Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Asia Centrale

No description
by

susanne lenz

on 22 September 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Asia Centrale

Geografia
L'Asia è la parte più estesa del mondo – poco meno di un terzo delle terre emerse – nonché la più popolata. L'Asia Centrale è lontana dai mari e ha un clima continentale, torrido in estate e gelido in inverno.
Turismo
Storia
Sin dal VII millennio a.C. si trovano popolazioni sedentarie di agricoltori [la cultura dei Geitun]. Ai greci erano note la Battriana e la Sogdiana; qui vi erano popoli autoctoni e civiltà sedentarie. Tra nomadi e sedentari vi furono, inoltre, numerosi scontri. Il primo impero dell'Asia centrale fu quello dei Tocari.
Dopo vennero gli Uigur nel 744, che si diressero al Gansu e Tarim assimilando i Tocari. Da ovest avanzarono gli Arabi, portando l'Islam, sostituirono la religione iraniana, zoroastrismo e buddhismo. Dal II millennio l'Asia Centrale fu centro di grandi conquistatori.


Politica
Religione
Arte
L'influsso delle culture di tutto il mondo sulle produzioni artistiche degli Stati dell'Asia Centrale.
Asia Centrale
Stati
Kazakistan, con capitale Astana
Kirghizistan, con capitale Biškek
Tagikistan, con capitale Dušanbe
Turkmenistan, con capitale Aşgabat
Uzbekistan, con capitale Tashkent
Economia
UNA REGIONE RICCA DI MATERIE PRIME
In Asia centrale vi sono grossi giacimenti di petrolio, soprattutto in Kazakistan, Azerbaigian, Turkmenistan e Uzbekistan. Il Kirghizistan è tra i maggiori produttori mondiali di oro e mercurio. Abbondante la produzione di energia, fornita da centrali idroelettriche
(soprattutto in Tagikistan) e centrali termiche. Le maggiori industrie della regione sono quelle estrattiva,
petrolchimica, siderurgica, metallurgica, ereditate dal periodo
sovietico. L’agricoltura produce cotone (soprattutto in Uzbekistan), cereali, tabacco, barbabietola da zucchero e altre colture, grazie a imponenti opere di canalizzazione effettuate nel periodo sovietico per irrigare territori aridi. In Georgia, nella parte
affacciata sul Mar Nero, il clima caldo umido favorisce colture
di tipo mediterraneo quali la vite e gli agrumi.

Il paese naturalmente è a dir poco bellissimo, sebbene il governo ci metterà del suo per complicare il viaggio.
Uzbekistan
Il Turkmenistan è un luogo decisamente fuori dal sentiero battuto; un viaggio difficile ma potenzialmente molto gratificante.
Turkmenistan
Ha alcuni incredibili paesaggi e non di meno
la cultura persiana, ma il turismo scarseggia notevolmente.
Tagikistan
Il Kirghizistan è il paese dell'Asia centrale più semplice e forse più piacevole da visitare.
Kirghizistan
Kazakistan
Kazakistan: Astana e la
Kazakstan Ortalyk koncert zaly
La Kazakstan Ortalyk koncert zaly, conosciuta anche col nome inglese Kazakhstan Central Concert Hall, ideata e progettata dall'architetto italiano Manfredi Nicoletti a seguito di un Concorso Internazionale, è stata inaugurata dal presidente della Repubblica del Kazakistan Nursultan Nazarbayev nel dicembre 2009.
SACRE SCRITTURE
UNA STATUA SACRA

Musica
Son Pascal
Flora e Fauna
Kazakistan
Kirghizistan
Uzbekistan
Tagikistan
Turkmenistan
Forma di governo: Repubblica presidenziale
Presidente: Islom Karimov






Primo Ministro: Šavkat Mirziëev
Indipendenza:
Dall'U.R.S.S.,
1º settembre 1991 (dichiarata),
8 dicembre 1991 (riconosciuta),
25 dicembre 1991 (completata)
Ingresso nell'ONU: 2 marzo 1992

Forma di governo: Repubblica presidenziale (monopartitica)
Presidente: Gurbanguly Berdimuhammedow







Indipendenza:
Dall'URSS,
27 ottobre 1991 (dichiarata),
8 dicembre 1991 (riconosciuta)
Ingresso nell'ONU: 2 marzo 1992
Forma di governo:
Repubblica presidenziale (De jure)
Dittatura Monopartitica (De facto)
Presidente: Nursultan Nazarbayev






Primo Ministro: Serik Akhmetov
Indipendenza:
Dall'URSS,
16 dicembre 1991 (dichiarata),
25 dicembre 1991 (riconosciuta)
Ingresso nell'ONU: 2 marzo 1992
Forma di governo: Repubblica semipresidenziale
Presidente: Almazbek Atambayev







Capo di Governo: Zhantoro Satybaldiyev
Indipendenza:
Dall'URSS,
31 agosto 1991 (dichiarata),
25 dicembre 1991 (riconosciuta)
Ingresso nell'ONU: Dal 2 marzo 1992
Forma di governo: Repubblica semipresidenziale
Presidente: Emomali Rahmon






Primo Ministro: Kohir Rasulzoda
Indipendenza:
Dall'URSS,
9 settembre 1991 (dichiarata),
25 dicembre 1991 (riconosciuta)
Ingresso nell'ONU: 2 marzo 1992
Dispone di una bellissima natura selvaggia per gli appassionati di escursioni all'aria aperta.
Uzbekistan

Musulmana sunnita, ortodossa

Tagikistan

95% musulmana,
il resto cristiana ortodossa

Kirghisistan
La religione ufficiale è la musulmana sunnita; sono presenti minoranze cristiane.

Kazakhstan
Musulmani 70%, Cristiani 25 %, Buddisti 5%.
Turkmenistan
L'Islam è la religione più praticata dai turkmeni,
in maggioranza sunniti.
Musulmani 89%
Cristiani Ortodossi 9%
Popoli
L’Asia Centrale è abitata dai popoli :

• Tagiki (gruppo iranico)


• Uzbeki (gruppo turco)
• Turkmeni (razza turca)
• Kazaki (cavalieri delle steppe)
Asia Centrale:
Crociera di civiltà
La via della seta ha condotto a una irripetibile fusione tra le culture delle monarchie centroasiatiche e quella greca e indiana poichè conduceva fino al Giappone. Dopo essere stata bloccata dalle potenze islamiche rimase la principale arteria del traffico sul territorio euroasiatico.

La via della seta
Nelle loro forme attuali i cinque "stan" sono tutte creature dell'impero sovietico; i confini dei quali sono stati definiti nel 1920. Mosca, dopo l'indipendenza degli stati dell'Asia Centrale, aveva pattuito che non dovessero essere modificati i confini nazionali stabiliti.
Conflitti interni:
scontri etnici tra uzbeki e kighizi (1990)
guerra civile in Tagikistan (1992-1997)
conflitto uzbeko - kazako portato avanti nel tempo fino al 2003;
perdura il conflitto per la Valle di Ferghana.
Attualità
uncia
fenicotteri
gazzella gozzuta
gipeto
steppa
Scovata la "Porta dell'Inferno"

Nata come un errore degli ingegneri sovietici nel 1971, ora la Porta dell'inferno è la principale attrazione turistica in Turkmenistan.
Impressioni
Full transcript