Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Firenze

No description
by

Lilia Harun

on 19 May 2014

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Firenze

Simboli di Firenze
La statua del David, simbolo di coraggio e vittoria per Firenze fu scolpita da Michelangelo a soli 26 anni
Ponte Vecchio
ponte di pietra medievale
noto per i suoi gioiellieri e commercianti d'arte
l'unico ponte di Firenze che non e stato distrutto durante la seconda guerra mondiale
Galleria degli Uffizi
Oggigiorno la Galleria degli Uffizi è senza dubbio uno dei più visitati ed ammirati musei del mondo.
FIRENZE
Duomo, Campanile di Giotto, Battistero e cupola di Bruneleschi
GRAZIE!
Un simbolo della città è il cosiddetto Marzocco, cioè un leone che regge con la zampa lo stemma di Firenze.
LO STEMMA DELLA CITTA' - il giglio rosso, la cui rappresentazione deriva dall'iris fiorentino, un fiore di colore bianco che era molto diffuso nel territorio.
Sandro Botticelli
La Nascita di Venere
La Primavera
Le scene del Giudizio Universale realizzate da Vasari e Zuccari sulla cupola interna sono tra gli affreschi più vasti del mondo.
La cupola di Santa Maria del Fiore: progetto artistico e architettonico grandioso che avrebbe eclissato qualsiasi altra costruzione del primo Rinascimento italiano. Nonostante lo scetticismo di molti, Filippo Brunelleschi, con metodi che gli esperti non sono riusciti a comprendere appieno, portò a temine un’opera incredibilmente ardimentosa e complessa che ha attribuito a Firenze e al suo Duomo un primato ancora insuperato
QUATTRO QUARTIERI
Il centro storico della città è suddiviso tradizionalmente in quattro quartieri, il cui nome scaturisce dalla chiesa più importante. Tre quartieri su quattro si trovano sulla riva destra dell'Arno. I quartieri "di qua d'Arno" sono il quartiere di Santa Maria Novella, il quartiere di San Giovanni e il quartiere di santa Croce. L'unico quartiere "di là d'Arno" è Santo Spirito.
Per realizzare la cupola del Duomo di Firenze, Brunelleschi adottò soluzioni innovative mai sperimentate prima.
il quartiere di Santa Maria Novella
il quartiere di San Giovanni
il quartiere di santa Croce
il quartiere di Santo Spirito
Il campanile di Giotto è la torre campanaria di Santa Maria del Fiore e si trova in piazza del Duomo.
Il Battistero
è uno degli edifici più antichi di Firenze e sta li dal IV secolo
con le sue magnifiche porte è una vera Bibbia per imaggini
Il Corridoio Vasariano
FIRENZE
Il Corridoio Vasariano,
lungo circa un chilometro, parte da Palazzo Vecchio, passando dalla Galleria degli Uffizi e sopra le botteghe di Ponte Vecchio per poi proseguire fino a Palazo Pitti.
Santa Felicita dal Corridoio Vasariano
Uscita1: giardino di Boboli
Uscita 2: Palazzo Pitti
Il tema dellAdorazione dei Magi era molto frequente nell'arte fiorentina, fin dalla fine del XIV secolo, poiché permetteva d'inserire scene marginali e personaggi che celebravano la ricchezza ed il potere dei committenti. Leonardo cambia completamente quest'impostazione, ricercando il senso religioso più profondo dell'Epifania, cioè del momento in cui Gesù Bambino, facendo un gesto di benedizione, rivela la sua natura divina: l'incontro con [Gesù] costituisce per tutti gli uomini (in questo caso, impersonati da Magi venuti da terre lontane) la rivelazione che Egli è nato per portare la Salvezza al mondo.
La Galleria degli Uffizi a Firenze è uno dei più importanti musei italiani, ed uno dei maggiori e conosciuti al mondo.
Gli Uffizi, (1560 – 1580) utilizzati come un ufficio di magistrati, giudici, tecnici e mercanti di Firenze, vennero trasformati in una galleria privata per il piacere della famiglia regnante di Firenze, i Medici, e dei loro ospiti. Oltre ai dipinti, alle statue, ai gioielli e agli strumenti scientifici, vennero esposte anche armi e questo fece della galleria una delle collezioni più interessanti del mondo.
Botticelli La Primavera e la Nascita di Venere
Filippino Lippi La Madonna col Bambino e angeli
Tiziano La Venere di Urbino
Sono moltissimi i capolavori di artisti toscani, ma non solo, tra cui Cimabue, Giotto, Fra Angelico, Masaccio, Caravaggio, Rembrant, Leonardo da Vinci e Michelangelo
Basilica di Santa Maria del Fiore
completata nel 1436
situata nella Piazza del Duomo
famosa per la sua cupola, dipinta da Giorgio Vasari, Frederico Zuccari e Domenico Cresti
parte di un trio insieme con il Battistero di San Giovanni e il campanile di Giotto
Un simbolo della citta, il ponte che ha resistito alle disruzioni belliche e alle piene del fiume Arno
una delle più belle città del mondo, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei - tra cui il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti.
è considerata il luogo d'origine del Rinascimento
fondata nel 59 A.C.
Nel Medioevo è stato un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario.
Nell'età moderna ha ricoperto il ruolo di capitale del Granducato di Toscana, dal 1569 al 1859, con il governo delle famiglie dei Medici e dei Lorena.
Fu capitale d'Italia dal 1865 al 1871, dopo l'unificazione del Paese (1861).
Full transcript