Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Uno di noi

Petizione Movimento per la Vita
by

Marco Battistella

on 25 February 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Uno di noi

Contraddizione: proprio in un’epoca in cui si proclamano solennemente i diritti inviolabili della persona e si afferma pubblicamente il valore della vita, lo stesso diritto alla vita viene praticamente negato e conculcato, in particolare nei momenti piu emblematici dell’esistenza, quali sono il nascere e il morire. Dobbiamo chiederci
se sia uno di noi? Forse questo non sei tu Come posso
ritrarre
la vita? Protezione giuridica della dignità, del diritto alla vita e dell’integrità di ogni essere umano fin dal concepimento nell'UE.

1 milione di firme, una testimonianza di impegno consapevole che, a prescindere dalla religione, è segno di una mobilitazione partecipativa che dimostra l'esistenza di un'opinione pubblica Europea attenta ai valori umani. Obiettivi La sentenza CEG nel caso Brüstle definisce l’embrione umano come l’inizio dello sviluppo dell’essere umano.

Nei settori dove la vita dell’embrione umano è in gioco, l’UE deve introdurre un divieto e porre fine al finanziamento di attività presupponenti la distruzione di embrioni umani. Giuristi Crisi dei valori fondamentali, si rende necessario un rinnovamento civile e morale dell'UE, in coerenza con l'ispirazione dei Padri fondatori.

Attuare con determinazione l'art. 2 del Trattato di Lisbona:
“l'UE si fonda sul rispetto della dignità umana, della democrazia, dell'eguaglianza, dello Stato di diritto e del rispetto dei diritti umani”. Politici Dal momento del concepimento l'individuo possiede un patrimonio genetico unico ed irripetibile ed inizia uno sviluppo senza salti di qualità, finalisticamente orientato.

L'uomo resta sempre un uomo, cioè "uno di noi", anche se nelle varie fasi della sua vita egli viene qualificato con nomi diversi come embrione, feto, neonato, bambino, giovane, adulto, anziano, vecchio. Medici Il semplice riconoscimento della qualità di uomo anche al concepito, se scritto nella legge, percepita dalla collettività come una forma di razionalità collettiva, produrrebbe immediatamente effetti di difesa concreta della vita nascente.

Il riconoscimento pubblico, formale e legale servirebbe concretamente a difendere la vita indipendentemente dalla disciplina legale dell’aborto, della procreazione artificiale e della sperimentazione sugli embrioni. Antropologi La vita è un dono di Dio: ogni uomo, fin dal primo momento del suo concepimento nel seno materno, ha una dignità inviolabile, poiché Dio, fin dall'eternità, lo ha voluto, amato, creato, predestnato alla redenzione e alla beatitudine eterna.

Se la dignità derivasse dai successi e dalle prestazioni degli uomini, i deboli e i malati non avrebbero alcuna dignità. Poiché la vita ci viene donata, ed ogni creatura riceve una dignità infinita, essa non può essere distrutta e manipolata dagli uomini. Cattolici Giovanni Paolo II, n. 18 dell’Evangelium Vitae "dovere morale di trattare l’embrione umano, sin dalla fecondazione, secondo i criteri di rispetto e tutela che si devono adottare nei confronti degli individui umani a cui si attribuisce comunemente la caratteristica di persone" Comitato Nazionale di Bioetica Italiano, 1996 Espressione "uno di noi" 10 dicembre 2011, Roma: annunciato il progetto.

29 marzo 2012, Bruxelles: i rappresentanti dei movimenti per la vita di 20 nazioni costituiscono il comitato organizzatore. Come nasce l'iniziativa? Proclama dignità umana, diritti dell’uomo, eguaglianza.

Questa però non si realizza a pieno se si accetta la discriminazione tra gli esseri umani nati e non ancora nati. Trattato di Lisbona http://www.oneofus.eu Sito dell'iniziativa http://www.prezi.com/cg_g4hlyytml/uno-di-noi/ Sito della presentazione
Full transcript