Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Buco dell'ozono e l'Effetto serra

No description
by

Stefania Asr

on 7 October 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Buco dell'ozono e l'Effetto serra

L' EFFETTO SERRA
Consiste in un riscaldamento del pianeta.
Questo è dovuto dalla presenza dei gas serra come anidride carbonica, vapor acqueo, metano, ecc.
Dal seguente schema si può vedere come avviene l'effetto serra:
Ora si ritiene che il clima della Terra sia destinato a cambiare perché le attività umane stanno alterando la composizione chimica dell’atmosfera. Le enormi emissioni di gas serra stanno causando un aumento della temperatura terrestre determinando.
La temperatura media del pianeta sia aumentata di circa 0,6°C dal 1861.
Le azioni intraprese finora per la riduzione delle emissioni dei gas serra a livello internazionale e locale non sono confortanti e la situazione continua a peggiorare.
Alcune soluzioni per salvare il nostro pianeta potrebbero essere: usare l'energia solare o usare veicoli a basso consumo di combustibile.
Il buco dello zono
Circa a metà della stratosfera, a 25-30 km d’altezza, c’è una fascia
di una sostanza chiamata Ozono.
Questa fascia prende il nome di Ozonosfera. È più spessa
all’equatore, dove le radiazioni ultraviolette sono più intense, e più
sottile ai poli.
Attraverso questo buco, largo quanto gli Stati Uniti, passano
enormi quantità di raggi ultravioletti, i quali possono causare vari problemi alla salute dell’uomo, degli animali e delle piante.

Per esempio possono provocare gravi danni alla pelle, tumori e
possono inibire la fotosintesi clorofilliana.
.
Per fortuna, dopo il Protocollo di Montreal, la produzione di CFC è
diminuita notevolmente, fermando l’aumento di dimensioni del
buco dell’ozono
Full transcript