Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Green Marketing Plan - Monte Zovo

La Blue Economy del vino. Presentazione e pianificazione comunicazione e marketing per l'azienda agricola vitivinicola Monte Zovo (famiglia Cottini)
by

III Millennium

on 5 December 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Green Marketing Plan - Monte Zovo

GREEN MARKETING
Az. Vinicola MONTE ZOVO La Blue Economy del Vino PREMESSA TERRITORIO INNOVAZIONE QUALITÀ SOSTENIBILITÀ - 630.000 ettari di suolo vitato

- 4 milioni di eno-turisti all'anno

- volume d’affari stimato in 5 miliardi di Euro IN ITALIA: cambiamento climatico;
produzioni più sostenibili;
concorrenza di paesi emergenti; NUOVE SFIDE - 40% PRODUZIONE DI VINO

- QUADRUPLICATO L'EXPORT DAGLI ANNI '80 giocare in anticipo sull’evoluzione delle norme europee;

andare incontro alle richieste di consumatori consapevoli ed esigenti. 265.519 i produttori
di vino in Italia 546.621 ettari di
superficie del
territorio
nazionale solo il 36% ad oggi
è coinvolto in attività
ecosostenibili Un settore sempre in crescita che potrebbe confermarsi come
fiore all'occhiello
del nostro Paese. IL VENETO E L'ECOSOSTENIBILITÀ CANTINA
SOSTENIBILE Le cantine green nascono e si formano a macchia d’olio riconosciute e premiate a livello internazionale per le tecniche agronomiche sostenibili per una viticoltura di valore IMPEGNO PER
IL SOSTENIBILE nuove strategie di sviluppo sostenibile:
economicamente
socialmente
ambientalmente Ad oggi Monte Zovo è una fra le cantine riconosciute come le più sostenibili tra le aziende vinicole in Italia. Il Veneto, inoltre, risulta essere uno dei territori dove le cantine green nascono e si formano a macchia d’olio, riconosciute e premiate anche a livello internazionale per le tecniche agronomiche sostenibili per una viticoltura di valore. L’azienda Monte Zovo, grazie anche alla passione dedicata di Michele Cottini trapassata dal padre Diego e a sua volta dal nonno, ha un particolare occhio di riguardo per tutto ciò che riguarda la sostenibilità.
Un vero e proprio esempio di intelligenza energetica dove le capacità innovatrice ha saputo fare strada soprattutto nell’impianto tecnologico per la copertura dei fabbisogni energetici della cantina, basato su un generatore a biomasse accoppiato a un frigorifero ad assorbimento e a una serie di intelligenti soluzioni tecnologiche per minimizzare i consumi energetici, ottimizzando nel contempo i processi produttivi.
Per produrre la stessa quantità di energia attraverso un gruppo frigo elettrico sarebbero necessari 220 MWhe con un costo pari a circa 40.000 euro.

L’azienda agricola Monte Zovo ha introdotto un innovativo impianto tecnologico per autoprodursi buona parte dell’energia necessaria ai processi aziendali. L’impianto è alimentato con biomasse legnose provenienti dai vigneti circostanti e dai boschi locali di proprietà. La centrale termofrigorifera consente un risparmio netto di circa 70.000 euro/anno

L’evitata emissione di CO2 equivalente stimata consente all’azienda Monte Zovo di produrre circa 250.000 bottiglie di vino CO free. Sono sempre più numerose le aziende che offrono prodotti e servizi green. Alcune si impegnano seriamente ed hanno fatto della sostenibilità un valore per l'organizzazione, altre cercano soltanto di sfruttare il trend del momento dando una pennellata di verde alla propria comunicazione. GreenWashing In comune queste due tipologie di imprese hanno il rischio di incorrere nel greenwashing, le prime per errore e le seconde per volontà propria e di accollarsi così il marchio di fabbrica della cattiva comunicazione sostenibile.Quali sono i principali elementi che caratterizzano il greenwashing? Dove si vuole arrivare? Lanciare una vera e propria
nuova Brand Identity
presidiando un segmento dalle interessanti potenzialità e raggiungendo un nuovo target di consumatori dal profilo ben definito - attenti a coniugare qualità e biodiveristà - e nuove aree business. OBIETTIVO 1. STRUMENTI DI COMUNICAIZONE GREEN Strategie di Marketing 2. COMUNICAZIONE DI ATTITUDINE GREEN 3. CONDIVISIONE DI ATTITUDINE GREEN VIDEO TOUR VIRTUALE STRUMENTI DI COMUNICAZIONE GREEN PORTALE DEDICATO VIDEO ISTITUZIONALE GREEN Creare all’interno del sito www.montezovo.com
un link con un logo studiato che porti ad una sotto-sezione (un nuovo sito dedicato) dove verranno spiegate tutte le tecniche innovative di sostenibilità che l’azienda porta avanti per le attività green.

(gli aggiornamenti per i metacontenuti saranno gestiti direttamente internamente dall’azienda vitivinicola) Ideazione, progettazione e realizzazione di un video tour della cantina che esponga in breve tutte le particolarità che portano alla produzione di un vino pregiato ma allo stesso tempo curato dal punto di vista eco/sostenibile. per una comunicazione in linea con i nuovi mezzi di comunicazione digitale, si considera necessario lo studio, la realizzazione, il montaggio e la post-produzione di un video di presentazione aziendale che potrà essere utilizzato non solo per la visibilità on-line (sito aziendale, pubblicità, social network, blog)
ma anche come supporto di presentazione per l’attività commerciale e gli eventi. COMUNICAZIONE DELL'ATTITUDINE GREEN CONFERENZA STAMPA CAMPAGNA ISTITUZIONALE EVENTO RELAZIONI PUBBLICHE E UFFICIO STAMPA Realizzazione di un evento ad hoc con giornalisti del settore, clienti e fornitori.
Tema dell’evento “COME SAREMMO SE...”
far capire come sarebbe stata l’attività senza l’apporto delle nuove tecniche green

(realtà aumentata, creazione di un evento che spieghi in maniera allettante come sarebbe stata l’azienda se non avesse appoggiato l’ideale di produzione sostenibile). Realizzazione di una Conferenza Stampa “non convenzionale” attua a promuovere questa nuova attività green e le tecniche di produzione ecosostenibili aziendali. identificazione di un messaggio pubblicitario adatto al pubblico di riferimento identificazione di un budget pubblicitario e rispettiva pianificazione
mappatura delle principale testate off line del settore e generaliste a cui rivolgere la propria azione d’informazione nonché media tv
mappatura delle testate on line, siti, webtv e social network di riferimento a cui rivolgere azioni mirate di comunicazione L’obiettivo è far conoscere il brand Monte Zovo al pubblico, attraverso attività mirate sulla stampa on e off line di settore e generalista, in modo che possano essere organo rotante di comunicazione, attivando un passaparola positivo che amplifichi l’efficacia dell’intera strategia. CONDIVISIONE DELL'ATTITUDINE GREEN MARCHIO FOOTPRINT PREMIO ECO-FRIENDLY Inserimento del marchio “foot print” sulle etichette della produzione di vini e olio a segnalare l’ammontare totale di gas serra emessi direttamente o indirettamente tramite l’attività dell’azienda. Iscrizione a concorsi enologici internazionali dove vengono premiati i migliori esempi di cantine eco-friendly che fanno viticoltura sostenibile ed i vini da uve bio (concorso internazionale delle Città del Bio, dedicato ai vini derivanti da uve prodotte da agricoltura biologica).
Il nuovo premio speciale promosso dalle Città del Vino “Impronte d’eccellenza. Tecniche agronomiche sostenibili per una viticoltura di valore”, per promuovere tra le aziende vitivinicole le buone pratiche agronomiche sostenibili e compatibili con l’ambiente, al fine di garantire sia la “sostenibilità” aziendale sia la “qualità” finale del prodotto. CONCLUSIONI Per finire, per quanto riguarda la promozione, è importante tener conto del fatto che se si fanno delle scelte a favore dell’ambiente, è necessario comunicarle e valorizzarle agli occhi del consumatore. Troppo spesso, secondo gli esperti di green marketing, le aziende compiono l’errore di non abbinare una comunicazione efficace agli investimenti fatti a favore dell’ambiente. Il risultato è che il consumatore si trova un prodotto che magari costa di più, ma senza sapere perché.

Al contrario, le scelte ambientali soprattutto oggi che non sono ancora estese a tutti i produttori, possono fornire una buona opportunità per fare parlare di sé, un’opportunità che non si può non sfruttare. Monte Zovo Delle tre tipologie di aziende che entrano in circuito virtuoso tra di loro sono la storica Monte Zovo con la quale la famiglia Cottini ha iniziato la sua straordinaria avventura tra le colline di Caprino Veronese. Una realtà che propone vini di alta qualità con una dimensione più classica e tradizionale tipicamente veronese.
Le uve tipiche della zona del Garda, della Valpolicella Classica di Fumane e quelle della Valpolicella di Mezzane e Tregnago. Questa è la vera label leader aziendale con la quale la famiglia Cottini si sta imponendo a livello internazionale sulle più importanti guide e network di settore. Con questo brand si vuole andare a forzare ancora di più sulla qualità e raggiungere i più alti livelli di comunicazione sui mercati di riferimento.

Palazzo Maffei

È la nuova realtà della famiglia Cottini che consolida la sua presenza tra le bellissime colline di marna posizionate nell’alta valle di Mezzane nel comune di Tregnago. Territorio incredibile con ampi vigneti che si stagliano tra cipressi, olivi e grandi macchie di boschi di noccioli, ciliegi e castagni. Lì si producono vini fortemente identitari con grandi potenze strutturali ma altrettanta eleganza e personalità Sono gli Amaroni di grande intensità amati dal pubblico internazionale, nordeuropeo, statunitense e orientale. I vigneti avvolgono il bellissimo palazzetto del 1600 dove ora la proprietà ha aperto un bellissimo B&B con spa e ristorazione green. Solo linea Valpolicella.

Villa Alberta

E’ la nuova tenuta della famiglia Cottini che vende unicamente nei mercati nordeuropei e Russia. Una concept winery dove la comunicazione dovrà accompagnare e veicolare in maniera forte il valore del prodotto. E’ il vino che comunica l’italian lifestyle. Ne deve uscire l’Italia della moda e del design, della bella vita, del sorriso, della bellezza e della piacevolezza della vita. Design un po’ spinto e ricerca, anche stereotipata, di tutto ciò che fortifica l’immagine del made in Italy. Solo linea Valpolicella e IGT. I tre territori importanti in cui si sviluppano tutte le proprietà delle aziende Cottini sono compresi nell’intera provincia di verona.

Lago di Garda

I terreni si sviluppano nel comune di Caprino Veronese e ricoprono le più importanti denominazioni locali come il Bardolino DOC con una presenza di IGT importanti che hanno fatto della cantina Monte Zovo un cult come ad esempio il Cà l’inverno. I vigneti sono tutti a guyot e quindi con un concetto moderno per il territorio di impianto della vigna. Alcuni, pochi a pergola come nell’antica tradizione veronese. Verso il Monte Baldo Diego Cottini sta producendo uve in sperimentazione. Un vigneto spettacolare che da sul lago di garda.

Valpolicella Classica

Fumane è la culla della famiglia Cottini e lì Diego possiede ancora una bellissima cantina che racconta la storia antica dei vigneti di queste terre. Lì i vigneti più vecchi con l’impianto ancora a pergola veronese classico. Lì si producono le classiche uve della valpolicella classica corvina, corvinone, molinara e rondinella, con alcune varietà storiche e più selvatiche. Il clima di Fumane è eccezionale per la produzione di grandi valpolicella e amaroni per la strettezza della valle che porta sempre una particolare ventilazione e un conseguente raffrescamento anche nei periodi più caldi. Le terre sono calcaree e argillose ma è soprattutto la parte calcarea che dona freschezza e croccantezza del frutto nel vino e florealità particolari.

Valpantena

Le proprietà nella Valantena fanno parte di un nucleo di vigneti che poggiano sulle argille e il calcare della fredda valpantena. Qui sempre le uve classiche della valpolicella. L’acidità naturale di queste uve è sempre particolarmente accentuata e i vini ne risentono sempre in modo positivo divenendo particolarmente longevi.

Valpolicella di Tregnago

A Tregnago la famiglia Cottini è stata pioniera. Una delle prime che dalla avlpolicella classica si è allungata presso le bellissime vallate di mezzane e illasi. Qui le terre erano vergini solcate da pascoli e da boscaglie di roveri. I terreni quindi sono ancora particolarmente ricchi con una forza minerale che si fa sentire nei vini. Le uve piantate tra la parte alta della vallata di Mezzane e le proprietà di Palazzo Maffei oltre ai vigneti di Tregnago sono Corvina, Corvinone, Rondinella, Oseleta e qualche varietà italiana e internazionale. Le uve sono dotate di grande acidità naturale e di ph particolarmente bassi che garantiscono colorazioni nel vino sempre particolarmente vive e violacee anche con il passare degli anni. Tannini molto intensi e rotondi da affinamenti in legni piccoli. Strutture importanti ma altrettanta eleganza del frutto e della spezia. I terreni sono lastre di marna pura affiorante che in superficie si riduce in scaglie tipiche e bianche. Le vigne affiorano da questo pietrisco bianco energiche e libere coccolate dal vento dei lessini ad un’altitudine di circa 500 metri. Si tratta della produzione di valpolicella tra le più alte della denominazione. L’Hospitality sarà un elemento molto importante per l’azienda e porterà al potenziamento delle strutture già presenti per quanto riguarda l’incoming sul territorio e la brandizzazione dei prodotti.

Tastings & Visite guidate

Oggi nella struttura di Caprino l’azienda dispone di ampi spazi per degustazioni accompagnate anche da food di appoggio con una cucina comunque professionale anche per cene aziendali o altro. Oltre a ciò una bella sala convegni nella parte superiore e quindi si può disporre anche per congressi, meeting, vernissages, formazione per aziende. Una location alternativa alle fredde sale di hotel. Sempre a Caprino presenza di uno spazio molto bello negli esterni con vista lago e pianura. Poi uno spazio shop. Visite guidate con tastings finali da riorganizzare e rendere fonte di business alternativo. Organizzazione di visite di varia tipologia:
Visita breve solo della cantina con degustazione rapida
Visita della cantina con degustazione e pairing wine food con uso della cucina
Visita della cantina e dei vigneti a palazzo Maffei con pranzo e pairing wine & food
Visita della cantina e dei vigneti di Palazzo Maffei con spa e cena

Palazzo Maffei Winerelais

Nella bellissima parte interna del vajo di Mezzane si erge il palazzetto del 1700 che appartiene alla famglia Cottini oggi ristrutturato e diventato un B&B. Un posto incantato tra le vigne e la natura più selvaggia. Dalla valle arriva una strada incantata tutta nel bosco tra faggi e noccioli e arriva dolcemente al palazzetto con il suo declinare di piccole curve di pietra. Palazzo Maffei ha 4 camere o suites molto confortevoli dove passare serenamente momenti di estremo relax e condividere momenti romantici. Inoltre da questo punto partono straordinari percorsi nella natura più incontaminata sia per il trekking, l’hiking e per chi ama la bicicletta ottimi percorsi che arrivano sino ai 1500 metri dei Monti Lessini, ideali sia per il croos country, il bike trekking, con piste anche di enduro, freeride e dowinhill. Palazzo Maffei dispone anche di una spa elevata che domina la vallata dove si può fare sport con attrezzi, massaggi, sauna e bagno turco, il tutto a vista sulle bellissime vigne aziendali. Palazzo Maffei propone inoltre una ristorazione per una ventina di coperti, con una logica salutistica e l’uso di materie prime bio ed erbe aromatiche coltivate sul luogo. Una struttura quindi green e che avrebbe la funzione di rigenerazione fisica e spirituale. Ottima per manager in cerca di relax e recupero fisico dallo stress oltre che per amanti della natura più disincantata.
Per questa struttura, ai fini della promozione del Brand, suggeriamo il restyling del logo e del portale, un servizio fotografico e una comunicazione specifica.

Illasi Valleys

Tutte le aziende di produzione di vino della famiglia Cottini hanno aderito alla nuova rete di imprese Illasi Valleys che ha l’obiettivo di praticare un progetto di internazionalizzazione del territorio ed elevarlo all’incoming verso i paesi esteri con un concept di eccellenza nell’accoglienza. Illasi valleys sarà una fonte di incoming diretto sulle strutture della famiglia Cottini nelle vallate di Illasi e Mezzane. Un elemento molto importante da comunicare per quanto riguarda l’attenzione al territori e al suo sviluppo di qualità. Lo store entra a far parte di Cottini Concept a partire da dicembre 2012 e chiude un’azione decennale di azione commerciale sul territorio attraverso il proprio shop interno alla cantina.
Cottini intende in questo modo attivare un sistema coordinato di spazi di uguale tipologia dove il consumatore possa ritrovare il vero spirito della famiglia nel vino che il brand rappresenta da anni con una tendenza però moderna e innovativa con delle situazioni di interattività e sinergia tra forma culturali diverse, dal salottino per la lettura di testi sul vino e sul lifestyle italiano. Ma si dovranno respirare i profumi del vino e vedere i suoi colori. Ascoltare i rumori della cantina e lo svolazzare di un passero tra le foglie della vigna. Il primo store che aprirà sarà a Bardolino e poi Lazise infine Verona. Ma la logica di franchising porterà la famiglia Cottini ad aprire anche a Milano e Roma oltre che nelle capitali europee. La famiglia Cottini da anni è impegnata in progetti di charity poco gridati ma concreti. Inoltre sta pensando di aprire una struttura nella parte superiore della collina di Caprino dove si trova la cantina.
Questa struttura sarà adibita a Fattoria Didattica per persone disabili ed in particolare bambini. Charity & No Profit sono una parte importante della filosofia aziendale con la quale si cerca di rendere ai più bisognosi un po’ del proprio benessere nel segno di progetti condivisi. Bisogna prendere in considerazione l’importante partnership con Vivallia di Saint Gobin che è la più grande multinazionale di produzione di vetro per bottiglie.
Le aziende della famiglia Cottini sono state scelte dalla Vivallia per portare avanti un progetto di contenimento energetico con la riduzione del peso delle bottiglie e quindi della quantità di vetro utilizzata. Questa perdita di peso della bottiglia porta alla diminuzione di una grande quantità di carburante durante i lunghi viaggi di consegna della bottiglie vuote e piene per i mercati internazionali.
Si tratta quindi di una riduzione complessiva di una grande quantità di CO nell’aria e quindi una importante scelta di contenimento dell’inquinamento. Qui un’altra opzione Green. Cottini Concept mette in evidenza anche il grande valore che la famiglia, con i suoi prodotti, vuole dare allo stile italiano, dalle etichette, alla forma espressiva della comunicazione.
Eleganza, creatività, piacevolezza e luce! Sono elementi fondamentali della nostra bellissima Italia. Dobbiamo esprimerli al meglio attraverso l’individuazione di un sistema coordinato di comunicazione attiva attraverso strumenti innovativi come realtà aumentata e con gadgets di effetto e produzione di materiali comunicativi alternativi.
Brochures, stile nella presentazione dei vini, della presentazione delle bottiglie nello store, packaging dedicato, portale internet, servizio fotografico dei prodotti. Vino – moda – piacere. Quello che dobbiamo sempre di più far sapere all’estero del Brand. Lavorare molto sulle immagini della famiglia e dei figli con abiti firmati e momenti di lifestyle italiano tipico. La "dolce vita", sorrisi e bella vita. COMMUNICATION AND MARKETING
PLAN per
Azienda Agricola Villa Alberta

Per questa concept winery la comunicazione sarà specializzata nel dare un'immagine dell'Italia stereotipata, della "dolce vita", del vivere bene, veicolando così un'immagine di prodotto made in Italy all'estero.
Costruire in questa direzione la comunicazione, significa dare vita a più sezioni:
logo
etichette
portale web
packaging
servizio fotografico dei prodotti
brochure

E’ il vino che comunica l’italian lifestyle. Ne deve uscire l’Italia della moda e del design, della bella vita, del sorriso, della bellezza e della piacevolezza della vita. Design un po’ spinto e ricerca di tutto ciò che fortifica l’immagine del made in Italy.

Full transcript