Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

IL SEICENTO

un prezi completo ed approfondito su tutto il 1600
by

Andrea Cherella

on 13 March 2016

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of IL SEICENTO

territorio
Regno delle province unite
bandiera
IL SEICENTO
Gran Bretagna
Francia
Introduzione
Inghilterra
Squilibri politici tra monarchia e parlamento più precisamente tra Oliver Cromwell e Carlo I.
Sviluppo delle colonie nella zona dell'attuale massachusetts con grandi migrazioni.
Sacro Romano Impero Germanico
Diviso in molte piccole regioni dopo la guerra dei trent'anni. Inizia ad affermarsi la Prussia intorno alla fine del 1600.
Francia
In Francia si afferma l'assolutismo con Luigi XII e poi Luigi XIV, quest'ultimo abolisce l'Editto di Nantes.
Spagna
La Spagna dichiara bancarotta con lo svalutamneto dell'oro e dell'argento proveniente dalle colonie termina il secolo d'oro dell'arte e della letteratura spagnola
Olanda
Si formano varie colonie e compagnie di navigazione. Si sviluppa l'arte e la cultura con Rembrant e Vermeer.
Avvengono scontri con l'inghilterra per le colonie in America
Italia
Subisce un lento declino per motivi economici, politici e di malcontento per colpa del mal governo spagnolo. Tutto ciò porta a rivolte come quella di Masaniello a Napoli nel 1647
Italia
Spagna
Sacro Romano Impero Germanico
Dopo la
guerra religiosa
contro
i luterani
la Germania fu protagonista di un altro conflitto :
la guerra de trent'anni
. La fine di questa guerra tolse
la corona imperiale agli Asburgo
e divise
il Sacro Romano Impero in tanti stati
.
Scienze
Guglielmo III D'Orange
Nasce il
14 novembre 1650
a L’Aia, in Olanda. In questo periodo l’Olanda è compresa nella
federazione delle Province
Unite: un’entità formata da
7 territori
, tutti di fede protestante.
Guglielmo III
appartiene alla dinastia degli Orange-Nassau, che dal XVI secolo si tramanda la carica di
Statolder
, la massima autorità delle Province Unite.
La
borghesia
mercantile delle Province Unite approfitta della
morte dell padre di Guglielmo
per
prendere il potere
.
Ma essa non sa gestire il popolo e
scoppiano rivolte popolari
Nel 1672 le armate
del re di Francia Luigi XIV
invadono
le Province Unite
. Il governo istituito dalla borghesia non sa gestire la situazione allora
Guglielmo
, che ormai ha 22 anni, assume ufficialmente la carica di
Statolder
e riesce a respingere Luigi XIV. È il suo primo successo. A
27 anni sposa la cugina Maria II Stuart
, figlia di Giacomo Stuart. Quest’ultimo nel 1685 viene incoronato
re d’Inghilterra
con il nome di Giacomo II. 
La prima impresa di Guglielmo
L’Inghilterra è un
Paese protestante
, ma Giacomo è cattolico e cerca di imporre la sua fede all’intera Nazione. Gli inglesi chiedono aiuto al
protestante Guglielmo d’Orange
, il quale nel 1688 sbarca in Inghilterra. Ha con sé un esercito di 15.000 uomini.
Giacomo II
non oppone resistenza e fugge in Francia sotto la protezione del cattolico
Luigi XIV
. Nello stesso anno Guglielmo firma il
Bill of Rights
, con cui concede maggiori poteri al Parlamento. Quest’evento dà inizio alla
monarchia costituzionale
, modello di equilibrio dei poteri che diventerà un esempio per tutta Europa.
La presa del potere
Lo scompiglio in Olanda
Oliver Cromwell
La vita di Guglielmo III D'Orange
Era un parlamentare appartenente alla
House of Commons
. Puritano convinto si affermò come grande stratega mlitare durante la
guerra civile
. Durante il suo governo dovette affrontare la rivoluzione cattolica in Irlanda e la ribellione degli scozzesi che volevano
Carlo II
come re, senza alcuno sforzo Cromwell riuscì a sopprimerle e portare la pace. Quando
morì ossia ne 1658
divenne il simbolo della rivoluzione inglese
Dopo l'epoca elisabettiana il Regno unito ebbe una grande rivoluzione capitanata da
Oliver Cromwell

che riuscì a deporre
Carlo I
1625-1649 e imporre la repubblica in Gran Bretagna. Dopo la parentesi repubblicana il Regno Unito ritornò
monarchia
con
Carlo II
1660-1685 figlio di
Carlo I
come sovrano, questo impose l'assulotismo. Dopo di lui passò al trono il fratello
Giacomo II
1685-1688.
La
figlia Maria Stuart
sposò
Guglielmo III D'Orange
1689-1714 che diventò successivamente sovrano
La Bill Of Rights
Fu un atto che
limitò i poteri amministrativi
, della giustizia e finanziari del re erano diventati il compito del
parlamento inglese
. Inoltre metteva il sovrano sotto leggi che se avesse rifiutato di seguire veniva privato dai suoi poteri dallo stesso parlamento. In fine il re non
poteva interferire nelle decisioni parlamentari
. L'atto fu accettato da
Guglielmo III e sua moglie
prima che diventassero sovrani.
Le colonie in America
PLYMOUTH

Città del
Massachusetts
(Stati Uniti), capoluogo dell'omonima contea. Per i suoi ricordi storici e la bella posizione la città è visitata ogni anno da numerosi turisti.
Il luogo dove poi sorse
Plymouth
fu visitato per la prima volta nel
1614
dal capitano J. Smith. Il nome indiano era Patuxet; fu nominato Plymouth era stata battezzato così, o perché i
Puritani
che lo fondarono nel
1620 (pilgrim fathers)
erano partiti da
Plymouth
nell'Inghilterra. La città rimase sede del governo della colonia sino al
1692
, anno in cui questa venne unita alla colonia di Massachusetts Bay con la costituzione del 1691. Una parte della città ne fu staccata col nome di
Plympton
nel
1707
, e un'altra parte col nome di
Kingston
nel
1726
.
Mayflower
ricostruzione del villagio
il porto
Giacomo I
Carlo I
Carlo II
Giacomo II
Giacomo III
Pilgrim father : padri pellegrini
Plymouth rock

Luigi XIV
Luigi XIV
di Francia
è il Re Sole
, uno dei
più grandi sovrani della storia
. Nasce
da Luigi XIII
Re di Francia e
Anna d’Austria
.
Diversamente dai suoi predecessori, che
delegavano il potere esecutivo
ai loro primi ministri
dichiara a sorpresa
che
vuole governare
la Francia
in prima persona.
È il 1661:
inizia il sogno assolutistico
di Luigi XIV,
che durerà 54 anni
. Per accentrare
il governo
esclusivamente
nelle sue mani
, Luigi
allontana i nobili
dalle
posizioni di potere
, relegandoli a un ruolo di
semplice rappresentanza
presso la corte.
L’amministrazione
è affidata a
efficienti funzionari
di origine borghese. Impegna inoltre il paese in continui scontri per rafforzare i confini,
mettendo a dura prova le finanze dello Stato
.
Luigi può dichiarare
orgogliosamente:
lo stato sono io
. È il Re Sole: in Francia tutto ruota intorno al suo potere assoluto.
(Pilgrim Fathers). Membri di una congregazione di
calvinisti inglesi
che fondarono nel
1620 la colonia di Plymouth
, nel New England. Originari del villaggio di Scrooby nel Nottinghamshire, perseguitati dalla
Chiesa anglicana,
emigrarono dapprima in Olanda, a Leida, dove altre sette puritane inglesi avevano trovato
libertà di culto
e impiantato redditizie attività, specie
nell'industria tessile
. Decisi a trasferirsi nel Nuovo mondo, dove speravano di realizzare il loro ideale comunitario e di dar vita sotto la protezione inglese a una remunerativa attività di commercio. Rinunciando alla concessione ottenuta,
sbarcarono l'11 dicembre sulla costa del Massachusetts,
dove fondarono la loro colonia, riconosciuta ufficialmente il
1° giugno 1621
.
Re a nove anni
per l'assassinio
del padre (1610)
Ebbe così luogo
quella svolta radicale della politica francese
che portò alla
pace con la Spagna
e alla
promessa di matrimonio
di L.
con Anna d'Austria (1612)
, ma provocò anche una
grave tensione interna
a opera degli
ugonotti
, timorosi di perdere
i vantaggi dell'editto di Nantes
, e dei principi del sangue, che imposero (1614) la convocazione degli Stati Generali.
Nel 1624
entrò nel Consiglio il
cardinale Richelieu
Dopo la morte
di questi (1642)
,
Luigi chiamò
al suo posto, e su sua indicazione,
il cardinale Mazzarino
. Da Anna d'Austria, sposata a Bordeaux nel 1615, Luigi ebbe, dopo molti anni di matrimonio, due figli, Luigi XIV e Filippo duca d'Orléans.
La peste
luigi XIII
Richelieu
Nel XVII secolo in Europa,
la peste
riapparve per colpa delle
continue carestie e guerre
, ma anche in conseguenza
delle migrazioni dei ratti
e del
passaggio dei grandi fiumi europei
da parte di intere colonie del topi. Particolarmente gravi da un punto di vista
socio-economico
furono le epidemie
nel Milanese del 1576-1577 (la "peste di S. Carlo") e del 1629-1630
(narrata da Manzoni);
la peste di Londra del 1664-1666
Armand-Jean Du Plessis de Richelie
u è un cardinale e politico francese del XVII secolo.
Nasce a Parigi il 9 settembre 1585
, da una famiglia della piccola nobiltà francese. Inizialmente avviato alla carriera militare, a
22 anni diviene Vescovo
di Luçon, carica controllata dalla sua famiglia.
Nel 1614 partecipa agli Stati Generali
, assemblea consultiva convocata dal Re di Francia:
è il suo ingresso nella politica nazionale.
Due anni dopo diviene S
egretario di Stato di Maria de Medici
, ambiziosa reggente che governa il paese in vista dell’ascesa al trono del giovane figlio
Luigi XIII di Borbone.
Allontanato da corte insieme a Maria Richelieu si ritira ad Avignone a
studiare teologia
. Due anni dopo, la sua protettrice Maria de Medici si pone alla guida di un gruppo di aristocratici in rivolta: richiamato a Parigi, Richelieu
compie un’abile mediazione fra il Re e sua madre, guadagnandosi la fiducia del sovrano
.

medico della peste
Si scontra duramente con gli
Ugonotti, protestanti francesi
dotati di un proprio esercito e considerati una minaccia per la monarchia. Richelieu guida personalmente
l’offensiva contro di loro
, che culmina nel vittorioso assedio di
La Rochelle
.
In politica estera il suo obiettivo principale è il
contenimento della casata degli Asburgo
, che governa in Spagna e nell’Europa Centrale. Dopo alcuni scontri per il controllo del Nord Italia,
Richelieu affronta direttamente i rivali nella Guerra dei Trent’anni
, conflitto che a quest’epoca oppone cattolici e protestanti in tutta Europa. Nonostante
Richelieu sia un cardinale cattolico
, per esigenze strategiche nel 1635 schiera la Francia al fianco dei paesi protestanti.
Richelieu dopo 18 anni di governo, muore a Parigi il 4 dicembre 1642. Ha 57 anni.
In Francia
dopo
Enrico IV
sale al trono
Luigi XIII
che insieme al
primo ministro Richelieu
cercano di instaurare
l'assolutismo regio
. Ma questa forma di governo si affermerà con
il successore
di Luigi XIII ossia
Luigi XIV
che sarà poi chiamato
il re sole
Versailles
Prima che la reggia fu costruita era un
rifugio di caccia
che sorgeva sulla valle paludosa dell'allora zona di Versailles dal quale poi prese il nome la reggia.
Nel 1671
la reggia di Versailles è
diventata la casa del sovrano e della nobiltà francese
, è il simbolo dell'assolutismo regio
Versilles sorgeva su più di
715 ettari e 2300 stanze
, all'interno del palazzo c'erano
200 orologi
d'oro,
6000 quadri e 2000 statue.
Le colonie olandesi
Nel 1600 il colonialismo
era legato alle compagnie commerciali privilegiate. Le compagnie a
capitale privato
diventarono i principali commercianti con le indie, infatti il commercio si sposto soprattutto
nell’oceano atlantico
.
Le colonie Olandesi si basavano soprattutto sul
controllo indiretto di un governo autonomo
, al quale la compagnia dava da vendere di
determinati prodotti.
Le compagnie privilegiate olandesi
impero coloniale
olandese
Le compagnie privilegiate olandesi n
ascono con la fusione delle compagnie navali
quando le Province Unite Ottennero l'indipendenza dalla Spagna.
Tra 1630 e il 1650
le compagnie privilegiate tolsero molte
fortezze commerciali al Portogallo
. La decadenza delle compagnie commerciali iniziò con la
svalutazione delle spezie e il rialzo dello zucchero e del caffè
, le compagnie entrarono in crisi anche per la
concorrenza inglese e francese
. Le colonie dopo ciò tornarono in mano allo stato.
simbolo della famiglia reale
L’Olanda in questo periodo era la
massima potenza commerciale
, e lo era diventata grazia al
colonialismo
oltre a
ll'esperienza nella navigazione
anche per il fatto che conoscevano bene tutti
i mercati europei
.
In Italia nel XVII secolo per la maggior parte del territorio
regnava la Spagna
. Intanto incombeva un
grande degrado economico
causato dallo
spostamento dei commerci
dal mediterraneo all'Atlantico, dalla peste e dalle pesanti tasse imposte dagli spagnoli. L'occupazione della spagna fu motivo
di malcontento
soprattutto
nel meridione
dove si crearono
molte rivolte
come quella creata
da Masaniello
a
Napoli nel 1647
Masaniello
Masaniello o Tommaso Aniello ha costituito
la rivolta di Masaniello
che aveva come
obbiettivo
fare in modo che
il vice re
tolse
tutti i tributi e le tasse
imposte
dagli spagnoli
. Dopo esserci riuscito il
vice re
lo elesse
capo del governo
, ma essendo
poco esperto
a governare fece
azioni senza motivo
che gli rovinarono
la reputazione
. Tanto che il vice re lo fece uccidere
Le scoperte
geografiche del XVI secolo
aprono nuovi
orizzonti
. Si sviluppa un
nuovo concetto del mondo
e nel XVII secolo ha inizio
la scienza moderna
: potente strumento
nelle mani dell’uomo
. Nasce quindi
il metodo scientifico
ed è la
classe borghese
che riesce ad applicarlo in maniera tecnica. La scienza moderna sostituisce altre
scienze antiche
quali:
l’astrologia, l’alchimia, la magia e la predizione del futuro
. Sempre ne XVII viene anche scoperta
la teoria eliocentrica con Copernico
che poi sostituira
la teoria geocentrica
sostenuta
dalla chiesa
, che si opporrà a molte teorie scientifiche scoperte in questo secolo.
Galileo
Fisico e astronomo
italiano, Galileo Galilei è ritenuto
il fondatore del metodo scientifico moderno
. Nel 1586 progetta la
bilancia idrostatica
, in grado di pesare oggetti immersi nell'acqua, e tre anni più tardi, a 25 anni, ottiene
una cattedra di matematica
all’Università di Pisa.

Le scoperte di galileo
la teoria eliocentrica
Il cielo che Galileo vede attraverso il telescopio è completamente diverso da come il sapere tradizionale lo concepisce. E soprattutto, calcolando i movimenti dei pianeti, è in grado di enunciare leggi che confermano la teoria eliocentrica. Le scoperte di Galileo fanno scalpore. Molti non le considerano valide perché ritengono che il cannocchiale alteri la realtà, ma nell'ambiente scientifico c’è grande entusiasmo: per far cessare il dibattito, la Chiesa condanna la teoria eliocentrica come eretica.
La caduta degli oggetti
Si dedica a studi di fisica, in particolare alla caduta dei corpi. Secondo gli studiosi dell'epoca, la velocità con cui un oggetto cade al suolo dipende dal suo peso. Galileo ritiene invece che tale velocità non dipenda dal peso, ma dalla resistenza che l'aria oppone all'oggetto. Scopre, così, il tempo di caduta non dipende dal peso. Mai prima d’ora uno scienziato aveva effettuato verifiche e misurazioni dei dati. Gli scienziati si limitavano a osservare i fenomeni naturali e formulare ipotesi per spiegarli.
Con la formulazione della
teoria eliocentrica
, che pone
il Sole al centro dell’Universo
, Nicolò Copernico segna a tutti gli effetti
l’inizio dell’astronomia

moderna
. Dopo molti studi Copernico arriva a
dimostrare scientificamente
che non è
la terra il centro dell’universo
attorno al quale
ruotano il sole e i pianeti
, come si è pensato finora, bensì il sole.
Teoria eliocentrica
Il sistema eliocentrico viene esposto dall’astronomo nella sua opera più importante, il De Revolutionibus orbium coelestium, cioè Sui moti di rivoluzione dei corpi celesti. Nella sua opera teorizza quattro novità sostanziali:

1. le orbite e le sfere celesti non hanno un centro unico.

2. il centro della Terra non è il centro dell’universo.

3. tutti i pianeti si muovono lungo orbite circolari che hanno il loro centro nel Sole.

4. e infine, il movimento del Sole dall’alba al tramonto è solo apparente, e rappresenta un effetto di un reale moto di rotazione che la Terra compie nel periodo di 24 ore attorno al proprio asse.
La causa delle sue scoperte

Questo insieme di scoperte rappresenta una vera e propria rivoluzione rispetto alle certezze sull’universo che l’umanità nutre da migliaia di anni. La notizia che la terra e i suoi abitanti non sono al centro del cosmo è ritenuta talmente potente da risultare destabilizzante a livello sociale. Anche la chiesa di roma ovviamenteoscurava questa teoria. È grazie a Galileo Galilei, convinto sostenitore della teoria, se nei decenni successivi il sistema copernicano diventerà il passo fondamentale per lo sviluppo delle scienze astronomiche. Copernico muore il 24 maggio 1543, all’età di 70 anni.
Copernico
Newton
Isaac Newton è un
fisico e matematico inglese
. Newton
nasce
il 25 dicembre 1642 a Woolsthorpe,
in una famiglia di piccoli proprietari terrieri
. A 19 anni entra alla prestigiosa università di Cambridge. Newton muore a Londra il 20 marzo 1727, a quasi 85 anni.
le approssimazioni infinitesimali
Il calcolo infinitesimale elaborato da Newton permette di ridurre al minimo l’approssimazione. È un grande passo avanti in campo matematico. Grazie a questa intuizione Newton.
Il telescopio riflettente
Dall’anno successivo si dedica allo studio dell’ottica. È il primo a dimostrare che la luce è la somma di tutti i colori visibili all’occhio umano.
Inoltre realizza il telescopio riflettore: uno strumento che consente una visione più limpida rispetto ai telescopi dell’epoca, e che sarà il prototipo dei telescopi moderni.
La legge di gravità
Da quel giorno Newton comincia a chiedersi: perché la Luna non cade sulla Terra come le mele cadono dagli alberi? A 45 anni pubblica i Principi matematici della filosofia naturale In quest’opera Newton introduce le tre leggi universali del moto e afferma che tutti i corpi sono legati tra loro da una forza che si manifesta in un’attrazione direttamente proporzionale alla massa dei corpi.
È la prima descrizione della forza di gravità.
situazione europea dopo la guerra dei trent'anni
La guerra dei trent'anni
Questo conflitto iniziò con la
defenestrazione di Praga
, ossia quando il prossimo
imperatore
tolse la
libertà di culto ai boemi
. Dopo questo
i boemi
si ribellarono non riconobbero
Ferdinando II
come re ma
elessero Federico V
. Questa rivolta fu poi risolta con
la vittoria dell'impero nel 1620
con la battaglia della montagna bianca
La fase Boemo-Palatina
La fase danese
Questa parte ebbe come protagonista
il re danese Cristiano IV
che però fu sconfitto dalle truppe imperiali e furono frustati
i suoi progetti egemonici
Cristiano IV
La fase svedese
Questa parte inizia con
il rifiuto dell'editto di restituzione
da parte
dei protestanti
e lo schieramento
della Svezia di Gustavo Adolfo
dalla parte dei protestanti. Dopo alcune vittorie
Gustavo Adolfo muore in battaglia
e dopo la sua morte
la Svezia
perse contro gli
Asburgo spagnoli a Nordinghen
Gustavo Adolfo
La fase francese
Temendo
l'accerchiamento da parte degli Asburgo
e la nuova fase di
politica di potenza
emanata
da Richelieu
, la Francia entrò in guerra e diede
la svolta al conflitto
. Per la Francia fu un successo invece per gli Asburgo fu una disfatta e dopo la sconfitta contro i francesi si giunse alla
pace di Vestfalia

che pose fine al conflitto
Cardinale Richelieu
Ferdinando II
Federico V
L'ITALIA
L'OLANDA
L'INGHILTERRA
LA FRANCIA
SACRO ROMANO IMPERO GERMANICO
LA SPAGNA
IL SECOLO D'ORO
Dopo essere stata per un lungo periodo lo
stato più ricco d'europa
, cade in una
profonda crisi
. Questa fu causata dallo
svalutamento dell'oro e dell'argento
proveniente
dalle americhe
, infatti questo svalutamento provocò
il rialzo dei prezzi
. La decadenza spagnola fu anche causata
dall'indebitamento dei regnanti
per il continuo bisogno di soldi per
sostenere le guerre
, questi
debiti
alcune volte non furono
ripagati
e dovette dichiarare ripetutamente
bancarotta
in arancione la Spagna nel XVII secolo
Bandiera della Spagna
Fonti
Treccani online
BPM storia
Ovo.com
Repetita.org
Libro di testo
Redattori
Marco C.
Andrea C.
I
problemi economici spagnoli
non imperdirono la grande
fioritura artistica, letteraria e culturale
del 1600 spagnolo che proprio per questo motivo fu chimato
"siglo de oro" ovvero secolo d'oro
. Fu nel seicento che il grande scrittore
Miguel de Cervantes
scrisse il suo
Don Chiscotte della Mancia
Don Chisciotte e Sancio Panza
Don Chisciotte che combatte contro delle pecore che credeva fossero nemici
Don Chisciotte e Sancio Panza
Andrea
Marco
Marco
Marco
Andrea
Marco
Andrea
Full transcript