Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

LA DEMOCRAZIA LINGUISTICA - L'ESPERANTO

una babele linguistica
by

Alice Ferrai

on 4 July 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of LA DEMOCRAZIA LINGUISTICA - L'ESPERANTO

IL PROBLEMA LINGUISTICO NELLE
RELAZIONI INTERNAZIONALI

LA DEMOCRAZIA LINGUISTICA
IL PROBLEMA LINGUISTICO NELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI E LA LINGUA DELL'ESPERANTO
- comunicazione rapida e dinamica
- ostacolo nella diversità delle lingue

1. tutti parlano la lingua di tutti
2. tutti parlano una lingua sola

> lavoro di traduzione
> uso esclusivo di alcune lingue ponte
L'UNIONE EUROPEA, LABORATORIO MONDIALE DEL MULTILINGUISMO
ROBERT PHILLIPSON-
Linguistic Imperialism
1992
"
The dominance asserted and retained by the establishment and continuous reconstitution of structural and cultural inequalities between English and other languages
"

EGEMONIA CULTURALE e IMPERIALISMO CULTURALE:
dimostrazione di potere, mantenimento di rapporti inequi tra le civiltà e imposizione di un' ideologia dominante trasmessa attraverso la lingua

LINGUISTIC IMPERIALISM
SOLUZIONE POSSIBILE UNA LINGUA NON ETNICA, L'ESPERANTO
> UK: posizione dominante inglese 18 MLR l'anno
> risparmio 25 MLR l'anno

*
L'insegnamento delle lingue straniere come politica pubblica
- F.Grin

VANTAGGI:
-uguaglianza tra uomini, lingue, culture
-vocazione ausiliaria
-grammatica semplice e accessibile ai più
-dimensione sovranazionale della comunicazione
-metodo Paderborn, insegnamento lingue straniere
-difesa lingue etniche vs "glottofagie"

L'ESPERANTO, UN'IDEA CHE VIENE DA LONTANO
UTOPIA DI UNA LINGUA PERFETTA - confusio linguarum

LINGUA INTERNAZIONALE AUSILIARIA (L.I.A.)
1887 Lejzer Ludwik Zamenhof - Doktoro Esperanto

"
Latino dei popoli
" - Lenin

"
Pensato per i popoli per fare sì che anche con questo mezzo gli ebrei possano dominarli più facilmente
" - Mein Kampf

UNIVERSALA ESPERANTO-ASOCIO


UNA GRAMMATICA OTTIMIZZATA
L'INFINITO
Sempre
caro
mi
fu
quest'
ermo
colle,
E questa siepe, che da tanta
parte
Dell'ultimo
orizzonte

il

guardo
esclude.
Ma sedendo e mirando,
interminati
Spazi
di là da quella, e
sovrumani
Silenzi
, e
profondissima

quiete
Io nel pensier mi fingo; ove per poco
Il

cor
non si spaura. E come
il
vento
Odo stormir tra queste piante, io quello
Infinito

silenzio
a questa voce
Vo comparando: e mi sovvien
l'
eterno
,
E
le

morte

stagioni
, e
la
presente
E viva, e il
suon
di lei. Così tra questa
Immensità s'
annega
il pensier mio:
E il naufragar m'è
dolce
in questo
mare
Parlamento Europeo - www.europarl.europa.eu
"principale datore di lavoro al mondo per interpreti e traduttori"

> 1.2 MLR l'anno, ca. 33% costi totali Parlamento

*Risoluzione del Parlamento Europeo 10 Luglio 2007 sulla relazione speciale .9/2006 della Corte dei Conti sulle spese sostenute per la traduzione

> "laissez-faire" = predominio lingua inglese
Full transcript