (c.d, 'refresh' della pagine - ogni pag./ogni 5 pagg.).
CARATTERISTICHE TABLET
1. dimensioni tra i 5° e i 13° pollici;
2. touch screen avanzato;
3. peso superiore ai 5/600 grammi;
4. display lcd a colori (pro e contro);
5. retroilluminazione stancante per la vista;
6. costo superiore ai 230 euro;
7. integrazione diretta con cloud;
8. lettura di qualunque formato;
9. app dedicate dai vari distributori/editori;
10. fruizione dei contenuti semplificata.
LA SAGA DELLA KINDLE BIKINI GIRL
CON UN TABLET SI PUO' FARE QUESTO
HYBRID?
Apple ha depositato un brevetto in cui mostra come sia possibile utilizzare entrambe le tipologie di schermo su un dispositivo portatile;

Il brevetto prevede che i due display si sovrappongano - in modo che quello superiore possa diventare completamente trasparente e mostrare le immagini di quello sottostante.
La lettura, da sempre considerata come momento privato, con l’avvento del digitale ha subito non pochi cambiamenti anche per quanto concerne la riservatezza degli utenti che utilizzano tablet, smartphone e eReader.

Amazon, Apple o Google sono ora in grado di raccogliere ed elaborare, tramite siti internet, device e app, una grandissima quantità di dati personali.

Ciò avviene spesso nella più totale inconsapevolezza da parte del lettore.

Esempi? Generalità dei lettori, libri letti, tempi di permanenza su ciascuna pagina, passi sottolineati, condivisi e commentati, indirizzo di spedizione dell’eReader.
FINALITA'
I dati sono raccolti per finalità prevalentemente commerciali!;

Monitorando le abitudini di lettura si procede a una vera e propria profilazione degli utenti sulla base della quale le aziende si ripropongono di sviluppare prodotti e servizi più soddisfacenti, ma anche di improntare campagne di promozione e di marketing che possano rivelarsi maggiormente efficaci e remunerative.
E l'informativa privacy?
Il D.Lgs. 196/2003 (c.d. Codice Privacy) prevede che, affinché il trattamento dei dati sia legittimo, il titolare (in questo caso la società che produce l’ereader ovvero quella che vende l’ebook - spesso sono la stessa azienda) deve predisporre e portare a conoscenza dell’utente una informativa (ex art. 13, Codice Privacy),

Si intende una dichiarazione dalla quale emerga in modo chiaro e preciso quali dati verranno raccolti e per quali scopi saranno utilizzati nonché le modalità per ottenerne l’aggiornamento, la rettifica o la cancellazione.

In particolare, per utilizzare i dati raccolti per finalità di marketing, è necessario ottenere un consenso specifico da parte dell’utente.

Il Garante ha inoltre specificato come non sia possibile:

"subordinare la fornitura di un bene o di un servizio all’ottenimento del consenso per l’utilizzo dei dati per finalità commerciali".
Di fronte alle privacy policy pochissimi utenti si preoccupano di leggerne attentamente le condizioni, soprattutto quando l’accettazione è condizione imprescindibile per l’utilizzo del device o la lettura dell’ebook.

Tecnicità delle policy privacy renderebbe comunque MOLTO difficoltoso per l'utente comprenderle.

Molti casi di aziende che predispongono un’unica privacy policy applicabile a più prodotti e servizi molto diversi tra loro quali, ad esempio, software, device o applicazioni di lettura (es, Apple per iBooks rimanda all’informativa di iTunes Store, valida anche per MobileMe, iCloud e molti altri servizi.
E GLI UTENTI?
CONFUSIONE E INCERTEZZA
E I MIEI DATI DOVE FINISCONO?

Grandi aziende dell’editoria digitale = Trasferimento dei dati all’estero

Spesso i dati raccolti in Italia vengono poi condivisi con altre aziende, estranee o del medesimo gruppo, stanziate in altri Paesi.

In caso di trasferimento all’interno dell’UE:
l’art. 42 del Codice Privacy e l’art. 1 comma 2 della Direttiva 95/46/CEprevedono una totale libertà di cessione in quanto in tutto il territorio dell’Unione Europea è garantita una adeguata protezione e tutela dei dati raccolti.
gli artt. 43-45 del Codice Privacy e gli artt. 25 e 26 della Direttiva, invece, prescrivono invece un divieto assoluto di trasferimento di dati raccolti nel territorio comunitario verso Paesi extra-comunitari nel caso in cui la normativa dei Paesi di destinazione non garantisca un adeguato livello di protezione.
Eccezioni: ad es. nel caso in cui l’utente abbia dato il suo consenso espresso o quando il trasferimento dei dati sia necessario per l’esecuzione di un contratto o per adempiere alle richieste dell’utente.
A causa della poca chiarezza delle informative sulla privacy, l’utente acconsente 'QUASI SEMPRE' a che i propri dati vengano ceduti a ad aziende estere che potrebbero non rispettare gli standard comunitari di protezione e sicurezza.
RISULTATO
ANALISI:
mole di dati raccolti è impressionante;
gli stessi vengono anche ceduti a terzi, sia singolarmente che in forma aggregata, per finalità di marketing, quasi sempre senza l’espresso e successivo consenso dell’utente;
spesso non è possibile per il lettore, sia esperto che neofita, comprendere chiaramente fino a che limite si spinga la tracciabilità delle abitudini di lettura;
è emerso che spesso l’utente non può liberamente decidere di eliminare i propri dati se non rinunciando alla lettura del libro, all’utilizzo del device o all’uso dell’intero servizio.
AZIENDE COINVOLTE:
- Google Books, Amazon Kindle, Barnes & Noble Nook, Kobo, Sony,Overdrive, Indiebound, Internet Archive, and
Adobe Content Server.

ASPETTI ANALIZZATI;
Can they keep track of searches for books?
Can they monitor what you're reading and how you're reading it after purchase and link that information back to you?
Can they do that when the e-book is obtained elsewhere?
What compatibility does the device have with books not purchased from an associated eBook store?
Do they keep a record of book purchases? Can they track book purchases or acquisitions made from other sources?
With whom can they share the information collected in non-aggregated form?
Do they have mechanisms for customers to access, correct, or delete the information?
Can they share information outside the company without the customer's consent?
Fonte: “E-Book Buyer’s Guide to Privacy”, 2012, Electronic Frontier Foundation [https://www.eff.org/pages/reader-privacy-chart-2012]
BREVE STORIA DEI FORMATI
Avete vissuto l’era dei videoregistratori?
2 formati per le videocassette: VHS e Betamax.

Avete vissuto l'era dei DVD ad alta definizione?
2 formati: HD-DVD e Blu-Ray.

In entrambe le ere era necessario uno specifico lettore per utilizzare i diversi formati (ad es. i nastri Beta potevano essere letti solo da lettori Beta, quelli VHS funzionavano solo in VHS).

Lo stesso vale anche per gli eBook con l’eccezione che invece di esserci solo 2 formati concorrenti, ne esistono almeno 15 di principali - e con la specifica che alcuni eReader leggono praticamente tutti i formati.

I più importanti sono:
ePub (formato aperto, reflowable, supportato da quasi tutti i lettori in commercio, ma non dal Kindle di Amazon);
Mobi (reflowable, supportato dal Kindle di Amazon);
Pdf (supportato da molti ebook reader, Kindle incluso, ma non reflowable; si addice a pubblicazioni in cui l’impaginazione stabilita dall’autore o dall’editore è un elemento importante. Preferibile leggerlo su tablet).
COMPATIBILITA' FORMATI/DEVICE
PDF
I file PDF di Adobe (Portable Document Format) sono utilizzati da moltissimo tempo e consentono ai creatori di documenti e libri di STANDARDIZZARE l’aspetto di file stampabili perché questo sia sempre identico indipendentemente da dove e come viene effettuata la stampa.

Sono utilizzati anche per gli ebook, soprattutto nel settore dei giochi di ruolo, per la precisione con cui rappresentano sullo schermo di un computer la pagina stampata. Una prerogativa utile per libri caratterizzati da una specifica e complessa formattazione (come i grafici e le tabelle di un gioco di ruolo) o che semplicemente devono avere un layout gradevole.

A causa del formato 8,5 x 11 o A4 di quasi tutti i PDF, la maggior parte degli schermi dei computer risulta inadeguata alla loro lettura, Il fattore formato diventa determinante nel caso dei più piccoli schermi dei lettori per eBook su cui la lettura diventa spesso impossibile.
MOBIPOCKET
Il moderno Kindle si avvale di uno dei formati eBook più vecchi ancora in uso. Questo formato ha modificato il PalmDOC per Palm Reader consentendo l’uso di tag per enfatizzare testi tipo HTML e di altri tag. È stato impiegato nel MobiPocket Reader per il Palm PDA, ed esteso in seguito ad altre piattaforme PDA, fino all’acquisizione dell’azienda da parte di Amazon alcuni anni fa.

Dopo alcune modifiche al formato, ora Amazon lo utilizza su Kindle. La modifica principale riguarda l’utilizzo di uno schema DRM completamente nuovo e incompatibile con il DRM MobiPocket originale.

Spesso si fa riferimento al formato MobiPocket con la sigla PRC o MOBI a seconda delle estensioni dei suoi file, in modo particolare nelle specifiche tecniche dei lettori per e-book compatibili;

Il formato Kindle è spesso chiamato AZW.
EPUB
ePub è diventato ufficiosamente il formato “standard” per eBook del settore dell’editoria;

È il formato per e-book più utilizzato da Sony Reader, Nook di Adobe, Kobo Reader di Borders, iBooks della Apple, Adobe Digital Editions e numerosi altri dispositivi e applicazioni per lettori;

Quasi tutti gli e-book in vendita oggi (su tutti gli store ad esclusione di Amazon) sono in formato EPUB.

L’unico dispositivo per e-book non in grado di leggere EPUB è il Kindle di Amazon.
EPUB 3.0
Multimedia: supporto nativo ai contenuti digitali (formato basato sul linguaggio HTML5) con possibilità di integrare al testo audio e video;

Math ML: una delle più grandi sfide poste all'ePub3 è stata quella di rendere accessibili le formule matematiche, fin'ora inserite all'interno di un testo sotto forma d'immagine con una leggibilità precaria. Per colmare questo gap si è pensato di sfruttare il linguaggio javascript, precisamente MathJax.

T.T.S.: con l'adozione della specifica MediaOverlay3.0 possiamo integrare file multimediali direttamente all'interno dei nostri documenti html tramite un meccanismo che permette la sincronizzazione del testo e contenuti audio all'interno di una pubblicazione chiamato Text To Speech (TTS);

ePub Content Documents 3.0: definisce la possibilità d'inserire all'interno della documentazione immagini e oggetti dal formato SVG ovvero elementi vettoriali scalabili che hanno la capacità di adattarsi alle dimensione dello schermo senza perdere di qualità, non sgranando mai. Le immagini e gli elementi SVG sono elementi basati sul linguaggio xml, questo significa che l'immagine prodotta tramite codice è codificata come se fosse testo.
Per DRM il cui significato letterale è “gestione dei diritti digitali”, si intendono:

"i sistemi tecnologici mediante i quali i titolari di diritto d’autore (e dei cosiddetti diritti connessi) possono esercitare ed amministrare tali diritti nell’ambiente digitale, grazie alla possibilità di rendere protette, identificabili e tracciabili le opere di cui detengono i diritti, quindi scongiurarne la copia e altri usi non autorizzati. Si tratta di misure di sicurezza incorporate nei computer, negli apparecchi elettronici e nei file digitali“;

Chiave di volta di questi sistemi è rappresentata dai RELs (Rights Expression Languages) il cui scopo è quello di:

“esprimere le regole contenute negli accordi di licenza (EULAs) o nelle licenze d’uso, in un linguaggio comprensibile alle macchine”.

Esistono DRM di vario tipo:
a. DRM di tipo forte;
b. DRM di tipo debole:.

Il problema dei DRM di tipo ‘forte’ è quello che possono limitare, vincolare, chiudere e non consentire una fruibilità piena e libera del file regolarmente acquistato (velocissima ricerca in rete sull’odio verso queste misure).
DEFINIZIONE E TIPOLOGIA
ll caso DRM vs Ubisoft
Un paradosso storico – chi troppo chiude, blocca tutto!!!
SOCIAL DRM
Forme ‘leggere’ di drm sono ad esempio i social drm:
“consistono nell’includere all’interno del file che si acquista alcune informazioni sul proprietario (es. nome e indirizzo mail), in modo da poter risalire a lui nel caso in cui il documento venga immesso in reti di p2p o ne venga fatto un uso illegale”.

Il social drm non limita l’utilizzo del file in alcun modo, ma ne permette una fruibilità completa;
Agisce al contempo come deterrente contro il file sharing.
Anche questi sono chiaramente rimuovibili ma vengono percepiti dagli utilizzatori come meno invasivi, limitando le motivazioni che portano a rimuovere i D.R.M.
Programmi utili:

LibreOffice http://it.libreoffice.org
Writer2ePub http://lukesblog.it/ebooks/ebook-tools/writer2epub
Sigil http://code.google.com/p/sigil/downloads/list
Adobe Digital Edition http://www.adobe.com/it/products/digitaleditions
MINI TUTORIAL
Per pubblicare su Kindle devi completare il tuo account e creare un file in uno dei Formati supportati.
EPUB LCP
L’IDPF ([International Digital Publishing Forum]) ha annunciato che c’è la volontà di adottare un nuovo tipo di DRM ‘leggero’ che permetta:

- una forma di controllo ‘sicura’ per gli editori;
- la garanzia di interoperabilità tra le diverse piattaforme.

Questo nuovo sistema denominato ePub LCP (Lightweight Content Protection) vorrebbe:

“mettere in mano agli editori strumenti DRM (Digital Rights Management) che non compromettano la circolazione dei contenuti: si tratta di una richiesta di tutela che ha spinto spesso finora distributori e detentori dei diritti a scegliere altri formati diversi da ePub e diversi tra loro, con danno per gli utenti che si ritrovano con contenuti digitali fruibili solo su specifici dispositivi".

Per questo, IDPF si è orientato su una proposta di DRM più leggera e semplice di quelle finora adottate da formati concorrenti come PDF:

il gruppo ha pensato così ad un sistema basato sull’inserimento di una password legata ad un dispositivo specifico, senza il bisogno di connessione Internet, magari scelta sulla base di informazioni personali sull’utente (come email o nome) in modo tale da scoraggiarne la condivisione” [PI].
Termini e Condizioni di Kindle Direct Publishing
Durata e termine: la validità del presente Accordo decorrerà dal momento in cui verrà accettato da voi e proseguirà finché non sarà sciolto da voi o da noi;
Requisiti: dovete disporre di un account attivo del Programma per partecipare allo stesso. Dichiarate di aver raggiunto almeno la maggiore età giuridica e di essere in grado di stipulare un contratto legalmente vincolante. Un genitore o il tutore di un minorenne può aprire un account KDP ed essere l'Editore del Libro digitale del suddetto minorenne. Requisiti relativi ai contenuti: dovete accertarvi che tutti i contenuti del Libro Digitale rispettino le Politiche relative ai contenuti del nostro Programma in vigore al momento in cui ce li consegnate.
Possiamo inoltre rimuovere la copertina del vostro Libro Digitale, in tutto o in parte, per qualsiasi ragione, ivi compreso se verifichiamo che non rispetta i nostri requisiti sui contenuti.
Non potete inserire in alcun Libro Digitale messaggi pubblicitari o altri contenuti intesi principalmente a pubblicizzare o promuovere prodotti o servizi.
Siete tenuti ad assicurarvi che tutti i metadati che ci fornite siano aggiornati, completi e accurati.
Concessione di diritti

Ai sensi del presente Accordo voi concedete a ciascuna parte di Amazon una licenza e un diritto irrevocabile e non esclusivo per la distribuzione dei Libri Digitali, direttamente o tramite distributori terzi, in tutti i formati digitali e mediante tutti gli strumenti di distribuzione digitali disponibili.
Questi diritti includono, senza alcuna limitazione il diritto di:
(a) riprodurre e conservare i Libri Digitali su uno o più computer e di riformattare, convertire e codificare tali Libri Digitali;
(b) mostrare, commerciare, trasmettere, distribuire, vendere e rendere disponibili digitalmente in qualsiasi altro modo i Libri Digitali in tutto o in parte tramite le Proprietà Amazon (come definite di seguito) affinché clienti e clienti potenziali possano scaricare, accedere, copiare e incollare, stampare, annotare e/o visualizzare, online e offline, tali Libri Digitali, anche su dispositivi portatili;
(c) consentire ai clienti di “salvare” i Libri Digitali che hanno acquistato da noi su server (“Archiviazione Virtuale”) e di accedere e scaricare nuovamente tali Libri Digitali dall'Archiviazione Virtuale, sia durante che dopo il termine dell'Accordo;
(d) mostrare e distribuire (i) i vostri marchi di fabbrica e i loghi nella forma in cui li fornite a noi o all'interno dei Libri Digitali (con le modifiche eventualmente necessarie per ottimizzarne la visualizzazione) e (ii) porzioni dei Libri Digitali, in ogni caso esclusivamente allo scopo di promuovere, offrire o vendere i Libri Digitali e le offerte Amazon collegate;
(e) usare, riprodurre, adeguare, modificare e distribuire, nelle modalità che riteniamo appropriate e a nostra sola discrezione, qualsiasi metadato che ci fornite relativamente ai Libri Digitali;
e (f) trasmettere, riprodurre e utilizzare in altro modo (o far riformattare, trasmettere, riprodurre e/o utilizzare in altro modo) i Libri Digitali come semplici contenuti tecnologici limitatamente allo scopo di rendere possibile quanto elencato sopra (per es. salvare i Libri nella memoria cache per consentirne la visualizzazione).
App per creare libri di testo o qualsiasi altro tipo di libro Multi-Touch per iPad. Foto, video, grafici interattivi, oggetti in 3D, espressioni matematiche e molto altro: in questi libri i contenuti prendono vita.
Distribuzione delle opere generate mediante il software iBooks Author

Come condizione della presenta Licenza e nel rispetto dei relativi Termini e condizioni, le opere generate mediante iBooks Author possono essere distribuite secondo quando segue:

(i) se l'opera viene fornita gratuitamente (senza alcun costo), potete distribuirla mediante qualsiasi mezzo disponibile;

(ii) se l'opera prevede una tariffa (comprese le opere che sono parte di qualsiasi prodotto o servizio fornito per abbonamento) e include documenti in formato .ibooks, generato mediante iBooks Author, l'opera può essere distribuita solamente mediante Apple e tale distribuzione sarà soggetta a un contratto scritto separatamente stipulato con Apple (o con le società affiliate o controllate di Apple).

Tale restrizione non si applicherà al contenuto dell'opera, se distribuita in modo tale da non includere documenti in formato .ibooks generato mediante iBooks Author.
Manterrete tutti i diritti sul contenuto delle Vostre opere e potrete distribuire tale contenuto attraverso qualsiasi mezzo, qualora l'opera non includa documenti in formato .ibooks generato mediante iBooks Author.
TERMINI E CONDIZIONI
Non importa dove vivi, quanti anni hai o cosa fai nella vita. Su Oilproject chiunque può imparare gratuitamente e proporre le sue lezioni – video, testi ed esercizi – condividendo le sue conoscenze con la comunità.
Oilproject è una scuola gratuita online fondata da un gruppo di studenti;

Migliaia di video, testi ed esercizi sulle materie più disparate;

Chiunque, docenti ma non solo, può proporre contenuti.

La qualità delle lezioni è giudicata dal pubblico attraverso votazioni e meccanismi di valutazione fra pari.

Oilproject, con più di 250.000 italiani che nell'ultimo anno hanno guardato almeno una lezione, è la più grande scuola online in Italia.
BOOKLINERS
Si definisce social reading una moltitudine di servizi online diversi, di solito siti o app, che permettono agli utenti di discutere insieme di libri anche in parallelo all'attività di lettura del testo.
Bookliners è un sito web costruito per offrire un punto di incontro, un modo di arricchire la lettura usando il web per divertirsi a commentare il testo anche attraverso link a canzoni, immagini e video.

I commenti possono poi essere inseriti come appunti personali o in gruppi di lettura pubblici o privati – facendo diventare il libro un punto d’incontro pagina dopo pagina.

Attraverso i gruppi di lettura si possono poi conoscere nuove persone o approfondire temi e argomenti specifici cercando altri che se ne stiano occupando.

I libri funzionano in questo modo come aggregatori di informazioni sempre aggiornate attraverso l’elaborazione e il contributo di chi li sta leggendo.

I commenti inseriti dall’autore stesso o dall’editore, da esperti o da professori possono essere visualizzati in modo distinto rendendo consultabile attraverso Bookliners una versione del libro arricchita da contenuti aggiuntivi.
GRUPPI STUDIO 2.0
I commenti associati ai Booklins, i dati delle schede-libro e delle schede-editore sono licenziati secondo i termini della licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo Italia 2.5 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/2.5/it/).
CONTRATTI E DIRITTI
E' la rete il punto più forte nella scuola italiana (al momento non sfruttata o sfruttata male):

creazione di comunità di pratiche, dove condividere esperienze e materiali, utilizzando tutti gli strumenti possibili: blog, wiki, social network.


www.scientix.eu [la comunità on-line per l’educazione in Europa]
COMUNITA' ON-LINE
www.etwinning.net [la piattaforma europea per gli insegnanti, per incontrare colleghi, scambiarsi idee e realizzare progetti collaborativi in tutta sicurezza. E a costo zero. 198961 Insegnanti • 27586 Progetti • 104215 Scuole] che mettono in relazione docenti di tutta Europa;
Perchè questa volta il cambiamento è così epocale?

Con gli eBooks non cambia solo il contenuto cambia anche il contenitore!

Arrivano: eReader, Tablet, Smartphone
Contratto di SP
Il contratto di edizione NON è SP!!!

Per fare TUTTE queste cose:

a. Conversione e validazione dell’opera in formato ePub;
b. Controllo e correzione dei contenuti;
c. Creazione della copertina dell’opera;
d. Applicazione drm;
e. Distribuzione e vendita su piattaforme terze;
f. Promozione

NON E' OBBLIGATORIO CEDERE NESSUN DIRITTO

!!! NON esiste alcun rapporto editoriale tra chi vi offre un servizio
di SP e l'autore !!!
DIRITTO DI PROPRIETA' SUGLI EBOOK?
Molte delle libertà garantite al lettore di un libro sono una conseguenza diretta del suo diritto di proprietà sul volume e della materiale disponibilità dello stesso.

Ma, quando si passa dalla realtà degli atomi a quella dei bit, è ancora possibile parlare di “proprietà” per chi acquista un ebook?

Quest’ultimo non è in fondo nient’altro che un file, ovvero un insieme di informazioni codificate in formato digitale e, sebbene non privo di una dimensione in un certo qual modo “materiale”, ha caratteristiche molto diverse rispetto a quelle di un oggetto propriamente tangibile.
Molto dipenderà dall’evoluzione socio-economica e tecnologica del mercato, e in particolare delle PRASSI CONTRATTUALI e di quelle connesse con l’impiego di tecnologie di protezione come i DRM.

Con riguardo alle 'prassi contrattuali' è noto come le condizioni contrattuali applicate da molti rivenditori online specificano che l’acquirente di un ebook non ne acquista la proprietà, ma solo la LICENZA D'USO.

La validità giuridica di tali limitazioni contrattuali è almeno DUBBIA, ma probabilmente un diritto di proprietà dell’acquirente di un ebook sarà configurabile SOLO quando il titolare dei diritti conceda all’utente, a fronte del pagamento di un prezzo, un diritto di utilizzazione illimitato nel tempo e non soggetto a specifiche restrizioni contrattuali (che, ad esempio, ne limitino il trasferimento su altri device o ad altri soggetti)
con riguardo invece ai DRM molto dipenderà inoltre dall’uso che i titolari dei diritti d’autore faranno di queste tecnologie di protezione, suscettibili di restringere le libertà del lettore nella fruizione dell’ebook.

Da riportare, a questo proposito, è il recente caso di una utente norvegese diAmazon, che – almeno stando alle notizie circolate sulla stampa – si sarebbe vista CANCELLARE senza preavviso da quest’ultimo l’account personale (e con esso tutti gli ebook regolarmente acquistati) in quanto collegato con un altro account che era stato già chiuso per abuso delle policy di Amazon.
E LE PIATTAFORME DI DISTRIBUZIONE NOSTRANE COME SE LA CAVANO?
Il contratto di servizio eBook di Feltrinelli
L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), il 27 marzo 2013, ha sanzionato LaFeltrinelli.com S.r.l.

Nelle clausole oggetto di valutazione (comprese all'interno delle 'Condizioni generali di fornitura del servizio "E-book") L'Autorità ha rilevato:



"un significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto"

"la società nn fornisce alcuna garanzia, comprese, senza limitazione, ogni implicita garanzia di commerciabilità, idoneità ad un particolare scopo e perfetto funzionamento del Servizio"

"l'inteRo rischio derivante dall'uso del Servizio è a carico del Cliente".
PROFILI DI VESSATORIETA'
L'eBook non è un mero libro digitale. L'espressione "libro digitale" - come "cinema interattivo" spesso usato per indicare i videogame - è un ossimoro, un paradosso. Confonde, invece di chiarire. L'eBook è un nuovo medium che 'rimedia' * alcuni aspetti del libro cartaceo.

* per 'rimediazione' s'intende l'utilizzo di alcune carattristiche tipiche di un medium all'interno di uno diverso.
Le nuove tecnologie democratizzano l'accesso alla conoscenza, ridefinendo il ruolo del lettore, trasformandolo in scrittore e publisher.
"Nell'antichità, lo scriba svolgeva simultaneamente i ruoli dell'editore, dell'autore e del lettore. Tutte queste funzioni racchiuse nella medesima persona".
SP = scriba 2.0?
"Kindle non è un semplice e-Reader, ma uno schermo. Uno schermo che mi fa leggere le righe, tra le riche, ma soprattutto, oltre le righe. Gli schermi sono, al tempo stesso, finestre e specchi".
"Il libro, per sua natura, è un oggetto finito, autonomo, chiuso - mentre la techno-cultura digitale e della rete che passa attraverso gli schermi è, per sua natura, aperta.
"Distinzione tra lettura centripeta e lettura centrifuga. Il consumo del libro prevede esperienze solitarie e silenziose, individuali e concentrate. Gli eReader svolgono meglio questa modalità rispetto ai tablet".
"Il futuro del libro è inclusivo. Il libro si reinventa e recupera tutti i ruoli che ha sempre svolto, grazie ai nuovi ritrovati tecnologici".
"I vecchi media non scompaiono in seguito all'avvento di nuovi. Con l'emergere di un nuovo medium, quello esistente è costretto a ridefinire la propria funzione e a trovare un nuovo tipo di pubblico".
"Ogni nuovo medium espande, amplifica, potenzia, intensifica ed implementa alcune caratteristiche del suo predecessore, ma al tempo stesso ne rende obsolete altre".
DIGITAL LENDING
MLOL, il prestito degli eBook direttamente
dalla biblioteca
Fonte: Giovanni Maria Riccio e Silvia Surano [http://tropicodellibro.it/wp-content/uploads/2013/05/kitdisopravvivenzadellettoredigitale.pdf]
Fonte: Giovanni Maria Riccio e Silvia Surano [http://tropicodellibro.it/wp-content/uploads/2013/05/kitdisopravvivenzadellettoredigitale.pdf]
Fonte: Giovanni Maria Riccio e Silvia Surano [http://tropicodellibro.it/wp-content/uploads/2013/05/kitdisopravvivenzadellettoredigitale.pdf]
Fonte: Giorgio Spedicato [http://tropicodellibro.it/wp-content/uploads/2013/05/kitdisopravvivenzadellettoredigitale.pdf]
Full transcript