Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

scheda libro Marcovaldo

No description
by

benedetta barchi

on 12 September 2012

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of scheda libro Marcovaldo

Italo Calvino Marcovaldo I particolari Autore: Italo Calvino
Titolo: Marcovaldo
Genere: Raccolta di racconti
Anno di produzione e luogo: 1963 Milano Marcovaldo
Figli di Marcovaldo
Astolfo: il vigile I personaggi del racconto:
il bosco sull'autostrada Era una serata molto fredda e a casa di Marcovaldo mancava la legna per riscaldarla . Decise allora di andarla a cercare in città, ma ne trovò ben poca. Nel frattempo anche i suoi figli erano andati in cerca di un bosco e arrivati vicino all' autostrada, non avendo mai visto un albero, scambiarono l'insieme dei cartelli pubblicitari per un bosco.
Quando Marcovaldo arrivò a casa vide i bambini che avevano appena acceso il fuoco nel camino e chiese loro dove avessero trovato tutta quella legna. Si recarono quindi in autostrada per tagliare più cartelli pubblicitari possibile.
Quella sera il miope poliziotto Astolfo, si rese conto della presenza di alcune persone in autostrada ma non portando gli occhiali per paura di rovinare la propria carriera, scambiò Marcovaldo e i suoi figli per le persone raffigurate nei cartelli pubblicitari. Trama: il bosco sull'autostrada Questo racconto ci fa riflettere sul fatto
che chi vive e cresce in città non conoscerà mai una vera dimensione naturale.
Nonostante i vantaggi che offre la civiltà a Marcovaldo e ai suoi figli manca il contatto diretto con la natura. Messaggio: il bosco sull'autostrada Questo racconto mi ha fatto divertire perchè presenta situazioni molto strane ed insolite.
Questa e altre novelle mi hanno fatto capire che anche nella povertà è possibile vivere
con dignità e serenità. Giudizio: il bosco sull'autostrada Group Group Member Member Member Member Member Member Member (cc) photo by theaucitron on Flickr (cc) photo by theaucitron on Flickr copy paste branches if you need more.... L' elenco degli altri racconti di Marcovaldo:
funghi in città
la villeggiatura in panchina
il piccione comunale
la città smarrita nella neve
la cura delle vespe
un sabato di sole,sabbia e sonno
la pietanziera
il bosco sull' autostrada
l' aria buona
un viaggio con le mucche
il coniglio velenoso
la fermata sbagliata
dov'è più azzurro il fiume
luna e gnac
la pioggia e le foglie
Marcovaldo al supermarket
fumo,vento e bolle di sapone
la città tutta per lui
il giardino dei gatti ostinati
i figli di Babbo Natale Personaggi del racconto: funghi in città
Marcovaldo
Amadigi: spazzino
Figli di Marcovaldo Trama
funghi in città Marcovaldo, andando al lavoro come tutti i giorni scopre dei funghi cresciuti in un'aiuola vicino alla fermata del bus. Crede di poter ritrovare un angolo di natura anche in città. Arrivato a casa Marcovaldo dice tutto alla famiglia e assicura tutti che il giorno dopo sarebbe andato a prenderli. La notte piovvigglinò e il giorno dopo si svegliò e scese per raccogliere i funghi. Si fermò davanti all' aiuola la stessa dove il giorno prima ne aveva visto tantissimi. Notò delle persone passare con il cesto colmo di funghi e corse a prenderli. Pochi giorni dopo molta gente si ritrovò all'ospedale nella stessa corsia, I funghi erano velenosi. Messaggio: funghi in città Giudizio: funghi in città Questa novella mi ha fatto sorridere molto, perchè è ironica e ricca di momenti spassosi. Mi ha fatto riflettere l' atteggiamento del protagonista che cerca un angolo di natura anche in città. Ciò che mi fa più tenerezza è l'atteggiamento di un uomo semplice che si stupisce come un bambino di fronte ai fenomeni naturali e sembra non accorgersi della vera realtà in cui vive. In questo racconto si posso riconoscere due mondi diversi: la civiltà, rappresentata
dalla città, e la natura, rappresentata dai funghi. Marcovaldo vive e lavora in città ma ricerca continuamente la natura, mentre Amadigi incarna la città che distrugge la natura.
Il fatto che i funghi siano spuntati proprio in un'aiuola in città, fa immaginare che in fondo,
questi due mondi possano convivere.
Ma visto che alla fine i funghi si rivelano velenosi, ciò rende impossibile l'ipotesi precedente.
La natura e la civiltà sono due mondi in contrapposizione.
Full transcript