Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Tenero come il burro Dolce come il miele

No description
by

chiara passani

on 13 March 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Tenero come il burro Dolce come il miele

Il gusto è storico,
diverso da epoca a epoca Il gusto rispecchia l'appartenenza sociale Al contadino non far sapere... Claude Fischler (1992) Paradosso dell'ONNIVORO cibo come fonte di ansia alimentazione come
fatto sociale Tenero come il burro
Saporito come una bistecca quanto è buono il formaggio con le pere E oggi? CIBI SI CIBI NO buoni per i sensi disgustosi per i sensi paradosso 1:
sul piano edonistico paradosso 2:
sul piano della salute cibi sani cibi
che
intossicano paradosso 3:
sul piano della vita cibi che
non tolgono la vita cibi che
tolgono la vita alimentazione portatrice di
simboli fortissimi uscita delle parole ingresso del cibo luogo della razionalità luogo dell'animalità
e del piacere epoca vittoriana: disdicevole guardare qualcuno mangiare cibo e religione Cristianesimo Ebraismo Islam Induismo "E l’Eterno Iddio diede all’uomo questo comandamento: "Mangia pure liberamente del frutto d’ogni albero del giardino; ma del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare; perché, nel giorno che tu ne mangerai, per certo morrai." Genesi 2:16, 2:17 cibi degli dei: nettare (a base di miele),
ambrosia (a base di frutta).
Nell'antica Grecia ciò che è dolce è raro anche l'alimentazione romana antica è poco dolce nel Medio Evo
lo zucchero è una raffinatezza da ricchi CARNE portatrice di vita e di energia. Nelle società con minore disponibilità alimentare è il cibo degli uomini. La regola di San Benedetto
proibisce le carni rosse ai monaci. Nell'alto Medio Evo è prevista la punizione della privazione della carne. cibo della virilità, del coraggio e della passione. Per molti, ancora oggi, è l'alimento principe. mangiare insieme crea legami di intimità e complicità. "Abbiamo mai mangiato insieme?" Diverse culture, dagli antichi Romani al Marocco alla Siria di oggi, temono lo sguardo degli estranei durante il pasto PANE compagno = chi
divide il pane con noi in tutte le culture
del mondo i pasti
comuni cementano l'alleanza fra clan nella nostra cultura si attribuisce al pranzo di famiglia un grande valore, soprattutto nelle feste importanti. endocannibalismo: mangiare i propri cari defunti per ereditarne lo spirito vitale esocannibalismo: sacrificio e pasto del nemico per acquisirne lo spirito vitale. Tendenza contemporanea: GASTROANOMIA (pasti consumati da soli, cibi preparati in una fabbrica e non in cucina, ecc.). che mantengono in salute che mantengono magri norme legate alla KOSHERUT la santità è raggiungibile attraverso una via umana: il rispetto delle prescrizioni date da Dio cibo tra ragazzi/e:
spesso è disapprovato dalla famiglia e costituisce una "dichiarazione di indipendenza". malattie derivate da tossine.
Malattie del benessere (ipertensione, colesterolo alto, ecc.) OBESITA' stigma sociale il cibo è molto spesso una fonte di ansia: i disturbi alimentari ne sono una spia evidente. cibo come sostentamento offerto da Allah alle sue creature vietati per norma religiosa
VINO (alcolici)
CARNE DI MAIALE.
Scrupolosamente osservato solo il secondo. 4 caste:
Brahmini,
Kshatriya,
Vhaysija,
Soudra.
Più alta è la casta,
più vicina al VEGETARIANISMO puro è l'alimentazione. principio yoga:
come il cibo
così la mente,
come la mente
così l'uomo sangue sede della vita rifiuto
come impuro conclusione conclusione piacere salute valori
morali e religiosi dimensione
sociale ? cibi
"non violenti" cibo dell'aggressività,
frutto di un atto violento considerata da alcuni un alimento inutile e dannoso, anche da un punto di vista etico ed ecologico. MT (15/17-18):
"Non capite che tutto ciò che entra nella bocca, passa nel ventre e va a finire nella fogna?
Invece ciò che esce dalla bocca proviene dal cuore."
Full transcript