Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

La Luna - completo

No description
by

Selene Dall'Olio

on 8 February 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of La Luna - completo

La Luna
Come si forma?
La teoria dell'impatto gigante
Etimologia
La formazione del sistema solare
si origina da una nube molecolare i cui elementi principali erano H e He
la nube subisce un collasso gravitazionale (~4,6 Mld anni)
la rotazione appiattisce la nube in un disco protoplanetario
la massa centrale forma prima il Sole e successivamente le perturbazioni locali nel disco formano i protopianeti
età della Terra: 4,54 Mld anni (+/- 1%)
34 mln di anni dopo la formazione della Terra un corpo delle dimensioni di Marte (Theia) impatta con il nostro pianeta distruggendosi e proiettando nello spazio sia i suoi frammenti sia una porzione significativa del mantello terrestre
sia la Terra che Theia si trovavano allo stato fuso
circa metà della massa di Theia insieme alla porzione di mantello terrestre scagliato nello spazio formano la Luna
sembra che la quasi totalità della massa lunare derivi dalla crosta e dal mantello della prototerra (silicio)
in molte lingue il nome e' legato a “luce”, oppure a “misura”
Latino: Luna (dall'indoeuropeo leuksna - “la luminosa”), da cui “Luna”, “Lune”, “Lună”
Greco: Selene ovvero “brillio, splendore”
Proto-Germanico: Maenōn, legato a “misura”, da cui “moon”, “mond”, “månen”, “maan”

Osserviamola!
Quanto è lontana?
La Luna 'gigante'
(Laser Lunar Raging)
distanza minima (perigeo) 356.000 km
distanza massima (apogeo) 406.700 km
ovvero 1,28 secondi luce
anno luce: la distanza che un fotone percorre nello spazio vuoto alla velocità di 299 792,458 km/s ovvero 9.461 mld di km in un anno
Quanto è grande?
diametro: 3.476 Km
~ 1/4 della Terra
Moti lunari
mese siderale
:
è il tempo durante il quale la Luna compie un'orbita completa rispetto alle stelle fisse ed è pari a 27,32 giorni
mese sinodico
:
è il movimento del sistema Terra-Luna relativamente alla distanza nella sua orbita attorno al Sole durante ogni mese siderale, ed è pari a 29, 53 giorni originando le fasi lunari
il periodo di rotazione della Luna attorno al proprio asse è anche esso di 27,32 giorni: ecco perché vediamo sempre la stessa faccia del disco lunare
fenomeno che accade una volta al mese quando la Luna e' al perigeo
il disco lunare appare più grande di circa il 13% rispetto a quando il satellite si trova all'apogeo
quando la Luna al perigeo è anche piena, l'intero disco illuminato rende il fenomeno più visibile
la differenza si nota durante le eclissi di Sole
La Luna 'rossa'
a volte la Luna possiede un colore rossastro nel momento in cui sorge
questo poiché la sua luce (che proviene dal Sole e che è reindirizzata sulla Terra) attraversa uno strato atmosferico più ampio rispetto a quello che trova nel momento in cui è più alta nel cielo
la radiazione luminosa oltrepassa una quantità maggiore di polveri e turbolenze dell'aria ed è soggetta a una maggiore diffusione
tale azione è più efficace con i raggi a frequenze più elevate, di colore blu, e meno con quelli a frequenze più basse, di colore rosso
la componente rossa della sua luce non viene dispersa dando origine alla 'Luna rossa' (eclissi di Luna)
cambiamenti apparenti che mostrano una diversa illuminazione della faccia visibile della Luna in base alla posizione reciproca del sistema Sole-Terra-Luna
Vi sono 4 fasi principali e 4 fasi intermedie:
Luna nuova (o congiunzione o fase di novilunio - faccia completamente buia)
Luna crescente
Primo quarto
Gibbosa crescente
Luna piena (o opposizione o fase di plenilunio)
Gibbosa calante
Ultimo quarto
Luna calante
Il terminatore
è la linea di separazione ombra-luce
è il meridiano dove il Sole sta tramontando (“serale”) o sorgendo (“mattutino”)
molto utile per osservare in dettaglio le
formazioni sulla superficie lunare
Le fasi lunari
Luna crescente
primo quarto
gibbosa crescente
Luna piena
gibbosa calante
ultimo quarto
Luna calante
la fase crescente è visibile in prima serata (luna di notte)
la parte illuminata è a Ovest
la fase calante sorge la sera dopo il tramonto, sempre più tardi (Luna di giorno)
la parte illuminata è a Est
selene.dallolio@gmail.com
corpo celeste più vicino alla Terra
superficia rocciosa, piccolo nucleo ferroso all'interno
atmosfera rarefatta, forte escursione termica (127° a -173°)
asse di rotazione poco inclinato (6° 3'): nessuna stagione, zone polari estremamente fredde (-240° nei crateri)
cielo nero anche di giorno (si vedono le stelle!)
non c'è campo magnetico
a causa della minore massa (circa 81 volte inferiore a quella terrestre), la forza di gravità sulla Luna risulta pari a 1/6 di quella terrestre
esempio: un oggetto che sulla Terra pesa 100 chili, sulla Luna ne pesa circa 16. 
Un paio di notizie "curiose"
Quando la Luna si trova tra Terra e Sole, rivolge la sua faccia illuminata a quest'ultimo e si ha la luna nuova: la faccia della Luna visibile dalla Terra è buia.
A partire dalla notte seguente, sulla faccia rivolta alla Terra appare un sottile spicchio illuminato, lungo il bordo occidentale, che cresce progressivamente; dopo circa 7 giorni, la sua parte illuminata è pari alla metà (primo quarto del ciclo).
Dopo altri 7 giorni circa, la faccia della Luna visibile dalla Terra è completamente illuminata e si ha luna piena.
La parte illuminata torna quindi a diminuire, fino a diventare la metà (ultimo quarto del ciclo, dopo altri 7 giorni) e poi a tornare luna nuova. 
La Luna sorge a est e tramonta a ovest come il Sole
L'intero ciclo lunare ha una durata di 29,5 giorni
La corsa allo spazio
1957-1976 capitolo dell'esplorazione e aspetto della guerra fredda tra USA e URSS
termine analogo alla corsa agli armamenti
sfida nella rincorsa ai successi spaziali nel lancio di missili, satelliti, nella conquista della Luna e di pianeti del sistema solare
la corsa allo spazio iniziò dopo il lancio dello Sputnik 1 sovietico il 4 ottobre 1957
parte importante della rivalità culturale, tecnologica e ideologica tra gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica durante la guerra fredda.
importante arena per questo conflitto a distanza per applicazioni militari e per la propaganda
Missioni lunari
Programma Ranger
Programma
Lunar Orbiter
Programma Surveyor
progetto americano costituito da missioni senza equipaggio destinate all'esplorazione dei pianeti del Sistema Solare
numerose le missioni
le più importanti furono Pioneer 10 e Pioneer 11 che portarono all'esplorazione dei pianeti esterni e dello spazio oltre il sistema solare entrambe le sonde avevano una placca d'oro con il disegno di un uomo e di una donna e con informazioni sulle origini e i creatori delle sonde stesse
Pioneer 10 & 11 spacecraft
Pioneer 10 & 11 golden plaque
1961-1965: individuazione luoghi di atterraggio per la capsula Apollo
1966-1967: fotografie della superficie lunare
Lunar orbiter
"Earth rise" from Lunar orbiter
1966-1968: atterraggio 'morbido' di sonde sulla superficie lunare
L'astronauta Pete Conrad vicino alla sonda Surveyor 3
modulo lunare Apollo 12
“Houston, qui Base della Tranquillità: Aquila è atterrata”
Sono le 4:55 (ora italiana) del 21 Luglio 1969,
ma per tutti la data rimarrà quella del 20 (ora americana).
Il programma Apollo fu un programma spaziale americano che portò allo sbarco dei primi uomini sulla Luna. Concepito durante la presidenza di Eisenhower e condotto dalla NASA, Apollo iniziò veramente dopo che il presidente John Kennedy dichiarò, durante una sessione congiunta al Congresso avvenuta il 25 maggio 1961, obiettivo nazionale il far "atterrare un uomo sulla Luna" entro la fine del decennio.
Le missioni Apollo furono una delle imprese più grandi mai realizzate da una nazione sola, paragonabile alle Piramidi, alla Grande Muraglia o alla spedizione di Colombo
L'intero progetto – con sei allunaggi su sette previsti, l'Apollo 13 dovette tornare indietro per un grave incidente – impiegarono a vario titolo 400.000 persone, e costarono ben oltre 150 miliardi di Euro (al cambio odierno)‏
Il solo Saturno V, il vettore utilizzato per le missioni, era il più grande mai realizzato, con 111 metri di altezza e quasi 3000 tonnellate di peso a pieno carico
Ci furono 7 missioni con Allunaggi previsti (dalla 11 alla 17)‏
Prima di esse ci furono altre missioni, sia pilotate che non.
Apollo 8 fu la prima capsula abitata ad orbitare intorno alla Luna
La prima missione finì tragicamente con la morte dei tre astronauti nella fase di prelancio e la missione fu denominata Apollo 1 in loro onore
L'Apollo 10 fu la prova generale, gli astronauti sorvolarono la Luna a quote molto basse: si dice che faticarono non poco a non disubbidire agli ordini e a non allunare!
Programma Apollo
una notte d'estate di 40 anni fa 600 milioni di persone osservarono esterrefatte sui propri televisori le immagini di un uomo che saltellava sulla Luna
un evento di grande portata, che ha segnato un epoca, ed influenzato la cultura, la tecnologia e la scienza di molte nazioni
il sogno di tanti uomini, tramandatoci da secoli e secoli di opere letterarie e semplici pensieri, si era realizzato
il 20 luglio 1969 alle 20:18 UTC Apollo 11 effettua il primo allunaggio con umani a bordo
Neil Armstrong fu il primo a mettere piede sul suolo lunare, sei ore più tardi dell'allunaggio, il 21 luglio alle ore 02:56 UTC
Buzz Aldrin scese poco più tardi
raccolsero 21,5 kg di materiale lunare che riportarono a Terra
il terzo membro della missione, Michael Collins, rimase in orbita lunare, pilotando il modulo di Comando che riportò gli astronauti a casa
la missione terminò il 24 luglio, con l'ammaraggio nell'Oceano Pacifico
Programma Luna
1959-1976: programma di missioni inviate dall'Unione Sovietica verso la Luna
riuscirono a entrare in orbita o ad atterrare sulla Luna e furono delle apripista per l'esplorazione dello spazio
le sonde eseguirono esperimenti sulla composizione chimica, sulla gravità, sulla temperatura e sulle radiazioni presenti sulla Luna
ventiquattro sonde ricevettero la designazione Luna: in realtà vennero lanciate più sonde ma quelle che non riuscivano a raggiungere l'orbita non venivano riconosciute pubblicamente
Programma Pioneer
La Terra che sorge dalla Luna vista da Neil Armstrong, missione Apollo 11
Sito dell'atterraggio dell'Apollo 11 (Mare della Tranquillità)
campione di roccia lunare portato a Terra dalla missione Apollo 11
Sputnik 1
Mitologie antiche: Maya
la Luna ed il Sole erano una giovinetta (Ix Chel) ed un cacciatore (Kinich Ahau)
si innamorarono e fuggirono insieme
Il nonno della ragazza, irato, la fece uccidere
le libellule raccolsero corpo e sangue della ragazza in tredici ceppi cavi
dopo tredici giorni il Sole trovò i ceppi. da dodici di essi nacquero insetti nocivi e serpenti, dal tredicesimo resuscitò la Luna
Mitologie antiche: Grecia e Roma
Un po' di mitologia
il nome "Luna" deriva da quello dell'omonima divinità romana, corrispondente della greca Selene, personificazione della Luna piena e spesso associata con Ecate (la Luna calante) e soprattutto con Artemide (la Luna nuova)
nell'immaginario dell'umanità è rappresentata da miti con elementi simili in molte culture anche distanti
elementi caratteristici:
ciclo giornaliero → affinità col Sole
ciclo mensile → rinascita, rigenerazione
riferimento ricorrente a smembramento in 13 o 14 parti in analogia alla fase di luna calante
collegato alla fecondità della donna e alla procreazione
Mitologie antiche: Egitto
Nut, divinità celeste, sposò segretamente Geb, dio della Terra, ma Ra, dio del Sole, formulò un incantesimo per il quale la dea Nut non avrebbe avuto la possibilità di procreare in nessuno dei dodici mesi dell'anno
Thot, potente divinità, con una partita a dadi riuscì a sottrarre al Sole cinque dei suoi giorni, i quali non appartennero ad alcun mese.
Nut generò quattro figli: Iside, Osiride (la Luna), Seth e Nefti
Osiride, la Luna, sposò la sorella Iside insediandosi sul trono terrestre del padre Geb
Seth lo uccise e ne smembrò il corpo in quattordici pezzi
Iside riuscì a recuperarne tredici e ad impietosire Ra affinché ridesse vita ad Osiride
il quattordicesimo pezzo rimase nel Nilo e dette al fiume la sua forza fecondatrice
secondo la mitologia classica, Selene  è la dea della Luna, figlia di Iperione e Teia, sorella di Elio (il Sole) ed Eos (l'Aurora)
Selene è la personificazione della Luna piena, insieme ad Artemide (personificazione della Luna crescente) e ad Ecate (personificazione della Luna calante)
similmente, viene associata al satellite anche nella mitologia romana, dove proprio a Roma, sull'Aventino, si trovava il tempio della Luna
Selene è simbolo di vita e patrona delle donne mentre Ecate è simbolo di morte, ma anche di rinascita insieme ad Artemida che è patrona delle giovani
le si attribuì una relazione con Zeus, dal quale ebbe Pandia ed Ersa (la rugiada) ed un'altra con Pan, che per sedurla si travestì con un vello di pecora bianca e Selene vi salì sopra
un altro mito che la riguarda è quello dell'amore per Endimione, re dell'Elide
Selene si innamorò del bellissimo giovane e secondo i Greci questi fu condannato da Zeus ad un sonno di 30 anni, da scontare in una grotta del monte Latmo, in Asia Minore; la sua innamorata lo andava a trovare ogni notte.
secondo il mito romano, Selene vide in una grotta un giovane addormentato, appunto Endimione, e se ne innamorò perdutamente
Selene non sopportava l'idea che un giorno il suo amante potesse morire, e lo fece sprofondare in un sonno eterno per poi andare a trovarlo ogni notte
Endimione dormiva con gli occhi aperti, per poter vedere l'apparizione della sua amata
Sebastiano Ricci - "Selene ed Endymione", 1713
Mitologie antiche: induismo
l'origine delle fasi lunari è spiegata con un aneddoto che coinvolge Ganesha, il Dio elefante
egli dopo aver mangiato moltissimi dolci decise di fare una passeggiata a cavallo di un topo
un serpente spaventò il topo che fece cadere Ganesha al quale scoppiò lo stomaco
Ganesha prese il serpente e lo usò come cintura
Chandra, il dio della Luna, si prese gioco di Ganesha
Ganesha lanciò una zanna in cielo, spaccando a metà la Luna, lanciando una maledizione: chiunque l'avesse guardata sarebbe stato colto dalla sfortuna
Chandra chiese perdono ma la maledizione poteva solo essere attenuata
così la Luna cresce e cala a cicli di 15 giorni e porta sfortuna solo durante la festa di Vinayaka Chaturthi
per i pescatori bisogna pescare nelle notti di Luna piena perché la Luna attira i pesci in superficie
i contadini sostengono che il mosto vada messo nelle botti durante il novilunio
bisogna sempre seminare in Luna calante
l'aumento delle nascite avviene in fase di Luna crescente, così come la crescita dei capelli
«Luna di grappoli a gennaio luna di racimoli a febbraio»
si credeva che i lupi mannari si trasformassero alla luce della Luna e le streghe si riunissero per i loro Esbat
altre credenze riguardano il sonnambulismo, che secondo le credenze popolari avviene in presenza di luna piena
così come si crede che la Luna possa attirare i terremoti e ingrandisca gli occhi dei gatti
parole come 
"lunatico"
 sono derivate dalla Luna a causa della credenza popolare che la Luna sia fonte di pazzia periodica
Credenze popolari
Nut e Geb, Papiro di Wespatrashouty - Museé du Louvre, Parigi
Kinich Ahau, opera dell'epoca
Ganesh e Chandra
superficie: 38 mln km^2
la forma della Luna differisce di pochissimo da quella di una sfera (la differenza fra raggio equatoriale e raggio polare è di solo 1,5 km)
nella parte rivolta verso la Terra essa mostra una "gibbosità" causata dall'attrazione terrestre quando la Luna era ancora allo stato fluido
fra i satelliti più grandi del sistema solare, dopo Ganimede, Callisto, Titano e Io.
dimensioni comparabili con quelle di Mercurio.
più grande di Plutone.
Terra e Luna formano un sistema doppio
i due corpi ruotano attorno al baricentro comune che si trova a 4.365 km dal centro della Terra (1.740 km sotto la superficie terrestre
centro della Terra
Luna
Luna
Terra
Terra
ad occhio nudo presenta aree più scure e aree più chiare
al telescopio mostra montagne, valli, fratture, picchi
presenza di crateri da impatto creati fra 500 e 700 mln di anni dopo la sua formazione
attività vulcanica terminata 2 mld di anni fa
le lave basaltiche a causa dell'attività vulcanica e della fratturaizone causata dagli asteroidi hanno riempito i grandi bacini formando aree molto estese (quelle più scure) che chiamiamo "mari"
moto di rotazione attorno al proprio asse
moto di rivoluzione intorno intorno alla Terra
insieme alla Terra un moto di rivoluzione intorno al Sole
il baricentro del sistema Terra-Luna orbita intorno al Sole
la rotazione sull'asse lunare è sincrono con quello di rivoluzione: ecco perché la Luna ci mostra sempre la stessa faccia
la sincronia della rotazione e della rivoluzione causa un giorno lunare di 709 ore: 354 di buio e altrettante circa di luce
il Sole sulla Luna ha un movimento lentissimo!
nessun cambiamento stagionale significativo a causa della bassa inclinazione dell'asse (6°30')
il cielo è sempre perfettamente nero
Full transcript