Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Formazione digitale interna

IC Centro San Benedetto del Tronto "La didattica con l'TIC e la particolare organizzazione dello spazio e del tempo che essa richiede"
by

Claudia Torretta

on 3 March 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Formazione digitale interna

Piano Nazionale Scuola Digitale
Prof.ssa Claudia Torretta
E' una nuova modalità didattica
importata dal mondo scolastico
USA
.
Da qualche anno viene sperimentata anche in Italia definita con nomi diversi:
Flipped classroom, Flipped learning, Flipped-mastery classroom, Didattica rovesciata, Insegnamento invertito, Istruzione al contrario
Corso Avanzato 11

"Tempo e spazio. La didattica con l'ICT e la particolare organizzazione dello spazio e del tempo che essa richiede"

Fermo 9 novembre 2015

flipped classroom
La classe rovesciata è un
approccio pedagogico
in cui l'istruzione diretta si sposta dallo spazio di apprendimento del gruppo classe a quello individuale.
Il
gruppo classe
si trasforma
in un ambiente di apprendimento
dinamico e interattivo
dove l'educatore
guida
gli studenti mentre applicano i concetti e sono coinvolti in attività creative.
Le attività avvengono in modalità
blended:

è fondamentale l'uso delle
nuove tecnologie
per fornire le
adeguate risorse
agli allievi
al di fuori del contesto classe.

Fondamentale è il ruolo dei
forum di discussione
, in quanto si permette all'allievo di imparare in maniera costruttiva e di raggiungere diversi obiettivi trasversali afferenti all'area delle relazioni.

Si utilizza il termine "
flip
" in quando viene ribaltata la modalità in cui vengono proposti i contenuti e i tempi utili per l'apprendimento.

In una
flipped classroom
la
responsabilità
del processo di insegnamento viene in un certo senso
"trasferita"
agli
studenti
che possono:

controllare l'accesso ai contenuti in modo diretto
avere a disposizione i tempi necessari per l'apprendimento e la valutazione.

L'
insegnante
diventa quindi un
supporto
alla comprensione di quanto appreso dagli allievi
e dovrà impiegare il proprio tempo in questo processo di passaggio dall'ampliamento delle conoscenze all'acquisizione di capacità e competenze.




Capovolgere, non vuol dire soltanto propinare video e schede di lavoro, ma
va effettuato un lavoro di programmazione a monte.






PEDAGOGIA DELL'INSEGNAMENTO CAPOVOLTO
La prima cosa da identificare è ciò che alla fine gli studenti devono sapere e saper fare, ponendosi delle domande che funzionino da indicatori per gli esiti attesi e stabilendo quale possa essere il modo per verificare l'acquisizione delle conoscenze e delle abilità coinvolte.
La maggior parte delle nozioni e dei contenuti possono essere forniti grazie al suggerimento di video reperibili in rete o creati ad hoc dal docente, consolidati grazie alla somministrazione di attività di lettura o di comprensione del testo.
Il docente potrà comprendere se gli studenti hanno realmente appreso quando questi saranno in grado di sintetizzare i contenuti da varie fonti e produrre, per esempio, un nuovo documento.
In questo modo i discenti hanno la possibilità di discutere, confrontarsi, produrre congetture, argomentare e insegnare ai propri compagni quanto letto e compreso.
Diverse sono le operazioni che gli studenti possono fare in classe durante le lezioni per fissare meglio quanto hanno avuto modo di vedere e comprendere a casa.
Per esempio, dovrebbero essere in grado di riferire le conoscenze acquisite e quindi si può lavorare sul miglioramento del lessico specifico, oppure dovrebbero essere in grado di produrre dei testi chiari e, quindi, saranno in grado di rispondere ad eventuali domande poste dal docente.
La gestione di questi momenti, però, richiede un minuzioso intervento di pianificazione da parte del docente, che si troverà di fronte alla possibilità di utilizzare in maniera molto più proficua il tempo che ha a disposizione in classe con gli alunni.
Il modello di programmazione flipped è composto dalle tre seguenti fasi:
3.
Pianificazione
delle esperienze e delle lezioni utili per l'apprendimento.
2.
Determinazione
delle prove accettabili
QUALI DOMANDE BISOGNA PORSI PRIMA DI PENSARE A UNA DIDATTICA CAPOVOLTA?
Leggendo in rete, a primo impatto, molti possono pensare che capovolgere l'insegnamento sia un gioco da ragazzi e realizzabile in pochissime battute.
In realtà, è richiesto un
lavoro di programmazione
pensata e
di ricerca/creazione
di materiali ad hoc per attivare dei segmenti curricolari in modalità flipped.
Di certo questo non deve scoraggiare, anche perché il lavoro svolto può essere tranquillamente riutilizzato gli anni successivi e, se si lavora in un clima di collaborazione, in breve tempo si può disporre di una serie di piani di lavoro per attività di tipo flipped.

Ma prima di progettare un insegnamento capovolto, è bene che il docente si ponga una serie di domande utili al fine di comprendere se sia realmente realizzabile questo nuovo tipo di intervento didattico.

• Quale può essere una lezione che secondo te si presta meglio per l'insegnamento capovolto?

• Sei disposto a rinunciare a parte del controllo della classe? Questa è una cosa che spaventa molti insegnanti che amano controllare costantemente i propri alunni.

• In caso di insegnamento capovolto, come gestirai il tempo in classe?

• Pensi di cambiare l'assetto fisico della tua classe?

• Vuoi capovolgere completamente la classe, o semplicemente fare una serie di lezioni su un determinato segmento curricolare?

• Come faranno gli studenti per accedere ai tuoi video?

• Tutte le classi si prestano a un insegnamento di tipo flipped?



• Quale software utilizzerai per creare i tuoi video?
• Avrai bisogno di alcuni componenti hardware come un microfono migliore o un tablet per scrivere?
• Dove intendi pubblicare i tuoi video? (YouTube?)






• Come pensi di monitorare l'uso delle risorse da parte degli studenti?

• Come pensi di valutare la loro visione del video?

• Che cosa hai intenzione di fare quando uno studente non guarda il video suggerito?

• Come pensi di cambiare la valutazione in un contesto di flipped learning?

• Come vuoi comunicare agli studenti ciò che intendi effettuare?




• Come vuoi comunicare ai genitori ciò che intendi effettuare?

DOMANDE GENERALI
DOMANDE DI GESTIONE
Cosa farai se non c'è la connessione ad internet?
DOMANDE TECNICHE
LO SPAZIO NELLA CLASSE CAPOVOLTA
E' necessario uno
spazio flessibile









https://education-2020.wikispaces.com/Designing+Learning+Spaces
Uno spazio fessibile, connesso, collaborativo e multisensoriale
Servono aree per collaborare, per riflettere, per concentrarsi e per creare.
Il tutto modulabile e facilmente spostabile.
La scrivania del docente non è più al centro della classe, così come l'insegnante non è più al centro del processo di apprendimento.
file:///D:/Users/Utente/Downloads/Roberto_Baldascino1%20(2).pdf
COME USARE IL TEMPO NELLA CLASSE CAPOVOLTA
Ecco un esempio di lezione di 60m':


By:Elizabeth Millard, University Business, December 2012
5m'
: quiz iniziale (con software per risposte immediate)
5m'
: analisi dei risultati
10m'
: domande degli studenti
5m'
: creazione dei gruppi di lavoro
5m'
: assegnazione del compito ai vari gruppi, anche diversificato dando alcuni modelli di scelta
15 m'
: discussione all'interno dei gruppi ed eventuale decisione mediata e condivisa
5m'
: condivisione dei risultati sullo schermo o lavagna interattiva
5m'
: discussione dei risultati ed eventuale premio al gruppo migliore
5m'
: assegnazione dei compiti - lettura e/o visione video.

Una classe rovesciata, che presupporrebbe l'
AULA dedicata alla MATERIA
, si presenta diversa dalla classe tradizionale.
Gli studenti invece di stare seduti nei banchi a file rivolti verso l'insegnante, siedono in banchi - o sedie mobili - raggruppati ad isole o disposti a ferro di cavallo per le presentazioni oppure singolarmente per le attività individuali di riflessione.

Se si dispone di un'aula materia, si può provare, con gli studenti, a capovolgere l'assetto tradizionale dei banchi a favore di aree per lo studio di gruppo e individuale.
Lo scopo finale della classe capovolta è sempre quello di coinvolgere tutti gli studenti!
Spazio e tempo vanno bene organizzati, strutturati e pianificati.



http://www.wordle.net/
Nel 2007 negli Stati Uniti due docenti di scienze
(
Jonathan Bergmann e AaronSams
)
cominciarono a registrare su video le loro lezioni, a beneficio degli studenti assenti.
Le conseguenze di questa scelta superarono ben presto le attese degli insegnanti: infatti,
anche gli studenti che erano presenti a lezione iniziarono a guardare i video
, considerandoli un
ottimo supporto
per il loro studio a casa
1. Identificazione
dei risultati desiderati
Linkografia:


http://banner.orizzontescuola.it/insegnamento_capovolto.pdf

https://education-2020.wikispaces.com/Designing+Learning+Spaces

file:///D:/Users/Utente/Downloads/Roberto_Baldascino1%20.pdf

http://www.indire.it/progetto/avanguardie-educative/






LA CLASSE SCOMPOSTA
“Non esiste la scuola digitale.
Esiste la scuola.
Che usa anche il digitale”
cooperative learning
parcellizzazione del sapere,
la difficoltà di valutazione,
l‘imposizione di ruoli
Come trovare il modo di rendere
proficua e significativa una lezione
con le tecnologie?
Full transcript