Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Alla scoperta del "pi"

Sulle tracce del numero più emblematico - discovering pi
by

Peppe Galti

on 28 November 2015

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Alla scoperta del "pi"

Alla scoperta del
Pi

Chi ha scoperto il "pi"?
La
scoperta del "pi"
, nonostante il valore fosse stato teorizzato in passato, si fa risalire ad
Archimede di Siracusa
(Magna Grecia-Mediterraneo), il quale cercò di calcolare la lunghezza della circonferenza per mezzo del perimetro dei poligoni inscritti e circoscritti. Le misure di tali perimetri si avvicinavano sempre più tra loro con l'aumentare del numero dei loro lati, permettendo di restringere sempre più l'intervallo entro il quale dev'essere compresa la misura della circonferenza che si desidera trovare. Per tale via, giunto a
96 lati
, egli riuscì quindi a stabilire due valori tra i quali "pi" è compreso:
(3+10/71) <p < (3+1/7)
. Il primo dei due valori vale 3,1408..., mentre il secondo vale 3,1428...
Cos'è il "Pi day" ?
E' il giorno dedicato al Pi greco e si celebra ogni
14 marzo
: la scelta è ispirata dalla grafia anglosassone del numero
3.14
(per la data), che indica l'approssimazione ai centesimi della costante. Alcuni celebrano la festa dalle ore
15:09
, in modo da adeguarsi all'approssimazione 3.14159.
La prima celebrazione del "Pi Day" si tenne nel
1988
all'
Exploratorium
di San Francisco, per iniziativa del fisico americano
Larry Shaw
e da quel momento, diffusasi sul web e tra verie comunità, ha coinvolto l'intero mondo matematico e lo stesso Google, che nel 2010 ha creato un doodle per il pi.
Per che cosa usiamo il "pi"?
L'uso del pi greco in matematica e fisica è riscontrabile nelle formule riguardanti il cerchio e la circonferenza.
Circonferenza:
Area del cerchio:
(Fisica)periodo di oscillazione del pendolo:
Volume della sfera :
Volume del cilindro:
Realizzato da:
Giuseppe Galtieri
(storico)
Francesco L'Episcopia
(coordinatore)
Florindo Taffarel
(matematico)
Cos'è il "pi" ?
Pi
è la lettera greca usata per indicare il valore più enigmatico della matematica:
3,14159
...
E' un numero
irrazionale
, cioè non può essere espresso come il quoziente di due numeri interi. E 'anche un numero
trascendente
, ovvero non può essere espresso come una radice di un'equazione.
E' il valore ottenuto dal
rapporto
tra la lunghezza di una
circonferenza
e il suo
diametro
.
"Poiché π è un numero trascendente, quadrare il cerchio non è possibile in un numero finito di passi usando riga e compasso".
Qual è la storia del "pi"?
Il "pi greco" vanta una storia di più di 4.000 anni (ancor prima di Archimede) , caratterizzati da una continua ricerca ancora irrisolta del suo effettivo valore decimale.

Ripercorriamo nel tempo la storia del "pi":
Intorno al
2.000 a.C
gli antichi
Babilonesi
(nel Vicino Oriente- Asia) calcolarono come in un cerchio la lunghezza della circonferenza fosse circa il triplo del diametro, ottenendo come valore di "pi"
3,125
.
Attorno al
1650 a.C
gli
Egizi
(in Egitto-Africa) calcolarono l'area di un cerchio da una formula che ha dato come valore approssimativo di "pi"
3,1605
.
Nel
II sec
. d.C
Tolomeo (in Egitto)
diede come valore di "pi"
3,1666
Zu Chongzhi
(429-501 d.C- Cina), un brillante matematico e astronomo cinese, pur non conoscendo il metodo di Archimede, grazie a numerose calcoli di radici quadrate riuscì a ricavare come valore di"pi"
3,14159
...
Contemporaneo a Chongzhi, fu l'indiano
Aryabatha
che approssimò il valore a
3,1416
I Matematici iniziarono a usare la
lettera greca π nel 1700
. Introdotto da
William Jones
nel 1706, l'uso del simbolo fu reso popolare da Leonhard
Eulero
, che lo ha adottato nel
1737
.
Tra il 1700 e il 1800 si scoprì l'irrazionalità del numero, che tutt'oggi risulta di valore infinito.
-Larry Shaw
Perché e in che modo le persone festeggiano il "Pi day"?
Questo numero ha talmente appassionato i matematici del mondo, che in suo onore si celebra ogni anno il "Pi day". Si festeggia in diversi modi : vediamoli!
Mangiando cibi ispirati al "pi": la torta (pie), la pi(zza) con il simbolo della costante.
Creando un ambiente "pi" greco:
• Indossando una maglietta con il pi greco.
• Indossando o usando accessori con pi greco (tazze, cover per cellulare..)
• Cambiando lo sfondo del telefono o del computer con un'immagine ispirata a pi greco.

Cantando o scrivendo canzoni e poesie sul pi greco.
Organizzando corse (di 3,14 km) o giochi a tema
Dove possiamo trovare il "pi" al di fuori dell'aula di matematica?
Augustus De Morgan
a tal proposito scrisse “questo misterioso 3,14159…che entra da ogni porta e da ogni finestra e che si trova sotto ogni tetto”. In effetti lo riscontriamo persino nella
Bibbia
dove assume il valore di 3.
Full transcript