Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Nulla dies sine linea

No description
by

nicola parzian

on 6 November 2017

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Nulla dies sine linea

Nulla dies sine linea
Prof, questo a che serve?
Serve perché ciascuno di voi potrà capire cosa ha scritto durante la settimana, così se ne renderà conto
E poi?
E poi
porterete il diario
in classe e ci prenderemo un quarto d'ora per un
esercizio di ricopiatura
. Ciascuno
rileggerà
quello che ha scritto durante la settimana,
sottolineerà
le frasi che gli sembreranno più importanti o interessanti o divertenti e le
ricopierà
in un apposito spazio online
Perché il diario?
- perché si tratta di una scrittura privata che tutti possono sperimentare
- perché per imparare a scrivere bisogna
farsi la mano
Prof, ma di cosa posso parlare?
...e se vi dicessi
"fate come vi pare?"
Un diario
Prof, ma quanto dobbiamo scrivere?
Quanto vi pare
in realtà nella vita di una persona avvengono tra i 4.361 e i 12.512 avvenimenti al giorno, il guaio è che spesso si attraversano con indifferenza
Prof, ma proprio tutti i giorni?
Sì, vi valuterò su questo
Prof, ma se uno scrive una frase al giorno vale di più di uno che scrive ogni tanto due pagine intere?
Vedrete, ciascuno troverà la sua misura
Prof, ma non li leggerà mai?
No, solo se vorrete

anche se qualche volta vi verrà chiesto di condividere quello che scriverete con i vostri compagni
E come iniziamo?
Iniziamo con il:
Diario delle persone che incontro per strada e che mi sembrano strane
Full transcript