Loading presentation...

Present Remotely

Send the link below via email or IM

Copy

Present to your audience

Start remote presentation

  • Invited audience members will follow you as you navigate and present
  • People invited to a presentation do not need a Prezi account
  • This link expires 10 minutes after you close the presentation
  • A maximum of 30 users can follow your presentation
  • Learn more about this feature in our knowledge base article

Do you really want to delete this prezi?

Neither you, nor the coeditors you shared it with will be able to recover it again.

DeleteCancel

Make your likes visible on Facebook?

Connect your Facebook account to Prezi and let your likes appear on your timeline.
You can change this under Settings & Account at any time.

No, thanks

Copy of Untitled Prezi

No description
by

irene fulgione

on 5 February 2013

Comments (0)

Please log in to add your comment.

Report abuse

Transcript of Copy of Untitled Prezi

Il Fedro è un dialogo platonico dove l'eros è trattato come una forma di follia che ha le basi sull'irrazionale. La forma più pura dell'eros è quella che si distacca completamente dai desideri e dai bisogni corporei. Il cavallo bianco e le sue virtù: Bellezza e prestanza fisica Amante di onore ma con temperanza e pudore. Compagno dell'opinione veritiera. Obbediente all'auriga. Il cavallo nero e i suoi vizi: Compagno di tracotanza e di vanteria. Sordo Disubbidiente all'auriga L'auriga:
colui che ha le redini dei cavalli: L'anima dell'amante si riscalda, si colma di eccitazione e di desiderio Il cavallo bianco è frenato dal pudore e si trattiene Il cavallo nero costringe gli altri ad avvicinarsi all'amato e a ricordarsi dei piaceri afrodisiaci L'amante all'inizio resiste, ma poi cede e si avvicina all'amato per scorgerne la folgorante visione Quando l'auriga VEDE l'amorosa visione Ma l'auriga alla visione dei piaceri afrodisiaci contrappone la natura della bellezza e impaurito frena i cavalli violentemente Il cavallo bianco
rispetta l'auriga
e inonda l'animo di
sudore per lo sgomento
e per la vergogna Il cavallo nero si scaglia contro i compagni rimproverandoli di aver abbandonato l'accordo per viltà e fiacchezza Il cavallo nero allora costringe nuovamente gli altri ad avanzare attraverso la violenza verso l'amato Ma l'auriga spaventato più di prima ritira indietro con violenza le redini il morso insanguina la lingua e le mascelle dell'aggressivo cavallo infliggendogli profondi dolori dopo aver subito lo stesso trattamento il cavallo nero desiste alla sua aggressività e reso umile dall'auriga ne segue la guida Perciò quando l'anima dell'amante scorge l'amato muore di paura con la finale conseguenza che l'anima dell'innamorato segue pudica l'amato Nell'amante il cavallo nero si scontra con l'auriga e trae piccoli godimenti in cambio di grandi travagli, mentre nell'amato il cavallo nero è in preda all'incertezza e, turgido di desiderio, abbraccia, bacia, tocca e sta a letto insieme all'amante Egli ama dunque ma NON sa cosa e perchè, e rivede nell'amante se stesso, perciò quando lui è presente cessa la sofferenza, mentre quando lui è lontano lo desidera L'auriga e il compagno di giogo cercano comunque di resistere a questi desideri Ma quando l'amante persiste nel dimostrare affetto e si avvicina sempre più, l'amato viene colpito dallo sgorgare del flusso di desiderio(µ), ne viene riempito e il flusso fuoriesce da lui per la grande quantità Ma dopo averlo ammesso
l'amato è turbato dalla benevolenza dell'amante perchè è a lui sconosciuta L'amante finalmente ammette l'amore e diventa come un dio attorniato da amici che si prendono cura di lui Se prevalgono gli aspetti
migliori del pensiero,
che conducono all'amore
della sapienza, il singolo
vive una vita beata in cui
si sente padrone di se stesso,
avendo liberato le virtù
e non i vizi nel suo
animo E al termine della vita diventa alato e leggero avendo vinto la gara il cui premio è un bene maggiore della saggeza umana e della follia divina E al termine della vita ,SENZA ALI, ma con l'impulso a metterle escono dal corpo e riportano un premio non piccolo della loro follia amorosa Queste due anime amiche conducono la loro vita l'uno per l'altro sia durante che dopo l'amore ritenendo di aver dato e ricevuto i massimi pegni di fede se questa scelta "beata" venisse portata a compimento verrebbe ripetuta raramente visto che non è approvata dalla totalità del pensiero se invece si trascorre la vita in modo volgare, priva di sapienza, ma di onore permettendo ai cavalli neri delle due anime di effettuare la scelta "beata" E' la legge che non più verso l'oscurità e il cammino sotterraneo vadano coloro che hanno già iniziato il cammino sotto il cielo, ma trascorrendo una vita luminosa, siano felici viaggiando l'un in compagnia dell'altro e diventino, quando lo diventino, alati grazie all'amore. E come un soffio di vento o una eco, rimbalzando
da superfici levigate e solide, viene rinviata al punto di emissione, così il flusso della bellezza arrivando nuovamente al bell'amato attraverso gli occhi, che sono la via naturale per arrivare all'anima, come vi è giunto e l'ha eccitata al volo, irrora i condotti delle ali, stimola il formarsi delle ali e colma d'amore l'anima, a sua volta, dell'amato. AMORE PAURA SENTIMENTI Bruttezza fisica Fine.
Chiara Besoli
Francesca Centomo
Irene Fulgione
Eleonora Galvanin
Domenico Policastro
Full transcript