Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Novecento

No description
by

Adriana Magliulo

on 30 January 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Novecento

"Non sei fregato veramente
finchè hai da parte una buona storia,
e qualcuno a cui raccontarla"

Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento.
Gennaio 1927
Piroscafo "
Virginian"

designed by Péter Puklus for Prezi
Quali passaggi, frasi, sequenze hanno stimolato una riflessione in voi?



"E intanto lui là, fermo, con un piede sul secondo gradino e uno sul terzo. [...]Guardava davanti a sé, sembrava che cercasse qualcosa. E alla fine fece una cosa strana. Si tolse il cappello, allungò la mano oltre il mancorrente della scaletta e lo lasciò cadere giù. [...]Quando rialzammo gli occhi verso la scaletta, vedemmo Novecento, nel suo cappotto cammello, nel
mio
cappotto cammello, che risaliva quei due gradini [...] Due passi e sparì dentro la nave."
"-Togli i fermi,disse.[...]
-Se ti fidi di me, toglili.
Questo è matto pensai.E li tolsi.
-E adesso vieni a sederti qua, mi disse allora Novecento.[...](Parte una musica per piano solo. E' una specie di danza, valzer, mite e dolce...)"
Se il lettore si immedesima nel protagonista, quali domande sorgono in lui rispetto alla propria vita?
PRODOTTO DA
Ascione Anna
Cozzolino Michela
Di Cristo Imma
Di Donato Roberta
Longobardi Vincenzo
Magliulo Adriana
Mennella Francesca
Savastano Claudia
Perchè gli altri sentono il bisogno di stare sulla terra ferma?


Cosa farei una volta sceso dalla nave?


La nave è tutto per me: ho uno scopo qui?

"A voler essere precisi, Novecento non esisteva nemmeno per il mondo.[...] Non aveva patria, non aveva data di nascita, non aveva famiglia. Aveva otto anni:ma ufficialmente non era mai nato."
"Io sono nato su questa nave. E qui il mondo passava, ma a duemila persone per volta. E di desideri ce n'erano anche qui, ma non più di quelli che ci potevano stare tra una prua e una poppa. Suonavi la tua felicità, su una tastiera che non era infinita."
Come si può accettare di essere senza identità, di restare trasparente?
"-Già. E tu sei quello che suona solo se ha l'oceano sotto il culo, vero?
-Già."
Come è possibile essere così legati al mare da non poterne fare a meno?

"Andavo di fantasia, e di ricordi , è quello che ti rimane da fare, alle volte, per salvati, non c'è più nient'altro. Un trucco da poveri, ma funziona sempre."
Come si può non vivere di altro?
"E' dinamite quella che hai sotto il culo, fratello.
Alzati da lì e vattene. E' finita. Questa volta è finita davvero."
...a tal punto da decidere che non vale la pena vivere se non di musica e oceano?

NOVECENTO
Alessandro Baricco
Full transcript