Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

ILIADE

No description
by

angela artioli

on 16 December 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of ILIADE

L'antefatto mitico
IL POEMA DELLA GUERRA
La concezione del nemico
Il contenuto dell'opera
ILIADE
L'iliade ,il più antico dei poemi omerici , narra della guerra condotta dai greci contro la città di troia, che si trova in asia minore. Scopo della guerra era di riportare ELENA, moglie del re di sparta MENELEO, in patria.
Il poema si concentra tuttavia su un solo episodio legato all' IRA di Achille, il più valoroso degli eroi greci
Vi si narrano battaglie e duelli degli eroi greci e troiani che, con il loro valore si procurano gloria e onore
Il poema descrive la realtà sociale dell'età micenea, una società aristocratica in cui le qualità più ammirate erano la forza fisica e il coraggio militare. Achille, e come lui Ettore e gli altri guerrieri, rappresenta un preciso ideale umano. Per l'eroe omerico ciò che più conta è il raggiungimento della gloria individuale.
Per loro la vita significa compiere grandi azioni oppure morire con onore (avere fatto delle azioni buone ). Ma nel caso di Ettore l'importanza dei sentimenti che lui prova.
L'ideale eroico è vivo non solo nei greci, ma anche nei Troiani. Il poeta descrive i troiani come nemici ma non li considera nè più deboli e nè diversi dai greci.
Questa visione non rispetta la realtà storica perchè i greci non si sentivano ancora un popolo unico e superiori dagli altri e non esistevano ancora le contrapposizioni tra oriente e occidente.
Achille, infuriato perchè Agamennone gli ha sottratto la schiava Briseide rifiuta di continuare a combattere. La guerra volge per questo motivo a favore dei Troiani quando Patrocollo, fedele amico Achille, viene ucciso in battaglia da Ettore. Allora Achille, per vendicarsi, tornò in battaglia e con altre divinità uccise Ettore.
I Greci intendevano così vendicarsi dell'offesa
ricevuta da paride, figlio del re di Priamo.
Egli infatti, dopo che era stato accolto dal re di sparta Menelao, fratello di Agamennone ,al momento di andarsene aveva conquistato e portato con se a Troia Elena , la moglie del suo ospite.
Elena
Achille, lanciò una mela d'oro sul banchetto nuziale con inciso sopra "alla più bella" e tutte le dee se la contesero. Zeus allora fece decidere a Paride a chi fosse spettato quel titolo, che decise che la più bella era Afrodite. In cambio, quest'ultima fece innamorare Elena di Paride.
Afrodite
La trama del poema
Apollo scatenò una epidemia in un campo Greco per punire Agamennone.
Agamennone
Apollo
Come termina la guerra
L'iliade non racconta della caduta della città
di Troia che è invece argomento di altri poemi di minore importanza, in parte perduti.
Achille
Paride
Achille fu ucciso da Paride aiutato da Apollo

Tra mito e storia
I protagonisti dell'Iliade sicuramente non sono storici, ma la vicenda narrata nel poema non è solo merito della fantasia di Omero .
studi archeologi condotti nel XIX
dal tedesco Heinrich Schliemann
Heinrich Schliemann
Omero
maschera funebre d'oro
Gli eroi greci e troiani
I personaggi dell'Iliade sia Greci che i Troiani, sono in genere piutosto statici, rappresentano forme diverse di uno stesso ideale umano: l'eroe, forte in guerra e sempre in cerca di gloria e onore.
Tra i Greci , il protagonista è Achille ed è un
uomo semidivino, figlio di Peleo e della dea marina
Teti.
Le figure femminili
Nel poema compaiono anche figure femminili
Tra queste vi è Elena, ed la più bella delle donne mortali, figlia di Zeus.
Gli dei omerici
Nel poema gli dei intervengono spesso nelle vicende umane, schierandosi a favore dell'uno o dell'altro.
Elena
Zeus
finito
L'ideale eroe
Full transcript