Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

# 1^E

No description
by

Luca Giovanni Vergani

on 9 July 2018

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of # 1^E

Città della fine o di un nuovo inizio?
Breve storia di un pastore nomade che divenne capostipite di un popolo
Il nome di Dio impronunciabile
Lascia la tua terra!
Allora Abram partì
Babilonia
YHWH
Chi è Abramo?
Nella tradizione ebraica, Dio ha un nome ma non è pronunciato.
Ha un nome perché ha una identità e si può conoscere ... ma non si può "com-prendere", perché Dio è grande e non si può possedere.
Per la bibbia Dio è una continua sorpresa, non possiamo prevedere il suo modo di rivelarsi. Spesso si fa conoscere in fatti e persone che nessuno considera, o che addirittura vengono emarginate. Questa è la bellezza di YHWH.
Secondo gli storici Abramo è vissuto in un periodo tra il 1800 e il 1500 a. C.
Per quello che sappiamo Abramo era un pastore nomade e, quindi, abituato a continui spostamenti.
Di lui si parla nel libro della Genesi (primo libro della Torah).
E' considerato il capostipite del popolo di Israele ed è riconosciuto come importante patriarca da cristiani e musulmani.
€1.25
Lunedì, 22 gennaio 2018
Vol XCIII, No. 311
Un gruppo di archeologi della 1^E di via Monviso ha scoperto un antico manoscritto, di probabile origine ebraica.
Il mistero del manoscritto
Da testo prigioniero del passato a Parola viva.
La Torah ... un libro sempre attuale?
La ricerca degli archeologi ha consentito di rispondere alle questioni che da tempo ci si poneva su questo cruciale testo.
Come prima cosa si può affermare con certezza che questo racconto non è stato scritto nel periodo in cui è vissuto Abramo, ma molto probabilmente durante l'esilio a Babilonia (VI sec. a.C.) dove furono deportati molti ebrei abitanti di Gerusalemme dopo che la città fu conquistata e distrutta dall'esercito babilonese guidato da Nabucodonosor.
Gli esuli a Babilonia costruirono la prima sinagoga come luogo di preghiera e di incontro. Qui trovarono un luogo di incontro dove condividere la loro tristezza e il loro disorientamento. Non avevano più una propria terra e sentivano in pericolo anche la loro identità di popolo. Dio stesso era percepito come lontano. Nella loro comune preghiera in sinagoga invocando l'aiuto di Dio nel loro cuore si risvegliò la speranza di un ritorno nella loro terra. A questo punto gli ebrei tornarono alle loro origini, si ricordarono del loro padre Abramo e capirono che YHWH non solo non li aveva abbandonati, ma li esortava al coraggio di lasciare tutto per tornare nella terra promessa ai padri.
Nacque così la Torah come cuore della fede ebraica e Parola sempre viva rivolta non solo ai padri ma a tutti coloro che con essa si confrontano.
# 1^E
Un gruppo di archeologi della classe 1^E il giorno 12 gennaio 2018 ha ritrovato in un vaso di terracotta un antico manoscritto di origine ebraica.
Riportiamo il testo tradotto:

YHWH disse ad Abram:
"Lascia la tua terra, la tua patria,
la casa di tuo padre e va
nella terra che io ti indicherò.
Farò di te un grande popolo
e ti benedirò, renderò grande il tuo nome
e tu sarai una benedizione.
Benedirò chi ti farà del bene.
Maledirò chi ti farà del male.
Attraverso di te saranno benedetti
tutti i popoli della terra".
Allora Abram partì secondo
il comando di YHWH.
Entusiasti della loro scoperta, gli archeologi si sono subito posti delle domande cruciali sul testo:
Quando è stato scritto?
Chi lo ha scritto?
Dove e perché è stato scritto?
La loro ricerca li ha portati a formulare alcune affascinanti ipotesi ...
Full transcript