Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

TESINA

No description
by

PATRIZIA IANIRO

on 21 November 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of TESINA

TESINA
GEOGRAFIA: STATI UNITI
INGLESE: NEW YORK CITY
SCIENZE MOTORIE: PATTINAGGIO SU GHIACCIO
MUSICA: JAZZ
STORIA: PRIMA GUERRA MONDIALE
ITALIANO: ROMANTICISMO
ARTE: FUTURISMO
TECNOLOGIA: ELETTRICITA'
SCIENZE: IL MOTO DI UN CORPO
SPAGNOLO: GUERRA CIVIL
Il Jazz è uno stile di musica contemporaneo, nato nelle regioni meridionali degli Stati Uniti e diffuso in tutto il mondo, esprimendo in un nuovo modo i
JAZZ
New York is the most populous city in the United States with a estimated population of 8,405,837. It's one of the most populous urban agglomerations in the world.
New York City consists of five boroughs:
Brooklyn
Queens
Manhattan
the Bronx
Staten Island
Is a very important city.
NEW YORK CITY
È delimitata:
• a nord dal Canada;
• ad est dall’Oceano Atlantico;
• a sud dal Golfo del Messico e dal Messico;
• ad ovest dall’Oceano Pacifico.

STATI UNITI
En
1931
, una serie de crisis políticas y económicas en España llevaron a la caída de la monarquía y al nacimiento de la II República. Se aplicaron toda una serie de reformas y se firmó la constitución, pero en
1936
una gran parte del ejército español, del general Francisco Franco, se alzó contra el Gobierno. El Ejército se dividió y comenzó una guerra civil.
Franco recibió la ayuda de Mussolini y Hitler, en cambio la Unión Soviética apoyó al bando republicano. La guerra terminó el
abril de 1939
.
LA GUERRA CIVIL
Il Futurismo è il primo movimento d'avanguardia italiano del Novecento.
Il suo centro di irradiazione principale fu Milano, soprattutto grazie all'impegno del poeta Filippo Tommaso Marinetti, anima e ideologo del movimento.
IL FUTURISMO
Filippo Tommaso Marinetti
Più in generale, nel Futurismo è presente un approccio ottimista, positivo, verso il progresso che interessa tutti i primi vent'anni del secolo. In questa loro visione si avverte l'esigenza di un taglio netto, violento, con la tradizione e con l'arte del passato.
Urge la ricerca di forme più adatte a interpretare i tempi nuovi. E queste forme sono la rappresentazione del
movimento
, il
dinamismo
, la
velocità
, la
vibrazione della luce
.
Le novità portate dal Futurismo furono recepite da altri movimenti europei. Gli artisti dadaisti guardarono con interesse alla pittura futurista.
A fare proprie le idee dei futuristi saranno soprattutto alcune correnti d'avanguardia russe. Fra
1912
e
1913
Michail Larionov teorizzò il Raggismo, che fondeva il dinamismo futurista e la scomposizione cubista.
Ma il Raggismo si fece portatore di posizioni ideologiche opposte rispetto a quelle del Futurismo italiano. Infatti, si fece portavoce delle istanze del marxismo leninismo.
LA RICERCA DELLE FORME
LE NOVITA' DEL FUTURISMO
Nel
1914
nulla poteva evitare la guerra.
Francia e Inghilterra volevano bloccare l'espansionismo tedesco.
La Francia voleva la rivincita dopo i fatti d'arme del
1870
e voleva riprendersi l'Alsazia e la Lorena.
LA PREMESSA
IL PRETESTO DI SARAJEVO
MEMORIAL MUSEUM
The National September 11 Memorial Museum is the principal memorial and museum, respectively, commemorating the
September 11
attacks of
2001
.
The memorial is located at the World Trade Center site, the former location of the Twin Towers.
MEMORIAL MUSEUM
We like The National
September 11
Memorial Museum because it is very moving and you can see every moment of the incident. Inside the museum there are columns and foundations of the towers, but the thing that most impressed us is the only window that was saved from tragedy.
THE EMPIRE STATE BUILDING
The Empire State Building has been used in many movies , especially the classic film ' King Kong ' since
1933
. Even today , even if the ' building was stripped of his title of tallest building in the world , is a symbol of New York , is visited by more than three million people every year .
EMPITE STATE BUILDING
We like the Empire State Building because the view from the 86th floor is spectacular. You can see the whole city illuminated and the rivers that surround the city.
TIME SQUARE
Times Square, the most bustling square of New York is known for its many Broadway theaters, cinemas and electronic billboards. It is one of those places that make New York a city that never sleeps.
TIME SQUARE
We like Time Square because it's very bright and colored. We saw some shops:
Hard Rock
, it's very big but expensive then we didn't bought nothing,
Starbucks
, it's a popular shop where you can buy american coffe.
CENTRAL PARK
Central Park is an urban park in the central part of the borough of Manhattan, New York City.
Central Park, which has been a National Historic Landmark.
CENTRAL PARK
We like Central Park because it is very big and in it there are a lot of tree, lakes, hills and wonderful castle. In the park we saw some nice squirrels, we skated on ice and we ate candy apples. We had lunch in the restaurant on the lake; there are lot of runners along the numerous paths.
EL FRANQUISMO
La dictadura de Franco duró desde el
1939
hasta el
1975
. Todos esos años tuvieron un denominador común: la falta de libertad. La posguerra fue un período muy duro, miles personas fueron ejecutadas o encarceladas. Los partidos políticos y sindicatos estaban prohibidos.
España entró en la ONU en
1956
. El régimen recibió ayudas económicas y promovió la industrialización en las áreas de Madrid, Barcelona y Bilbao. Se inició un plan de desarrollo.
Durante los años
'60
hubo un gran crecimiento económico, un boom turístico y una migración masiva del campo a la ciudad.
El contracto con los extranjeros provocó un cambio en las costumbres y modas de la población española.
En
1969
, Franco se vio obligado a elegir a su sucesor: el príncipe Juan Carlos de Borbón.
EL MILAGRO ECONOMICO
Casi nadie apoyaba ya al régimen franquista. La mayoría veía en la democracia la solución a todos los males de España.
Algunos grupos terroristas como
ETA
recurrían a la violencia. El régimen respondió con represión y condenas a muerte. En
1977
se convocaron las primera selecciones y salio vencedor el partido de centro-derecha de Adolfo Suarez.
Bajo su mandato se aprobó la constitución de
1978
y España podía finalmente considerarse una democracia.
LA TRANSICIÓN
PERDITA DELLA POPOLAZIONE
Il Jazz ha origini lontane che risalgono alla deportazione degli schiavi Africani in America.
problemi dell’uomo moderno e caratterizzato ad una grande carica ritmica, dall’improvvisazione e un timbro vocale collegato ai cantanti Afroamericani.
Nella metà del
600
, per circa due secoli, navi europee deportarono 9 milioni di africani; per loro il canto aiutava a sopportare il lavoro nei campi.
Nel Jazz i musicisti esprimevano la loro disperazione e rivendicavano i loro diritti, di cui l’umanità ne rimaneva completamente indifferente.
LE ORIGINI
Nacquero altri stili musicali:
i Worksons;
i Blues;
gli Spiritual;
il Blues derivava dal termine blu (colore simbolo del dolore e della sofferenza) e alterna la terza e la settima nota.
Il Jazz introdusse il pianoforte nel Ragtime (sottocategoria musicale del jazz).
ALTRI STILI
LOUIS ARMSTRONG
Louis Daniel Armstrong noto anche con il soprannome di "Pops" è stato un trombettista e cantante statunitense.
Armstrong è stato probabilmente il più famoso musicista jazz del
XX secolo
. Carismatico e innovativo, al suo talento ed alla sua luminosa personalità si deve molta della popolarità del jazz, che esce dai confini della sua regione d'origine per diventare un genere musicale amato in tutto il mondo.
Armstrong
raggiunse la fama inizialmente come trombettista
, ma fu anche uno dei più importanti cantanti jazz, soprattutto verso la fine della sua carriera.
TERRITORIO
Gli Stati Uniti sono caratterizzati dalla presenza di tre sistemi montuosi principali allineati da nord a sud, e un vasto insieme di pianure nella parte centrale. I maggiori sistemi montuosi sono:
• la
Catena Costiera
sulla costa del Pacifico
• le
Montagne Rocciose
ad ovest

Monti Appalachi
ad est.
CATENA COSTIERA
MONTI APPALACCHI
MONTAGNE ROCCIOSE
IDROGRAFIA
La sezione orientale del paese riversa le proprie acque nell’Atlantico attraverso una serie di fiumi che scendono dagli Appalachi. Tra questi il più importante è l’
Hudson
ma, tutti hanno una portata considerevole dovuta alle frequenti precipitazioni perciò costituiscono importanti vie di comunicazione utilizzate in prevalenza per il trasporto delle merci.
Tutta la regione interna convoglia le sue acque nel Golfo del Messico, in massima parte attraverso il
Grande Lago Salato
.
Dalla sinistra esso riceve importanti affluenti come l’
Ohio
e l’
Illinois
ma il suo affluente maggiore è il
Missouri
che proviene da ovest. Al Golfo del Messico tributano direttamente altri fiumi come il
Rio Grande
che nel Messico prende il nome di Rio Bravo.
GRANDE LAGO SALATO
OHIO
ILLINOIS
RIO GRANDE
Nel pacifico invece sono diretti i corsi d’acqua che drenano le regioni occidentali come il Colorado e il Columbia che scorrono verso ovest.
I principali laghi statunitensi sono i
Grandi Laghi
, collegati fra loro dal San Lorenzo che sfocia nell’Oceano Atlantico. Essi rappresentano il bacino lacustre più esteso del mondo. Altri innumerevoli laghi sono disseminati nella zona nord-orientale degli Stati Uniti e fra questi è bene ricordare il
Grande Lago Salato
dello
Utah
.
SAN LORENZO
CLIMA
Negli Stati Uniti il clima è ovunque temperato, ma presenta tuttavia variazioni. La regione interna del paese è esposta alle masse d’aria fredda provenienti da Nord e, in senso opposto, alle masse d’aria calda provenienti dai tropici che, scontrandosi violentemente danno origine ai tornado e agli uragani.
La sezione occidentale è invece condizionata climaticamente dalle correnti oceaniche del Pacifico a nord mentre a sud, nella California prevalgono gli influssi subtropicali che apparentano il clima locale a quello mediterraneo.
Tutta la parte interna, invece, schermata dai rilievi, è poco piovosa e in certe aree addirittura desertica.
Le abbondanti nevicate invernali negli Stati Uniti orientali sono causate dal rapido raffreddamento dell’aria del Golfo.
POPOLAZIONE
Oggi la popolazione, dominata dalla cultura anglosassone, è di circa 255 milioni di abitanti .
La sua distribuzione è molto ineguale . La più popolosa è la sezione orientale, dove si registrano densità medie superiori.
Gli abitanti statunitensi si caratterizzano per la loro grande mobilità.
La composizione etnica è estremamente diversificata e tutt’altro che stabilizzata.
Il gruppo maggiore è di razza bianca (80%), ma sono diminuiti gli anglosassoni e sono aumentati gli ispanici che provengono dall’America Latina.
I neri sono il 12% ma in alcune regioni e città sono la maggioranza. Gli indiani d’America che oggi sono chiamati “nativi” sono circa un milione. Gli squilibri fra queste razze sono ancora profondi specialmente nelle grandi città.
Oggi si vede che ciascun gruppo conserva le proprie caratteristiche religiose, culturali e sociali pur formando un unico popolo.
La lingua ufficiale è l’ inglese , parlato dalla grande maggioranza della popolazione.
Il 56% della popolazione è
cristiana protestante
, il 2%
ebraica
seguita da quella
musulmana
,
buddista
e
induista
.
ECONOMIA
L’economia statunitense ha dimensioni mondiali. Gli U.S.A. sono il paese che produce di più nell’agricoltura e nell’industria, che ha i maggiori consumi di energia di materie prime e di prodotti di ogni tipo, che ha la più forte potenza militare.
Il paesaggio agrario è contrassegnato da fasce dalla coltivazione prevalente.
La regione del
mais
occupa le
regioni centrali
e favorisce l’allevamento di suini.
Più a

nord-ovest
e a sud si trova la regione del
frumento
; nel
sud-est
quella del
cotone
alla quale si affiancano le colture della
soia
, delle
arance
, del
tabacco
e poi la
frutta tropicale
, la
canna da zucchero
, il
riso
.
INDUSTRIE
Gli americani hanno investito grandi capitali e sviluppando industrie nei settori più moderni:
elettronica
e
informatica
,
aeronautica
e
astronautica
.
Le industrie
alimentari
sono diffuse nella Pianura centrale.
Molto importanti sono le
industrie dello spettacolo
.
Gli USA sono anche grandi
produttori di armi
.
IL PATTINAGGIO SU GHIACCIO
Il pattinaggio su ghiaccio è l'azione di muoversi sul ghiaccio usando appositi pattini.
Il pattinaggio artistico su ghiaccio è una specialità dello sport olimpico, pattinaggio di figura, per la quale ai Giochi olimpici invernali si assegnano tre diversi titoli: individuale maschile, individuale femminile e a coppie. È uno sport completo che si pratica in speciali piste ghiacciate.
LA STORIA
Si ritiene che il pattinaggio su ghiaccio si sia originato in Svezia oltre dodici secoli fa, presso i Vichinghi, con pattini e lame di osso di bue o renna. I pattini erano un mezzo di trasporto efficace sulle superfici ghiacciate di laghi e fiumi.
Pattinare sui canali ghiacciati con pattini di legno divenne un passatempo popolare nel
XVII secolo
nei Paesi Bassi.
Il pattinaggio su ghiaccio divenne uno sport noto nel mondo durante il
XVIII secolo.
LA COMPETIZIONE
Programma corto:
• detti anche obbligatori, durano due minuti e cinquanta secondi, i pattinatori sono penalizzati se pattinano oltre tale limite.I pattinatori devono eseguire degli elementi richiesti come parte del programma, che posso variare di anno in anno. Il programma corto è il programma più esigente perché tutti gli elementi richiesti devono essere completati;
Programma libero:
• consiste in un programma bilanciato di elementi di pattinaggio, quali i salti, le trottole, i passi e altri elementi eseguiti con una musica a scelta dell'atleta, eccetto la musica cantata la quale non è permessa. I programmi liberi durano 4 minuti e mezzo per gli uomini e 4 minuti per le donne. I pattinatori hanno un margine di +/- 10 secondi e vengono penalizzati se escono da questi limiti.
LE DIFFICOLTA'
La difficoltà principale è innanzitutto la pattinata avanti e indietro.
Si impara poi:

l'angelo
: figura che si esegue sollevando la gamba indietro parallelamente alla pista mentre l'atleta continua a pattinare;

il seggiolino
: figura che si esegue abbassandosi proseguendo su una linea retta;

l'anfora
: figura che si esegue alzando la gamba dietro e prendendo il collo del piede con la mano;

la rovesciata
: figura che si esegue inarcando la schiena all'indietro.
ANGELO
SEGGIOLINO
ANFORA
ROVESCIATA
OLIMPIADI
Nei Giochi olimpici invernali si disputano gare di sport invernali, che si svolgono su ghiaccio o neve.
Le ultime si sono svolte a Sochi (Russia) nel
2014
.
Il pattinaggio di figura fu il primo sport invernale ad essere incluso nelle Olimpiadi, comparendo nel programma delle Olimpiadi invernali nel
1908
e nel
1920
. Le gare di pattinaggio artistico (individuale maschile, individuale femminile, a coppie), sono in programma dal
1908
. La danza su ghiaccio venne aggiunta nel
1976
.
LA STORIA
-
upright spin (trottola alta)
: con busto in posizione eretta;
-
layback spin (trottola rovesciata)
: con busto eretto, schiena e testa all'indietro e la gamba libera;
-
sit spin (trottola bassa)
: con busto in posizione accovacciata con i glutei che non devono superare l'altezza del ginocchio poggiato sul ghiaccio;
-
camel spin (trottola angelo)
: con busto eretto e con la gamba libera all'indietro ma che non deve superare in altezza i fianchi.
LE TROTTOLE
I SALTI
I salti del pattinaggio artistico sono uno degli elementi più importanti di questo sport.
I principali salti sono sei. Le differenze tra di essi consistono nel modo in cui ci si stacca dalla pista, poiché tutti e sei si concludono nello stesso modo.
La posizione in aria è identica per tutti i salti: l'atleta tiene la gamba sinistra sopra la destra e le braccia raccolte all'altezza del costato.
-
salto del tre o salto semplice
: è un salto ai fini didattici. In gara è considerato come elemento coreografico della pattinata;
-
toe-loop
: è un salto ai fini didattici. In gara è considerato come elemento coreografico della pattinata;
-
salchow
:

è il secondo salto per difficoltà ed è un salto che parte dalla lama. Esso, infatti, non necessita della puntata. Parte dal filo sinistro interno indietro.
-
rittemberg
: è il terzo salto nella gerarchia di difficoltà dei salti. Parte dal filo destro esterno indietro. Anche questo salto è spesso usato come secondo salto nelle combinazioni. Se atterra con il piede sinistro e filo piatto è detto touring.
-
flip
: è un salto puntato, parte dal filo sinistro interno indietro e punta con il piede destro.
-
lutz
: è un salto che agli spettatori non molto esperti di pattinaggio può sembrare identico al flip, ma non lo è. È molto più difficile da eseguire, perché parte dal filo sinistro esterno indietro. I pattinatori prendono una rincorsa lunga prima di eseguire questo salto, che avviene sulla
diagonale della pista.
I SALTI...
I SALTI...
-
axel
: è il salto più difficile in assoluto, perché contiene un mezzo giro in più rispetto ad altri salti. A questa difficoltà si aggiunge quella psicologica: l'axel parte dal filo sinistro esterno avanti ed il pattinatore trova un blocco psicologico perché ha una sensazione di "buttarsi nel vuoto". L'axel è un salto non puntato ed è stato inventato da un pattinatore di velocità di nome Axel Paulsen;
-
thoren
: spesso viene definito "salto di combinazione" poiché è l'unico salto che atterra col piede sinistro e questo serve a rendere possibile l'inserimento del Flip e del Salchow all'interno delle catene di salti. Il suo stacco è identico a quello del Rittberger e, fino agli anni passati non prevedeva un numero di rotazioni maggiore di uno, ma ultimamente è possibile effettuare questo salto doppio.
La scintilla della guerra scoccò il
28 giugno 1914
, a Sarajevo, la capitale bosniaca.
In un attentato persero la vita il granduca Francesco Ferdinando, erede al trono d'Austria, e la consorte.
L'Austria decise unilateralmente di considerare la Serbia responsabile dell'attentato.
La Germania sognava la formazione di un grande stato .
L'impero Russo, a sua volta, ambiva a riunire sotto di sé tutti i popoli di lingua slava.
I PIANI DI INVASIONE
Da molti anni gli stati maggiori di Francia e Germania si stavano preparando a una guerra che ritenevano inevitabile.
La Germania pensò di riversare tutte le sue forze contro la Francia, di sconfiggerla rapidamente e poi rivolgersi contro la Russia sul fronte orientale.
Fallisce ben presto l'illusione della guerra lampo
La guerra di movimento si trasformò in guerra di posizione.
Predominante era in Italia il partito dei neutralisti, ma la minoranza interventista era comunque dell'avviso di cambiare alleanza e di schierarsi contro l'Austria.
INTERVENTISMO E NEUTRALISMO ITALIANO
I cattolici e buona parte dei socialisti erano contro la guerra.
Le forze interne che spingevano l'Italia verso la guerra erano molto forti:
• La grande industria vedeva nella guerra un'occasione unica e grandiosa di espansione economica;
• l'Italia importava il 90% del suo carbone dall'Inghilterra e dipendeva da Inghilterra e Francia anche per altre importanti materie prime.
Nel mese di aprile
1915
il governo italiano firmò a Londra un patto segreto nel quale l'Italia s'impegnava ad entrare in guerra con Francia e Inghilterra.
Il

24 maggio 1915

anche l'Italia entrò in guerra a fianco dell'Intesa.
INTERVENTISMO E NEUTRALISMO ITALIANO
La guerra di trincea rendeva obbligatori fronti lunghi migliaia di chilometri che occupavano milioni di combattenti.
Milioni di donne furono impiegate nelle fabbriche addette alla produzione di materiale militare.
Avviene l'esordio di nuove armi: gli aerei, i carri armati, i gas e i lanciafiamme.
1916
: LA GUERRA IN TRINCEA
Gli inglesi, con la loro flotta, bloccavano i porti tedeschi per impedire i rifornimenti.
Una sola battaglia navale fu combattuta nel
1916
tra la flotta inglese e quella tedesca.
Entrambi i contendenti si dichiararono vincitori, ma il controllo dei mari continuò a rimanere nelle mani degli Inglesi.
Dopo la battaglia dello Jutland i tedeschi combatterono la guerra sui mari solo con i sottomarini e con le navi corsare.
Vittime di questi sottomarini furono le navi di rifornimenti provenienti dagli USA e destinati all'Inghilterra.
Questo sarà uno dei motivi che alla lunga provocherà l'intervento diretto degli Stati Uniti nella guerra.
IN MARE
1916
1917
1918
1917
: L'ANNO DELLA CRISI
L'orrendo macello era ormai sotto gli occhi di tutti e non si vedevano sbocchi.
La popolazione europea era stanca per la fame e le sofferenze, inoltre aveva visto le migliaia di profughi tornati a casa orrendamente mutilati.
Mancavano i contadini nei campi e gli operai nelle fabbriche, le donne, i vecchi e i bambini .
In Russia, nella primavera del
1917
, scoppiarono diverse rivolte che costrinsero lo Zar Nicola II all'abdicazione. L'esercito stanco e sfiduciato si sfaldava, i soldati a milioni tornavano a casa.
Il partito bolscevico di Lenin prendeva il potere e Lenin firmava l'armistizio di Brest-Litovsk (
dicembre 1917
) e poi il trattato di pace con la Germania.
La Russia usciva così dal conflitto perdendo Polonia, Estonia, Lettonia, Lituania, Finlandia.
LA RUSSIA SI RITIRA
La Russia si era ritirata con gravi perdete territoriali;
Il fronte occidentale era fermo.
Ma era dal punto di vista delle risorse che Austria e Germania non ce la facevano più.
Senza viveri e rifornimenti Austriaci e Tedeschi furono costretti alla resa.
1918
: COLLASSO ECONOMICO DI AUSTRIA E CERMANIA
LA VITTORIA
Nella primavera del
1918
gli imperi centrali fecero un ultimo, disperato tentativo di rovesciare il destino della guerra.
L'esercito Italiano respinse gli attacchi austriaci e ottenne la vittoria decisiva a Vittorio Veneto.
Proseguirono verso Trento e Trieste dove entrarono il
3 novembre
.
Il
4 Novembre
fu firmato l'armistizio con l'Austria.
L'
11 Novembre
la Germania chiese la pace.
Caduti italiani: 600.000
Caduti francesi: 1.400.000
Caduti tedeschi: 1.800.000
Caduti austro-ungarici: 1.300.000
Caduti russi 1.600.000
IL TRAGICO BILANCIO
Comunque la maggior parte dei caduti sono tra i combattenti: la seconda guerra mondiale sarà invece caratterizzata dall'enorme numero di vittime civili.
Nato in Germania e in Inghilterra alla fine del
18° secolo
, il movimento romantico si diffuse in Europa nei primi decenni del
19° secolo
che portò a molti cambiamenti.
Da questi mutamenti ebbe origine una nuova sensibilità, attenta all’identità delle nazioni e agli individui, ai loro sentimenti, ai sogni, all’immaginazione.
IL ROMANTICISMO
IL ROMANTICISMO IN LETTERATURA
IL ROMANTICISMO IN ARTE
LETTERATURA
ARTE
Il termine romantico nacque in Inghilterra nel Seicento per criticare le immagini bizzarre e strampalate dei romanzi cavallereschi.
Nel
18° secolo
, però, il gusto cambiò e il termine acquistò un significato positivo.
Al bello si preferirono l’interessante e il sublime, cioè la manifestazione della smisurata potenza della natura che suscita nell’uomo timore e senso dei propri limiti.
LA NASCITA DEL MOVIMENTO
Il romanticismo prevedeva un ritorno alla natura che accoglieva qualsiasi tipo di forma anche il "brutto" e il "deforme", perché ogni aspetto della vita è reso poetico dal sentimento.
I romantici amavano il mondo contadino, con le sue passioni elementari e la religiosità semplice e sincera.
Non amavano, invece, la nascente società industriale.
IL RITORNO ALLA NATURA
Il romanticismo si diffuse prima in Germania, dove sorsero circoli romantici in numerose città e poi in Inghilterra.
In Francia fu introdotto da una scrittrice, con il saggio intitolato "Sulla Germania" (1813), raggiunse alti vertici poetici anche in Russia.
Il romanticismo italiano assegnò alla letteratura la funzione di
diffondere gli ideali risorgimentali di libertà e unità nazionale
.
Lo scrittore più importante fu Alessandro Manzoni, autore de “I promessi sposi”.
LA DIFFUSIONE
Il romanticismo esalta la forza creativa dell’individuo, il suo conflitto nei confronti della società e della natura, la ricerca di un paradiso perduto, l’attrazione per il passato e il mistero, il profondo desiderio di affermare i valori della libertà e dell’espressione.
IL ROMANTICISMO NELLE ARTI FIGURATIVE
Il romanticismo trova grande espressione nella pittura di paesaggio.
In Germania gli artisti raffigurano la natura del Nord, caricandola di significati patriottici e religiosi.
In Italia il movimento romantico si collega al Risorgimento e molti quadri raffigurano episodi della storia passata o della letteratura per alludere a fatti e aspirazioni delle lotte risorgimentali.
PAESAGGISMO, IDENTITA' MEDIEVALI, PATROTTISMO
L'ELETTRICITA'
Per elettricità intendiamo una variazione dell'equilibrio PROTONI-ELETTRONI degli atomi di un corpo, che si manifesta in seguito a un trasferimento di elettroni.
Col termine elettricità si fa riferimento genericamente a tutti i fenomeni fisici su scala macroscopica che coinvolgono una delle interazioni fondamentali, la forza elettromagnetica, con particolare riferimento all'elettrostatica.
A livello microscopico, tali fenomeni sono riconducibili all'interazione tra particelle cariche su scala molecolare: i protoni nel nucleo di atomi o molecole ionizzate, e gli elettroni.
I tipici effetti macroscopici di tali interazioni sono le correnti elettriche e l'attrazione o repulsione di corpi elettricamente carichi.
INTENSITA'
CARICHE ELETTRICHE
In fisica, la carica elettrica è una grandezza fisica scalare dotata di segno, ed è una proprietà fondamentale della materia. La carica elettrica è un tipo di carica ed è responsabile dell'interazione elettromagnetica, essendo sorgente del campo elettromagnetico.
ELETTRICITA' POSITIVA E NEGATIVA
L'elettricità o le cariche elettriche possono essere di due tipi:
elettricità positiva (+)
elettricità negativa(-)
corpi con cariche elettriche dello stesso segno si respingono, corpi con cariche di segno contrario si attraggono.
ELETTRTIZZAZIONE DEI CORPI
Esisitono tre modi per elettrizzare un corpo.
STROFINIO
Per strofinio i corpi acquisiscono una proprietà detta stato elettrico, per cui acquistano una forza repulsiva o attrattiva dovuta alla formazione de cariche elettriche.
CONTATTO
L'elettrizzazione per contatto avviene mettendo a contatto un corpo elettricamente carico (+ o -) con uno neutro da elettrizzare.
Quest'ultimo si caricher dello stesso segno e manterrà tale elettrizzazione per contatto in modo permanente.
INDUZIONE
L'elettrizzazione per induzione si realizza avvicinando un corpo carico a uno neutro. Quest'ultimo si caricherà di segno opposto e manterrà tale elettrizzazione in modo temporaneo solo finchè è vicino al corpo carico.
CONDUTTORI E ISOLANTI
I corpi in cui le cariche elettriche si spostano con più difficoltà sono chiamati
isolanti elettrici
, in essi le cariche sono quasi "intrappolate" e sono:
l'ambra;
il vetro;
la ceramica;
il legno;
le resine;
la seta.
I corpi in cui le cariche elettriche si spostano invece con facilità si dicono
conduttori elettrici
e sono:
i metalli;
l'aqua non pura;
acidi;
basi e sali;
il nostro corpo;
la terra.
CORRENTE ELETTRICA
La corrente elettrica è elettricità in movimento, ovvero un flusso ordinato di elettroni che si muovono all'interno di un conduttore.
I CIRCUITI ELETTRICI
Se colleghiamo un filo conduttore a una pila, possiamo quindi creare un flusso costante di elettroni, ovvero una corrente elettrica, che viene utilizzata facendola circolare in un
circuito eletico
.
Un
circuito elettrico
è un percorso chiuso in cui circola corrente perchè ai suoi estremi è presente una differenza di potenziale.
Nel conduttore sono presenti:
un generatore di corrente
un conduttore
un utilizzatore
un interruttore
L'
intensità di corrente
(i) è data dalla quantità di cariche elettriche che attraversa la sezione di un conduttore nell'unità di tempo.
I =
V
___
R
La sua unità di misura è l'
AMPERE
(A).
TENSIONE
La
tensione
fra due poli di uonduttore è il lavoro che la corrente elettrica che attraversa il conduttore compie per trasportare un'unità di carica.
La sua unità di misura è il
VOLT
(V).
V = R x I
RESISTENZA
La
resistenza
di un conduttore esprime quantitativamente la tendenza del conduttore stesso ad ostacolare la corrente che in esso circola.
La sua unità di misura è l'
OHM
(Ω)
R =
V
___
I
IL MOTO DI UN CORPO
Un corpo è in moto quando cambia la sua posizione rispetto a un punto cui si fa riferimento.
La velocità di un corpo in moto esprime lo spazio da esso percorso nell’unità di tempo.
L ‘accelerazione esprime la variazione della velocità di un corpo in un dato intervallo di tempo.
Tutte le volte che si parla di movimento di un corpo, si dà per sottinteso che esso si stia allontanando o avvicinando a qualcosa. Si dice dunque che un corpo è in moto se si può notare un cambiamento nella sua posizione, rispetto alla posizione di un corpo fermo che viene detto sistema di riferimento.
Nella descrizione di un moto occorre precisare due elementi;

La lunghezza
del tratto percorso dal corpo, cioè la distanza percorsa
;

Il tempo
impiegato dal corpo a percorrere tale spazio.
Si chiama velocità di un corpo in moto il rapporto tra la distanza che il corpo percorre e il tempo impiegato a percorrerla.
IL MOTO E I SUOI ELEMENTI
MOTO UNIFORME
Quando un corpo si muove di moto uniforme lo spazio percorso è proporzionale al tempo impiegato a percorrerlo: ne consegue che il rapporto tra le corrispondenti misure dello spazio e del tempo è costante.
20
40
80
60
1
2
4
3
t (h)
s (km)
tempo spazio
in ore in chilometri
20
40
60
80
...
1
2
3
4
...
.
.
.
.
MOTO VARIO
Il moto di un corpo la cui velocità non si mantiene costante si dice vario.
Nel moto vario consideriamo:
La
velocità istantanea

(Vi)
cioè quella che si registrava istante per istante
;
La
velocità media

(Vm)
cioè quella che si è ottenuta considerando tutto lo spazio percorso e tutto il tempo impiegato
.

Vm = s/t
s = v x t
FINEE!!
Con Risorgimento si riferisce al periodo della storia d'Italia durante il quale la penisola italiana conseguì la propria unità nazionale, riunendosi in un solo Stato, il Regno d'Italia.
Per indicare questo processo storico si usa anche la locuzione "unità d'Italia".
Il termine, che designa anche il movimento culturale, politico e sociale che promosse l'unificazione, richiama gli ideali romantici, nazionalisti e patriottici di una rinascita italiana attraverso il raggiungimento di un'identità unitaria.
IL RISORGIMENTO
TRIPLICE INTESA:
Inghilterra
Francia
U.S.A.
Russia
Giappone
Romania
TRIPLICE ALLEANZA:
Germania
Austria
Italia
Turchia
Bulgaria
schieramenti iniziali
Nell'
aprile del 1917
gli USA dichiarano guerra alla Germania.
MISSOURI
AGRICOLTURA
Solo il 21% del territorio è destinato ad uso agricolo
Le industrie
automobilistiche
sono concentrate nella zona dei Grandi Laghi ma anche queste sono messe in crisi dalla produzione giapponese.
Full transcript